Le Scelte della Vita

Le Scelte della Vita

Le Scelte della Vita

Le scelte della vita

Spesso non ce ne rendiamo conto ma le scelte della vita, grandi o piccole che siano, ci si presentano quotidianamente. Ogni giorno infatti, prendiamo centinaia di decisioni: i vestiti da indossare, le persone da frequentare, il tragitto  da percorrere  e via dicendo. Tutte le scelte della vita vengono programmate  tenendo conto dei nostri gusti e delle nostre necessità  e difficilmente mettiamo mai in discussione queste decisioni.

Inconsciamente siamo tutti convinti che le scelte della vita quotidiana diano una forma ed un significato alla nostra esistenza e spesso cambiarle ci crea delle difficoltà, delle paure o dei rimorsi. Eppure l’imprevedibilità della vita può regalarci molto più delle nostre decisioni. I sentimenti ad esempio, non possiamo stabilirli a tavolino e basta un semplice imprevisto per cambiare il corso della nostra esistenza per sempre.

Ma è proprio di fronte ad un imprevisto che le scelte della vita diventano davvero importanti. Decisioni che vanno prese in modo immediato e che a volte ci portano a chiederci cosa sarebbe successo se in quella situazione avessimo agito diversamente. Ma la vita non concede il bis.

Citazione

Ogni giorno quello che scegli, quello che pensi e quello che fai è ciò che diventi.” Eraclito

Proprio perché non si torna indietro, dobbiamo difendere il presente, l’unico tempo che è davvero nostro e che possiamo gestire fino in fondo. È inutile e spesso doloroso voltarsi indietro perché il passato non si cambia. Dovremmo invece avere la certezza che le scelte della vita dettate dal nostro presente di allora erano l’unica cosa giusta da fare in quel momento.

Ma come si può essere sempre tranquilli e senza rimorsi pensando alle scelte di vita del nostro passato?

Quando una persona ha dei valori solidi ed è in grado di gestire il suo lato emotivo, quando nelle scelte della vita ha sempre seguito la propria coscienza, non sente il bisogno di pensare al passato. Se hai addestrato il tuo spirito al bene non avrai rimorsi perché sarai sempre consapevole di non aver mai preso delle decisioni contro i tuoi principi. È l’istinto che ti spinge verso le scelte di vita migliori per te stesso. Andando contro le nostre regole morali invece, è quasi matematico farsi del male e pagare caro l’errore, con lacrime e rimorsi che la nostra anima offesa non mancherà di farci avere.

Allora cerchiamo di essere sempre consapevoli del presente e delle scelte di vita che facciamo oggi; siano esso il frutto dei nostri progetti o la svolta inaspettata di un imprevisto.

Le Scelte della Vita

Lettura consigliata: Fare la scelta giusta. Il coraggio di prendere decisioni di Anselm Grün

Fare la scelta giusta
Fare la scelta giusta
Tags

Articoli correlati

34 Commenti

  1. Il nostro futuro viene creato dalle scelte che facciamo nel presente…Le nostre scelte dovrebbero sempre seguire l’essenza della nostra natura ed essere in accordo con la coscienza…insomma prendere atto prima delle conseguenze delle nostre scelte per noi stessi ed chiedersi se ci saranno conseguenze negative per il prossimo (animali compresi) ed il mondo che ci circonda….non per niente si parla di scelte etiche anche per esempio riguardo l’alimentazione.
    Buon fine settimana!

    1. In realtà è difficile ponderare sempre tutto. Quello che conta è essere abituati ad agire in base ai propri principi… che devono essere sani e non esclusivamente egoistici.
      Quando poi si è certi di aver sempre seguito ciò che si credeva giusto è difficile avere dei rimorsi.
      Ciao, buon fine settimana anche a te!

  2. Molto interessante il tuo post, sucita molte riflessioni e approfondimento. E’ proprio vero che le nostre scelte non soltanto rivelano ciò che siamo ma ci spingono anche a costruire quello che diventeremo domani. E’ necessario scegliere con attenzione e sempre per il meglio!!

    1. Soprattutto è necessario non perdere mai di vista quello in cui si crede e che si ritiene importante… anche se magari a volte non è la scelta più semplice da seguire.
      Buon fine settimana!

  3. Nell’arco della nostra vita, basta solo una scelta sbagliata per cambiare la nostra esistenza. Purtroppo non abbiamo la possibilità di fare un reset e tornare indietro.
    Buona serata.

    1. È vero, non possiamo tornare indietro ma possiamo sempre cercare di trarre il meglio dalla direzione che abbiamo scelto, magari sbagliando.
      Ciao Mel, buon fine settimana!

  4. Quasi buona notte mr. Loto.
    Come scrivi, ogni giorno facciamo delle scelte. Piccole o grandi…dipende dalle scelte che si affacciano alla tua giornata. Oggi ho dovuto frenare la mia lingua con una persona eccessivamente saccente per i miei gusti. Ti racconterò domani, forse o, forse avrò deciso che non ha importanza ricordare. Ora è d’obbligo riposare, quindi buonanotte a tutti. (Ho letto la recensione. Mi è piaciuta e ho anche scoperto che molti libri che hai recensito sono già stati letti da me e magari riletti.)Vado davvero.

    1. Per esperienza posso dirti che nel 90% dei casi scegliere di restare in silenzio è una buona scelta…
      Mi fa piacere sapere che hai letto la recensione e che abbiamo gusti letterari simili.
      Buon fine settimana.

  5. Sono d’accordo che dobbiamo essere consapevoli, e coerenti con noi stessi, riguardo le scelte che quotidianamente facciamo. Ma penso che nessuno faccia volutamente le scelte sbagliate, ma sia sempre sostanzialmente in buona fede; potremo farle con leggerezza, con ingenuità, incautamente, o condizionati da qualcosa o qualcuno, ma con la certezza di farci del male… masochismo puro!?!
    Comunque, la qualità delle scelte verrà fuori solamente a posteriori (quindi tardi per influenzarle), e solo in alcune occasioni le conseguenze saranno prevedibili (ottimisti da una parte, pessimisti dall’altra). A volte una scelta sbagliata può portare a risultati eccellenti, e viceversa. Spesso, e qui riprendiamo un po’ del post precedente, sarà stato il destino a darci una mano, per portarci nella dovuta direzione. Senza colpe e senza gloria.
    Ciao.

    1. Delle scelte sbagliate si possono fare anche per egoismo, avidità, sete di potere, desiderio di vendette, necessità di sentirsi accettati… e potrei continuare all’infinito! Sicuramente nel momento in cui si fanno non si pensa che possano danneggiarci, è una cosa che si scopre con il tempo. Le motivazioni contano tantissimo e se sono spinto da ragioni sbagliate per una determinata scelta è molto difficile che mi porti nella direzione giusta… anche se a volte accade, come quando bisogna toccare il fondo per risalire.
      Ciao Loris, ti auguro un lieto fine settimana!

  6. Buongiorno MrLoto sapere quel che si sta scegliendo è già un gran cosa ch si riveli giusta o sbagliata nel tempo. Purtroppo a volte si sceglie in base alle influenze che riceviamo e quasi sicuramente in quel caso sbaglieremo…Non è mai facile con il senno del poi accettare che avremmo potuto scegliere diversamente se solo se… non fosse mancato il coraggio, l’autostima,la conoscenza…però è altrettanto vero che si può voltare pagina e abbiamo sempre un presente da cui ripartire.

    1. Proprio così. Perdere il presente a piangere per quello che è stato (o non è stato) in passato non è una cosa molto producente. Cerchiamo piuttosto di essere sempre presenti a noi stessi, consapevoli di quello che stiamo facendo ogni giorno e, in caso di clamorosi errori, cerchiamo almeno di trarne qualcosa di buono, ad esempio un insegnamento.
      Ciao, buon fine settimana.

  7. Fosse tutto scritto, tracciato, predestinato, non ci sarebbe il gusto della vita!
    Sono gli errori che la rendono “saporita” ed “appetitosa”.

    Ciao

  8. Spesso mi sono chiesto se le nostre sono vere scelte o se, in realtà, sono semplicemente la risultante della nostra vita fino a quel momento. In fondo difficilmente qualcuno fa “una scelta” che gli porterà meno frutti – in un modo o nell’altro – di un’altra. Sarebbe sciocco. E allora mi chiedo… è davvero una scelta o in realtà è semplicemente cosa dobbiamo necessariamente fare in quel momento?
    Poi ci sono strade che percorriamo e che chiamiamo “scelte”, ma che in realtà che non possiamo davvero fare a meno di percorrere poiché il contrario sarebbe devastante.
    Forse chiamare tutte queste “scelte” è un modo di autoconvincerci che abbiamo potere sulle nostre vite perché pensare di essere alla mercé del caso ci spaventa.
    Comunque è vero quel che dici: anche fosse così, anche se una scelta non fosse mai davvero una scelta ma una cosa che in quel momento non possiamo fare a meno di fare, essa non può che essere il frutto del nostro passato e – in particolare – dei nostri pensieri, che ci hanno via via portati ad essere quel che siamo. Ecco perché A reagisce in un modo e B in un altro ad un identico evento, non è solo frutto di genetica o di ambiente, ma anche di come abbiamo “curato” la nostra mente fino a quel momento.
    Poi, è vero: è impossibile controllare tutto e a volte un evento è così drammatico da lasciarci davvero poco margine di scelta. Eppure… anche solo la reazione emotiva può cambiare, se non la materialità della nostra vita, almeno la percezione che ne abbiamo, e questo è vero perfino di fronte ad eventi drammatici, come la malattia e la morte.
    Per questo sono fermamente convinto che più che accentrarci sulle scente puntuali meglio sarebbe curare “in generale” la nostra mente: solo così faremo le scelte giuste, perfino se poi non ci portassero dove speravamo. In fondo non potremo mai sapere se facendo un’altra scelta sarebbe andata meglio, no? 🙂 L’importante è… essere coerenti con noi stessi, non snaturarci. Non c’è niente di peggio che pensare di aver sbagliato per non aver dato retta a… sé stessi 🙂
    http://www.wolfghost.com

    1. In linea generale condivido il tuo pensiero anche se sono piuttosto convinto che abbiamo sempre una scelta. Se educare o meno la nostra mente, ad esempio, è una scelta… e da questo punto partono tutte le opzioni successive. A prescindere dalle capacità, possibilità ed esperienze che abbiamo, ognuno di noi può decidere di migliorarsi.
      Certamente scegliere di educare la propria mente ed il proprio spirito è il modo più efficace per essere poi più a proprio agio davanti alle scelte quotidiane ma anche (e soprattutto) di fronte agli imprevisti.
      Buon fine settimana!

    2. Ciao Wolfghost.
      Se ho ben compreso il succo del tuo discorso, soprattutto la parte iniziale, affermi che la scelta, o lo scegliere, non è nulla più che un’illusione che ci creiamo per sentirci artefici della nostra vita. Spesso anch’io ho questa sensazione/convinzione.
      Ciao.

      1. Ciao Loris, quella di Wolfghost è una riflessione interessante ma attenzione a non usare questo tipo di pensiero in modo inconscio per giustificare le proprie scelte sbagliate. Dare la colpa alle circostanze, al proprio passato o agli altri non aiuta certo a migliorarsi!
        Buona domenica.

  9. Sempre molto interessanti i tuoi post. Ho raggiunto un ragguardevole traguardo e penso che non tutte le svolte della mia vita siano state una mia scelta. Soprattutto per quelle negative. Non ho molta voglia di pensare.
    Paola

    1. Credo che nessuno di noi abbia scelto volutamente le esperienze negative che ha avuto. Alcune arrivano come conseguenza di qualcosa che abbiamo scelto, altre sono invece del tutto slegate dal nostro operato… quello che conta è imparare da quello che ci è successo e fare pace con il passato.
      Ciao Paola, ti auguro un lieto fine settimana.

  10. Magari facciamo delle scelte avventate, senza neanche riflettere e capire che, benché lì per lì possano sembrare sciocchezze, esse avranno ripercussioni e conseguenze sul nostro futuro.

  11. Ciao carissimo Amico.. guardando oggi indietro della mia vita, vedo che avevo tante di queste scelte, e sinceramente nessuno mi ha mai detto quello che devi fare.. tutto quello ho fatto ho scelto io.. anche se oggi io farei tante cose diverse..

    Ma se non avrei fatto le cose cosi .. non avrei oggi questa vita che amo cosi tanto:)

    Io sono una persona impulsiva, ovviamente le mie scelte sono spontaneo abbi una buona settimana un abbraccio 😉

    1. Penso che ognuno di noi, potendo tornare indietro, cambierebbe qualcosa del proprio passato… ed in questo modo cambieremmo anche noi stessi che siamo il risultato di tutto quello che abbiamo vissuto, errori compresi!
      La spontaneità è un pregio, ma essere troppo impulsivi può creare dei problemi. Bisogna sempre tener conto dell’istinto ma, quando è possibile, è bene prendersi del tempo anche per valutare le scelte con calma, “a freddo”.
      Ciao Rebecca, buona settimana anche a te!

      1. Credo che noi impariamo dalle scelte sbagliate.. comunque provo mai ripetere una cosa che non mi ha piaciuto nel passato .. non e facile ma possibile anche quando uno e impulsivo..
        .. oggi sono diventata più calma e riflessivo, ma ho ancora momenti in cui istintivamente decido a fare le mie scelte.. 😉

    2. Ciao Rebecca.
      Mai sentito il detto “se mio nonno avesse avuto le ruote… sarei un carretto (qualcuno dice una Ferrari).
      Ma se siamo quello che siamo, é anche grazie alle scelte fatte in passato. Dobbiamo anche accettarci cosí.
      E poi, chi può dire che è sbagliato.
      Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti

Close
Close