Home / Datteri: Proprietà e Benefici

Datteri: Proprietà e Benefici

Datteri Proprietà e Benefici

Datteri: proprietà e benefici
Datteri: proprietà e benefici

I datteri sono frutti che possiedono molte proprietà salutari che non tutti conoscono. Il loro nome deriva dal greco daktilos che significa dito, a ricordare appunto la loro forma.

La pianta, nome scientifico Phoenix Dactylifera, appartiene alla famiglia delle Arecaceae o Palmaceae ed è originaria del Nord Africa.

In Italia la pianta da dattero viene utilizzata principalmente come pianta ornamentale, mentre in altre parti del mondo, come in alcune zone degli Stati Uniti e nella penisola arabica, essa viene coltivata ad uso alimentare.

La pianta dei datteri è una palma molto alta che può raggiungere i 30 metri di altezza e produce fino a 50 Kg. di frutti in un anno. Grazie al loro alto contenuto di zuccheri costituiscono un alimento fondamentale per molte popolazioni, Arabia e Nord Africa in testa.

La raccolta dei datteri avviene nel periodo compreso tra agosto e settembre.

Per aumentare la concentrazione di zuccheri e il tempo di conservazione, la maggior parte dei datteri viene fatta seccare al sole, così da averne la disponibilità durante tutto l’anno.

Composizione Chimica

I datteri secchi sono composti per il 20,5 % da acqua, per 63 % da zuccheri, 8 % da fibre alimentari, dal 2,5 % di proteine, dal’1,6 % di ceneri e dallo 0,4 % di grassi.

Questi i mineralipotassio, che è presente in buona dose, magnesio, fosforo, selenio, calcio, sodio, zinco, rame, manganese, zolfo e ferro.

Le vitamine sono: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, la vitamina C, la vitamina E, K e J. Presenti anche beta-carotene, luteina e zeaxantina.

Gli zuccheri si dividono invece in destrosio, fruttosio, maltosio e saccarosio.

Gli aminoacidi: acido aspartico e acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Proprietà e Benefici dei Datteri

  • Antinfiammatori: i datteri secondo la medicina popolare hanno proprietà antinfiammatorie utili per la salute delle vie respiratorie. I benefici si ottengono facendo bollire un etto di datteri in mezzo litro d’acqua per alcuni minuti, dolcificando poi con miele prima di bere. Sempre per le loro proprietà antinfiammatorie, consumare qualche dattero al giorno durante i periodi di indisposizione dovuta a raffreddamento, aiuta ad accelerare i tempi di guarigione oltre a rinforzare il sistema immunitario.
Datteri: proprietà e benefici
Datteri: proprietà e benefici
  • Energizzanti: i datteri, in particolar modo quelli freschi, possiedono proprietà energizzanti e reintegranti dei sali minerali, sono quindi consigliati per chi pratica sport, per i bambini e per chi ha una vita molto attiva in generale. Grazie ai loro zuccheri naturali, donano energia ed apportano benefici alle persone che tendono ad essere costantemente sottopeso, Sempre grazie  all’alta presenza di zuccheri, i datteri, in particolar modo quelli secchi, sono assolutamente sconsigliati per chi soffre di diabete.
  • Benefici al sistema nervoso: Sono molto ricchi di potassio, ne contengono addirittura più delle banane, e per questo motivo aiutano ad equilibrare il livello di liquidi nell’organismo e in più apportano benefici al funzionamento del sistema nervoso. Per questo motivo i datteri apportano benefici nell’alimentazione degli anziani, il cui sistema nervoso tende ad indebolirsi man mano che l’età avanza.
  • Fanno bene alla mente: la vitamina B6 che troviamo apporta benefici nei confronti della salute del cervello. Alcuni test mirati hanno dimostrato la proprietà di questa vitamina di aumentare le prestazioni mentali.
  • Salute cardiovascolare: l’alto contenuto di potassio riduce il rischio di ictus, infarto ed altre problematiche cardiache. Consumare regolarmente datteri può infatti aiutare ad abbassare sensibilmente il livello di colesterolo cattivo e, grazie alla presenza del magnesio, a regolarizzare la pressione alta.
  • Diarrea: il potassio contenuto nei frutti, insieme al buon contenuto di fibra, svolge un azione utile a contrastare la diarrea.
  • Proprietà digestive: migliorano il sistema digestivo ed apportano benefici in caso di stipsi. Questi frutti contengono fibre solubili, insolubili ed aminoacidi in grado di pulire l’intero sistema gastrointestinale, permettendogli di lavorare in modo molto più efficiente. Per questa ragione i datteri hanno anche la capacità di ridurre il rischio di colite, emorroidi e cancro al colon.
  • Salute intestinale: il contenuto di nicotina è utile per la cura di diversi disturbi intestinali. L’assunzione regolare di questa frutta aiuta ad inibire la crescita di agenti patogeni nell’intestino mentre favorisce la crescita di quelli benevoli.
  • Salute delle ossa: sono eccellenti per rafforzare le ossa, il selenio, il manganese, il rame ed il magnesio che contengono contribuiscono alla prevenzione dell’osteoporosi.
  • Buona fonte di ferro: l’alto contenuto di ferro aiuta a contrastare l’anemia. Grazie al ferro, i datteri aumentano la forza e riducono la sgradevole sensazione di stanchezza e torpore.
  • Allergie: la buona presenza di zolfo aiuta l’organismo a proteggersi dalle reazioni allergiche e dalle allergie stagionali. Secondo uno studio del 2002 i composti organici presenti nello zolfo possono avere effetti benefici nelle persone che soffrono di rinite allergica, la classica allergia primaverile dovuta ai pollini.
  • Disturbi sessuali: gli studi scientifici hanno dimostrato questa singolare proprietà dei datteri. Per risolvere i problemi sessuali si può utilizzare il seguente preparato: mettere a bagno per una notte alcuni datteri in un bicchiere di latte di capra. In seguito si aggiunge della polvere di cardamomo e del miele. Si frulla il tutto e si beve. Questo rimedio dovrebbe servire anche a combattere i problemi di fertilità causati da problemi sessuali.
  • Visione al crepuscolo: le proprietà dei datteri sono davvero molte, tra queste vi sono anche quelle che fanno bene agli occhi, al naso ed alla gola. Per gli occhi in particolare, con le foglie di palma di dattero macinate ed utilizzate per massaggiare gli occhi, ci cura la cecità notturna.

