Home / Cavoli e Broccoli: Proprietà e Benefici

Cavoli e Broccoli: Proprietà e Benefici

Cavoli e Broccoli: Proprietà e Benefici

Cavoli e broccoli: proprietà e benefici
Cavoli e broccoli: proprietà e benefici

Cavoli e broccoli sono alimenti molto importanti poiché, grazie al loro sapore caratteristico, le poche calorie e le molte proprietà, sono salutari e si prestano ad essere inseriti in molte ricette.

I cavoli appartengono alla famiglia delle crocifere, (il nome deriva dalle quattro foglie a forma di croce) varietà Brassica. La parte commestibile di queste piante è rappresentata dalle foglie, come nel caso del cavolo cappuccio, della verza, del cavolo cinese e dei cavolini di Bruxelles, oppure dalle infiorescenze ancora immature come i broccoli, i broccoletti ed il cavolfiore.

Cavoli e broccoli sono tipici ortaggi invernali, stagione in cui la qualità è migliore e i prezzi  più bassi. Tuttavia sono disponibili tutto l’anno, a prezzi maggiori. Il cavolo broccolo e il cavolo broccolo ramoso, entrambi chiamati broccoli, sono due piante appartenenti alla famiglia dei cavoli la cui parte commestibile è costituita dalle inflorescenze non ancora mature.

Composizione Chimica

Il cavolo contiene il 92 % di acqua, l’1,2 % di proteine, il 2,5 % di fibre alimentari, il 3,2 % di zuccheri e lo 0,6 % di ceneri.

Il cavolo contiene i seguenti minerali: fosforo, calcio, ferro, zolfo, potassio, rame, magnesio, sodio, manganese, fluoro, selenio e zinco.

Queste le vitamine: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, vitamina E, K e J. Il cavolo contiene inoltre alfa e beta-carotene. Gli zuccheri contenuti sono destrosio e fruttosio.

Questi gli aminoacidi: acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, prolina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Da sottolineare la presenza in cavoli e broccoli di antiossidanti e di indoli che si formano quando le pareti cellulari di questi vegetali vengono spezzate o dal taglio del coltello o dalla masticazione.

