Notizie sull'alimentazione
Segui su Twitter
Alimenti ProprietÓ
A - B - C - D - E
F - G - K - L - M - N
O - P - Q - R
S - T - U - V - Y - Z
Alimenti particolarmente ricchi di antiossidanti
...........................................
...........................................
Mister Loto Alimentazione
...........................................
Mister Loto Alimentazione
Segui via email
Questo sito utilizza la Creative Commons License l Privacy e Note Legali l Author Mr. Loto
Creative Commons License
Iscriviti ai feed dell'alimentazione
Iscriviti ai feed dell'alimentazione
Miele: ProprietÓ e Benefici

Il miele Ŕ una sostanza zuccherina prodotta dalle api per elaborazione del nettare; il suo colore e caratteristiche variano a seconda dei fiori da cui proviene il nettare. Il nettare e altre sostanze zuccherine, vengono succhiati dalle api operaie attraverso l'esofago e giungono cosý nella "borsa melaria". Qui il nettare e le altre sostanze zuccherine vengono disidratate e sottoposte all'azione di particolari enzimi prodotti dalle api e trasformate successivamente in miele che viene rigurgitato nelle celle precedentemente preparate. La qualitÓ del miele dipende esclusivamente da due fattori: dall'attivitÓ delle api per produrlo e dal procedimento dell'uomo per estrarlo e per "confezionarlo".
Il miele immagazzinato dalle api nelle celle, viene estratto tramite centrifugazione, lasciato decantare per qualche giorno e successivamente riposto in vasetti. Questi gli unici procedimenti che fanno si che il miele mantenga inalterate le sue proprietÓ e caratteristiche. Tutti i mieli sono  in origine allo stato liquido, ma con l'abbassarsi delle temperature molti di essi cristallizzano e diventano solidi. Per farli tornare allo stato liquido Ŕ sufficiente riscaldarli a bagnomaria ad una temperatura che non oltrepassi i 40░.
Il miele Ŕ composto principalmente da acqua, zucchero  (fruttosio e glucosio, maltosio), acidi, proteine, sali minerali (in prevalenza ferro, calcio e fosforo), sostanze ed aromi dei fiori, tra cui i pigmenti (derivati della clorofilla), tannino, fosfati e vitamine. Il miele Ŕ formato quasi esclusivamente da zuccheri ed Ŕ molto importante, nella sua composizione, l'alta concentrazione di fruttosio; infatti il fruttosio Ŕ al 100% un prodotto derivato dalla natura, senza nessun intervento da parte dell'uomo.

ProprietÓ Curative e Benefici del Miele

Il miele Ŕ particolarmente indicato nella dieta dedicata all'infanzia, in quanto favorisce la fissazione dei sali minerali nell'organismo umano, cosa che il normale zucchero non Ŕ in grado di fare. Molte sono le proprietÓ terapeutiche del miele, diverse a seconda del nettare dei fiori con cui Ŕ stato prodotto. In generale  il miele Ŕ un ottimo antinfiammatorio per la gola ed ha effetti sedativi contro l'eccitazione nervosa e l'insonnia. Il miele millefiori Ŕ noto per le sue proprietÓ disintossicanti a favore  del fegato, mentre il miele di castagno favorisce la circolazione sanguigna ed Ŕ disinfettante delle vie urinarie, per questi motivi Ŕ consigliato per bambini ed anziani. Interessanti le proprietÓ del miele di girasole che svolge un'azione contro il colesterolo nell'organismo umano oltre ad avere un'azione calcificante nelle ossa. Il miele di ginepro invece, ci offre un valido aiuto nelle affezioni respiratorie e quello di tarassaco ha un'azione depurativa, soprattutto sui reni. Secondo recenti studi il miele fornisce al nostro organismo sostanze essenziali come potassio, fruttosio e sodio che servono a riprendersi dopo una serata di "bagordi".

Molto rilevante la notizia che arriva da alcuni studi fatti sul miele prodotto nei parchi dell'Abruzzo, specialmente sul miele di zafferano; pare infatti che questi tipi di miele contengano un'alta percentuale di "nutraceutici", che sono molecole ad elevata attivitÓ antitumorale. Ed Ŕ appunto in questi mieli che se ne rilevano quantitÓ significative e nettamente superiori alle medie di altre zone d'Italia.
Il miele era conosciuto ed utilizzato giÓ 1000 anni prima della venuta di Cristo e veniva spesso indicato con l'appellativo "cibo degli dei". Le sue proprietÓ erano giÓ note agli antichi che ne facevano giÓ largo uso sia a scopi curativi che nella cosmesi e nella cucina.

La tipica espressione "luna di miele" deriva dal fatto che nell'antichitÓ si usava far bere agli sposi una bevanda a base di acqua, miele e lievito, al fine di propiziare l'arrivo di un figlio maschio; da qui l'espressione "luna di miele".

Per la produzione di un chilogrammo di miele le api percorrono un totale di circa 150.000 chilometri per andare a raccogliere il polline dall'alveare ai fiori; esse sono in gradi di arrivare ai fiori che si trovano in un'area distante fino a tre chilometri dall'alveare.