Differenza tra Datteri Secchi e Freschi

I datteri più salutari sono senza dubbio quelli freschi, dalla forma liscia e cilindrica, molto meno calorici rispetto a quelli secchi e più ricchi di vitamine; per questo motivo possono essere consumati tutto l’anno alla stessa tregua della frutta normale.

I datteri secchi invece sono più scuri e dalla pelle raggrinzita e, siccome talvolta vengono ricoperti con lo zucchero, sono molto più calorici rispetto ai freschi.

Le varietà utilizzate per essere vendute poi come prodotto fresco sono la Hiann e la Berhi, mentre le specie destinate all’essiccazione sono la Ameri, Majhool, Deri, Halawi, Zahidi e Deglet.

Datteri e Calorie

Le calorie fornite da 100 grammi di datteri secchi sono 282, mentre per quelli freschi scendiamo a 142 calorie per 100 grammi.

Datteri proprietà e benefici
Datteri: proprietà e benefici

I Datteri in Cucina

Abbiamo già visto che i datteri possono essere consumati sia freschi che secchi e quali sono le differenze. Si possono consumare con i dolci, si possono utilizzare per la preparazione del gelato e per accompagnare i formaggi, meglio se molto saporiti.

Uniti al latte diventano un ottimo spuntino energetico, che piace anche ai bambini.

Questi frutti sono ottimi se consumati con il tè alla cannella o con un bicchierino di rum, mentre pare siano un ottimo dolcificante se immersi nel tè nero.

Sono molto usati nella cucina mediorientale per creare dolci dal sapore inconfondibile.

Se potete, scegliete datteri secchi che non siano stati ricoperti di zucchero, hanno un sapore meno stucchevole e fanno meno male alla salute.

Curiosità Datteri

In pochi lo fanno, ma è molto importante lavarli prima di mangiarli, la loro superficie rugosa si ricopre facilmente di polvere ed altre impurità.

I datteri di Israele sono considerati i più pregiati, sono mediamente più grandi e saporiti dei datteri comuni ed hanno una consistenza corposa che li rende deliziosi.

Fin dai tempi più antichi gli egizi attribuivano alla pianta del dattero il simbolo della fertilità, mentre nella tradizione cristiana le sue foglie rappresentano un simbolo di pace e richiamano l’entrata di Gesù a Gerusalemme.

La pianta da dattero può vivere fino a trecento anni e comincia a portare frutti dopo i suo terzo anno di età. Dai datteri si ricava anche un tipo di miele ed alcune bevande alcoliche tramite fermentazione.

Nella zona compresa tra il fiume Tigri e l’Eufrate la palma da dattero è coltivata da più di 4.000 anni.

Si narra che il seme della prima palma da dattero nata a Roma fu prelevato dalla mensa dell’imperatore Augusto, famoso per la sua predilezione verso i datteri.

In alcuni paesi orientali questa pianta è molto venerata a causa della versatilità dei suoi impieghi. Con le sue foglie si costruiscono capanne, corde, indumenti e stuoie. Dalle fermentazione della sua linfa si ricava invece il vino di palma.

I mussulmani usano mangiare i datteri come primo cibo dopo il digiuno diurno del Ramadan, non soltanto perché lo faceva Maometto ma anche perché è un modo per reintegrare velocemente molti nutrienti.

Per avere maggiori benefici in caso di stipsi è bene immergere i datteri nell’acqua per una notte e poi mangiarli ancora ben impregnati di acqua.

Datteri: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento: 14/03/2016

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.