Home / Ginseng: Proprietà e Benefici

Ginseng: Proprietà e Benefici

Ginseng: Proprietà e Benefici

Ginseng: proprietà e benefici
Ginseng: proprietà e benefici

 

Il nome botanico del ginseng è Panax Ginseng e la dice lunga sulle sue proprietà: infatti la parola Panax deriva dal greco pan-axos e significa letteralmente che guarisce tutto.

La pianta del ginseng cresce soprattutto in Asia orientale ed in Nord America. La specie più utilizzata è quella vietnamita del panax.

In Cina viene chiamato ren shen, che letteralmente significa radice uomo, probabilmente per la sua forma che richiama quella del corpo umano ma anche perché questa radice è un tonico potentissimo per tutto l’organismo.

La conoscenza e l’impiego del ginseng a scopo terapeutico risalgono a migliaia di anni fa e la sua efficacia è ormai dimostrata da diversi studi condotti in ogni parte del mondo.

Composizione Chimica 

Le proprietà benefiche del ginseng sono da ricondursi ai principi attivi presenti nella sua radice che sono costituiti da glicosidi (ginsenosidi , saponine e fitosteroli.

Contiene vitamina A, le vitamine B1, B2, B3, B5, biotina o vitamina B7, la vitamina B9, B12, vitamina C e la vitamina E.

I minerali presenti sono: fosforo, potassio, calcio, manganese, alluminio, ferro, zinco, rame, magnesio, sodio e boro.

Gli zuccheri presenti sono fruttosio, glucosio, saccarosio ed il maltosio.

Il ginseng contiene acidi organici volatili: acido acetico, acido propionico, acido iso-butirrico, acido n-butirrico, acido valerico, acido esanoico  e acidi organici non volatili come acido citrico, acido malico, acido succinico e acido piruvico.

Proprietà e Benefici del Ginseng

  • Ricostituente: molti sono gli effetti benefici che sono stati attribuiti agli estratti della radice di ginseng, per tradizione è considerata una droga tonica con spiccate proprietà ricostituenti.
  • Potenzia il sistema immunitario: il ginseng ha la capacità di potenziare il sistema immunitario, prevenendo così l’insorgere di diverse patologie. Il suo uso abituale, naturalmente senza esagerazioni, rigenera forze ed energie.
  • Previene malanni di stagione: proprio grazie al fatto che aiuta il sistema immunitario, il ginseng è molto indicato nella stagione invernale. In uno studio condotto su un campione di soggetti sani è stato verificato come coloro che hanno preso 400 mg di ginseng al giorno per quattro mesi hanno contratto un numero minore di raffreddori e, anche quando si sono ammalati, hanno recuperato la piena salute in un tempo molto più breve.
  • Adattogeno: la sua capacità di ripristinare il giusto equilibrio nell’organismo umano, aumentando la capacità di adattamento ai cambiamenti ambientali, fa di questa radice il più efficace adattogeno finora conosciuto. Questa sua proprietà di rendere più semplice il nostro adattamento agli stimoli della vita quotidiana apporta dei benefici a chi lavora in ambienti con un clima particolarmente disagiato, soprattutto se si tratta di lavori pesanti.

  • Combatte lo stress: diversi studi hanno dimostrato come il ginseng influisca positivamente sul rilascio di un ormone chiamato cortisolo, che a sua volta migliora la risposta del nostro organismo alle situazioni di stress. In questo modo la radice rende il nostro organismo più resistente, riducendo i danni causati da agenti patogeni o da situazioni di stress negativo.
  • Depressione post parto: per questo motivo il ginseng apporta benefici alle persone che soffrono di stanchezza cronica e può essere utile al fine della prevenzione degli stati depressivi post-partum.
  • Benefici al cuore: il ginseng protegge la salute del cuore lavorando contro l’insufficienza cardiaca ed aiutando a mantenere i livelli di colesterolo nella norma.
  • Pressione arteriosa: per quanto riguarda gli effetti sulla pressione arteriosa, alcune ricerche suggeriscono che il ginseng a piccole dosi aumenti la pressione mentre tende ad abbassarla quando viene consumato a dosi elevate. È bene tenerne conto se si hanno problemi di pressione.

