Home / Società / Bambini Indaco

Bambini Indaco

Bambini Indaco

La teoria dei bambini indaco si sviluppa prevalentemente nella cultura New Age. Non esistono prove scientifiche che confermino questa teoria ma è comunque interessante conoscerla.

I bambini indaco

La definizione bambini indaco ha origine negli anni 70, quando per la prima volta di sentì parlare di loro. Si chiamano indaco perché pare questo sia il colore che assumerà l’aura di questi bambini una volta diventati adulti.

Vengono descritti come dotati di mentalità tecnologica ed elevate doti morali. Sono empatici, curiosi e con grande forza di volontà. Estremamente intelligenti ed intuitivi ma, al tempo stesso, iperattivi e disattenti. Bambini incapaci di usare il pensiero in modo lineare come fanno tutti ed assolutamente insofferenti a qualsiasi forma di autorità.

bambini indaco presenterebbero un lato emotivo molto sviluppato,  che richiede costanti attenzioni spirituali. Queste caratteristiche di solito, portano questi soggetti ad avere una visione della vita basata principalmente sull’amore ed i buoni principi.

Proprio per queste loro particolari peculiarità, i bambini indaco potrebbero avere notevoli difficoltà nel relazionarsi con i loro coetanei. Anche gli adulti avrebbero difficoltà a gestire questi bambini che possiedono un modello comportamentale nuovo, che lascia spiazzati.

Secondo i sostenitori di questa teoria, i bambini ritenuti affetti da sindrome da deficit di attenzione potrebbero essere bambini indaco. Questo significherebbe trattare con psicofarmaci dei bambini per cercare di riportarli ad una normalità che non gli apparterrà mai.

Per questo motivo alcuni fautori di questa teoria hanno scatenato una guerra contro la comunità scientifica.

Riflessioni

Non so se i bambini indaco esistano davvero ma mi piace l’idea di un nuovo seme di umanità.

Sarebbe bello vedere dei ragazzi capaci di fare delle proprie doti morali ed intellettive il fulcro dell’intera esistenza.

Può darsi che gli esseri umani stiano semplicemente iniziando a cambiare per adattarsi alle nuove esigenze evolutive di sopravvivenza.

Di sicuro ignorare o soffocare il potenziale di un bambino perché ha caratteristiche insolite è una violenza, insensata ed ingiusta. Che siano bambini indaco o no.

Ognuno di noi ha attributi psicologici ed emotivi diversi ed ognuno di noi, nella sua unicità, è assolutamente indispensabile. Abbiamo terribilmente bisogno di nuovi punti di vista e di nuovi orizzonti.

Lettura consigliata: Super-attivi con doti straordinarie di L. Carroll e J. Tober

I bambini indaco. Super-Attivi e con doti straordinarie. Una nuova evoluzione della razza umana

26 commenti

  1. Buon giorno caro Amico,

    anche io mi sono imposto spesso la domanda se i bambini indaco esistano veramente, ma poi mi sono detto, perché devo mettere tutto in discussione?

    Infatti l’idea e bellissimo e noi abbiamo bisogno una nuova umanità un nuovo modo di pensare e sopratutto il bisogno di amore e il rispetto..

    Credo in tutti noi c’è l’essenza di essere un bambino indaco da uno lo e meno sviluppato e da altri di più, e poi quelli che sono completamente sviluppati..

    Posso immaginare una volta diventato adulti hanno difficoltà trovare la vera pace fra di noi .. ma questo succede anche quando sei in cerca di trovare il giusto equilibrio..

    io per esempio ho bisogno un mondo sereno, la voglia di conoscere Dio profondamente e vivere in pace e armonia con il mio prossimo…

    ti abbraccio ?

    • Mi piace la tua interpretazione! In fondo hai ragione, in ognuno di noi c’è un bambino indaco…
      Il tuo bisogno di un mondo pacifico e di conoscere Dio è un bisogno che appartiene alle anime belle. Spero davvero che prima o poi questa necessità venga appagata!
      Ti abbraccio anche io, buona giornata!

  2. mi ha interessato assai il tuo scrivere Mister, credo che il figlio del vicino sia di quella classe. Bravissimo i matematica e nell’usare le mani. Molto solitario e appiccicato alla mamma e nonna e come compensa vuole sempre un bacio. Per alcuni un asociale per me una dote rara: introdursi nel dialogo quando sa di dire cose sensate.

