Melone: Proprietà e Benefici

Melone Proprietà

Melone: proprietà e benefici
Melone: proprietà e benefici

Il melone, frutto dalle proprietà diuretiche, è il prodotto della pianta  Cucumis melo, appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae; le sue origini non sono del tutto certe ma si presume che molto probabilmente sia originario dell’Asia, attualmente il paese maggior produttore di meloni al mondo. La pianta del melone non si sviluppa in modo verticale ma è caratterizzata da un fusto strisciante che richiama un po’ quello della zucca.

Per quanto riguarda l’introduzione del melone in Italia, essa risale quasi sicuramente all’era cristiana come testimoniano alcuni dipinti ritrovati ad Ercolano. L’Europa rappresenta il secondo produttore a livello mondiale dopo l’Asia; l’Italia, insieme a Spagna e Francia, è uno dei principali paesi europei nella produzione di questo prelibato frutto.

Composizione Chimica

Melone: proprietà e benefici
Melone: proprietà e benefici

Il melone contiene carboidrati,  il 90,15 % di acqua, lo 0,84 % di proteine, lo 0,19 % di grassi, lo 0,9 % di fibre alimentari, il 7,85 di zuccheri, lo 0,65 % di ceneri e lo 0,03 % di amido

minerali sono presenti nel melone sono il potassio, il ferro, il fosforo, il calcio, il magnesio, lo zinco, il rame, il fluoro, il manganese ed il selenio.

Il melone contiene vitamina A, vitamina C, la vitamina B1, B2, B3, B5, B6, la vitamina E, K, e J. 

Gli aminoacidi presenti nel melone sono: acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilananina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Proprietà Curative e Benefici del Melone

Le proprietà e i benefici del melone sono numerosi, vediamo le principali: sicuramente il melone ha proprietà dissetanti, diuretiche e rinfrescanti; la presenza di vitamina A conferisce al melone proprietà antiossidanti in grado di apportare benefici nel contrastare l’attività nociva dei radicali liberi.

La presenza di betacarotene nel melone stimola l’organismo alla produzione di melanina, il pigmento principale della nostra pelle, mentre la vitamina B svolge un ruolo attivo nei confronti degli stati depressivi. Anche le ossa traggono benefici dall’assunzione del melone, infatti l’abbondanza di fosforo e di calcio svolgono un’attività protettiva nei confronti dell’osteoporosi; in ultimo, la buona percentuale di potassio presente nella sua polpa ha effetti benefici sulla circolazione e sulla pressione arteriosa. La circolazione sanguigna trae benefici anche da un’altra sostanza contenuta nel melone, l’adenosina. Questa sostanza sembra impedire la formazione di coaguli nel sangue svolgendo così un’azione preventiva nei confronti di ictus, angina pectoris, infarto.

Grazie alla presenza di vitamina A ed alle sue proprietà l’assunzione di melone contribuisce a mantenere gli occhi in salute. La presenza di vitamina B6 conferisce al melone proprietà utili al funzionamento del sistema nervoso, soprattutto per quanto riguarda i disturbi del sonno.

Grazie alle sue proprietà il melone può essere un valido aiuto per dimagrire; l’alta percentuale d’acqua unita alla presenza di fibre alimentari fanno si che dopo aver mangiato il melone, si manifesti un senso di sazietà che faccia diminuire l’appetito in modo significativo.

Fornendo all’organismo vitamine e minerali il melone contribuisce alla sua depurazione eliminando le impurità.

Le varietà di Melone

Il melone, frutto tipico dei periodi estivi, lo si può trovare in vendita in modo naturale nel periodo che va da maggio a settembre; il melone estivo si divide in due categorie: il “retato”, caratterizzato appunto da una buccia pervasa da un intreccio di linee in rilievo e da una polpa giallo intenso e particolarmente profumata e gustosa.

L’altra categoria del melone estivo è  rappresentata dal melone “cantalupo” che, a differenza del retato, ha la buccia liscia e la polpa leggermente più chiara.

In contrapposizione al melone estivo troviamo quello invernale che deve appunto il suo nome al periodo in cui giunge a maturazione, Dicembre. La polpa di questa varietà di melone è piuttosto biancastra.

Il melone è un alimento che, grazie alla presenza di betacarotene, si rivela utile per l’abbronzature; il betacarotene infatti stimola la produzione da parte dell’organismo di melanina, la sostanza che conferisce alla pelle il tipico colore scuro dell’abbronzatura.

Melone e Calorie

100 grammi di polpa fresca di melone hanno un apporto calorico di 33 kcalorie.

Melone e Curiosità

Melone: proprietà e benefici
Melone: proprietà e benefici

Il melone più profumato e gustoso è l’esemplare maschio che solitamente si contraddistingue per un punto nero visibile nella parte opposta rispetto al suo picciolo.

Il melone può essere conservato in frigorifero per 3/4 giorni; bisogna fare attenzione a separarlo dagli altri alimenti in quanto il suo forte profumo potrebbe essere assorbito da quest’ultimi.

Due o tre fette ( a seconda della dimensione) di melone sono in grado di fornire il completo fabbisogno giornaliero di vitamina A e C per il nostro organismo.

Grazie al suo contenuto di fibre alimentari e vitamine ed al suo basso apporto calorico il melone è in grado di riempire lo stomaco e dare un senso di sazietà senza appesantire l’organismo con molte calorie.

I meloni cantalupo devono il loro nome all’omonimo paese del Lazio in cui sembra esso fu introdotto nel XV secolo da missionari provenienti dall’Asia.

Il meloni invernali, se colti non ancora maturi, possono essere conservati per quattro o cinque mesi fino alla loro maturazione.

La formazione della maggior parte degli zuccheri si ha pochi giorni prima della maturazione; nel caso il melone venga raccolto prima di tale periodo si avrà sulla tavola un frutto dal gusto alquanto insipido e poco dolce.

Il melone viene utilizzato anche in campo cosmetico per la preparazione di maschere di bellezza in grado di tonificare la pelle e renderla così più morbida.

Probabilmente a causa della presenza di numerosi semi, questo frutto, nell’antichità, era considerato un simbolo di fecondità e prosperità.

Stando agli scritti di Plinio pare che l’imperatore romano Tiberio fosse particolarmente goloso di questo succulento frutto.

Melone: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 31/08/2015

Versione lingua inglese

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale; esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it  devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.