Ginseng: proprietà e benefici

  • Radicali liberi: nel ginseng sono state isolate sostanze antiossidanti che, oltre a bloccare i dannosi effetti dei radicali liberi e rallentare l’invecchiamento cellulare, potrebbero avere proprietà antitumorali.
  • Tumori: ricerche condotte in laboratorio su cellule tumorali del colon retto evidenziano i buoni risultati raggiunti con il ginseng. Studi recenti hanno dimostrato che somministrando estratti di questa radice ai malati di tumore, esso può ridurre in modo significativo la fatica cronica dei pazienti, che rappresenta uno degli effetti più comuni e debilitanti del cancro e dei suoi trattamenti.
  • Ciclo mestruale: pare che il ginseng possieda la proprietà di aumentare la produzione di estrogeni nelle donne, questo apporta benefici in caso di dolori o irregolarità nel ciclo mestruale e durante la menopausa. Si rivela utile anche per gli uomini, aiuta in caso di impotenza e contrasta la calvizie.
  • Energetico: le proprietà ed i benefici di questa preziosa radice non finiscono qui. Potenzia la resistenza fisica, aumenta la capacità di recupero e migliora la circolazione sanguigna, è quindi perfetta per tutti coloro che svolgono attività sportive intense.
  • Protegge il cervello: esistono inoltre sempre maggiori prove sul fatto che il ginseng possa avere proprietà neuroprotettive.
  • Ictus: secondo uno studio pubblicato su  Frontiers in Cellular Neuroscience, questa radice aiuterebbe a prevenire la morte dei neuroni dopo un ictus. Questo significa che è in grado di ridurre i danni derivanti da questo grave problema di salute.
  • Memoria e concentrazione: il ginseng è consigliato anche per gli studenti ed in generale, per tutti coloro che hanno bisogno di mantenere la mente lucida per lungo tempo, migliora infatti la concentrazione, la memoria e la capacità di apprendimento.
  • Disfunzioni sessuali: agli uomini interessati da disfunzione erettile si consiglia di assumere al ginseng in quanto le sue proprietà riducono in parte il problema.
  • Obesità: una tisana a base di ginseng stimola il metabolismo e brucia i grassi più rapidamente rendendo questa radice un ottimo alleato di chi è intenzionato a perdere peso.

Per chi decide di assumere regolarmente ginseng si consiglia di farlo una volta al giorno e possibilmente di mattina a stomaco vuoto.

Ginseng proprietà e benefici

Controindicazioni

Una delle controindicazioni più comune del ginseng è quello dell’insonnia, accompagnato di solito da eccessivo nervosismo e irritabilità, soprattutto quando la radice viene assunta in concomitanza di altre sostanze stimolanti quali caffeina o teina.

Unendo queste sostanze eccitanti infatti, si ottiene un’eccessiva stimolazione del sistema nervoso, con gli effetti collaterali appena citati che a lungo andare, potrebbero portare anche a tremori incontrollati.

L’uso inappropriato può anche causare diarrea, eruzioni cutanee e stati confusionali.

Non sono stati eseguiti molti studi clinici sull’interazione del ginseng con i medicinali, tuttavia è sconsigliabile assumerlo con farmaci anti-diabetici, l’insulina e con gli anti-psicotici.

Curiosità sul Ginseng

Sono necessari almeno 6 mesi affinché le radici di ginseng raggiungano i 10/20 cm. necessari a garantire le proprietà curative della pianta.

In commercio si trovano numerosi integratori dietetici a base di questa radice: flaconcini da bere, capsule, compresse, polvere, radici da masticare e l’estratto puro. Evitate di acquistare gli integratori al ginseng nei grandi ipermercati o luoghi poco controllati, possono essere pericolosi a causa della scarsa qualità.

La preparazione del ginseng non può essere fatta a livello casalingo; si può reperire in farmacia o in erboristeria sotto varie forme quali l’elisir tonico, estratto concentrato, liofilizzato in bustine.

Il ginseng selvatico è molto raro è non è facile reperirlo in vendita; quando lo si trova il suo prezzo altissimo e proibitivo.

Lo si può trovare anche abbinato ad altre erbe o preparati medicinali. Se abbinato alla pappa reale rappresenta una vera sferzata d’energia nonché una valida difesa del sistema immunitario.

Più la radice di ginseng è grande e vecchia migliori saranno le sue proprietà benefiche.

La radice è stata scoperta probabilmente dall’Imperatore cinese Shen, ben 4000 anni fa.

In Corea questa radice viene aggiunta alla zuppa di pollo e lasciato bollire per molto tempo, questo la rende più morbida ed appetibile.

In passato i raccoglitori di ginseng dovevano astenersi dal mangiare carne e dall’avere rapporti sessuali per un determinato periodo prima della raccolta.

L‘estratto di ginseng ha un sapore amaro e terroso, per questo di solito viene accompagnato con miele o latte.

Più la radice ha fattezze “umane” e maggiore sarà il suo costo.

Ginseng: Proprietà e Benefici

Versione lingua inglese

Ultimo aggiornamento: 17/03/2016

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale; esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it  devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.