Mirto: Proprietà e Benefici

La pianta del mirto, nome scientifico Myrtus Communis, appartiene alla famiglia delle Mirtaceae ed è una pianta sempreverde che cresce spontanea nella zona mediterranea; Sardegna e Corsica sono due luoghi in cui la pianta del mirto cresce in modo rigoglioso ed abbondante.

Del mirto si utilizza tutto: foglie, fiori e bacche. Dai fiori si ricava un’ essenza che viene utilizzata in campo cosmetico, le foglie invece, una volta essiccate, vengono utilizzate per insaporire piatti a base di carne e di pesce ma anche per la preparazione di infusi. Le bacche, oltre a poter essere consumate appena colte, vengono impiegate  per la preparazione del liquore di mirto.

La raccolta delle bacche del mirto avviene da novembre fino a gennaio, per quanto riguarda i fiori, questi sbocciano in piena estate, generalmente nel periodo compreso tra luglio ed agosto.

Composizione Chimica

Mirto: proprietà e benefici
Mirto: proprietà e benefici

Il Mirto (rami, foglie, fiori e bacche) contengono un olio essenziale chiamato mirtolo che al suo interno contiene principi attivi quali mirtenologeraniolo, canfene, tannini e resine; contiene inoltre acido citrico, acido malico e vitamina C.

Proprietà Curative e Benefici del Mirto

Il Mirto, assunto sotto forma di decotto preparato con le sue foglie ed addolcito con miele, risulta essere un valido rimedio contro le infiammazioni delle vie respiratorie, il catarro e le bronchiti. Usato come infuso invece, sempre utilizzando le sue foglie, è un ottimo astringente intestinale ed un antiemorragico.

Sono le foglie del mirto e l’olio essenziale che da esse si ricava ad avere proprietà terapeutiche; infatti le sostanze contenute nelle foglie di mirto hanno la proprietà di portare benefici al sistema immunitario durante la stagione invernale aiutandolo appunto a difenderci dai malanni di stagione.

Nella tradizione popolare si ritiene che le proprietà del mirto esplicano i loro benefici nei casi di cistite, nei problemi di digestione, nelle gengiviti e nelle emorroidi. Il liquore di mirto, prodotto tipico della Sardegna, preparato con la macerazione delle bacche in alcool, è ritenuto un buon liquore con proprietà digestive.

Grazie alle sue proprietà toniche ed antisettiche il mirto viene utilizzato in cosmesi per la preparazione di creme e detergenti per parti intime nonché per il trattamento di pelli sensibili.

Il Liquore di Mirto

Mirto: proprietà e benefici
Mirto: proprietà e benefici

Il liquore di mirto è un prodotto tipico della Sardegna, qui di seguito una ricetta originale del luogo:

Ingredienti per la preparazione di circa 3 litri di liquore di mirto:

1 bottiglia da 1 litro piena di bacche mature di mirto

1 bottiglia di Alcool a 90°

800 gr. di zucchero

2 litri d’acqua

Preparazione: versare l’alcool all’interno della bottiglia piena di  bacche di mirto fino a riempirla; chiudere la bottiglia e lasciare in infusione per almeno 20 giorni in ambiente buio. Durante questi 20 giorni, man mano che le bacche assorbono l’alcool è necessario aggiungere altro alcool per riempire la bottiglia. Scuotere di tanto in tanto.

Trascorsi 20 giorni, scolare le bacche e conservare l’alcool di infusione rimasto. Mettere a bollire l’acqua con lo zucchero per pochi minuti e, alla fine, aggiungere le bacche che dovranno bollire per un minuto insieme all’acqua zuccherata. In questa fase è consigliabile schiacciare un po’ le bacche per fare uscire il liquido residuo.

Lasciare raffreddare il composto dopodiché scolare ed aggiungere mezzo litro di alcool puro più quello ottenuto dall’infusione iniziale del mirto. Infine filtrare il tutto con un panno in tessuto oppure con appositi filtri di carta ed imbottigliare.

Mirto e Calorie

Ogni 100 gr. di bacche di mirto si ha un apporto calorico pari a 20 Kcalorie.

Mirto Curiosità

In epoca romana il mirto era considerato il simbolo della gloria, della prosperità e dell’amore eterno; i fiori di mirto erano spesso presenti durante i banchetti nuziali come segno bene augurante e propiziatorio.

Dai fiori di mirto si ricava, tramite distillazione, un’essenza usata in cosmesi e profumeria chiamata Acqua degli Angeli, che ha proprietà tonificanti ed astringenti per la pelle. L’olio essenziale di mirto invece è usato per la preparazione di saponi e cosmetici.

A Brunella, in provincia di Nuoro, ogni anno, ad inizio agosto, si svolge la sagra del mirto.

Quando un incendio distrugge piante di mirto, queste, subito dopo, producono germogli dalle radici che formeranno nuovi fusti.

Non sono indicate particolari controindicazioni nell’assunzione del mirto; l’unico effetto collaterale potrebbe essere rappresentato da allergie cutanee ed è sconsigliato alle donne in gravidanza ed ai bambini fino ai due anni di età.

Il legno di mirto viene anche utilizzato per fabbricare piccoli oggetti.

Il liquore di mirto viene generalmente servito a temperature molto fredde.

Le origini del liquore di mirto sono incerte, le fonti più accreditate lo fanno risalire al 1800 circa.

Nomi Regionali del Mirto

Sardegna: Multa-Murtha

Lazio: Mortella

Liguria: Murtea

Sicilia: Murtedda

Emiglia Romagna: Mirt

Calabria: Morzidàra

Puglia: Murteddhra

Mirto: Proprietà e Benefici

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale; esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it  devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.