Le api sono insetti particolarmente sensibili all'ainquinamento; infatti non si ha mai avuto notizia di miele inquinato, le api morirebbero prima di riuscire a produrlo.
Cerca nel Sito
Benvenuti nella sezione dell'alimentazione !
Come abbiamo scritto all'inizio i tipi di miele sono molti e con caratteristiche diverse, che variano a seconda del nettare con cui le api lo elaborano; nella tabella sottostante ne riportiamo i principali tipi e le relative proprietÓ:
Uno degli abbinamenti classici del miele Ŕ quello con il formaggio; come tutti sappiamo il formaggio Ŕ un alimento assolutamente privo di zuccheri che si contrappone quindi al miele che Ŕ composto, come abbiamo visto, per la maggior parte di zuccheri. E' per questo motivo che l'abbinamento di questi due cibi, crea un equilibrio di gusto.
Il criterio che si usa per l'abbinamento Ŕ quello di unire un miele dolce ad un formaggio piccante, oppure, un miele amaro ad un formaggio scarsamente gustoso.
Composizione e link utili
Alveare
Miele castagno
Miele: ProprietÓ e Benefici
I Principali Tipi di Miele
Miele: ProprietÓ e Benefici
Celle alveare
Ape
Acacia
Miele chiaro, quasi trasparente, liquido
Disintossica il fegato, disinfiamma la gola, lassativo
Castagno
Ambrato, molto scuro, liquido trasparente
Disinfetta vie urinarie, favorisce la circolazione, consigliato in casi di anemia
Millefiori
Dal bianco all'ambrato, di norma cristallizza
Antinfiammatorio per la gola, tonificante
Tiglio
Da ambrato chiaro a scuro, cristallizzato fine
Calmante della tosse, sedativo, lievemente diuretico
Rododendro
Miele chiaro e cristallizzato omogeneo
Utile per curare bronchiti, ricostituente, combatte l'artrite
Agrumi
Chiaro, quasi lucido, cristallizza in vari modi
Sedativo, utile per l'insonnia, ricco di vitamine e di calcio.
Eucalipto
Ambrato, cristallizzato fine e compatto
Calmante della tosse, cura il raffreddore, anticatarrale e antibiotico
Rosmarino
Miele bianco e cristallizzato molto fine
Cura il fegato e la colite, utile in caso di affaticamento
Tarassaco
Giallo vivo tendente al beige, cristallizzato fine
Indicato per sportivi, depura le vie urinarie e protegge il fegato
Girasole
Giallo paglierino vivo, cristallizzato fine
Ricalcificante delle ossa, combatte il colesterolo
Melata
Molto scuro, quasi nero, solitamente liquido
Utile per bronchiti e faringiti, antisettico delle vie respiratorie
Lavanda
Chiaro e ambrato, cristallizzato molto fine
Utile contro l'insonnia, digestivo, analgesico, calma le punture d'insetto
Tipo di Miele
Colore e aspetto
ProprietÓ
Miele e  CuriositÓ
Il Propoli
Il propoli Ŕ una sostanza resinosa che le api raccolgono dalla corteccia delle piante, dagli arbusti e dai germogli e arricchito in seguito con enzimi propri delle api; il propoli viene usato dalle api insieme alla cera come materiale di costruzione ed isolante, Ŕ un forte antibiotico e antivirale. Viene usato per mummificare  ogni tipo di insetto morto (api comprese) all'interno dell'alveare che le api non riescono ad espellere.
Il propoli viene utilizzato dall'uomo ed in abbinamento all'alcool rappresenta un ottimo disinfettante per le infezioni orali in generale, nonchÚ un ottimo cicatrizzante ed antisettico. Il propoli ha un'azione protettiva contro i danni provocati dai radicali liberi, grazie ai flavonoidi e alla vitamina E.
Il termine "propoli" deriva dal greco prˇpolis, che significa a favore (pro) della cittÓ (polis). In effetti, per le api Ŕ una sostanza molto importante per la vita stessa dell'alveare.
Miele e Formaggio
Miele: ProprietÓ e Benefici
Le Calorie del Miele
Ogni 100 gr. di miele abbiamo un apporto di circa 300 calorie; queste sono utilizzabili immediatamente subito dopo l'ingestione, in quanto non Ŕ necessaria una digestione preventiva.
Per questo motivo chi pratica sport Ŕ solito consumare miele sia prima che durante e dopo una competizione o attivitÓ sportiva.

Forse non Tutti Sanno Che
Tra le sue proprietÓ il miele fortifica i muscoli, aumenta la resistenza e favorisce il recupero. La sua assimilazione non richiede nessuno sforzo da parte nostra in quanto Ŕ un alimento predigerito dalle api e addirittura arricchito di alcuni loro enzimi molto importanti per l'assimilazione. Chi soffre di disturbi digestivi potrÓ tranquillamente sostituire lo zucchero con il miele e godere dei benefici che ne derivano da questa operazione.
Versione inglese
Miele
Miele di castagno
...........................................
...........................................
2
Contatti
Questa non Ŕ una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale; esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualitÓ per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle nÚ modificarle, perchÚ tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it  devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.
Iscriviti ai feed dell'alimentazione