Amore

Cosa Significa Amare

Cosa Significa Amare

Cosa significa amare

Cosa significa amare?

Il concetto base è dentro ognuno di noi. Probabilmente in molti conoscono la sensazione che da l’amore, anche se poi spiegarlo a parole diventa davvero difficile.

Eppure la frase “cosa significa amare” è molto cercata sui motori di ricerca di internet. Forse chi cerca la risposta a questa domanda è molto giovane ed ancora non ha sperimentato la forza dell’amore, oppure negli ultimi tempi sta diventando difficile decodificare le nozioni dell’amore che abbiamo dentro e che ci permetterebbero di comprendere davvero cosa significa amare.

Il dizionario dice che amare significa provare profondo affetto per qualcuno oppure provare attaccamento per qualcosa. Ma è davvero tutto qui il suo significato?

Il significato dell’amore dipende certamente molto da chi siamo, dalle circostanze, dal nostro passato, dai tempi in cui viviamo e dalle nostre paure. Ognuno di noi ama in modo diverso perché tante sono le variabili in un rapporto d’amore sincero. Ma, in fin dei conti, anche nell’equazione dell’amore ci sono delle costanti che determinano in modo abbastanza lineare il significato dell’amore.

Cosa significa amare se non desiderare che l’altro sia felice? Ma per felicità non si intende soddisfare tutti i suoi capricci, né entusiasmarlo con gesti o regali eclatanti.

Rendere felice qualcuno significa essergli fedele, supportarlo nei momenti difficili, rispettare le sue idee anche quando sono diverse dalle nostre. Rendere felice qualcuno significa cercare sempre di costruire dei ponti e mai dei muri.

Molte Risposte

Cosa significa amare se non sacrificarsi per l’altro? Quando ami davvero, il sacrificio diventa quasi un piacere. Se è necessario per il bene comune o per il bene dell’altro lo si fa con il sorriso, anche se ci costa fatica.

Cosa significa amare se non dedicare il proprio tempo e la propria attenzione all’altro? Se ami qualcuno vuoi passare quanto più tempo ti è possibile in sua compagnia e non senti il bisogno di evadere con gli amici o per conto tuo. Allo stesso tempo ti interessa quello che fa e dice, ma anche e soprattutto il non detto.

Cosa significa amare se non lasciare piena libertà all’altro? L’amore è un dono, non si può pretendere. Lo stare insieme deve essere una scelta condivisa, non un obbligo … e costringere qualcuno ad amarci, beh, è impossibile! Quindi amare, a volte, può voler dire avere il coraggio di rinunciare a chi amiamo, se questa persona non ci ama a sua volta.

Per te cosa significa amare?

Tags

Articoli correlati

44 Commenti

  1. Hai detto tutto l’essenziale, infatti quando si intende l’amore tra due persone non potrò mai essere a senso unico, se non c’è corresponsione molto meglio lasciar perdere per il bene di entrambi.
    Buona giornata 🙂

    1. Quando si ama davvero qualcuno, anche se l’amore non è corrisposto, è difficile “lasciar perdere”… si continua comunque ad amare quella persona ma standogli lontano, se questo è meglio per l’altro oppure è quello che l’altro desidera.
      La cosa più incredibile del vero amore è che comporta una forma d’altruismo che supera qualunque cosa … pensa all’amore di una madre per il figlio! Noi tendiamo a distinguere l’amore di coppia da quello tra familiari o tra amici, ma in realtà, se parliamo di puro sentimento, sono la stessa cosa.
      Ciao, buona giornata anche a te! 😉

  2. “Il significato dell’amore dipende certamente molto da chi siamo, dalle circostanze, dal nostro passato, dai tempi in cui viviamo e dalle nostre paure; ognuno di noi ama in modo diverso perché tante sono le variabili in un rapporto d’amore sincero.” Nient’altro da aggiungere, hai già scritto tutto qui! 🙂

  3. Il post mi ha fatto ricordare le parole di un grande psichiatra austriaco, Viktor Frankl:”Un pensiero mi trafisse la mente: per la prima volta in vita mia compresi la verità cantata dai poeti e proclamata dai filosofi. La verità che l’amore è l’obiettivo supremo al quale l’uomo deve tendere. Finalmente afferrai il significato del più grande segreto che la filosofia e la poesia devono divulgare: “La salvezza dell’uomo avviene attraverso l’amore e nell’amore”. Ha ragione. Non solo, l’amore, a mio avviso, non si può ridurre a un sentimento, che, quando c’è, si manifesta attraverso percorsi conosciuti e fortissimi, ma sottintende contenuti più profondi che abbracciano l’essere in ogni sua parte; la vita in tutte le sue manifestazioni. Non a caso, se vogliamo essere sinceri, è la cosa alla quale tutti aspiriamo. Un saluto e buona giornata.

    1. Sono d’accordo con quanto scrivi; l’amore, quello vero, non è soltanto sentimento ed emozione. L’amore è dedizione, pazienza, compromesso, sacrificio, sostegno … l’amore si costruisce giorno dopo giorno cercando di renderlo stabile nel tempo. Per questo sorrido quando leggo e sento in giro “l’amore è finito”… la forte attrazione fisica, la passione che fa restare svegli la notte, il batticuore che emoziona ad uno sguardo possono finire … ma non l’amore! Perché se finisce non era amore!
      …. e si, aspiriamo tutti all’amore, soprattutto chi non lo ammetterebbe mai!
      Buona giornata anche a te, a presto.

  4. Io rimango allibita quando sento dire “l’Amore è finito”. L’Amore non finisce, se finisce non era certo Amore. Mi piace scriverlo con la maiuscola per l’importanza che riveste questa parola.
    Io credo che se ami una persona e la ami nella sua interezza, questo sentimento non può che crescere come dici va alimentato e costruito giorno dopo giorno cecando di renderlo stabile nel tempo.
    Ti dirò, anzi che per quello che è stata la mia esperienza, pur con i difetti di ognuno, con le difficoltà legate alle rispettive famiglie, l’Amore per mio marito è cresciuto nel tempo, più lo conoscevo e più aumentava il nostro Amore, penso fosse così anche per lui, per come si compotava con me e anche per quello che lui diceva di me a parenti ed amici.
    Oggi con tutte queste separazioni e divorzi vogliono farci credere che avvengono perchè l’Amore non è eterno, come tutte le cose ha la sua durata, chi la pensa così è perchè non sa bene cosa sia e dà a questo temine un significato che non è quello vero, quello che ti permette di sentirti proprio una sola cosa con l’altro, che ti fa essere paziente, altruista, generoso, quello che sa sostiuirsi all’altro nel momento del bisogno, sicuro che l’altro farebbe altrettanto per te. Amare ed essere riamati è l’unica cosa di cui tutti abbiamo bisogno, se comprendessimo appieno ciò, ci impegneremmo molto di più a coltivare l’Amore nato, anzichè cancellarlo frettolosamente alle prime difficoltà, come se non fosse esistito, e se lo si cancella è forse proprio perchè in fondo non esisteva, era ben altro…..ma non Amore.
    Mi fa sempre tanto male quando sento di persone che si separano. Sono una romanticona e voglio credere all’Amore eterno. Forse io sono stata fortunata ed è per questo che faccio fatica a giustificare queste separazioni, in alcuni casi veramente necessarie.
    Ciao Mr Loto!
    Buon pomeriggio!
    Un caro saluto ed un grande abbbraccio.

    1. Quello che hai scritto è un inno all’amore ed ovviamente, lo condivido in pieno.
      Anche per me è triste assistere così spesso alle separazioni ed al fatto che sempre più persone, specialmente i giovani, non abbiano chiaro nella loro mente e nel loro cuore cosa significa amare … ed è per questo che, silenziosamente, auguro sempre loro di scoprire la portata di questo sentimento, prima o poi, nelle loro vite.
      Una cosa è certa: in questo mondo c’è tanto, tanto bisogno d’amore.
      Ti abbraccio anche io cara Rosella, a presto!

    2. Rosella cara m’inserisco maleducatamente, avevo un gran bisogno di confermarti l’amore che Carlo aveva per te. Sono felice per quello che hai scritto. Ti scriverò presto. Scusatemi tanto. Lucia Nadal

  5. Amare significa volere il bene dell’altro.
    Che sia figlio, fidanzato, marito, amico, parente, ecc.
    Certo è che è dosato a seconda delle persone.
    Non è semplice questo concetto, tanti pensano che l’amore sia solo quel senso d’innamoramento da cui siamo pervasi in gioventù… quell’ebbrezza che ci fa perdere persino il senno, ma con il tempo tutto questo passa.
    Ma il vero Amore è molto di più… è riuscire ad amare l’altro per come è, con i suoi vizi e i suoi difetti, e senza aspettarsi assolutamente nulla in cambio.
    Le persone che riescono ad amare veramente, sono felici, e riescono ad ricevere soddisfazione totale dal loro vivere.
    L’amare richiede coraggio… molto coraggio!
    Ed è l’unico sentimento che va oltre la morte.
    Un caro saluto Mr. Loto

    1. Credo che la tua descrizione dell’amore sia meravigliosamente vera!
      Da quello che hai scritto si percepisce chiaramente che conosci bene questo sentimento e che sai quello di cui stai parlando, probabilmente perché lo vivi in prima persona …
      Grazie davvero per il tuo bel commento che , oltre a spiegare bene il concetto dell’amore, apre la mente a molte riflessioni personali.
      Un caro saluto anche a te ed un abbraccio.

  6. Amore, scritto maiuscolo, significa che parlo di Dio. Minuscolo è sempre amore! Due braccia aperte pronte all’abbraccio. Una stretta al cuore che fa male se l’amore è maltrattato, calpestato, non compreso. Se invece è un sorriso, una vela bianca che solca il mare immenso della vita, un….pezzetto di cielo, un’armonia, una musica celeste……e ancora tante e tante cose come la mano della mia mamma.
    “Fa’, o Signore, che noi stringiamo la Tua mano nera, perchè la terra porti frutti di speranza. Fa’ che stringiamo la Tua mano gialla perchè ognuno guadagni il suo pane con dignità. Fa’ che stringiamo la Tua mano bianca perchè fioriscano i boccioli di giustizia su tutti i rami. Fa’ che noi stringiamo anche la Tua mano rossa perchè tutti gli abitanti dell’Africa, dell’Asia, dell’Europa e dell’America coltivino sotto tutti i cieli e in tutti i tempi campi di preghiera e giardini di pace” (Nabil Mouannès)
    Tutto questo per parlare sì di pace, ma non c’è pace vera senza amore vero.
    Buona notte Mr. Loto. Un abbraccio.

    1. Che bella preghiera quella di Nabil Mouannès!
      È proprio così, cara Lucia … non c’è pace senza amore vero e se non riusciamo a trovare la pace neppure nel nostro cuore diventa quasi impossibile riuscire a coltivarla e mantenerla al di fuori, con le altre persone.
      Mi sono piaciuti tutti i tuoi “sguardi” sull’amore, l’abbraccio, la stretta al cuore, il sorriso, l’armonia … si, l’amore è un sentimento unico, ma i modi di intenderlo e vederlo nel mondo sono tantissimi; sta soltanto a noi saper guardare! E poi l’amore più grande di tutti, quello di Dio, davanti al quale noi diventiamo piccolissimi per le nostre miserie interiori ma, allo stesso tempo, grandissimi per avere il privilegio di ricevere questo Amore, nonostante tutti i nostri limiti.
      Un abbraccio anche a te, passa una notte serena!

  7. Per te cosa significa amare?

    Dice a me Mr. Loto?

    Per me cosa significa amare?

    La capacità che ho di capire quel che scrivi…… che rispondi…. che senti e soprattutto quel ! – Esclamativo-

    La tua ”saggezza” è un ispirazione per me, davvero………..