Proprietà e Benefici di Cavoli e Broccoli

Cavolo: proprietà e benefici
Cavolo: proprietà e benefici
  • Ideali per dimagrire: prima di tutto cavolibroccoli hanno pochissime calorie e sono invece ricchi di fibre, le loro proprietà sazianti li rendono alimenti ideali nelle diete ipocaloriche.
  • Malattie cardiovascolari: i cavoli contengono una buona percentuale di vitamina C, secondo uno studio, chi consuma molti cibi ricchi di vitamina C, vitamina E e carotene, è meno esposto a malattie cardiovascolari, ictus e cataratta.
  • Contrastano i radicali liberi: per il loro contenuto di vitamina C e zolfo, cavolobroccoli hanno la proprietà di eliminare i radicali liberi e l’acido urico dal corpo. Eliminare queste tossine porta benefici in caso di artrite, reumatismi e gotta.
  • Benefici per la mente: la vitamina K, presente in cavolibroccoli, ha la proprietà di aumentare la concentrazione e tutte le funzioni mentali, per questo i cavoli portano benefici nella prevenzione dell’ Alzheimer e dei danni al sistema nervoso.
  • Regolano la pressione: gran parte delle piante crocifere sono ricche di potassio che ha la proprietà di facilitare il flusso sanguigno mediante l’apertura dei vasi sanguigni, questo apporta benefici nella regolazione della pressione arteriosa.
  • Anti ulcera: un’altra proprietà di cavoli e broccoli è quella anti ulcera, infatti contengono il grafanato che è una sostanza impiegata già da diversi anni nei medicinali per curare l’ulcera, in quanto agisce come rinforzante sulla mucosa dello stomaco, proteggendola dagli acidi. Molto preziose le sue mucillagini, soprattutto per quel che riguarda la cura delle coliti ulcerose, ed altrettanto significativa la sua alta percentuale di clorofilla, che aiuta l’organismo nella produzione di emoglobina contrastando così le varie forme di anemia.
  • Proprietà antitumorali: l’aspetto più importante di cavoli e broccoli è rappresentato dal fatto che un regolare consumo di questi vegetali, secondo le ultime ricerche mediche, può dimezzare il rischio di sviluppare vari tipi di tumore in particolare dei polmoni e del colon. Uno studio condotto presso l’Università della California di Santa Barbara ci rivela cosa accade a livello cellulare. Ravanelli, cavoli e broccoli contengono alcuni composti chimici, chiamati isotiocianati, che danno inizio ad un meccanismo che è in grado di bloccare il diffondersi e la proliferazione delle cellule tumorali. Altre ricerche condotte in Giappone hanno dimostrato che gli isotiocianati presenti in cavoli e broccoli sono anche in grado di bloccare i melanomi.
  • Prostata: il beta-carotene, un potente antiossidante presente in questa verdura, pare abbia effetti preventivi nei confronti del tumore alla prostata.
  • Fanno bene al cuore: oltre alle proprietà antitumorali, i broccoli giovano anche alla salute del cuore, questo è quello che risulta da studi effettuati su topi nell’università del Connecticut.
  • Combatte le infezioni: lo zolfo è una sostanza molto utile al nostro organismo, la sua carenza può causare infezioni dovute ai microbi ed una guarigione dalle ferite molto più lento.
  • Antinfiammatorio: i cavoli contengono un aminoacido chiamato glutammina la cui attività ha proprietà antinfiammatorie. Consumando il cavolo si possono ridurre i sintomi di diversi tipi di infiammazione come ad esempio i dolori articolari, febbre, irritazioni cutanee, allergie e altre ancora.
  • Salute degli occhi: il cavolo è una buona fonte di beta-carotene, sostanza nota per la sua attività antiossidante che svolge un ruolo preventivo nei confronti della degenerazione maculare tipica dell’età avanzata.
  • Salute delle ossa: tutte le verdure appartenenti alla famiglia delle Crocifere sono una buona fonte di minerali, in particolar modo di calcio, magnesio e potassio, tre minerali molto importanti per la protezione delle ossa.

Per concludere, possiamo affermare che introdurre cavoli e broccoli nella nostra dieta abituale potrebbe portare benefici contro l’insorgenza di tumori al colon, al pancreas, all’utero, alla gola, ai polmoni, all’esofago, e allo stomaco, questo stando alle dichiarazione degli scienziati del World Cancer Research Found.

Cavoli e Broccoli in Tavola

Come abbiamo visto, cavoli, broccoli e altri vegetali appartenenti alla famiglia delle Crocifere sono rinomati per le loro proprietà di ridurre il rischio di tumori. Tuttavia i ricercatori ora avvertono che cuocere e lessare queste verdure potrebbe compromettere le loro proprietà ed i loro benefici per la salute. Due ricercatori dell’Università di Warwick hanno acquistato cavoli e broccoli ed hanno effettuato dei test per valutare l’impatto dei diversi metodi di cottura.

La lessatura è risultata il metodo di cottura con i maggiori effetti negativi sulle proprietà di cavoli e broccoli: dopo mezz’ora di bollitura i broccoli avevano perso il 77% delle loro proprietà benefiche mentre per i cavoli la percentuale si aggirava intorno al 65%. Al contrario la cottura al microonde e la cottura al vapore non hanno segnalato perdite significative.

È meglio evitare di surgelare cavolibroccoli perché il surgelamento determina una perdita del 30% del contenuto di  glucosinato.

Cavolo e Broccoli da Bere

Vera e propria panacea, il succo di  cavolo crudo, magari mischiato a quello di carota con un po’ di limone, è un vero rinvigorente nelle situazioni di estremo affaticamento e di carenze vitaminiche.

Apporta benefici nelle situazioni di estremo nervosismo ed eccessiva irritabilità, utile per riequilibrare le condizioni della pelle e del cuoio capelluto, per liberare l’intestino da vermi o parassiti e in caso di asma e pertosse. Ovviamente il succo di cavolo e broccoli crudi possiede le stesse proprietà.

Cavoli e broccoli: proprietà e benefici
Cavoli e broccoli: proprietà e benefici

Virtù e proprietà del Cavolo Cotto

Il cavolo cotto, con l’acqua di cottura e un’eventuale aggiunta di miele, è molto utile contro gli abbassamenti di voce, il raffreddore, l’asma e la bronchite. La sola acqua di cottura porta benefici in caso di diarrea e dissenteria, ma anche in caso di stitichezza. In caso di sbronza, per alleviare gli effetti del “giorno dopo”, è consigliabile un brodo concentrato di cavolo, gli effetti sono garantiti.

Calorie dei Cavoli e dei Broccoli

Ogni 100 grammi di cavoli e broccoli crudi si ha apporto calorico compreso tra le 25 e le 35 calorie.

Cavoli e broccoli, Curiosità

Il cavolo ed i broccoli erano ben conosciuti fin dai tempi antichi, in particolare il cavolo era sacro per i Greci ed i romani lo utilizzavano metodicamente per curare le più svariate malattie e addirittura lo consumavano crudo prima dei banchetti per consentire all’organismo di assorbire meglio l’alcool.

Con il passare del tempo la diffusione di cavolo e broccoli sulle mense, grazie alle loro proprietà, non è mai venuta meno: per un lungo periodo di tempo sono stati considerati un cibo ideale per i giorni di magro.

L’aspetto negativo di cavoli e broccoli è rappresentato dal cattivo odore che emanano durante la cottura, questo succede a causa dello zolfo in essi contenuto. Si può alleviare questo inconveniente spremendo un limone nell’acqua di cottura.

Il cavolo è considerato il cibo nazionale della Russia.

Siamo abituati a vedere i cavoli di colore bianco, ma esistono anche viola, arancioni e verdi.

I broccoli sono relativamente recenti. Sono stati creati in Italia da diversi tipi di cavolo e sono un esempio di come l’agricoltura selettiva è in grado di produrre un vegetale molto diverso da quello di origine.

I broccoli sono semplicemente grappoli verdi di fiori ancora chiusi. Quando i fiori si schiudono emanano un forte odore di zolfo.

Cavoli e broccoli, Uso Cosmetico

Cavoli e broccoli possono rappresentare la base per un’ottima maschera rigenerante per il viso con pelle grasse ed acne. Le foglie di cavolo, una volta pestate in un mortaio e depositate su di una garza, devono essere appoggiate sul viso per almeno 30 minuti.

In casa invece, le foglie di cavolo sono un ottimo ravvivante dei colori dei tappeti; è sufficiente passarne una manciata sulla zona del tappeto da trattare.

Un composto ricavato dai germogli di broccolo e da applicare sulla pelle come se fosse una crema solare, aiuterebbe il corpo a proteggersi dall’insidia dei raggi ultravioletti e arresterebbe anche alcuni processi alla base della formazione dei radicali liberi.

Un importante composto presente nei broccoli e denominato sulforafano sarebbe in grado di bloccare l’azione dei geni responsabili dell’invecchiamento cellulare e di modificare gli equilibri tra le reazioni di ossidazione e la riduzione all’interno della cellula, che sono spesso responsabili della formazione di radicali liberi.

Consigli e Controindicazioni

Sarebbe opportuno, al di là di tutte le loro buone proprietà terapeutiche, incoraggiare il consumo di cavoli e broccoli fin dall’infanzia, per evitare l’insorgere di fastidiose intolleranze alimentari nell’età adulta.

Tutte gli ortaggi appartenenti alla famiglia delle crocifere interferiscono sull’assorbimento dello iodio. Per questo motivo è sconsigliabile mangiare grandi quantità di cavoli e broccoli per chi soffre di problemi legati alla tiroide.

Anche se l’idea della vitamina C è spesso associata alle arance, come frutto che ne contiene di più, in realtà i cavoli ne contengono una percentuale più alta.

Cavoli e Broccoli: Proprietà e Benefici

Versione lingua inglese

Ultimo aggiornamento: 09/03/2016

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.