Home / Società / Siamo Davvero Liberi ?

Siamo Davvero Liberi ?

Siamo Davvero Liberi ?

Siamo davvero liberi come siamo convinti di essere?

A me pare che le nostre esigenze più genuine vadano spesso a scontrarsi con la vita che conduciamo quotidianamente.

Siamo davvero liberi

Le nostre scelte sono dettate più dall’esigenza di essere all’altezza delle aspettative altrui che da reali desideri personali. Basta pensare alle pressioni esercitate sul singolo individuo dalla famiglia o dalla realtà sociale dentro cui ci muoviamo.

Non siamo davvero liberi se viviamo un lavoro, un’unione o uno status come se fossero obblighi ai quali sarebbe impossibile sottrarsi.

Siamo convinti di esercitare sempre la libertà di scelta ma non siamo davvero liberi neppure di gestire il nostro tempo.  Un tempo che non ci sarà mai restituito. Così veniamo privati di tutte quelle gioie che, per essere assaporate, necessitano del tempo che pensiamo di non avere.

Siamo davvero liberi se dobbiamo aderire ad una vita standard che altri hanno confezionato per noi?

Così ci ritroviamo con mal di testa frequenti, livelli di stress impossibili da gestire ed un grande senso di vuoto. Allora magari concentriamo le nostre aspettative sulle vacanze o un altro successo da raggiungere. Crediamo erroneamente di poter fuggire da tutta questa pressione emotiva semplicemente non pensandoci troppo.

Siamo Davvero Liberi se Troviamo il Coraggio di Ascoltare noi Stessi

A volte ci si accorge della trappola quando questo diabolico meccanismo è in moto da anni. Per questo molti si convincono che non ci sia più niente da fare.

Eppure, in fondo, siamo davvero liberi! Perché una delle cose belle dell’esistenza è che ogni giorno si può ricominciare da capo. Ogni giorno possiamo esercitare la nostra libertà di scelta.

Dobbiamo solo trovare il coraggio di chiederci cosa vorremmo davvero, senza il peso delle aspettative degli altri. Ci vuole coraggio perché spesso le risposte possono fare paura.

Conosco manager che hanno rinunciato al benessere economico per andare a gestire una fattoria. Ci sono donne che hanno abbandonato il lavoro per fare le casalinghe. Esistono architetti che un giorno hanno deciso di dedicarsi esclusivamente all’arte. Sono tutti felici, in barba a quello che la società riteneva più auspicabile per loro.

Siamo davvero liberi di cambiare rotta in ogni momento, dobbiamo soltanto avere il coraggio di scegliere la nostra destinazione.

Quello che hai fatto fino ad oggi è frutto della tua vera libertà di scelta oppure no?

Lettura consigliata: Liberi di scegliere di Ludovica Scarpa

Liberi di scegliere

25 commenti

  1. Buongiorno caro Amico… Bellissima domanda “SIAMO DAVVERO LIBERI”?

    Sinceramente dico NO, siamo sempre sottomessa a qualcosa e a qualcuno, spesso a scelta libera senza renderci conto..
    Per prima cosa mi devo domandare che cos’è per me la libertà? Cosa mi fa sentire prigioniera?
    Io per esempio a volte ho paura che proprio la mia libera scelta di religione mi fa soffocare, e mi deruba la mia libertà, ma non è la colpa di nessuno, sono io stesso che non trovo il equilibrio giusto.. E questo vale per tutte le cose, il equilibrio giusto..

    ti abbraccio… l’altra notte se ne andata la mia amica, ha lasciato un grande vuoto nel mio cuore

    • Per me la libertà è il coraggio di seguire ciò che mi rende felice. E questo non è un concetto di libertà assoluta, perché essere felici implica anche seguire la propria coscienza… quindi a volte le decisioni sono prese più in base all’amore, a ciò che si prova, piuttosto che al risultato che si vuole ottenere.
      La libertà è un concetto più difficile di quel che sembra.
      Ti abbraccio con tanto affetto e mando una preghiera verso il Cielo per la tua amica.

  2. No!
    La Società, le convenzioni, le menzogne sociali, ecc…; non c’è alcuna scelta di Libertà.
    Taluni limitano i danni e conquistano pezzi di Libertà, pur sempre condizionata dal vivere in comunità.
    Ho seguito molte scelte di Libertà, pagate a caro prezzo; ma il “sapore” di quelle strade è inebriante.

