Home / Cerfoglio: Proprietà e Benefici

Cerfoglio: Proprietà e Benefici

Cerfoglio Proprietà e Benefici

Cerfoglio proprietà e benefici
Cerfoglio

 

Il cerfoglio, nome scientifico Anthriscus cerefolium, è una pianta aromatica a carattere annuale appartenente alla famiglia delle Apiaceae.

La pianta, che fiorisce a primavere inoltrata, può raggiungere un’altezza di 70 cm, il suo aspetto è molto simile a quello del prezzemolo.

Il cerfoglio viene utilizzato in cucina per aromatizzare e per guarnire diverse tipologie di piatti, in genere si utilizza allo stesso modo del prezzemolo e del coriandolo. Il suo gusto è più delicato rispetto al prezzemolo e ricorda vagamente quello dell’anice.

Ad oggi, in Italia, il cerfoglio non è molto diffuso, tanto che è molto difficile trovarlo in commercio fresco, lo si trova più facilmente essiccato. Questa pianta è invece molto più utilizzata negli Stati Uniti.

Composizione Chimica 

Il cerfoglio essiccato contiene il 7,2 % di acqua, l’11 % di fibre, il 23,2 % di proteine, il 3,7 % di grassi ed il 16,5 % di ceneri.

I minerali: fosforo, potassio, magnesio, rame, zinco, manganese, selenio, calcio, ferro e sodio.

Le vitamine: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B6, vitamina C e D. Contiene anche beta-carotene.

La pianta contiene lo 0,3 % di olio essenziale, alcuni dei suoi costituenti principali sono l’estragolo e l’undecano.

Cerfoglio Proprietà e Benefici

Cerfoglio proprietà e benefici

  • Espettorante: ha proprietà espettoranti, è utile quindi per rimuovere il muco dalle vie respiratorie e per prevenire tosse e bronchite.
  • Antinfiammatorio: il cerfoglio ha azione antinfiammatoria e blandamente analgesica, il suo utilizzo può alleviare il dolore causato da infiammazioni varie.
  • Diuretico e depurativo: la sua assunzione facilita l’espulsione dei liquidi dall’organismo tramite la minzione, in questo modo aiuta a rimuovere tossine e materiali di scarto del metabolismo con benefici per la salute.
  • Radicali liberi: ha un buon contenuto di composti antiossidanti che sono in grado di contrastare i radicali liberi con conseguenti benefici per la salute. I radicali liberi sono lo scarto del metabolismo umano e sono la causa di diversi tipi di tumori e di altre malattie degenerative.
  • Antidepressivo: un decotto preparato con le sue radici può portare benefici in caso di stati di depressione lievi, soprattutto nelle persone anziane.
  • Digestivo: la tisana preparata con le sue foglie ha proprietà digestive ed apporta benefici al fegato. Anche consumato crudo, grazie all’abbondanza di fibre alimentari, facilita il processo digestivo.
  • Cistite: assunto insieme al sedano ha proprietà utili nel trattamento delle cistiti.
  • Malattie della pelle: le foglie di cerfoglio trovano un largo utilizzo nella cura delle pelle. Vengono utilizzate per curare infiammazioni, eczemi, psoriasi ed acne.
  • Occhi: il di cerfoglio molto concentrato può essere utilizzato per preparare impacchi con cui curare occhi arrossati, infiammati e stanchi.
  • Pressione sanguigna: in alcune zone d’Europa l’infuso preparato come le foglie viene utilizzato per abbassare la pressione arteriosa.
  • Altre proprietà: sotto forma di tisana migliora la circolazione sanguigna e riduce la cellulite. La pianta viene anche utilizzata per il trattamento delle emorroidi e delle vene varicose.

Calorie

Ogni 100 grammi di cerfoglio abbiamo una resa calorica di circa 230 calorie.

Controindicazioni

Il cerfoglio non presenta particolari controindicazioni, l’unica avvertenza è quella di fare attenzione, se lo si cerca in modo autonomo, a non confonderlo con altre piante molto simili ed appartenenti alla stessa famiglia, che sono però velenose.

Se non si vuole correre questo rischio lo si può acquistare in modo sicuro presso rivenditori autorizzati che ne garantiscono la qualità e la sicurezza.

Curiosità

Il cerfoglio venne introdotto in Europa dagli antichi romani che lo importarono probabilmente dalla Russia.

Grazie alle sue proprietà emollienti, la pianta viene spesso utilizzata nella preparazione di creme e lozioni per la cura della pelle.

Negli antichi testi medici si parla di un rimedio per il singhiozzo che si avvaleva di foglie di cerfoglio imbevute nell’aceto.

Plinio il Vecchio sosteneva che le radici di cerfoglio bollite venivano utilizzate come metodo preventivo per la peste.

La pianta veniva anche chiamata Myrris per il fatto che l’olio essenziale estratto dalle sue foglie aveva un profumo che ricordava quello della mirra portata in dono a Gesù Bambino dai Re Magi. A causa di questo fatto il cerfoglio simboleggia la nuova vita ed in alcune zone d’Europa, dove il giovedì santo si è soliti consumare zuppa di cerfoglio, la pianta è legata alla celebrazione della Pasqua.

Cerfoglio proprietà e benefici

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.