Home / Società / Sbagliare è Umano

Sbagliare è Umano

Sbagliare è Umano

Spesso ci scordiamo che sbagliare è umano, specie quando si tratta di giudicare qualcuno che ha commesso qualcosa di grave. Quando veniamo a conoscenza di un crimine dalla tv, siamo tutti giustizialisti senza prenderci la briga di conoscere altro.

Sbagliare è umano

Sbagliare è umano ed è facile cadere in fallo in determinate circostanze della vita. Anche se noi siamo stati solo più fortunati, quando dobbiamo condannare qualcuno, poco ci importa.

Infatti in pochi si fanno delle domande sulle storie di chi viene condannato al carcere o alla pena di morte.  Ci basta sapere che deve pagare per quello che ha fatto. Sbagliare è umano ma chi sbaglia deve pagare.

Il carcere, nella mente della gente, è una punizione. Togliendo la libertà alla persona che ha commesso un crimine lo si priva della possibilità di causare altri problemi alla società. È un pensiero condivisibile.

Nessuno però, si preoccupa di quello che verrà dopo.

Molti di quelli che finiscono in prigione prima o poi, saranno rimessi in libertà. Non sempre la punizione è il modo migliore per far comprendere a qualcuno che ha sbagliato. Anzi, a volte peggiora le cose.

Sbagliare è umano ed il sistema carcerario dovrebbe essere un luogo rieducativo per recuperare il buono che resta nelle persone. In una società civile, lo Stato dovrebbe concedere una possibilità a chi magari prima non l’ha mai avuta.

Chi ha Sbagliato può Cambiare

Sbagliare è umano e chi ha sbagliato dovrebbe poter lavorare su se stesso e sulle proprie capacità.

Se così fosse, potrebbero avvenire tante trasformazioni positive che, ora come ora, sono perle rare. Nonostante il nostro scetticismo, alcuni hanno trasformato un passato terribile nella base per ricostruire una vita dedicata al bene.

Ricordo in particolare la storia di Stanley Tookie Williams.

Nato in un ghetto, cresciuto in una gang, uccise, giovanissimo, 4 persone durante alcune sparatorie. Anche in carcere continuava a farsi coinvolgere in risse ed aggressioni. Nessuno ci avrebbe creduto ma nella detenzione ha intravisto la possibilità di scegliere chi voleva diventare, trovando un riscatto morale.

Ha scritto numerosi testi contro la violenza partendo dalla sua esperienza. Aveva capito che sbagliare è umano ed ha cercato di aiutare chi, come lui, viveva ai margini della legalità. Ha sottratto alla criminalità un numero incredibile di giovani. Il suo nome è stato proposto 5 volte per il premio Nobel per la pace.

È stato giustiziato, subendo come pena lo stesso crimine per il quale era stato condannato.

Sbagliare è umano e se c’è la volontà e l’occasione di conoscere alternative, cambiare è possibile per ognuno di noi. Qualsiasi cosa brutta abbiamo commesso o subito può diventare qualcosa di positivo ed istruttivo per chi abbiamo intorno.

Lettura consigliata: Ne vale la pena di Carlo Mazzerbo

Ne vale la pena

31 commenti

  1. Buongiorno caro Amico,

    Noi non siamo perfetto perciò facciamo i sbagli e a volte anche un reato criminale. Io personalmente credo che ogni persona poi cambiare e migliorare…

    Mio padre mi disse anni fa: “Dai propri sbagli impariamo il nostro percorso, nessuno è infallibile e nessuno ha il diritto a giudicare uno pentito, ognuno ha il diritto di interrarsi nuovamente nella società”

    Oggi un ex detenuto rimane sempre un criminale nei occhi della gente, e loro hanno veramente molta difficoltà di iniziare una nuova vita…

    Dobbiamo staccarsi dal pregiudizio e vedersi come una grande famiglia di imperfetti ma di buona volontà.. io dico e possibile di migliorare 😉

    buona giornata e subito buon weekend 🌻

    • Proprio così, dobbiamo darci tutti un’altra possibilità! Poi magari non proprio ogni persona può davvero cambiare, ma il beneficio del dubbio almeno, andrebbe sempre concesso. Cosa più importante ancora è l’opportunità. Quando ce ne è concessa la possibilità, dovremmo sempre dare alle persone l’opportunità di cambiare, di dare una svolta alla loro vita. Spesso in questo modo si capisce realmente di che pasta sono fatte davvero.
      Ciao, un abbraccio!

  2. Credo anch’io che sia possibile un riscatto per chi ha sbagliato. Siamo noi a scegliere cosa Essere e cosa diventare. C’è una bellissima canzone di Marco Mengoni che dice: Oggi la gente ti giudica
    Per quale immagine hai
    Vede soltanto le maschere
    E non sa nemmeno chi sei
    Devi mostrarti invincibile
    Collezionare trofei
    Ma quando piangi in silenzio
    Scopri davvero chi sei
    Credo negli esseri umani
    Credo negli esseri umani
    Credo negli esseri umani
    Che hanno coraggio
    Coraggio di essere umani.
    E ancora quella di Giorgia che fa :
    Cancellerò il passato per non tornare indietro
    Mentre riguardo in uno specchio i segni di chi ero
    È il tempo del risveglio, risalgo dal profondo
    Dopo aver fatto a pugni con me stessa credo

    E credo nelle lacrime che sciolgono le maschere.

    Tutti sbagliamo ma se impariamo dai nostri errori abbiamo la possibilità di rinascere.
    Buona giornata Mr.Loto.😘

    • Belli e significativi i testi di queste canzoni. È proprio quella “possibilità di rinascere” che dovrebbe essere concessa a tutti… dobbiamo credere negli esseri umani un po’ di più di quello che facciamo adesso. Anche se spesso possono deludere possono anche fare grandi cose!
      Buona giornata anche a te, a presto!

  3. Caro Loto, questo è una cosa molto delicata, tutti crediamo di essere deo giudici, ecco qui l’errore, pure i veri giudici sbagliano, dunque che è senza peccato, scagli la prima pietra.
    Ciao e buona giornata con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

  4. sì il beneficio del dubbio…è giusto e anche una seconda possibilità, ma troppo spesso si creano solo dei recidivi. secondo me dipende dal tipo di reato commesso e dalle modalità. buona giornata

    • Certo, non bisogna essere ingenui, ma secondo me dipende più dalla persona che si ha davanti che da quello che ha commesso in passato.
      Ciao, buon fine settimana.

  5. Se non vado errato, cosa che mi accede con certa frequenza, anche la Bibbia parla/scrive di “Occhio per occhio”!

    Sono, da non credente, per la legge del taglione e, nei casi di morte altrui, provocata con volontà, ovvero con i presupposti per ottenerla, alla pena di morte!

    • La Bibbia andrebbe contestualizzata. L'”occhio per occhio” si riferisce ad una situazione sociale in cui per un furto si trucidavano anche intere famiglie.
      In un periodo come il nostro nell’applicazione della legge del taglione, vedremmo molte mani mozzate per i furti, anche tra chi ci governa!!! 🙂
      La pena di morte mi sembra una contraddizione. Punisci qualcuno che ha commesso un crimine così grave con lo stesso crimine… ma tu non verrai mai giustiziato per questo.
      Uccidere è uccidere!
      Solo che in base ai nostri (pre)giudizi questo è un atto lecito (come nel caso di grandi condottieri come Gengis Khan o Napoleone…) ed in altri un crimine assoluto (come certi dittatori o… la mafia!).
      Comunque conosco molte persone che la pensano come te.
      Ciao, buon fine settimana.

      • Non parlo/scrivo di furti, ma di reati gravi contro la persona; vorrei leggerTi se interessato di/in prima persona, cosa che non Ti auguro.

        Saluti

        • Non posso affermare con certezza quale sarebbe il mio comportamento ma solitamente non credo nella vendetta o nella punizione fine a se stessa.
          Saluti.

          • Anch’io, ma nutro dei dubbi e non si tratta di punizione quando si “eliminano” soggetti pericolosi per la Società.
            Dal di fuori ed anche dal “pulpito” è piuttosto facile “pontificare”.
            Sapessi quanto sono bravo io al riguardo; altra cosa è esserci dentro.

            Saluti

          • Esserci dentro è un’altra cosa, hai assolutamente ragione. Credo però che l’indole di una persona non cambi, o almeno non cambi radicalmente.
            Buon fine settimana.

  6. Sbagliare è umano …certamente! Se non sbagliassimo mai saremmo esseri perfetti!E se fossimo esseri perfetti quale funzione abbiamo su questa terra?

    Dobbiamo superare delle prove ,credo che sia questa la ragione..superare delle prove per raggiungere la “perfezione” dentro noi stessi…

    Perché.. perché un momento non lasciamo stare in pace Dio,la Bibbia…?

    Perché ci fortifichiamo sulle contestazioni etiche,religiose,culturali….a questo ci abbiamo mai pensato?

    Perché incorriamo e ricorriamo a queste forme di “espedienti”?

    Se l’entità dello sbaglio è irreparabile …avete mai pensato che forse è una prova difficilissima che va affrontata?
    E come con la vendetta?
    Con la condanna verso un Dio in cui paradossalmente nemmeno crediamo?
    Con la pena di morte?
    …..e con l’amore no?

    Quanto è difficile amare quando non si ha idea della vastità dell’amore!

    Bussa nei momenti più impensabili e nelle situazioni più assurde e ingiuste…bisogna solamente ” voler” aprirgli la porta …voler anche a costo di non poter…

    Mr.Loto
    Condivido pienamente il suo um. commento.

    Buonaserata

    • La vita è una sfida, spesso cadiamo e dobbiamo avere il coraggio di rialzarci… se poi non ci riusciamo sarebbe bello trovare sulla nostra strada qualcuno che ci aiuta a farlo.
      L’amore, l’amore… tutto cura e tutto muove l’amore. Anche se, è bene ricordarlo, il male esiste, le persone irreparabilmente malvagie esistono e in questi casi è umanamente difficile gestire la situazione solo con i buoni sentimenti. Bisogna anche saper essere giusti, e per questo ci vuole fermezza e coraggio.
      Buona serata anche a te.

    • Forse un decalogo di e su ciò che si può scrivere/commentare potrebbe tornare utile per evitare “sermoni” gratuiti.
      Il pensiero unico è pericoloso!
      La coerenza è virtù di pochi!

      Saluti

      • Mi spiace che tu veda sempre dei “sermoni” in qualsiasi cosa scriva. Come ti ho detto molte altre volte, esprimo solo i miei pensieri, come tu e chiunque altro esprime i propri, specie nei blog di appartenenza che nascono proprio con questo scopo.

        Saluti.

        • Questa volta “sermoni” era rivolto ai miei commenti in replica ai consigli – gratuiti e non richiesti – di saichisono.

          Però, però non mi dire che il Tuo, normalmente, quasi sempre, non sia un “tono” da predica; leggi sermone.

          Anche io esprimo il mio modo di vedere/leggere la vita e non accetto consigli; so sbagliare da solo e “sai” a chi rivolgo la critica oltre a sapere chi io sia.

          Saluti

  7. Ciao..

    È giù di morale?

    Non era lei che mi diceva che siamo sempre noi a decidere di cambiare,di vedere…a vedere il bicchiere mezzo pieno!

    Mi ricorda un po’ il mio stato ..in certi momenti…spesso ho ragionato come nel suo commento,quasi a trovare una razionalità nell’irrazionalità…

    Sono stati d’animo….momenti…siamo esseri umani intrisi da debolezze e forza…

    Stia bene maestro!

    • No, non sono giù di morale, semplicemente essere ottimisti e cercare sempre un miglioramento non corrisponde all’essere ingenui o, peggio, a spingere (anche implicitamente) le persone a comportarsi male. Aiutare qualcuno, a volte, può anche voler dire avere polso nei suoi confronti. Giustizia e volontà di aiutare, questo serve. Oltre, è sottinteso, l’amore disinteressato verso l’altro.
      Buon fine settimana.

  8. Buonasera MrLoto, condivido, nonostante il fatto che c’è chi non vuole cambiare, anzi è pure oltremodo convinto delle sue azioni, esiste anche una grande parte di persone che se intravede una possibilità di vivere in modo diverso + disposto a cambiare.
    La seconda possibilità è un diritto di tutti, e assolutamente sono contro la pena di morte che alla fine è più un danno che un guadagno, e di certo non è un buon esempio.

    • Esatto, una seconda possibilità dovrebbe essere concessa a tutti… perché purtroppo a sbagliare, anche in modo serio, ci si impiega davvero un attimo e nessuno di noi ne è immune anche se crede di esserlo!
      Ciao, buon fine settimana.

  9. Ciao MrLoto rispondo qui al tuo commento nel mio blog.
    Direi che non scrivo a causa del vuoto e della stanchezza che dà un po’ vivo dentro di me, ma non scrivere mi manca tantissimo.
    Buona giornata :-))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *