SocietàComportamento

Facebook e Vita Reale

Due Mondi Sempre più Distanti tra Loro

Facebook e vita reale viaggiano sempre più spesso su binari diversi.

Non è da molto tempo che sono su Facebook ma, da quando faccio parte di questo social, è diventato per me davvero interessante osservare i vari profili per poi confrontarli con le persone che conosco nella vita reale.

Facebook e vita reale sono due cose diverse

In linea generale non sono particolarmente interessato ad avere informazioni personali sulla vita di chi mi circonda e non sono curioso di sapere cosa fanno o non fanno gli altri. Facebook però, apre delle finestre pubbliche sulla vita degli altri e così quando vedo il profilo di qualcuno che conosco tra quelli consigliati come potenziali amici, vado a dare uno sguardo.

Nella maggior parte dei casi rimango estremamente stupito della discrepanza tra quello che vedo su Facebook e la vita reale delle persone che conosco.

Il pensiero più diffuso e probabilmente più realistico è che su Facebook le persone distorcano la loro vita reale per fare bella figura, per suscitare invidia o per dare una migliore immagine di se stessi.

A me sembra normale trovare nei profili Facebook foto bellissime, immagini di luoghi di vacanza, coppie innamorate etc. Per come la vedo io, al di là del fatto che siano vere oppure no, è logico pubblicare su Facebook soltanto scatti, pensieri e filmati della vita reale che ci piacciono e che vogliamo condividere.

Posso anche riuscire a comprendere coloro che vogliono dare attraverso i social un’immagine di loro stessi diversa dalla vita reale. In fondo il mondo virtuale permette di sognare e, addirittura, di costruire la propria immagine da condividere come un’opera d’arte, all’insegna del bello.

Quello che mi lascia perplesso è che, se nel mondo virtuale si cerca di condividere il meglio di ciò che si è o che si vorrebbe essere, nella vita reale  la maggior parte delle persone preferiscono condividere la rabbia, le lamentele ed il pessimismo.

Facebook e Vita Reale: Incongruenze

Vedo su Facebook i bellissimi pensieri, i simpatici video con i cuccioli, le belle foto delle vacanze e l’attiva vita sociale del mio vicino. Rimango spiazzato quando lo incontro davanti al portone che si lamenta con me dei problemi con il lavoro, dei soldi che non bastano e di quanto odia il tipo con il cane che abbaia a tutte le ore.

Perché nel mondo virtuale ci piace mostrare i nostri lati migliori mentre nella vita reale preferiamo condividere quelli peggiori? Nel mondo virtuale ci sentiamo più liberi oppure è semplicemente più facile reggere una facciata che non ci appartiene fino in fondo?

Nella realtà sentiamo di più il bisogno di essere rassicurati invece che invidiati? Oppure semplicemente si scopre la nostra vera personalità?

È come se Facebook e vita reale facessero capo a due lati diversi del nostro essere, eppure siamo sempre noi.

Cosa accadrebbe se la gente mostrasse il suo animo sensibile nella realtà e le sue debolezze sui social? Facebook e vita reale racconterebbero la stessa storia, tornando sullo stesso binario.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button