Home / Vino Rosso: Proprietà e Benefici

Vino Rosso: Proprietà e Benefici

Condividi

Vino Rosso Proprietà e Benefici

Vino rosso: proprietà e benefici
Vino rosso: proprietà e benefici

 

Esistono ormai numerose ricerche svolte sulle proprietà del vino rosso che dimostrano e confermano che, se assunto in quantità moderate, il vino rosso ha effetti benefici sulla salute.

Un buon bicchiere di vino rosso durante i pasti è sufficiente a produrre effetti benefici sul nostro organismo.

Se si eccede però nella quantità, oltre i 350 millilitri per intenderci, gli effetti negativi dell’etanolo potrebbero avere il sopravvento ed eliminare così gli effetti benefici del vino rosso.

Logicamente sono molto importanti le qualità delle uve ed i processi produttivi che influiscono in modo decisivo sulle proprietà del vino rosso che andremo a consumare. Motivo questo per prediligere, oltre ad un moderato consumo, la scelta di un vino di qualità.

Composizione Chimica

È composto per l’86,5 % da acqua, dallo 0,6 % di zuccheri, tracce di proteine, dallo 0,3 % di ceneri e alcool al 10-12%.

minerali presenti sono il calcio, il sodio, il fosforo, il potassio, lo zinco, il fluoro, il rame, il manganese, il ferro, il selenio ed il magnesio.

Queste invece le vitamine: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B4, B6, vitamine K e J. Contiene beta-carotene, luteina e zeaxantina.

Proprietà e Benefici del Vino Rosso

  • Antiossidante: una delle proprietà maggiormente conosciute di questa bevanda alcolica è quella antiossidante, ed è ormai appurato e dimostrato che queste proprietà sono molto maggiori nel vino rosso rispetto a quello bianco.
  • Depressione: un team di ricercatori provenienti da diverse università spagnole ha pubblicato su BMC Medicine i risultati di uno studio in cui si sostiene che bere regolarmente vino con moderazione abbassa notevolmente il rischio di sviluppare la depressione. La sostanza maggiormente responsabile di questi benefici è il resveratrolo, una molecola presente nella buccia dell’acino di uva e di conseguenza presente anche nel vino rosso dopo la fermentazione.
  • Colesterolo: il resveratrolo presente nel vino rosso abbassa i livelli di colesterolo cattivo LDL nel sangue e previene così la formazione di pericolosi coaguli di sangue nei vasi sanguigni.
  • Sistema cardiovascolare: Il resveratrolo è anche in grado di contrastare e prevenire malattie come l’arteriosclerosi, o malattie cardiache come l’infarto, l’ictus o l’angina pectoris. Possiamo quindi considerare il resveratrolo come una sostanza protettiva del sistema cardiovascolare, soprattutto in ambito preventivo.
  • Memoria: recenti studi mettono in risalto un’altra potenziale proprietà del vino rosso e del resveratrolo, pare infatti che questa sostanza possa essere d’aiuto nel prevenire la perdita della memoria causata dall’avanzare dell’età.

Vino rosso: proprietà e benefici

  • Antitumorale: ricercatori dell’Università di Leicester, in Inghilterra, durante un simposio su Resveratrolo e salute, hanno affermato che un moderato consumo di vino rosso è in grado di ridurre del 50 % il rischio di sviluppare tumori intestinali.
  • Antinfiammatorio: da recenti studi pubblicati sulla rivista Faseb Journal è emerso come il questa bevanda abbia anche proprietà antinfiammatorie. Sembra che alcune sostanze presenti nel vino rosso abbiano la proprietà di inibire la formazione di due proteine che sono appunto responsabili degli stati infiammatori.
  • Coagulante: Sempre secondo studi recenti sembra che chi consuma uno, due bicchieri al giorno, sia in grado di avere una migliore coagulazione del sangue derivante da un buon stato di salute delle piastrine e dei globuli rossi.
  • Radicali liberi: è stato dimostrato, facendo una ricerca su un gruppo di persone sane, che aggiungendo alla loro dieta 2 bicchieri di vino rosso o bianco, questi avevano la proprietà di contrastare l’attività dei radicali liberi ……. con un piccolo particolare, le proprietà di quello rosso erano 10 volte più potenti rispetto al vino bianco. Questo si deve al fatto che, diversamente dal vino rosso, nella vinificazione del vino bianco le bucce degli acini (contenenti resveratrolo) vengono immediatamente separate del mosto.
  • Anti invecchiamento: una ricerca condotta all’Harvard Medical School invece sostiene che il vino rosso ha spiccate proprietà anti invecchiamento, ancora una volta queste proprietà sono da ricondursi al resveratrolo.

Vino Rosso e Germi

Altri studi compiuti sulle proprietà del vino rosso hanno evidenziato come quest’ultimo abbia anche proprietà battericide. Sembra infatti che l’assunzione moderata sia in grado di attaccare germi come quello della salmonella o come quello della shigella, responsabile della dissenteria.

Differentemente da quanto si può pensare ad un primo acchito non è l’alcool presente nel vino ad uccidere i germi, ne tanto meno la sua acidità, ma probabilmente gli agenti responsabili di tale effetto sono i polifenoli.

Calorie del Vino Rosso

Il vino rosso, a fronte di 100 ml. di prodotto, ha una resa calorica pari ad 85 calorie.

Vino Rosso e Curiosità

Vino rosso: proprietà e benefici
Vino rosso: proprietà e benefici

 

Pare che già gli antichi egizi, nel 3150 a.C., producessero il vino e ne bevessero in buona quantità esaltandone gli effetti.

Nel 2008, in Italia, si è registrato un incremento produttivo di vino rosso del 5% rispetto all’anno precedente, raggiungendo così la quantità di 45 milioni di ettolitri di vino prodotto, superando anche il primato da sempre detenuto dalla Francia.

Questa bevanda ovviamente fa bene a patto che non si superino le dosi consigliate che consistono in uno, massimo due bicchieri al giorno e preferibilmente durante i pasti.

Anche la Coldiretti conferma le proprietà ed i benefici del vino rosso; molti studi scientifici ne comprovano ormai le proprietà antiossidanti e protettive del sistema cardiovascolare e circolatorio, grazie alla presenza del del resveratrolo.

Il vino, o nettare di Bacco, è la bevanda più antica del mondo. Da subito gli uomini capirono che il succo ottenuto dalla fermentazione dell’uva produceva una bevanda dal gusto gradevole ed inebriante.

Si narra addirittura che il primo ubriaco nella storia dell’umanità fosse Noè. Nella Bibbia infatti, con precisione nella Genesi, si racconta di come Noè, dopo il diluvio universale, piantò una vigna e ne produsse in seguito del vino con cui si ubriacò.

Negli ultimi tempi si è arrivati alla conclusione che la maggior longevità dei monaci dei monasteri di tutta Europa rispetto al resto delle popolazioni è dovuta principalmente al moderato consumo di vino rosso.

I ricercatori della Loyola University Medical Center invece sono giunti alla conclusione che un moderato consumo di vino rosso è in grado di ridurre il rischi di sviluppare la demenza.

Uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition che ha preso in considerazione soggetti provenienti dall’Italia e dal Belgio, sostiene che il vino rosso è la bevanda alcolica che più delle altre è in grado di innalzare i livelli di acidi grassi Omega-3.

Vino rosso: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento 04/02/2016

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.