Home / Come Dimagrire: le Diete più Famose / Dieta Atkins, Come funziona, Pro e Contro

Dieta Atkins, Come funziona, Pro e Contro

Condividi

Dieta Atkins

Dieta Atkins Come Funziona

Dimagrire con la Dieta Atkins
Dieta Atkins

La dieta Atkins risale al 1972, prende il nome dal suo creatore Robert Atkins, ed è una dieta dimagrante a basso tenore di carboidrati.

Sostanzialmente il Dr. Atkins era convinto che il sovrappeso fosse legato all’assunzione di specifici cibi, molto usati nell’alimentazione occidentale, i carboidrati raffinati.

Cibi Vietati e Cibi Consentiti nella Dieta Atkins

Farina, zucchero e sciroppo di mais, un componente di molti prodotti alimentari confezionati, vengono quasi completamente aboliti dalla dieta Atkins.

Sono quindi vietati la frutta, i succhi di frutta, il latte, lo yogurt, i cereali, le leguminose, i farinacei, i dolci e le bevande alcoliche.

Secondo la dieta Atkins il corpo riuscirebbe comunque ad acquisire l’energia necessaria per tutte le sue funzioni dai grassi che, insieme alle proteine, possono essere assunti con tranquillità. Via libera dunque a carne rossa, pesce, molluschi, pollame, uova ed in quantità controllate, anche ai formaggi molli, verdure, semi oleosi e condimenti come panna, oli e grassi.

Dimagrire con la dieta Atkins
Dieta Atkins

Per Chi è Adatta

La dieta Atkins è adatta alle persone che devono perdere peso  in breve tempo ed hanno una volontà di ferro.

Dovrebbe essere seguita al massimo per 3 mesi, con un dimagrimento totale che può arrivare alla perdita di 20 chili.

Cos’è e Come Funziona la Dieta Atkins

La dieta Atkins è strutturata in quattro fasi.

  1. La prima fase serve a costringere il corpo ad attingere alle riserve di grasso per il suo fabbisogno energetico. Viene consigliato di non prolungare questa fase mai oltre le due settimane. In questa fase iniziale la più difficile da affrontare, l’assunzione di carboidrati è limitata a 20 gr totali al giorno, dei quali 15 devono provenire dalle verdure. Carne, pesce e uova possono essere consumati senza limiti di quantità, mentre i formaggi magri possono raggiungere un massimo di 110 gr È necessario bere molta acqua e l’assunzione di multi vitaminici, tranne del ferro già ampiamente presente in questa dieta. In questa fase si dovrebbero perdere tra i 2 ed i 4 chili.
  1. La seconda fase della dieta Atkins consiste in un graduale aumento dei carboidrati, nell’ordine di 5 gr in più ogni settimana. L’obiettivo è insegnare al paziente come la percezione della fame aumenti con l’introduzione di cibi ad alto tenore glicemico, come i carboidrati raffinati. In questa fase si dovrebbero perdere 1 o 2 chili alla settimana. La seconda fase proseguirà fino al raggiungimento di un peso superiore a quello desiderato di 4 kg.
  1. La terza fase della dieta Atkins consente di aumentare ulteriormente la quantità di carboidrati di 10 gr alla settimana. In questa fase si cerca di capire qual è la quantità di carboidrati consentita al paziente per evitare che questo ingrassi.
  1. L’ultima fase incoraggia il paziente a scegliere liberamente i cibi cercando però di non perdere le abitudini acquisite durante la dieta. Se in questa fase si dovesse ingrassare di nuovo si ricominciare da capo.

La dieta Atkins

I Vantaggi della Dieta Atkins

La dieta Atkins permette di perdere peso in tempi relativamente molto brevi. È una dieta molto appagante perché dà la possibilità di mangiare cibi ben conditi ed in grandi quantità.

Può rivelarsi utile nel caso in cui si soffra regolarmente di flatulenza, colon irritabile, colite e diarrea.

Svantaggi e Controindicazioni della Dieta Atkins

L’eliminazione di intere categorie di alimenti può però portare alcuni svantaggi, ovvero ad una carenza di vitamine, sali minerali e fibre. Per questo motivo è consigliabile chiedere il parere di un medico ed assumere degli integratori.

Secondo il parere di alcuni esperti, la dieta Atkins  è troppo ricca di grassi saturi, che possono arrivare fino al 45% del totale. Un eccesso di grassi saturi provoca l’aumento del colesterolo e questo potrebbe mettere a serio rischio il sistema cardiovascolare.

Non è consigliabile seguirla per lunghi periodi perché può provocare stress, gotta, stitichezza,  aritmia, osteoporosi e problemi renali.

Curiosità

In quarant’anni la dieta Atkins ha venduto più di 40 milioni di copie.

Sono stati creati dei prodotti alimentari come pasta, bevande e barrette a basso contenuto di carboidrati e zuccheri, appositamente studiati per questo metodo e le sue quattro fasi.

Il Dr. Atkins sostenne e diffuse questo metodo dopo averne sperimentato gli effetti su se stesso.

Oggi è stata leggermente modificata rispetto all’originale del 1972 anche se i concetti di base restano gli stessi.

La dieta Atkins, Come Funziona, i Pro e i Contro

Torna a Come dimagrire