    Buona serata

    Lara

  8. Trovo che la parola amore (minuscolo) sia usata molto per cui a lungo andare ne perdiamo il vero significato. l’Amore maiuscolo io lo uso per parlare di Dio. Vorrei dirti tutte le definizioni che ho nel cuore, ma è la terza volta che cerco di postarti il mio pensiero e…..non riesco a salvarlo….Tento di nuovo scrivendoti una frase di Nabil Mouannès
    “Fà, o Signore, che noi stringiamo la Tua mano nera perchè la terra porti frutti di speranza. Fa’ che stringiamo la Tua mano gialla perchè ciascuno guadagni il suo pane con dignità. Fa’ che stringiamo la Tua mano bianca perchè fioriscano i boccioli di giustizia su tutti i rami. Fa’ che noi stringiamo anche la Tua mano rossa perchè tutti gli abitanti dell’Africa, dell’Asia, dell’Europa e dell’America coltivino sotto tutti i cieli e in tutti i tempi campi di preghiera e di pace.”
    Non c’è pace vera senza amore vero. Buona notte Mr. Loto

    1. Un tuo commento è già arrivato, ti ho risposto qui sopra; forse non riuscivi a vederlo perché i commenti sono moderati e finché non li approvo non vengono pubblicati.
      Grazie…tre volte! 🙂

    1. Ed aggiungo che Eugenio Finardi cantava “L’amore non è nel cuore, ma è riconoscersi dall’odore”. Voi che siete giovani (almeno credo dalla foto), date credito a queste sottigliezze, che servono a far sì che l’amore duri, e cresca nel tempo. E parlo per esperienza. Ciao.

  9. M.Loto ciao, non credo che si nasca avendo innata la forza dell’amore, ma viene insegnata e poi sperimentata. Mia madre mi ha insegnato a non essere egoista, ne avara, chi è avaro con i soldi è avaro pure in amore, con gli affetti, i miei genitori mi hanno insegnato a rispettare e ad apprezzare. Poi cresci e non capisci perchè i genitori nonostante i valori che ti hanno insegnato, loro litigano e dicono cose che non fanno………….Con il tempo ho compreso che l’Amare è un’arte, chi sà amare, sà dare ed è felice per la persona che ama, costi quel che costi, nel bene e nel male. Tante volte le persone nel male si danno alla fuga, per paura, per vigliaccheria, perchè non sanno amare………….Ho imparato ad accettarmi e a volermi bene, solo così ho capito cosa si sente quando si ama, il mio respiro è il suo, la sua tristezza è la mia ma io ironizzo e lo faccio ridere…………………….Quanto bene scrivi M.Loto, con affetto e stima sempre buon fine settimana…

    1. Io invece credo che l’amore sia innato mentre è l’odio che ci viene insegnato. Però è vero che questa grande potenza che abbiamo dentro, l’amore, deve essere direzionata nel modo giusto; ci vuole qualcuno che ci insegni a tirare fuori questo sentimento, prima per rispettare noi stessi e poi magari utilizzandolo per fare del bene, con puro altruismo. Il fatto che i genitori vogliano insegnare ai figli valori che poi per primi non riescono a rispettare è un grande problema; i giovani non ascoltano mai quello che dici loro, però osservano con attenzione il tuo comportamento … e la nostra vita, le nostre azioni, dovrebbero essere anche il nostro insegnamento.
      Ti ringrazio per i complimenti e ti abbraccio.

      1. M.Loto ciao, sono ancora io, credo sia anche un’arte, perchè il senso di amore l’ho imparato innamorandomi di lui, non mi ero mai innamorata e credimi innamorarsi veramente è un terno al lotto. S, certo l’amore è rendere le persone felici chi ami, vederli ridere, vedere che stanno bene ma non è così scontato, perchè vedo poco Amore in giro, amano di piu’ Dio, la sua idea che le persone, alle persone sparano, fanno del male, fanno le guerre in nome di Dio………..questo è stato uno sfogo che non voglio cancellare ma credimi in quest’epoca le persone vivono talmente male che buttano fuori tutta la sua cattiveria e aggressività dando la colpa agli altri………….sempre agli altri, ma che Amore c’è in giro!!! Si io credo fortemente nella forza dell’Amore, sia per un essere umano, per un animale, per una montagna, per un fiore………….e poi come diceva mio padre: a parole non si mettono incinte le donne, o la donna……..ahahhhahah, battutaccia ma vera se ci pensi…scusami se vuoi cestina perchè avevo voglia di rapportarmi con te, buon pomeriggio…

        1. Sinceramente non mi pareva giusto cestinare quello che hai scritto; è così bello e così vero!
          Purtroppo hai ragione quando dici che si vede poco amore per le persone e che tutti sono bravi con le parole ma molto meno con i fatti … serve un grande esame di coscienza a tutti noi, e quello che hai scritto fa pensare proprio a questo.
          Un abbraccio e l’augurio di un sereno fino settimana.

        2. Ciao Lulu’ (ti scrivo con l’apostrofo, come facevi tempo fa, e che ora hai abbandonato).
          Quello che descrivi tu (sparare in nome dell’amore) non è amore, ma una scusante per giustificare il nostro cattivo operato, che ha come scopo un profitto (la parte meschina della specie umana). E spesso la manipolazione mediatica ci fa crede di essere nel bene, e nel giusto.
          La parola Amore include, nel suo significato, il volere il bene in assoluto della controparte, anche a costo del nostro sacrificio, e non comprende certamente il sacrificio di altro/altri, nel qual caso dovremmo parlare di interesse personale.
          Ricordiamo inoltre che amore non è da considerarsi solo fra esseri umani, ma anche nei confronti di tutto il resto (per assurdo, anche il male).
          Ciao.

          1. …. scusa se mi intrometto ma sento la necessità di fare un appunto.
            Non si può ( e non si deve ) provare amore per il male. Si può e si dovrebbe invece riuscire a provare amore per le persone che commettono il male, cercando quindi di aiutarle ad andare nella direzione del bene.
            Saluti.

      2. Ciao Mr.Loto, e ciao a tutti. Rieccomi qua. Molto brevemente, per quanto riguarda la relazione amore/odio, secondo me sono due facce della stessa medaglia. Per quanto riguarda l’amore, credo sia un sentimento a senso unico, nel quale chi ama darebbe tutto per la gioia dell’altro, senza aspettarsi nulla in cambio (anzi…). Di espressioni che lo definiscono ce ne sono a migliaia, fra le quali, appunto, “l’amore è cieco”. Fra le mie preferite, però, “l’amore è non dover mai dire mi dispiace” (dal film LOVE STORY), in quanto include la conoscenza della controparte (quindi senza ciecità), e soprattutto il rispetto, che secondo me ne è una parte essenziale. Comunque non è da dimenticare quello che cantava qualche anno fa Eugenio Finardi (siete in molti ad essere troppo giovani per ricordarvelo), “l’amore è fatto di gioia, ma anche di noia”; e vi ricordo che (e qui rispondo alla cara Lulù) “la noia uccide”.
        Ciao a tutti.

        1. Ciao Loris, bentornato.
          Senza dubbio se si prova amore sincero non ci si aspetta nulla in cambio ma sono convinto che l’amore ci vede benissimo, solo che chi ama è capace di apprezzare nell’altro anche quello che magari il resto del mondo vede come dei difetti … e non perché chi ama non li vede, quanto piuttosto perché li vede e gli vanno bene così come sono! Perché alla fine, se ci pensi, quello che ci fa provare amore per qualcuno non è certo la perfezione ma quel qualcosa che rende l’altra persona unica ( ne avevo già parlato in un altro post….).
          L’amore è noia? Con tutto il rispetto per la licenza poetica di Finardi, direi che l’amore è serenità … cioè una “noia” positiva, dentro la quale si sta bene! La noia che uccide è quella che ci fa desiderare “altro”! 😉
          Ciao, buona giornata.

          1. Ciao Mr. Loto.
            Credo che la noia cui si riferiva Finardi riguardasse l’eccessiva routine nella quale spesso l’amore evolve, o decade, e che, purtroppo, lo indebolisce fino a farlo morire. Anche perché, come tutti i fuochi, anche l’amore ha bisogno di qualcosa per tenerlo vivo. Ricordiamoci che spesso è vero che “niente dura in eterno”. So anch’io che sarebbe bello se…
            Ed aggiungo che dovremmo anche allargare il discorso a COSA fa nascere l’amore, fatto non meno misterioso, che ci farebbe capire se sussistono le condizioni perché possa durare. Potremmo metterci fattori ormonali, sensazioni di solitudine, desiderio di cambiamento, e chi più ne ha più ne metta, ma credo comunque, che alla fin fine, scopriremmo che si tratta sempre di qualcosa di puramente soggettivo, anche se riconducibile a tanti/tutti.
            Come sempre… un salutone.

