Home / Psicologia / Interpretazione dei Sogni

Interpretazione dei Sogni

Interpretazione dei Sogni

L’interpretazione dei sogni da sempre ha attratto l’interesse degli uomini e la loro voglia di comprenderne il significato.

I sogni, questi attimi senza tempo che ogni notte ci aspettano dopo il tramonto. Approfittano della momentanea mancanza di volontà per impossessarsi della nostra mente.

Interpretazione dei sogni
Interpretazione dei sogni

Per la quantità di emozioni  che ci obbligano a vivere, possono condizionare l’umore della giornata successiva. Forse per questo ci convinciamo che l’interpretazione dei sogni possa dirci qualcosa in più sul nostro conto.

Bizzarri o fin troppo realistici, i sogni sembrano una valvola di sfogo, la materializzazione fantastica delle nostre paure e dei nostri desideri.

Esistono migliaia di manuali sull’ interpretazione dei sogni  o, addirittura, per abbinare ad ognuno di loro un numero da giocare. Persino una mente illuminata e razionale come quella di Sigmund Freud ha tentato l’interpretazione dei sogni.  Il padre della psicanalisi era convinto che l’attività onirica fosse la porta per varcare i confini del vero essere di ogni individuo.

L’Interpretazione dei Sogni non può Essere Standard

Ultimamente mi sono fatto molte domande sui sogni. L’attività onirica è un semplice processo chimico della mente o un mezzo di comunicazione tra l’inconscio ed il conscio? Forse i sogni sono davvero un modo per vedere con la mente  quello che non vediamo nei momenti di veglia. Non sono ancora riuscito a darmi una risposta convincente. Di sicuro però, l’interpretazione dei sogni  a cui siamo abituati difficilmente può corrispondere alla verità.

Ognuno di noi è un essere unico con pauredesideri, ricordi ed esperienze diverse da quelle di chiunque altro. Per questo la stessa interpretazione per il medesimo sogno in persone diverse per me non ha senso.

Dato che alcuni sogni si ripetono uguali (volare, cadere nel vuoto … ) in molte persone diverse, non possono avere la stessa valenza.

Vi faccio un esempio. Non mangio carne da molti anni e una notte sognai di mangiare un’enorme bistecca. Al mio risveglio lo avvertii come un incubo ed una sensazione negativa che mi accompagnò per tutto il giorno. Qualche tempo dopo mio padre mi raccontò sorridendo di aver fatto un sogno bellissimo: mangiava un’enorme bistecca!

Per voi l’attività onirica è l’espressione inconscia dell’anima o la libera divagazione della mente?

Cosa ne pensate dell’interpretazione dei sogni?

Lettura consigliata: Dimmi come sogni di Bruno G. Bara

Dimmi come sogni

18 commenti

  1. Buon giorno caro Amico,
    anni fa ho scritto una volta una poesia..

    Sogni

    Quando mi sveglio la mattina
    vorrei ricordare i miei sogni della notte,
    ma sono svaniti.
    Erano così privi di significato,
    o tropo belli per la vita reale?

    A volte mi donando, cosa sono i sogni? Una vita parallela? Viviamo veramente di giorno o la notte?
    Io non mi posso lamentare, ma ci sono persone su questa terra che preferiscono vivere nei sogni che nella vita reale..

    Mio padre disse al riguardo dei sogni: ” il cervello elabora quello che abbiamo vissuto, visto o letto durante la giornata, da cui nascono sogni belli e brutti, ideati da noi stessi ”

    Insomma io son più una sognatrice di giorno dove posso creare il mio mondo dei sogni… buona giornata caro Amico… ♥

    • È vero, quando si sogna è come approdare in una realtà parallela in cui viviamo avventure ed emozioni uguali oppure completamente diverse dalla nostra vita reale.
      Alcuni scienziati affermano che sognare sia una sorta di deframmentazione del cervello, un’attività che mette in ordine i pensieri ed i ricordi nella nostra mente… qualunque sia la spiegazione, i sogni fanno parte della nostra vita e di noi stessi!
      Ciao, buona giornata anche a te!

      • Non vorresti saper il mio sogno di questa notte… non so cosa ha deframmentato mio cervello, comunque sono sveglia dalle 4 di mattina, e mi domando perché sarei capace di fare un triplo omicidio??

        Forse mio altro IO .. non lo vorrei conoscerlo e spaventosa 😉

        • …magari è semplicemente un modo di scaricare lo stress o l’aggressività sopita! Che mistero i sogni!!

          • sono molto pacifica… ma ieri avevo un discorso al riguardo cosa farei se entra un ladro in casa… forse mio cervello ha elaborato le cose come diceva mio padre e mi venuto un brutto sogno…

            ma sai tutto il giorno penso su questo che ho sognato… non mi passa… sta sera mi guardo il film Sissi cosi prima di dormire sono iper rilassata 😀

          • Vedi? Il cervello elabora tutto… si, meglio guardare qualcosa di rilassante stasera! 😉

  2. la smorfia napoletana l’ho in casa da tempo e anche la nuova edizione, tempo fa la mia donna si era confusa con una stregona e non ti dico le cavolate che riuscivo ad ascoltare nei loro incontri e telefonate fiume.
    Non bastava scuotere la testa e così dopo una ma più di una telefonata ha capito chela santona non valeva la pena seguire. Adesso se ricordiamo la mattina si parla del sogno e l’interpretazione la lascio a chi vuole costruire utopie facili da smontare. La mente è come un computer acceso non può smettere di far circolare corrente tra i vari neuroni e qual cosa esce fuori. Lasciamo ai testoni e strizza cervelli tali sentenze…
    Preferisco tenere i piedi per terra…

    • Mi piace l’idea della mente che è come un computer acceso… noi non pronunciamo sentenze, ci limitiamo a discorrere su quel che a noi pare o piacerebbe che fosse. Per le interpretazioni serie, sono d’accordo con te, è meglio lasciar fare ai testoni!
      Ciao, buona serata.

  3. Personalmente penso che siano un riflesso dei nostri timori e delle nostre gioie e desideri, e concordo con te quando dici che non possono avere lo stesso significato per tutti. Buona serata 🙂

  4. Francamente… mi piacerebbe sapere cosa sono veramente i sogni. A volte ripropongono un passato, a volte prevedono il futuro, a volte suggeriscono il presente. A volte li ricordiamo, spesso li interrompiamo. A volte sono incubi, a volte meraviglioso rivivere di bei momenti. Difficile capire se sono frutto della nostra mente, o un collegamento “extrasensoriale” con il Tempo (la famosa quarta dimensione). Ma siamo complicati, e forse non lo scopriremo mai. Certo è che sono, e sempre saranno, una sorpresa.
    Ciao.

    • Bellissimo questo tuo commento. Hai racchiuso in una manciata di frasi quello che i sogni sono, possono essere o sembrano… e si, probabilmente non capirei mai, fino in fondo, cosa sono davvero.
      Ciao, buona giornata.

  5. non ho mai dato troppa importanza ai sogni del sonno ( quelli ad occhi aperti mi piacciono molto di più o le cosiddette “speranze” che si definiscono anche sogni)forse sarà perchè non ricordo molto i sogni che faccio…ultimamente a dire il vero me ne ricordo qualcuno in più, ma sono deprimenti così che non sto a pensarci su, cerco subito di cancellarli pensando a qualcosa di allegro
    quello che hai scritto però l’ho trovato molto interessante
    grazie

    • È vero, ci sono dei sogni che lasciano addosso delle sensazioni non proprio piacevoli. Quando capita a me, durante il giorno invece di non pensarci, finisco per cercare di capire il motivo per cui la mia mente ha elaborato certe immagini ma alcune volte è davvero difficile ipotizzare una risposta. I sogni resteranno probabilmente sempre un mistero!
      Grazie, buon fine settimana.

  6. Ho un’attività onirica molto intensa, anche se vado a periodi, e do ai sogni, alle emozioni che provo, agli insegnamenti che ne traggo la stessa importanza che do alla vita reale.
    Spesso, al risveglio mio marito mi chiede: ” e stanotte cosa hai sognato?”
    Per non parlare dei sogni premonitori.
    Unica tra i commentatori ammetto di dare retta ai sogni, e a volte compio degli atti solo perchè ho sognato di averli compiuti, spesso tale comportamento da, nel tempo risultati positivi.
    Per me è un modo che una parte di me, quella nascosta, pensante, discriminante, ha di comunicare a quella che vive, superficiale distratta.
    Penso che il sogno lavori con gli archetipi, con i simboli profondi della realtà, è per questo che si collegano i numeri.
    Ammetto anche di aver giocato al lotto con i numeri, e di aver vinto qualcosina …. nulla di che, perchè per me era più importante la verifica che la vincita.

    • Interessante punto di vista. Mi piace l’idea che tu tenga in considerazione quello che i tuoi sogni cercano di dirti. Sono d’accordo sul fatto che certamente fanno parte di noi, sono una parte di noi.
      Ciao, buona serata.

  7. Buonasera amico dei sogni,

    premetto, io sono una grande sognatrice (a livello onirico)fin da piccola.

    Nelle ultime settimane ho vissuto piu’ volte lo stesso sogno al quale non riesco dare un’ interpretazione.
    Preciso, visto il contenuto del sogno, che David Bowie e’ stato nella mia vita fin dalla tenera eta’.
    Preciso anche che non sono una fanatica, che non lo ascolto da tempo (da quando e’ mancato).

    Comunque, arrivo al dunque.

    Nei diversi sogni mi appariva lui, felice e sereno, nonostante consapevole della fine imminente. Ora non ricordo esattamente cosa accadde nel sogno, solo di camminare per strade a me sconosciute e la splendida sensazione di pace e felicita’ che mi e’ rimasta anche al risveglio e per diversi giorni.

    Ti ringrazio anticipatamente se potrai darmi una tua opinione.

    • La musica ci tocca nel profondo, specie quando questa ci riporta agli anni della giovinezza. Per questo ci sono degli artisti, come Bowie, che entrano nella nostra sfera emotiva, quasi come se li avessimo conosciuti di persona. Non credo che i tuoi sogni abbiano un significato logico… penso sia semplicemente un modo del tuo inconscio di riposizionare le emozioni che hai provato quando è morto.
      Comunque è bello che ti abbia lasciato una sensazione di pace e felicità!
      Ciao, buon fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *