Home / Pinoli: Proprietà e Benefici

Pinoli: Proprietà e Benefici

Pinoli Proprietà e Benefici

Pigne e pinoli
Pinoli proprietà e benefici

I pinoli sono i semi commestibili dalle buone proprietà, prodotti da alcuni tipi di pino, primo fra tutti quello comunemente noto con il nome scientifico Pinus pinea.

pinoli sono inseriti tra le scaglie delle pigne prodotte dai pini e sono avvolti da un guscio solido chiamato strobilo che li protegge.

Per ottenere 5 chilogrammi di pinoli sgusciati sono necessarie circa 100 di pigne.

La raccolta delle pigne per la produzione di pinoli avviene nel periodo compreso da ottobre ad aprile. Le pigne vengono poi ammucchiate e lasciate ad essiccare ai primi raggi del sole primaverile. In seguito i pinoli vengono privati del loro guscio protettivo, puliti, essiccati e messi in vendita dopo un’accurata selezione.

In Europa sono principalmente due le specie di pino che producono semi abbastanza grandi da essere coltivati: il pino comune ed il pino cembro.

Composizione Chimica dei Pinoli

Sono composti per il 2,6 % da acqua, 66 % da grassi, 3,6 da zuccheri, 14 % da proteine, 1,6 % da amido, 2,6 % da ceneri e dal 3,8 % da fibre alimentari.

minerali: ferro, magnesio, potassio, fosforo, calcio, rame, manganese, selenio, zinco e sodio.

Le vitamine: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, vitamina E, J e K. Contengono beta-carotene, luteina e zeaxantina.

Gli zuccheri si dividono in saccarosio, destrosio e fruttosio.

Aminoacidi: acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, lisina, valina, triptofano, tirosina, serina, prolina, leucina, glicina, fenilalanina e cistina.

Proprietà e Benefici dei Pinoli

Pinoli proprietà e benefici

  • Rinvigorenti: a tutt’oggi sono poco utilizzati ma in realtà rappresentano un vero e proprio integratore alimentare da utilizzarsi soprattutto quando il livello di energia del nostro organismo va giù. Il loro consumo porta benefici a chi si sottopone ad ore snervanti di studio o a grandi stress fisici dovuti ad attività sportive. Proprio per l’elevato contenuto calorico e di grassi, i pinoli vanno consumati con moderazione, soprattutto da chi è in sovrappeso.
  • Benefici agli occhi: contengono luteina, un composto antiossidante in grado di filtrare i raggi UVA, di proteggere la retina e di prevenire la degenerazione maculare, la malattia tipica dell’età avanzata che colpisce gli occhi. Anche beta-carotene e vitamina A hanno proprietà protettive nei confronti di occhi e vista.
  • Aumentano la fertilità: Da sempre sono considerati un alimento altamente afrodisiaco ed allo stesso tempo in grado di aumentare la fertilità. Pare che consumati insieme all’uva secca o allo zucchero, i pinoli aumentino le loro proprietà afrodisiache.
  • Radicali liberi: il buon contenuto di vitamina E, beta-carotene, luteina e zeaxantina dona a questi semi proprietà antiossidanti con conseguenti effetti benefici sulla salute. Questi composti infatti funzionano come spazzini nei confronti dei radicali liberi prevenendo così alcuni tipi di tumore e di malattie degenerative.
  • Riducono il colesterolo: sono particolarmente ricchi di acidi grassi monoinsaturi come l’acido oleico la cui attività contribuisce a ridurre i livelli di colesterolo cattivo LDL nel sangue e ad aumentare la quantità di colesterolo buono HDL.
  • Non contengono glutinepinoli, essendo privi di glutine, sono adatti all’alimentazione dei celiaci.
  • Herpes simplex: è stato dimostrato che una dieta ricca di lisina, un aminoacido presente nei pinoli, ha proprietà utili contro l’insorgere dell’herpes. La presenza di questo aminoacido è infatti in grado di inibire la crescita e la proliferazione di focolai questo virus. L’arginina è invece un aminoacido con effetti opposti in quanto favorisce la proliferazione dell’herpes simplex. In caso di problemi di herpes si sconsiglia di consumare alimenti ricchi di questo aminoacido come ad esempio le arachidi.
  • Perdita di peso: sono una buona fonte di un acido grasso chiamato acido pinolenico. La ricerca scientifica ha dimostrato che questo composto è un soppressore dell’appetito per cui la sua presenza diventa utile per gli individui che desiderano perdere peso.
  • Anemia: i pinoli sono una buona fonte di ferro che, oltre ad avere funzioni utili nella prevenzione dell’anemia, contribuisce anche alla regolazione del sistema nervoso centrale. La presenza di rame poi favorisce l’assorbimento del ferro da parte dell’organismo.

Le Calorie dei Pinoli

Come tutta la frutta secca, i pinoli sono un alimento particolarmente calorico, ogni 100 grammi di prodotto si ha una resa calorica pari a 673 calorie.

Pinoli e Luoghi di Coltivazione

Sono circa 20 le specie di pini nel mondo che producono pinoli abbastanza grandi da poter essere coltivati a scopo alimentare. Come già visto quelli migliori sono prodotti dal pino domestico, chiamato comunemente pino da pinoli.

Sono conosciuti e coltivati in tutte le parti del mondo ove vengono sfruttate le differenti qualità di pino.

In Italia la produzione è maggiormente concentrata nel Lazio ed in Toscana dove vengono prodotti i pinoli più famosi che sono senza dubbio quelli di Pisa. La maggior parte di quelli presenti sul mercato tuttavia provengono dalla Cina la cui qualità però e nettamente inferiore a quella italiana.

In America si coltivano soprattutto due tipi di pino per la produzione dei pinoli: il Pinus Cembroides ed il Pinus Monophylla. In Asia invece troviamo il Pinus Gerardiana ed il Pinus Koraiensis.

Curiosità sui Pinoli

Pinoli proprietà e benefici

I pinoli sono uno degli ingredienti base del rinomato pesto alla genovese. Insieme all’olio extravergine d’oliva, l’aglio, il basilico, il parmigiano ed il pecorino, compongono questo meraviglioso condimento per la pasta.

Vengono impiegati nella preparazione di molteplici alimenti, possono essere consumati freschi o arrostiti, utilizzati in pasticceria come ingrediente di dolci e creme oppure impiegati per la preparazione di insalate.

La parte commestibile dei pinoli è morbida, con dimensioni contenute, ed il suo gusto ricorda quello delle mandorle.

Il pino comune (Pinus pinea) è un albero che raggiunge comunemente i 30 metri di altezza, le sue pigne, grandi e pesanti, giungono a maturazione in tre anni.

Interessanti le parole scritte da Plinio in tempi antichi: “I pinoli spengono la sete, calmano i bruciori di stomaco e vincono la debolezza delle parti virili”.

Anche Ovidio ne elogiava le proprietà afrodisiache, infatti nella sua opera “Ars amatoria” li descriveva come uno dei pochi alimenti in grado, senza dubbio, di favorire il desiderio amoroso.

Per molto tempo i pinoli hanno fatto parte delle dieta americana, si pensi che erano l’alimento base degli indiani nativi d’America.

Nell’antica Grecia erano considerati propiziatori della fertilità. Durante alcune feste, le pigne contenenti i pinoli venivano sotterrate con altri oggetti a simboleggiare l’organo genitale maschile contenente il seme.

Pinoli: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento: 23/01/2016

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.