          2. … l’amore, se è amore, si alimenta da solo. Potresti mai immaginare di dover alimentare l’amore che nutri per i tuoi figli o per i tuoi fratelli affinché non si affievolisca per la noia??? Non dirmi che l’amore tra uomo e donna è diverso, perché qui io sto parlando dei sentimenti e non della passione erotica…che si, invece si può spegnere.
            Buona domenica.

  10. amare non è cosa solo da giovani, il cuore non invecchia mai
    direi attenti ad innamorarsi ma senza amore la vita non ha profumo ne sapore.
    come il calcio si può dire di tutto e il contrario di tutto.

  11. ciao mr Loto
    amare è bellissimo, da una energia e una carica ineguagliabile a tutte le età. Ma non è semplice. A volte capita che amare è anche dolore. Comunque senza amore è come vivere a metà. un grandissimo saluto dif 🙂

    1. Sono totalmente d’accordo con te; vivere privandosi dell’amore, magari semplicemente perché se ne ha paura, è quasi come non vivere.
      Ricambio il saluto e ti auguro una splendida domenica!

  12. Cosa significa per me amare?? Da anni mi faccio questa domanda e grazie alla mia cagnetta Tatanka ho capito il vero senso di essere amato… lei sa amare senza chiedere nulla in ricambio.. Io vorrei essere capace amare come lei, ma dentro in me c’è qualcosa ch mi ostacola di amare come vorrei io.. vorrei essere capace amare il mio prossimo senza mettere un dubbio in mezzo.. vorrei amare come lo fa la mia cagnetta .. lei ama per amore..
    Caro Mr. Loto eccomi sono tornata dalla pausa estiva mi sei mancato 😉 un bacio Pif <3

    1. Bentornata! È un piacere ritrovarti da queste parti!
      In effetti gli animali seguono l’istinto, fidandosi di chi si comporta bene con loro, dimenticano velocemente i torti subiti ed hanno il vantaggio di non conoscere sentimenti come l’invidia e la superbia!
      L’amore è un sentimento forte ed irrazionale e, ragionandoci troppo sopra, si rischia di non riuscire più a viverlo pienamente.
      Mi sei mancata anche tu, buona settimana!

      1. credo l’essere umano amo molto se stesso e amo le cose materiale.. amore e una cosa molto profondo…

  13. Ciao Mr. Loto.
    Mi riferisco allo scambio di opinioni datato 13 Settembre (manca il “rispondi”…)
    Nemmeno io parlo di passione erotica. Ma non credo che l’amore si alimenti da solo. Sia esso uomo/donna, genitori/figli, fra fratelli, verso gli animali, o comunque di preferisca identificarlo, ha bisogno di qualcosa per restare vivo. Magari di distacco, nostalgia, o qualcosa che ci fa mantenere un contatto, sia pur solo col pensiero, ma ha bisogno di qualcosa. Altrimenti si trasforma in mera constatazione dell’esistenza della controparte (definizione mediocre, lo ammetto), o viene “archiviato” per far spazio a qualcos’altro, ma niente più. Penso a quanti casi di fratelli che si ignorano, pur senza aver avuto motivi di contrasto, solo perché le loro vite hanno seguito strade separate. O di coniugi “separati in casa”. Anche se non so dire esattamente quale possa essere la causa effettiva, penso che la noia che talvolta si instaura nei rapporti fra i due sia uno degli artefici principali.
    Un saluto.

    1. Continuo a pensarla diversamente; due fratelli che si ignorano potrebbero pur sempre volersi bene, nel fondo del loro cuore oppure, non essersene mai voluti davvero…
      L’amore è un sentimento potentissimo proprio per questa sua peculiarità; quando c’è non muore mai.
      Magari le persone, per tanti motivi, possono scegliere di restare lontane ma dentro il discorso cambia perché un sentimento sincero va anche oltre la morte!
      Ciao, buona domenica.

