Home / Rosmarino: Proprietà e Benefici

Rosmarino: Proprietà e Benefici

Rosmarino Proprietà e Benefici

Rosmarino proprietà e benefici

 

Il rosmarino, nome scientifico Rosmarinus officinalis, è una pianta appartenente alla famiglia delle Labiate. La pianta è a carattere cespuglioso, è molto ramificata ed ha numerosissime foglie sempreverdi piccole e strette. Può raggiungere il metro e mezzo di altezza. I suoi fiori, che possiamo trovare per tutto l’anno, hanno un bel colore azzurro sfumato violetto.

Il nome “rosmarino” deriva dai termini latini Ros e Marinus e significa letteralmente rugiada del mare.

Il rosmarino è una delle erbe aromatiche più antiche, tanto che i Greci e gli Egizi ne conoscevano già le proprietà. Oggi è presente un po’ dappertutto e non vi è casa di campagna o orto che non ne possegga un cespuglio.

Il periodo ideale per la raccolta è la primavera.

Composizione Chimica

Il rosmarino contiene il 68 % circa di acqua, il 14 % di fibra alimentare, il 3,3 % di proteine, il 5,9 % di grassi ed il 2,4 % di ceneri.

I minerali: fosforo, potassio, ferro, sodio, rame, zinco, magnesio, manganese e calcio.

Le vitamine: vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6 e vitamina C.

Gli aminoacidi: acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilalanina, istidina, metionina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Le foglie contengono un olio essenziale molto pregiato, le sue proprietà principali sono da riferirsi ad alcuni composti tra i quali annoveriamo: il pinene, il borneolo, la canfora e il cineolo.

Oltre a queste sostanze le foglie di rosmarino contengono anche saponine, acido rosmarinico, flavonoidi e tannini. Molte di queste sostanze, una volta isolate e analizzate, hanno mostrato forti proprietà antiossidanti.

Proprietà e Benefici del Rosmarino

Rosmarino proprietà e benefici
Rosmarino proprietà e benefici
  • Migliora la circolazione sanguigna: secondo recenti ricerche, il suo uso regolare mantiene giovani e, grazie al significativo apporto di ferro, migliora la circolazione sanguigna, aiutando soprattutto chi si sente privo di forze e debilitato, magari a causa di cali di pressione.
  • Fa bene al fegato: grazie ai suoi potenti antiossidanti il rosmarino svolge un ruolo protettivo dei riguardi del fegato, organo che risente più di tutti gli effetti dello stress.
  • Fa bene al cervello: secondo uno studio condotto dall’Università di Kioto, in Giappone, il rosmarino contiene una sostanza, l’acido carnosico, che ha la proprietà di combattere gli effetti nocivi dei radicali liberi nel cervello. Questo significa che il rosmarino aiuta a prevenire l’invecchiamento celebrale. Allo stesso tempo la pianta è anche stimolante delle funzioni cognitive, migliora la memoria e la concentrazione. È consigliato alle persone anziane che soffrono di disturbi cognitivi come l’Alzheimer e la demenza.
  • Fa bene agli occhi: la rivista Investigativa Ophthalmology & Visual Science ha recentemente pubblicato uno studio condotto dal Sanford-Burnham Medical Research Institute, secondo il quale il rosmarino avrebbe proprietà molto salutari nei confronti degli occhi, in particolar modo contro la degenerazione maculare. Questi benefici sono dovuti in particolar modo alla vitamina A e agli altri composti antiossidanti presenti nelle sue foglie.
  • Stress e umore: il solo aroma del rosmarino è stato associato al miglioramento dell’umore e dello stress, anche quando consumato o applicato esternamente sotto forma di olio essenziale produce gli stessi effetti. In aromaterapia la pianta viene utilizzata proprio per calmare lo stress e migliorare l’umore.
  • Sistema immunitario: la pianta ha un buon contenuto di composti antiossidanti e di principi attivi che proteggono l’organismo da vari tipi di patologie che possono danneggiare e compromettere il nostro sistema immunitario. Tra le sostanze che concorrono a proteggere e a fortificare il sistema immunitario troviamo l’acido rosmarinico, l’acido betulinico e l’acido caffeico.
  • Problemi di stomaco: la tradizione popolare di diverse culture ha utilizzato per anni il rosmarino come rimedio naturale per curare lo stomaco. Le sue proprietà antinfiammatorie e stimolanti sono state impiegate per trattare la diarrea, la flatulenza, il gonfiore addominale ed altri problemi ancora.
  • Rinfresca l’alito: è un antibatterico naturale che può essere utilizzato per rinfrescare l’alito e per migliorare la salute della bocca in generale. A tal proposito si possono mettere un po’ di foglie di rosmarino a macerare in un bicchiere d’acqua calda e poi fare i gargarismi con il contenuto filtrato.
  • Analgesico: per molto tempo è stato utilizzato sotto forma di impasto o di unguento per lenire i dolori ad uso esterno. Per uso interno può essere utilizzato per curare il mal di testa. Anche il suo decotto applicato alle tempie può essere utilizzato per curare il mal di testa.
  • Fa bene alla pelle: il suo olio essenziale (non va utilizzato per uso interno) apporta benefici alla pelle mantenendola giovane e ritardandone l’invecchiamento. L’olio può essere utilizzato anche per eliminare. o almeno ridurre, le macchie della pelle tipiche della vecchiaia.

Tisana di Rosmarino per Aiutare la Digestione

Semplicissimo il procedimento per la preparazione: procurarsi l’equivalente di un cucchiaio da cucina di foglie di rosmarino e deporle in una tazza di acqua bollente per almeno 15 minuti. Filtrare e assumere dopo i pasti.

Rosmarino in Cosmetica

Viene impiegato in cosmetica grazie alle sue proprietà deodoranti, tonificanti e purificanti; utile in caso di pelle grassa.

È un ingrediente molto diffuso per gli shampoo, nello specifico per la fortificazione del capello.

Rosmarino e Calorie

Ogni 100 gr. di rosmarino abbiamo un apporto calorico pari a 131 calorie.

Controindicazioni

Come per tutte le piante con proprietà stimolanti, il rosmarino va assunto con attenzione, soprattutto in caso di pressione alta ed insonnia. Non usare in gravidanza e non impiegare l’olio essenziale in soggetti affetti da epilessia.

Il rosmarino fresco, laddove non sussistono problemi di pressione alta, alle dosi normali consigliate ha solo effetti benefici; solo ad alti dosaggi la pianta può provocare disturbi di tipo gastrico.

Curiosità

Rosmarino proprietà e benefici
Rosmarino proprietà e benefici

Già nell’epoca romana la pianta veniva utilizzata per uso curativo al fine di lenire il mal di denti o slogature e torcicollo. Oggi lo si usa per curare la colite o la nausea, come rimedio ai dolori reumatici, le fitte cardiache o i problemi di digestione.

Nel medioevo il rosmarino veniva utilizzato durante gli esorcismi per scacciare gli spiriti maligni dalle persone possedute.

Per lunghissimo tempo venne impiegato come sostanza fumigante per disinfettare le stanze dei malati.

Ancora oggi i rametti di rosmarino vengono riposti in cassetti ed armadi per profumare e tenere alla larga le tarme dagli indumenti.

Durante la civiltà egizia il rosmarino era addirittura utilizzato come simbolo di eternità tanto che venne rinvenuto in alcune tombe di faraoni.

Nell’antica Grecia sembra che gli studenti erano soliti mettere dei rametti di rosmarino tra i capelli per stimolare la mente e aumentare la memoria ai fini dello studio. Durante i funerali vi era anche l’abitudine di gettarne un ramoscello nelle tombe come simbolo di ricordo.

Grazie alla sua proprietà di rinforzare la memoria è appunto ritenuta la pianta del ricordo. Nella celebre opera di Shakespeare, Ofelia pronuncia queste parole: “Ecco laggiù il rosmarino, la pianta del ricordo“.

Rosmarino: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento: 24/03/2016

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.