  3. Siamo tutti un po “bambini indaco” solo che lo nascondiamo…come se quella parte più naturale debba essere nascosta per il timore di rimanere in solitudine , o avendone paura di non essere accettati….e quindi per tutta la vita si rincorre l’integrazione sociale smarrendosi in quella esistenziale ed essenziale.

    Se *condividessimo *le parti di noi che non mostriamo mai apertamente….rimarremo stupiti di essere tutti “bambini indaco” e chissà potremmo anche credere che quel “nuovo seme di umanità” germoglierebbe!

    Ecco cosa potrebbe riservarci il “futuro”… ne vale la pena leggere i tuoi post ?

    Ne vale la pena..!!!potremmo rendere l’utopia una nuova realtà che si materializza oppure il protrarsi di un lungo Sogno chiamato Vita……

    • A volte ci perdiamo il meglio di noi stessi pensando di essere così migliori per la società nella quale viviamo. E distruggiamo i nostri sogni e la possibilità di un mondo migliore.
      È proprio questo il punto. Un’utopia non resta per sempre un’utopia se sono in tanti a crederci ed a lavorare per far si che si realizzi.
      Ti ringrazio per il costante apprezzamento e sostegno.
      Buona serata.

  4. Non ringraziare me…..ringrazia il tuo spirito che avanza per raggiungere il cuore delle persone e nelle persone….

    Stammi bene…e serena notte

  5. Avverto “odore” di conversione verso la Teoria dell’Evoluzione delle Specie (” … Può darsi che gli esseri umani stiano semplicemente iniziando a cambiare per adattarsi alle nuove esigenze evolutive di sopravvivenza. …”).
    Aveva, ha ragione Darwin!
    Tra tanti sermoni e parole di Fede finalmente una di Scienza!
    Benvenuto tra gli umani.

    • Non serve alcuna conversione dato che, anche se credo in Dio, ho sempre dato per buona la teoria dell’evoluzione. Non entra certo in contrasto con la fede!
      La teoria dei bambini indaco non è invece supportata dalla scienza anzi, come ho scritto nel post, secondo la scienza i bambini che presentano queste caratteristiche sono affetti da sindrome da deficit di attenzione.
      Ciao, buona giornata.

      • La Chiesa ha sempre contrapposto la Creazione all’Evoluzione, pur con qualche cedimento di circostanza talvolta. La Terra era piatta, la Terra stava ferma, la storiella dell’argilla creativa, …; a quanti ha rotto i cabasisi e/o messi al rogo?

        ” … In una impropria variante di questa vecchia controversia, dei neodarwinisti hanno recentemente cercato di ritrarre il nostro nuovo papa, Benedetto XVI, come un convinto evoluzionista. Essi hanno ripreso un’affermazione circa la comune discendenza da un documento del 2004 della Commissione Teologica Internazionale, hanno sottolineato che Benedetto era all’epoca capo di questa commissione, e hanno concluso che la Chiesa cattolica non ha difficoltà ad accettare la nozione di “evoluzione” quale usata dai biologisti che vanno per la maggiore – che è sinonimo di neodarwinismo.
        Il documento della commissione riafferma invece il perenne insegnamento della Chiesa cattolica sulla realtà di un disegno nella natura. Commentando il largo abuso che si fa della lettera di Giovanni Paolo II del 1996 sull’evoluzione, la commissione avverte che “il messaggio di Giovanni Paolo II non può essere letto come un’approvazione generale di tutte le teorie dell’evoluzione, incluse quelle di provenienza neodarwinista, che negano esplicitamente che la divina Provvidenza possa avere avuto qualunque ruolo veramente causale nello sviluppo della vita dell’universo”.
        Inoltre, a giudizio della commissione, “un processo evolutivo privo di guida – un processo che quindi non rientra nei confini della divina Provvidenza – semplicemente non può esistere”.
        Proprio questo ha detto poche settimane fa Benedetto XVI nell’omelia d’inaugurazione del pontificato: “Non siamo il prodotto casuale e senza senso dell’evoluzione. Ciascuno di noi è il frutto di un pensiero di Dio. Ciascuno di noi è voluto, ciascuno è amato, ciascuno è necessario”. …

        e la parola di Scienza era riferita al virgolettato per come riportato dal testo originale del post.
        Non sono minimamente entrato nel tema dei giovani “indaco” soffermandomi invece, con certa soddisfazione “illuminata”, su un percorso a ritroso dalla via di Damasco verso la Scienza e la Verità scientifica per come e quanto finora documentata e dimostrata rispetto a “chiacchiere” senza senso alcuno ed altrettanto prive di ogni logica e razionalità.
        Questo per la dovuta e doverosa precisione e precisazione.

