Home / Alimentazione e Dieta antitumorale / Vitamina A Proprietà

Vitamina A Proprietà

Condividi

Vitamina A Proprietà

La vitamina A è una vitamina liposolubile con importanti proprietà che svolge diverse funzioni nel nostro organismo. Sebbene sia molto importante per le funzioni del nostro organismo è bene non eccedere nelle dosi, in quanto può rivelarsi tossica.

La vitamina A ha due fonti o gruppi principali: il primo gruppo è quello dei retinoidi ed è costituito dalla vitamina A preformata che si trova nei prodotti di origine animale come carne, pesce, pollame e latticini. Questo tipo di vitamina può accumularsi nel corpo e diventare tossica.

Il secondo gruppo è quello dei carotenoidi ed è costituito dalla pro-vitamina A che si trova negli alimenti di origine vegetale. Il tipo più comune di pro-vitamina A è il beta-carotene che viene utilizzato e trasformato dal nostro organismo in vitamina A. Questo tipo di vitamina è solubile in acqua, non si accumula nel corpo e difficilmente dà luogo ad effetti tossici.

Questo composto si deteriora con il calore della cottura e, per essere assorbita correttamente dall’organismo, non deve essere consumata insieme all’alcool, al fumo, al caffè e agli antibiotici.

Le Proprietà della Vitamina A

Vitamina A Proprietà
Vitamina A Proprietà

Produzione delle cellule: è coinvolta nel processo di produzione di gran parte delle cellule dell’organismo umano, tale processo prende il nome di differenziazione.

Fa bene agli occhi: ha importanti proprietà per la salute dei nostri occhi e quindi della vista. Uno dei primi sintomi dovuti alla carenza di questa vitamina è la difficoltà visiva al crepuscolo.

Ossa e denti: le sue proprietà sono utili anche alla salute delle ossa, alla crescita dei denti ad alla salute dei capelli.

Morbillo: nei casi di morbillo si rivela molto importante perché, in caso di carenza, può portare a gravi complicazioni, come ad esempio la polmonite.

Acne: è stato accertato e dimostrato da studi scientifici che questa vitamina ha effetti benefici nella cura dell’acne. Nei casi gravi di acne e di psoriasi vengono prescritte pillole e creme contenenti una forma sintetica di vitamina A che ha dimostrato risultati incoraggianti nei confronti di altri disturbi della pelle, come ad esempio le verruche. L’eventuale assunzione di integratori va fatto però sotto controllo medico per evitare complicazioni di ogni sorta, in particolar modo per le donne in gravidanza.

Gravidanza: giuste dosi di vitamina A sono necessarie per il normale sviluppo dell’embrione e del feto.

Sistema immunitario: questa vitamina svolge un ruolo fondamentale nel buon funzionamento del sistema immunitario, nella crescita dell’organismo e nella guarigione dalle ferite.

Fa bene alla pelle: ha proprietà molto importanti anche per la salute della nostra pelle e delle varie mucose presenti nel nostro corpo.

Sfera sessuale: anche se non dimostrate completamente, si suppone che questa vitamina  abbia proprietà utili ad aumentare il numero di spermatozoi negli uomini ed apporti benefici nei sintomi premestruali delle donne.

Alimenti che Contengono Vitamina A

Vitamina A proprietà

Vitamina A proprietà

 

 

 

 

 

 

Tra gli alimenti di origine animale che contengono più vitamina A troviamo l’olio di fegato di merluzzo che ne contiene 30.000 mcg ogni 100 grammi.

Gli alimenti di origine vegetale che contengono più pro-vitamina A sono invece i seguenti:

  • Carote
  • Albicocche
  • Prezzemolo
  • Rucola
  • Patate dolci
  • Tarassaco
  • Peperoncini piccanti
  • Spinaci
  • Meloni
  • Zucca
  • Peperoni
  • Bietola
  • Asparagi

Carenza di Vitamina A: Sintomi

È raro che nei paesi sviluppati si verifichino casi di carenza di vitamina A, i sintomi comunque includono la secchezza degli occhi, difficoltà visiva al crepuscolo, diarrea e problemi alla pelle.

Precauzioni e Controindicazioni

Vitamina A Proprietà

Come scritto in precedenza, ma è sempre meglio ripetere certi concetti per sicurezza, sebbene il giusto apporto di questa vitamina abbia proprietà benevole per la nostra salute, troppa vitamina A è tossica e può causare seri problemi, anche la morte.

A causa dei suoi potenziali effetti collaterali ed interazione con i farmaci, gli integratori vanno assunti sempre sotto stretto controllo medico.

La vitamina A sintetica può provocare seri problemi al feto per cui non bisogna assolutamente assumerla in gravidanza e neanche prima se si desidera avere un bambino.

Anche le persone con problemi al fegato devono consultare un medico per l’assunzione di integratori.

Questi i sintomi di un eccesso di vitamina A:

  • Stanchezza cronica
  • Dolori muscolari e articolari
  • Pelle e labbra secche
  • Nausea, diarrea
  • Perdita di capelli

Conclusioni

Assunta tramite alimenti è considerata sicura mentre tramite gli integratori si può facilmente andare oltre il limite, con spiacevoli conseguenze per la salute, per cui rivolgetevi sempre ad un medico se decidete di assumere integratori a base di questa vitamina.

Se si assumono grandi dosi di vitamina si consiglia di non consumare le carrube, in quanto questo alimento ne aumenta la disponibilità nell’organismo.

Dose Consigliata Giornaliera

La dose giornaliera consigliata o RDA (Recommended Daily Allowance) è di 900 mcg per gli uomini adulti con più di 19 anni, mentre per le donne è di 700 mcg.

Per le donne in gravidanza la dose giornaliera raccomandata è pari a 750/770 mcg.

Vitamina A Proprietà

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.