Questo sito utilizza la Creative Commons License l Privacy l Author Mist. Loto
Iscriviti ai Feed di Mist. Loto
Iscriviti ai Feed di Mist. Loto
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
UTILITA' PC
CATEGORIE
.....................................................
I POST PIU' LETTI
.....................................................
.....................................................
.....................................................
.....................................................
Cerca sul web
Mist. Loto
.....................................................
Segui il blog via mail
Segui su Twitter
archivio
Contatti
Ricerca sul Web
Se nell'amicizia si ricerca un utile, per ottenerlo si andrà contro l'amicizia stessa.
                        Seneca
           

.....................................................
Agostino D’Ippona, con una capacità stupefacente, durante la sua vita, ha spiegato con semplicità la maggior parte delle inquietudini e delle insoddisfazioni dell’anima umana, trovandone una spiegazione e, di conseguenza, il modo per risolverle; sebbene sia vissuto nel 300 d.C. i suoi pensieri risultano essere ancora molto attuali. In questo sito puoi scaricare i suoi testi gratuitamente.

       www.augustinus.it

Sant' Agostino d'Ippona
BENESSERE INTERIORE
PERSONAGGI
O
Powered by Netsons
28/07/2014
GIUSTO O SBAGLIATO
21/07/2014
VECCHI GIOCHI
In linea generale sembra facile comprendere cosa è giusto o sbagliato; quello che però molte persone stentano a comprendere è che il concetto di giusto o sbagliato può variare a seconda delle circostanze, delle persone e delle intenzioni che, non sempre, sono così evidenti.

Esiste una breve storia zen a tal proposito che potrebbe intitolarsi proprio "giusto o sbagliato".
Arrivavano allievi da tutto il Giappone per assistere al ritiro di meditazione di Bankei che si svolgeva nell'arco di diverse settimane. Durante uno dei seminari un allievo fu sorpreso a rubare. Il fatto fu riferito a Bankei con l'esplicita richiesta di cacciare il ladruncolo ma Bankei lasciò perdere.
L'allievo tornò a rubare e fu nuovamente colto in flagrante ma, ancora una volta, Bankei ignorò il fatto.
Tutti gli altri allievi si arrabbiarono, non lo trovavano giusto nei loro confronti, e presentarono una petizione nella quale affermavano che, qualora il ladro non fosse stato allontanato, se ne sarebbero andati tutti.
Dopo aver letto la petizione Bankei convocò tutti gli allievi e disse loro: "Voi sapete cosa è giusto, ma a chi non sa distinguere il giusto dallo sbagliato, chi glielo insegnerà, se non lo faccio io? Voglio che resti qui anche se voi sceglierete di andare via.". L'allievo che aveva rubato scoppiò in lacrime e sia lui che tutti gli altri compresero fino in fondo la lezione del Maestro.

In questo caso il giusto o sbagliato si alternavano nel perdono e nella punizione; è giusto o sbagliato punire i malfattori? E' giusto o sbagliato perdonarli? E' giusto o sbagliato applicare gli stessi modelli di pensiero a tutti?
A volte un comportamento sbagliato può essere corretto utilizzando un metodo considerato altrettanto sbagliato dalla maggioranza come, in questo caso, il perdono.
Solo la nostra coscienza ed i nostri valori morali possono indicarci la via sicura per riconoscere cosa è giusto o sbagliato in tutto quello che succede intorno e dentro di noi; sta alla nostra intelligenza saper distinguere correttamente, al di la di quello che ci hanno abituato a considerare giusto o sbagliato.

I feed di Mist. Loto
Vecchi giochi
Inevitabilmente anche i vecchi giochi, come molte altre cose di qualche decennio fa, hanno subito delle trasformazioni a causa del progresso della tecnologia. Per dirla tutta la maggior parte dei vecchi giochi è quasi completamente sparita, soprattutto a partire dalla comparsa dei primi computer nelle case dei bambini.
Fino a qualche decennio fa i bambini di tutt'Italia si divertivano nei cortili con vecchi giochi che richiedevano la partecipazione di più soggetti; nascondino, mosca cieca, un due tre stella, la bella statuina, lo schiaffo del soldato, campana, strega comanda color, ruba bandiera e palla prigioniera sono solo alcuni dei vecchi giochi più famosi che ricordo bene.

Oltre a questi vecchi giochi che molti di voi ricorderanno bene, c'erano anche molti altri giochi tipici dei maschietti; come non ricordare tutti i vecchi giochi legati alle figurine che venivano vinte grazie all'abilità ed alla fortuna dei giocatori? La stessa cosa vale per i vecchi giochi con le biglie che spesso facevano passare interi pomeriggi di divertimento ai bambini.
Per quanto riguarda invece i vecchi giochi da bambine, il salto alla corda e l'hula-hop erano i giochi maggiormente diffusi.

Ai nostri tempi di questi vecchi giochi resta solo il ricordo; i bambini di oggi, essendo nati nell'era dei computer e di internet, sono inevitabilmente legati alla tecnologia.
Il modo di giocare dei bambini di oggi, rispetto ai vecchi giochi, è radicalmente cambiato. Se una volta i vecchi giochi si facevano tutti insieme all'aperto, correndo, sudando e gridando, oggi i bambini giocano prevalentemente da soli davanti ad uno schermo ed attraverso internet socializzano virtualmente con altri bambini comodamente da casa.

Difficile valutare cosa sia meglio visto che ogni epoca è caratterizzata dal suo grado tecnologico di sviluppo; quello che è certo è che una volta, con i vecchi giochi, si conduceva una vita all'aperto che permetteva ai bambini di svolgere attività fisica divertendosi mentre oggi i giochi tecnologici sollecitano maggiormente il lato celebrale dei bambini che infatti sono molto più "svegli" e precoci rispetto ai bambini del passato.
Oggi l'attività fisica dei bambini passa obbligatoriamente attraverso attività "programmate" a scuola o in palestra quali il nuoto, il calcio, la danza etc.
Qualcuno di voi ricorda con nostalgia qualche vecchio gioco?



Giusto o sbagliato