Zenzero: Proprietà e Benefici

Zenzero: Proprietà e Benefici

Zenzero: proprietà e benefici
Zenzero: proprietà e benefici

Quella dello zenzero è una pianta dalle molteplici proprietà, il suo nome scientifico è Zingiber officinalis, ha origini asiatiche ed appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae; il suo nome deriva probabilmente dal sanscrito e significa “a forma di corno”.

La parte della pianta che viene utilizzata, sia a scopo alimentare che a scopo curativo per la salute dell’organismo umano, è la radice, dal sapore particolarmente piccante, aromatico e pungente. La polpa della radice di zenzero può essere bianca, gialla o rossa, a seconda della varietà; la scorza, sempre di colore bruno, può essere sottile, se lo zenzero è stato raccolto quando era ancora giovane, oppure spessa se invece era maturo.

Le proprietà ed i benefici dello zenzero erano già noti alle popolazioni dell’antichità; attualmente in India e Cina lo zenzero viene utilizzato prevalentemente per insaporire i piatti, soprattutto quelli a base di carne. In occidente la polvere di radice di zenzero viene venduta come medicinale nelle farmacie sotto forma di capsule.

Nella cultura araba invece, a questa radice vengono attribuite proprietà afrodisiache, mentre in Africa lo si utilizza come rimedio contro le punture delle zanzare; tuttavia lo zenzero è divenuto famoso in tutto il mondo grazie all’uso che se ne fa in cucina.

Composizione Chimica

Lo zenzero è composto per il 9,95 % da acqua, da carboidrati, 8,98 % proteine, 3,39 % di zuccheri, 14,1 % fibre alimentari ed il 5,20 % di ceneri. I minerali presenti nello zenzero somo: calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro, manganese, zinco, manganese, selenio e rame.

Vitamine presenti nello zenzero: vitamina A, vitamine B1, B2, B3, B5, B6, vitamina C, vitamina K e J e vitamina J.

Questi gli  aminoacidi: acido aspartico e glutammico, alanina, arginina, cistina, glicina, fenilananina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, prolina, metionina, serina, tirosina, triptofano, valina e treonina.

Proprietà e Benefici dello Zenzero

Zenzero: proprietà e benefici
Zenzero: proprietà e benefici

Gli usi della pianta di zenzero a scopo terapeutico sono molteplici: da lungo tempo si conoscono le sue proprietà utili contro gli stati di nausea e di vomito. Il tè ottenuto da questa pianta è in grado di prevenire e curare il raffreddore; oltre a rilasciare un effetto di calore e benessere lo zenzero è anche in grado di sciogliere il muco nelle vie respiratorie e a liberare i reni, facilitando così la respirazione.

In cucina lo zenzero viene usato non solo per insaporire le pietanze, ma anche per renderle più digeribili dal nostro organismo; lo zenzero, infatti, è in grado di alleviare notevolmente tutti i disturbi gastrointestinali.

Studi recenti condotti dalla Georgia State University hanno dimostrato che l’assunzione di zenzero è in grado di apportare benefici in caso di dolori muscolari derivanti da attività sportiva o lavorativa. 

Molti degli effetti benefici dello zenzero sono attribuibili al gingerolo, il componente attivo che gli conferisce quel sapore inconfondibile e che ha potenti proprietà antinfiammatorie. Proprio grazie alle proprietà del gingerolo in esso contenuto, lo zenzero si è rivelato utilissimo nel trattamento dell’artrite; uno studio condotto su persone affette da artrite alle ginocchia è emerso che il 75% dei pazienti che erano stati trattati esclusivamente con lo zenzero aveva riscontrato una riduzione notevole del dolore e del gonfiore ed un aumento nelle capacità motorie, contrariamente ai pazienti a cui era stato somministrato un placebo.

Secondo una ricerca presentata al Frontiers in Cancer Prevention Research, un importante raduno di esperti di cancro,  il gingerolo contenuto nello zenzero, sarebbe in grado di inibire la crescita delle cellule tumorali al colon-retto ed alle ovaie.

Altri benefici attribuiti allo zenzero: stimola la sudorazione, contrasta la tosse, facilita l’espulsione di scorie dall’organismo, e aiuta a mantenere la temperatura del corpo costante.

Zenzero e Calorie

Le calorie fornite da 100 grammi di parte edibile di zenzero sono pari a 80.

Controindicazioni delle Zenzero

Sebbene lo zenzero sia universalmente riconosciuto come alimento con proprietà salutari, in soggetti particolarmente sensibili può provocare mal di stomaco e gonfiore addominale, questo se consumato sotto forma di polvere; lo zenzero fresco, se consumato in quantità esagerate o se non masticato a dovere, può provocare disturbi in soggetti con problemi di ulcera, infiammazioni intestinali ed anche calcoli biliari.

Come consumare lo Zenzero

Lo zenzero è molto versatile e si adatta ad essere usato in molti modi; per godere delle sue proprietà possiamo saltarlo fresco ed a fettine sottili insieme alle verdure di nostro piacimento in padella, possiamo aggiungerlo in polvere al riso, alla carne, al pesce ed anche al purè di patate. Qui di seguito qualche altra idea su come consumare lo zenzero.

Tisana antinfluenzale: in una tazza d’acqua riporre alcune fette di radice di zenzero e far bollire il tutto per una decina di minuti dopodiché filtrare e, se si preferisce, dolcificare, possibilmente con del miele.

Bibita rinfrescante: unite acqua, succo di limone, zenzero fresco grattugiato, ghiaccio e miele.

Condimento per le insalate: zenzero tritato, salsa di soia, aglio ed olio extravergine d’oliva.

Mele al forno: eliminate il torsolo dalle mele e riempitele con zenzero in polvere, noci tritate, uva passa o fichi secchi e miele. Lasciate cuocere in forno fino a che non saranno morbide.

Zenzero: proprietà e benefici
Zenzero: proprietà e benefici

Conservazione dello Zenzero

La radice fresca di zenzero può essere riposta in un sacchetto di carta ad uso alimentare e messa in frigorifero; in questo modo può essere conservata per diverse settimane. Lo zenzero secco o in polvere deve invece essere conservato in un contenitore a chiusura ermetica e possibilmente in un luogo buio e fresco.

Curiosità sullo Zenzero

In Birmania la radice di zenzero viene fatta bollire unitamente ad una sostanza zuccherina ricavata dall’albero della palma; questo composto viene assunto per prevenire l’influenza ed i malanni ad essa legati.

Anche in Cina se ne fa un uso simile: la radice di zenzero fatta a fette e  bollita in acqua zuccherata come cura per il raffreddore.

Negli Stati Uniti lo zenzero viene invece utilizzato per prevenire la nausea tipica della gravidanza e quella derivante dal mal di mare.

Nelle Filippine lo zenzero viene masticato al fine di allontanare gli spiriti maligni.

Il rizoma viene utilizzato per la preparazione di liquori e, grattugiato, per insaporire per gli alimenti. Il suo sapore è amaro e in cucina viene anche impiegato per la preparazione di bevande digestive.

Il principale produttore di zenzero è l’India ma viene coltivato anche in Brasile, Messico, Perù, Giamaica, Fiji, Indonesia e Australia.

La dose giornaliera di zenzero consigliata per godere pienamente delle sue proprietà e benefici varia dai 10 ai 30 grammi al giorno; a seconda dei propri gusti lo zenzero può essere utilizzato crudo, in polvere, in tisane, essiccato e in succo.

Zenzero: Proprietà e Benefici

Ultimo aggiornamento: 01/09/2015

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale; esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it  devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.