        P.S.:
        Tutto ha avuto origine dall’acqua e da un organismo unicellulare; poi la evoluzione, il Caso, ci hanno portati, finora, fin qui.

        P.P.S.:
        Credere nel “Tutto” e nel contrario del “Tutto” è proprio incomprensibile.

  6. Certo che esistono, io sono una bambina indaco,ora cresciuta :-))

    Scherzi a parte, tutto è possibile.

    • … guarda che potresti esserlo davvero! 😉
      I primi bambini con queste caratteristiche sono stati osservati negli anni 70… tutte le persone nate da quel periodo in poi potrebbero essere dei bambini indaco ormai adulti!

      Vedremo nel tempo se le qualità di queste persone riusciranno a fare la differenza per l’umanità.
      Un abbraccio, a presto.

  7. Ma! Per quel che vedo io nella scuola media, la maggior parte dei ragazzi ha difficoltà di attenzione ed è iperattiva, tanto che, dopo l’intervallo, ci vuole sempre un po’ di tempo prima di vedere tutti seduti e tranquilli.
    In quanto a relazionarsi…ah in quel caso si relazionano fin troppo, sono dei grandi chiacchieroni!
    Però è vero che siano tutti unici e indispensabili!

    • Magari i ragazzi delle medie di oggi sono bambini indaco di seconda generazione, figli degli originali degli anni ’70! 😉
      Ciao, ti auguro un lieto fine settimana.

  8. Non nascondo di essere un pochino new age, per cui vi aggiorno che le nuove generazioni di bambini sono cristallo.

    • Ti ringrazio per l’aggiornamento, dato che sono interessato al tema cercherò qualche informazione in merito!

      • Aggiornamento per aggiornamento portati direttamente sui bambini Arcobaleno. L’Uomo modifica l’ambiente e ne è mutato, fattene una Ragione; trattasi di Evoluzione delle Specie di contro al Creazionismo!

        Buona domenica.

  9. Il colore mi piace.
    Ho tre nipoti. La prima 4 liceo è tutto il giorno sui libri. I risultati sono buoni. L’adoro. Ha però un carattere chiuso……insomma, l’ho guardata anche oggi non è per niente indaco!!!
    Gli altri due…..Il primo a un anno parlava già bene, a due anni non sbagliava un verbo…..anche lui, 10 anni tra qualche giorno, sempre sui libri. Ottimi risultati scolastici. Chitarra, Baschet (non so come si scrive è già tanto sapere come giocano!), nuoto…….
    L’altro 7 anni, più normale. Bene a scuola, bene nello sport…….no, non sono indaco…forse debbo tenere d’occhio il primo perchè non vorrei che iniziasse a cambiare colore……(Ha già letto tutti i libri di Herry Potter!) Trascorsa bene la Santa Pasqua? poi il 25 e ora il 1°maggio.? lunedì ancora vacanza….io sono frastornata! Abbraccione caro amico.

    • Ciao Lucia, è bello sapere che hai dei nipoti che sono tre bravi ragazzi. I libri sono sempre un arricchimento e lo sport insegna moltissimo!
      La mia Pasqua è trascorsa molto serenamente e così le altre festività! Capisco il tuo stato d’animo, scombussolare le proprie abitudini, anche a causa di semplici festività, crea sempre un po’ di confusione! 🙂
      Tu come stai? Con l’arrivo della bella stagione stai un po’ meglio?

      Ricambio l’abbraccio con tanto affetto!

      • Non sto molto bene, anzi. Gli occhi specialmente mi creano vari problemi, ma non lagnamoci ….anzi sorrido a te assicurandoti di non preoccuparti!!!! Un amico di tempi lontani mi abbracciava dicendo “sei proprio una vecchia quercia!” Non deve essere molto tempo fa….vecchia? Quel tipo era proprio un monello! Ciao Mr. Loto.

        • Mi spiace per i tuoi occhi Lucia, purtroppo questa vita è una continua battaglia! Per quanto riguarda la battuta del tuo amico… le querce più belle e maestose sono proprio quelle che hanno conosciuto molte primavere! 😉
          Buona domenica.

  10. Ho letto molto sui bambini indaco: ne sono affascinata. Cosi’ come mi affascinano sempre i tuoi post, grazie Mr. Loto! 65Luna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *