Questo sito utilizza la Creative Commons License l Privacy e Note Legali l Author Mist. Loto
Iscriviti ai Feed di Mist. Loto
Iscriviti ai Feed di Mist. Loto
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
UTILITA' PC
CATEGORIE
.....................................................
I POST PIU' LETTI
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
Cerca sul web
Mist. Loto
.....................................................
Segui il blog via mail
Segui su Twitter
archivio
Contatti
Ricerca sul Web
Se nell'amicizia si ricerca un utile, per ottenerlo si andrà contro l'amicizia stessa.
                        Seneca
           

.....................................................
Agostino D’Ippona, con una capacità stupefacente, durante la sua vita, ha spiegato con semplicità la maggior parte delle inquietudini e delle insoddisfazioni dell’anima umana, trovandone una spiegazione e, di conseguenza, il modo per risolverle; sebbene sia vissuto nel 300 d.C. i suoi pensieri risultano essere ancora molto attuali. In questo sito puoi scaricare i suoi testi gratuitamente.

       www.augustinus.it

Sant' Agostino d'Ippona
BENESSERE INTERIORE
PERSONAGGI
O
Powered by Netsons
29/08/2014
LEGAMI EMOTIVI
20/08/2014
IL CIBO
Anche la persona che si sente più sola al mondo ha dei legami emotivi con qualcuno.
Spesso non ne siamo consapevoli, pensiamo di essere assolutamente "liberi" e scollegati da chiunque altro ma ognuno di noi ha dei legami emotivi che lo legano a qualcuno.
I legami emotivi si instaurano anche senza il nostro consenso, sono legami istintivi che ci uniscono ad una persona e ci impediscono, in un modo o nell'altro, di agire come se questo legame non esistesse e ci rendono, quindi, dipendenti da qualcun altro.

Ci sono legami emotivi molto stretti, come quelli che ci legano ad un familiare o un amico; anche se non ce ne rendiamo conto, molte, moltissime nostre scelte ed azioni vengono fatte non in piena libertà ma sotto il condizionamento invisibile che questi stretti legami emotivi creano nella nostra psiche e nel nostro cuore.
Esistono però anche legami emotivi che ci uniscono agli altri con una "corda lunga", legami inconsci con persone che magari hanno fatto parte della nostra vita per un po' e che ora sono lontane o sono addirittura morte. Un esempio tipico di questi legami emotivi sono tutti i condizionamenti sentimentali che viviamo nel presente a causa di un amore passato finito male.

La cosa che da un po' da pensare dei legami emotivi è che non sono una nostra libera scelta e molte volte finiscono per spingerci in una direzione che non avremmo scelto se fossimo stati liberi da quella corda invisibile che ci lega agli altri e che ci trascina da una parte piuttosto che da un'altra.
Capita nella vita di non sapere neppure quanto quella corda sia lunga; spesso pensiamo che i nostri legami emotivi ci permettano maggiore libertà di movimento ed invece ci ritroviamo fermi, impossibilitati ad andare oltre.
Anche se i legami emotivi visti da questa prospettiva possono quasi far paura bisogna anche considerare il lato bello e positivo di questi legami; i legami emotivi sono indispensabili alla vita perché sono proprio loro che, nei momenti più difficili, ci permettono di avere un appiglio per evitare di cadere a fondo...


I feed di Mist. Loto
Il cibo
Da un po' di tempo sto seguendo con molto interesse lo sviluppo di una bevanda nutrizionale chiamata "soylent". Il suo inventore Rob Rhinehart, è un giovane ingegnere che, attraverso delle ricerche mirate sulle esigenze nutrizionali del corpo umano, ha creato questo cibo alternativo, che punta a diventare un vero e proprio  sostituto del cibo come lo abbiamo sempre conosciuto.

Sostanzanzialmente in questa possibile alimentazione del futuro non c'è più alcun cibo ma soltanto i nutrimenti del quale il corpo ha bisogno per restare efficiente in tutte le sue funzioni.  Personalmente la trovo un'idea molto valida; se il soylent dovesse rivelarsi salutare sul lungo termine, moltissimi problemi potrebbero essere risolti.
Il soylent potrebbe essere utile nelle zone del mondo dove esiste ancora un'alta mortalità per fame, è un cibo economico, si conserva fuori dal frigo ed è facile da trasportare. Risolverebbe i problemi di obesità; togliendo la golosità legata al cibo non esisterebbero più persone in sovrappeso. Farebbe guadagnare tempo; quanto tempo perdiamo nel fare la spesa e preparare pranzi, cene e merende? E poi eviterebbe lo sfruttamento eccessivo delle risorse naturali e, in un mondo in continua espansione demografica , sarebbe davvero importante.

Eppure, parlandone con altre persone, mi sono reso conto che il cibo è in cima alla classifica degli interessi e non un semplice mezzo di sostentamento. In molti hanno sostenuto che il piacere del cibo è irrinunciabile, che non si potrebbero più fare cene romantiche nè uscire a mangiare una pizza con gli amici, che non si potrebbero più prendere i cornetti caldi al bar nè gelati in riva al mare. Così mi sono reso conto che il cibo nella vita delle persone ha un'importanza che va ben oltre il semplice nutrimento e che occupa gran parte dei pensieri e delle preoccupazioni giornaliere, è una forma di appagamento emotivo.
Il  fatto che il cibo ricopra un ruolo così predominante mi fa pensare,  mi stupisce che molte persone non possano immaginare un modo alternativo di vivere la propria vita e coltivare i propri rapporti interpersonali; possibile che il cibo possa essere fonte di così grande soddisfazione? Non sarebbe meglio investire il proprio tempo in qualcosa di più "alto"?
E tu che rapporto hai con il cibo?

Legami emotivi