Ortica: Proprietà e Benefici

Ortica Proprietà e Benefici

Ortica: proprietà e benefici
Ortica: proprietà e benefici

L’ortica è una pianta perenne dalle moltissime proprietà appartenente alla famiglia delle Urticacee, alta dai 50 cm ai 150 cm e diffusa in tutte le parti del mondo, cresce solitamente in zone umide; sia le foglie che i fusti sono ricoperti da peli ad effetto urticante che perdono questa caratteristica poco tempo dopo la loro raccolta.

Le proprietà terapeutiche dell’ortica, conosciute sin dall’antichità, sono state confermate dalla scienza negli ultimi decenni; purtroppo, ancora oggi, l’ortica è conosciuta più che per le sue proprietà e benefici per il suo effetto orticante.

Composizione Chimica

Ortica: proprietà e benefici
Ortica: proprietà e benefici

L’ortica contiene in media il 22% di proteine, l’87,65 % di acqua, dal 10 al 19 % di fibre alimentari, il 25 % circa di ceneri e carboidrati.

Le foglie dell’ortica contengono selenio, ferro, sodio, cromo, rame, zolfo, calcio, zinco, silicio, magnesio, e fosforo.

Le vitamine presenti nelle foglie dell’ortica sono la vitamina A, le vitamine B1, B2, B3, la vitamina C e K.

Le ortiche contengono flavonoidi come la rutina, acido caffeico e clorogenico ( nei fiori secchi della pianta femmina )  acido formico e gallico, clorofilla, istamina, tannini e carotene.

Proprietà e Benefici dell’Ortica

L’ortica ha moltissime proprietà, eccone alcune: stimolante, decongestionante, diuretica, stimolante, febbrifuga, galattogena, antireumatica, espettorante, anti anemica, antinfiammatoria, antispasmodica e depurativa per i reni.

Una delle principali proprietà dell’ortica è quella anti anemica, infatti l’abbondanza di ferro e di clorofilla stimolano l’organismo a produrre globuli rossi rendendo così l’ortica un alimento ideale per chi presenta problemi di anemia; ha proprietà depurative, è diuretica, tonificante e ricostituente. La creatina, contenuta in piccole dosi nell’ortica, facilita le digestione e l’assimilazione dei cibi, in quanto facilita la secrezione del succo pancreatico.

Molto utile in presenza di diarrea o dissenteria, l’ortica ha anche proprietà antinfiammatorie sull’intestino. È usata anche contro la caduta dei capelli e l’eliminazione della forfora in forma di decotto da frizionare ripetutamente sul cuoio capelluto. Le sue proprietà diuretiche e depurative aiutano l’organismo ad eliminare acidi, cloruri e colesterolo e proprio grazie a queste caratteristiche, l’ortica viene impiegata in caso di patologie come la gotta i reumatismi e l’artrite.

In Australia l’ortica è stata utilizzata per anni come rimedio contro l’asma; a riprova di questo uno studio condotto presso il National College of Medicine Naturopathic nell’Oregon ha dimostrato che le foglie di ortica liofilizzate danno risultati positivi nella cura della febbre da fieno, delle allergie e dell’ asma.

L’ortica ha anche proprietà emostatiche che apportano benefici al sanguinamento del naso ed altri disturbi come le emorroidi o la diarrea grazie alle sue proprietà astringenti.

In Germania attualmente vengono venduti farmaci a base di ortica per la cura dei disturbi della prostata.

In caso di lievi emorragie interne un infuso di ortica è molto utile per arginare la perdita di sangue; si usa anche per il trattamento dell’anemia e delle mestruazioni troppo abbondanti.

In caso di dente dolorante si può attenuare il dolore masticando la radice dell‘ortica.

Rimedio Naturale per la Forfora

Un rimedio questo che tra le sue origini dalla saggezza popolare tramandata nel tempo:

Fare bollire in mezzo litro di aceto e 3/4 di litro d’acqua circa 100 grammi di foglie d’ortica per almeno 20 minuti; una volta che il liquido si è un po’ raffreddato filtrate il tutto. Una volta a settimana, appena dopo il lavaggio dei capelli, usate il liquido ottenuto per frizionare il cuoio capelluto e una volta terminato il “massaggio” attendere dieci minuti prima di sciacquare i capelli.

Utilizzi dell’Ortica

Ortica: proprietà e benefici
Ortica: proprietà e benefici

Infuso:

Si ottiene deponendo circa 50 grammi di foglie fresche in un litro di acqua bollente per 10 minuti, dopodiché si può assumere.

La stessa cosa si può fare con le foglie secche, aumentando di 5 minuti il tempo di infusione e diminuendo  la quantità a 30 grammi.

Decotto con ortiche crude:

Portare ad ebollizione 30 grammi di ortiche appena colte in mezzo litro d’acqua, lasciare bollire per 10 minuti, dopodiché filtrare. Il decotto può essere bevuto indifferentemente freddo o caldo.

Tintura:

La sua preparazione è molto semplice: occorrono 20 grammi di ortica secca che vanno posti a macerare in 100 ml di alcool a 25° per una settimana, terminata la quale si filtra il liquido e si ripone all’interno di bottiglie scure.

Succo di ortica fresca:

Si ottiene tramite centrifugazione di una grande quantità di ortica fresca; per fare un’ esempio, occorrono circa 10 kg di ortica per ottenere 100 ml di succo.

Crema di Ortiche

Con le ortiche appena colte si può preparare un’ottima crema che può essere consumate su tartine o dove meglio si crede.

È necessario innanzitutto munirsi di un tritatutto elettrico nel cui contenitore andremo a riporre le ortiche sminuzzate ( gambo compreso ), prezzemolo, un paio di noci, uno spicchio d’aglio, olio extravergine di oliva, sale e limone. Tritare il tutto fino a raggiungere una consistenza cremosa e compatta; molto buona se consumata fresca, la crema si mantiene in frigorifero per circa tre settimane.

Ortica e Calorie

Ogni 100 grammi di ortiche abbiamo un apporto calorico pari a 42 kcalorie.

Ortiche Curiosità

Pare che Nabucodonosor, il famoso re babilonese, decise in giovane età di nutrirsi esclusivamente di ortiche al solo fine di divenire saggio.

L’effetto pungente ed il bruciore che si avvertono dopo il contatto con le ortiche è dovuto al fatto che le sue foglie sono cosparse di sottilissimi peli contenenti una sostanza urticante chiamata istamina. A contatto con la pelle i peli si spezzano ed iniettano  l’istamina nel tessuto epiteliale del malcapitato di turno.

L’ortica è anche un buon antiparassitario naturale e si può utilizzare per preparare un composto in grado di allontanare afidi e ragnetto rosso dalle piante.

Dalla pianta dell’ortica viene estratta clorofilla a livello industriale che viene poi impiegata nella colorazione dei dentifrici, caramelle, liquori e sciroppi.

Ortica: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 02/09/2015

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale; esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it  devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.