      1. Ed io, invece, non la penso (non volermene: sono fatto così: ho la testa dura).
        Parlando di fratelli, ho usato il verbo “ignorare” nel senso che hanno una specie di rifiuto, vivono bene senza l’altro, non si sentono disturbati dalla sua assenza, tutt’altro. Sono, semplicemente, degli estranei. Non credo che in qualche recondito angolino del loro cuore si amino. E nemmeno si disprezzano: semplicemente non esistono l’un l’altro; non esiste alcun legame di sangue: sembra che uno dei due sia stato sostituito nella culla, tanta è la reciproca indifferenza. E magari, da piccoli, erano inseparabili, quasi fossero gemelli. E ne conosco più d’uno. E non voglio tirare in ballo quelli che, se potessero, si prenderebbero ben volentieri a coltellate.
        Riguardo la lontananza, non parlo ovviamente di quella fisica, che è un problema superabile, specie ai giorni nostri.
        Tu dici che l’amore non muore mai. Ma anche su questo non sono d’accordo. L’amore muore, eccome. Pensa solo a come, nel tempo, riesci a non pensare più ad una persona per la quale saresti andato sul fuoco (e non per la classica infatuazione “da ragazzi”), a dimenticartene, quasi non fosse mai stata nel tuo cuore, nei tuoi pensieri, nella tua vita. Forse l’hai sostituita con qualcun’altro? Probabilmente sì. E proprio perché, tornando all’origine di questo scambio di opinioni, quell’amore non è alimentato da qualcosa. Non ti succede mai di ricordarti di un vecchio legame cui non pensavi, magari, da anni?
        Non chiedermi perché, ma mi emerge dentro un pensiero sottile sottile: anche l’odio si comporta come l’amore, sia pure alla rovescia. E ti tiene in collegamento con la controparte. Andresti sul fuoco per essa (il motivo è opposto: per vederla soffrire, non certo per il suo bene), ed assorbe continuamente i tuoi pensieri. E siccome è alimentato dalla malvagità, dalla cattiveria, o dal rancore, esso sì che ha difficoltà a morire.
        Buona notte, e grazie ancora per le opportunità che mi dai di tenere la mente in attività, scollegandola dalla monotonia del solito tram tram.
        Ciao.

  14. Per quanto riguarda i fratelli il sangue o il fatto che siano stati sempre insieme da bambini non giustifica un sincero amore reciproco, quindi, come ti ho scritto sopra, se stanno bene l’uno senza l’altro molto probabilmente non si sono mai voluti bene sul serio. Per quanto riguarda l’amore tra un uomo ed una donna, ti assicuro che se è amore vero non muore… e quando si è infatuati spesso è davvero difficile rendersi conto che, anche se quello che si prova ci assomiglia, non è amore. Infatti quando si dimentica qualcuno, magari “sovrapponendoci” sopra qualcun altro, per come la vedo io, non è amore. Poi, ripeto, nella vita a volte amare sinceramente qualcuno comporta il saperci/doverci rinunciare… ma dentro, il cuore non dimentica. Mai.
    Buonanotte.

  15. amare una persona è volerla bene aiutarla quando non c’è la fà. Fare l’amore è cosa diversa, un uomo e una donna quando si amano arrivano a fondersi è diventare un’unica persona arrivando a fondere il loro amore arrivando alla creazione, creando un altro essere.Questo fare l’amore viene esercitato da tutti gli esseri viventi. Un leone e una leonessa quando fanno l’amore creano dei piccoli e gli vogliono bene mentre agrediscono altri animali.Amarsi vuol dire fare l’atto di creare. Tutto quello che ho letto non è amore è voler bene .

    1. Amare è un sentimento, qualcosa che prescinde dal corpo. Secondo la tua teoria una coppia che non può avere figli o rapporti sessuali non potrà mai amarsi… e non mi sembra una cosa realistica.
      Poi quando si ama ci si può amare anche con il corpo, ma questa è una derivazione del sentimento, non il sentimento stesso.
      Inoltre dubito che un leone ed una leonessa facciano l’amore… piuttosto rispondono all’istinto di conservazione della specie, che è tipica di tutti gli esseri viventi, anche delle piante.

      Secondo me l’errore più grave che si commette e che provoca tanti guai è distinguere l’amore in tanti settori: tra genitori e figli, tra fratello e sorella, tra amici, tra un uomo e una donna…. l’amore è sempre amore! Se vuoi sinceramente bene a qualcuno è amore ed è un amore reale, che non potrà mai finire. Se finisce non era amore, ma solo “fare l’amore”, un atto, una passione, un momento passeggero!

      Un saluto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close