Home / Prezzemolo: Proprietà e Benefici

Prezzemolo: Proprietà e Benefici

Prezzemolo Proprietà e Benefici

Prezzemolo proprietà e benefici
Prezzemolo proprietà e benefici

La pianta del prezzemolo, nome scientifico Petroselinum Hortense, appartiene alla famiglia delle Ombrellifere ed è una pianta molto apprezzata e conosciuta per le sue proprietà aromatiche e terapeutiche. Visto il largo uso che se ne fa in cucina il prezzemolo viene coltivato nella maggior parte degli orti del nostro paese.

Il prezzemolo gradisce climi temperati e non sopporta temperature molto basse, il terreno in cui cresce deve essere ben concimato in modo da apportare le giuste quantità di nutrienti alla pianta.

Il periodo ottimale per la semina è marzo/aprile. Tenuto conto che cresce molto velocemente, nella stagione primaverile si possono avere più tagli durante tutto l’anno.

La pianta del prezzemolo è originaria del sud dell’Europa ed è a carattere biennale nel senso che al secondo anno di vita, dopo la fioritura, muore.

Composizione Chimica del Prezzemolo

Contiene l’87  % d’acqua, carboidrati, il 3% di proteine, il 3,3 % di fibre, lo 0,80 % di zuccheri, lo 0,8 % di grassi, il 2,2 % di ceneri ed il 5,5 % di grassi.

minerali: calcio, potassio, sodio, fosforo, magnesio, ferro, rame, zinco, selenio e manganese.

Queste le vitaminevitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, B12, vitamina C, E, K e J. Contiene inoltre una buona quantità di beta-carotene, luteina, zeaxantina e flavonoidi.

Gli aminoacidi contenuti: acido aspartico, acido glutammico, cistina, arginina, alanina, fenilalanina, glicina, valina, treonina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, serina e tirosina.

Proprietà e Benefici del Prezzemolo

Prezzemolo proprietà e benefici
Prezzemolo proprietà e benefici
  • Radicali liberi: sono molte le proprietà terapeutiche ed i benefici attribuiti al prezzemolo, vediamo quali. I flavonoidi, insieme alle vitamine, al beta-carotene al la luteina e zeaxantina hanno proprietà antiossidanti, la luteolina in particolare, e sono in grado di contrastare l’effetto nocivo dei radicali liberi. I benefici che ne derivano sono la prevenzione dell’invecchiamento precoce e di diversi tipi di malattie anche gravi, tra cui alcuni tipi di tumore.
  • Antitumorale: gli oli essenziali hanno dimostrato di essere in possesso di proprietà antitumorali contrastando e neutralizzando alcune sostanze ritenute cancerogene. Una sostanza estratta dall’olio essenziale, la miristicina, e testata sui ratti ha dimostrato di essere in possesso di proprietà antitumorali. Per averne la certezza occorre però che il composto venga prima testato sugli esseri umani.
  • Digestivo: grazie al suo olio essenziale, stimola la secrezione gastrica ed è quindi considerato un buon aiuto al processo digestivo. Per sfruttare al massimo le sue proprietà in questo senso si consiglia di aggiungerlo crudo a fine cottura sui piatti da consumare.
  • Diuretico: il prezzemolo, grazie all’abbondanza di sali minerali è un ottimo diuretico, risulta utile come integratore dopo l’attività fisica e per la cura di anemie e stati di stanchezza cronica.
  • Alzheimer: è una delle erbe più ricche di vitamina K, una vitamina che ha un ruolo fondamentale per quanto riguarda la salute delle ossa e nel trattamento dei malati di Alzheimer in quanto limita i danni neuronali nel cervello.
  • Antibatterico: la buona quantità di clorofilla conferisce al prezzemolo proprietà anti batteriche in grado di ridurre lo sviluppo di batteri nocivi.
  • Anestetico: l’olio essenziale contiene l’eugenolo, una sostanza con proprietà anestetiche ed antisettiche che viene utilizzato per curare il mal di denti.
  • Diabete: recenti studi condotti all’Università di Istanbul sostengono che questa sostanza è utile per abbassare i livelli di zucchero nel sangue. I risultati di questa ricerca si basano su esperimenti condotti sui ratti che, nutriti a prezzemolo, effettivamente hanno dimostrato una riduzione di zuccheri nel sangue. Tuttavia l’organismo degli animale è totalmente diverso da quello umano e di conseguenza anche le sue reazioni non sono le stesse. Per confermare tale proprietà della pianta occorre attendere gli sviluppi degli studi sugli esseri umani.
  • Artrite reumatoide: la vitamina C ed il beta-carotene hanno attività antinfiammatoria che, secondo recenti studi, sono utili per il controllo dell’artrite. Il suo consumo contribuisce anche all’eliminazione dell’acido urico dall’organismo, una sostanza che è stata associata ai sintomi dell’artrite.
  • Sistema immunitario: l’abbondanza di vitamine, di minerali e di composti antiossidanti presenti nel prezzemolo rinforzano il sistema immunitario rendendo l’organismo più reattivo nei confronti degli attacchi degli agenti patogeni.
  • Benefici ai reni: il dottor John Raymond Christopher sostiene che il prezzemolo può essere utilizzato per trattare i problemi ai reni ed alla vescica. Anche i calcoli biliari possono essere curati bevendo il tè preparato con le sue foglie fresche.
  • Altre proprietà: studi recenti hanno dimostrato che le persone che assumono regolarmente la vitamina C hanno un rischio più basso di sviluppare malattie come il diabete, l’arteriosclerosi e l’asma. Grazie alle sue proprietà il prezzemolo è in grado di apportare benefici in caso di gas intestinali e di migliorare la circolazione sanguigna e la salute dell’apparato cardiocircolatorio.

Conservazione del Prezzemolo

Il prezzemolo fresco può essere conservato tenendo i gambi in acqua in un vasetto per alcuni giorni; in frigorifero la soluzione ideale è quella di avvolgerlo in un panno che a sua volta va messo in un sacchetto di plastica, in questo modo lo si può conservare fino ad un paio di settimane.

Nel congelatore invece lo si può conservare per circa 9 mesi ma deve essere riposto all’interno di contenitori appositi con coperchio. Il prezzemolo può anche venir tritato finemente prima di essere congelato. In questo caso ricordiamoci che poi, una volta scongelato, non può essere consumato crudo ma deve essere utilizzato durante la cottura.

Controindicazioni

Le donne in stato di gravidanza devono fare attenzione nell’assumere di prezzemolo. È bene che non superino le modeste quantità che di solito si impiegano in cucina. Un consumo abbondante di prezzemolo potrebbe creare problemi seri in stato di gravidanza. Anche durante l’allattamento un eccessivo consumo di questa pianta è fortemente sconsigliato.

Il prezzemolo è ricco di acido ossalico, eccedere o prolungare il consumo di alimenti del genere può provocare la gotta ed  i calcoli renali.

Prezzemolo e Calorie

Ogni 100 gr. di prezzemolo si ha un apporto calorico pari a 36 calorie.

Curiosità

Prezzemolo proprietà e benefici

Per attutire i problemi di alitosi derivanti dall’ingestione di aglio e cipolla si può masticare il gambo del prezzemolo.

Esistono due tipi diversi di prezzemolo, quello a foglie lisce, più aromatico, e quello a foglie ricce.

Nei tempi antichi, grazie alle sue proprietà diuretiche, il prezzemolo era conosciuto come pianta medicinale.

La pianta può subire gli attacchi di diversi insetti tra cui gli afidi e le larve di maggiolino.

Il nome prezzemolo ha origine da due parole greche: petra che significa pietra e sèlinon che significa sedano ( petrasèlinon ) ovvero il sedano che cresce tra le pietre.

Il prezzemolo viene usato nella preparazione di moltissimi piatti, da qui nasce il famoso detto “sei sempre in mezzo come il prezzemolo” per indicare persone o cose che per la loro continua presenza si rivelano particolarmente fastidiose.

Anche i greci antichi usavano il prezzemolo per le sue proprietà terapeutiche, pare che i suoi benefici si notassero soprattutto nei confronti del mal di denti.

Il prezzemolo è anche un efficace rimedio naturale contro le punture di zanzara, è sufficiente strofinarne un ciuffetto sulla parte interessata dalla puntura per eliminare il prurito.

Il prezzemolo è velenoso per alcuni piccoli animali tra cui il gatto.

Prezzemolo: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 24/01/2016

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.