    Saluti prigionieri

    P.S.:
    La vita è come la trincea, appena alzi la testa fioccano le pallottole.

    • Sono d’accordo, al massimo riusciamo a guadagnarci dei pezzi di libertà che però hanno un sapore unico.
      Una volta raggiunta questa consapevolezza però, un pezzetto alla volta, il gusto della vita può sempre migliorare.
      Ciao, buona settimana!

  3. …per me la libertà è il “coraggio” di seguire ciò che mi rende “felice” .

    Condivido tanto,ma davvero tanto questo pensiero….mr.loto

    Tradurrei il post in questo quesito se libertà equivale a felicità:
    Siamo davvero felici?

    Mr.Loto buona giornata!

  4. La libertà è questione di testa. Direttamente proporzionale alla consapevolezza.

    • Essere consapevoli è necessario per essere liberi anche se non sempre è sufficiente. Serve anche una buona dose di coraggio.
      Ciao, ti auguro una buona serata.

  5. Bel argomento, penso che qualunque scelta comporti delle rinuncie, compresa quella di essere liberi, come il manager che ha lasciato il benessere per dedicarsi ad un lavoro faticoso
    e gestire una fattoria etc.
    Talvolta la parola libertà è fraintesa: faccio quel che voglio, dico ciò che mi pare! A tal proposito mi vengono in mente piedi sanguinanti per raggiungere un paese libero, non dover dipendere da qualcuno. E’ questo il senso pieno della parola libertà a mio avviso. Saluti!

    • La libertà è un concetto impossibile da esprimere in modo unilaterale. Credo che, allo stesso modo del concetto di felicità, il concetto di libertà possa essere interpretato in modo strettamente soggettivo, almeno quando riguarda la dimensione dello spirito e non quella del corpo.
      Libera può essere una monaca di clausura che ha scelto di diventare tale, libero può essere un individuo che ha scelto di passare la vita a girare il mondo senza meta e senza legami, ma libero può essere anche un padre di famiglia, con un posto fisso, che ha liberamente scelto di crearsi una famiglia e di dedicare la propria vita ed il proprio impegno a questa. È tutta una questione di animo! Se siamo felici di fare quello che abbiamo scelto per noi, siamo liberi, anche se vincolati da qualcosa.
      Ciao, buona giornata!

      • Ha perfettamente centrato quello che intendevo nel commento precedente. Quello che agli occhi degli altri può sembrare una schiavitù, ai propri è paradiso.

  6. La libertà, purtroppo, è sempre più un’illusione.
    Troppe norme da seguire, peraltro necessarie per la comune convivenza, ci limitano oltre ogni misura. Dovremmo staccarci completamente dal mondo per assaporare la libertà, ma anche in questo penso ci sarebbero delle limitazioni, non solo mentali. Quindi, tanto vale rassegnarsi e… far buon viso a cattiva sorte.
    Ciao.

    • Credo sia semplicemente necessario trovare la propria dimensione di libertà. Fare delle scelte, decidere per la propria vita, tentare di essere coerenti con se stessi. Probabilmente l’essenza della libertà è proprio in questo. Ovviamente avremo sempre delle limitazioni o un certo tipo di catene… quello che conta è la scelta di “incatenarci” sia stata soltanto nostra e non di qualcun altro.
      Ciao, a presto!

      • Come sempre, tu vedi il bicchiere mezzo pieno, io mezzo vuoto. 🙂
        Libertà è un concetto assoluto, mentre quella di cui ci dobbiamo accontentare è molto relativa. E soggettiva solo fino ad un certo punto.
        Ciao.

        • Si, se ci concentriamo soltanto il concetto assoluto di libertà, temo sia necessario sotto intendere anche una certa solitudine… ed in un mondo affollato come il nostro è impossibile non dover sottostare a delle regole (sono catene?) per convivere e per sopravvivere.
          Ciao.

  7. No, non siamo liberi….e possiamo cercare di prenderci i nostri spazi ma senza dimenticare totalmente le esigenze degli altri. Insomma, bisogna mediare: ed è faticosissimo!! 😀

    • Proprio perché è necessario tenere conto anche delle esigenze altrui dovremmo imparare ad ascoltarci, per capire esattamente cosa vogliamo da questa vita.
      Non abbiamo infiniti anni a disposizione… quindi dovremmo cercare di investirli in felicità, giorno dopo giorno, attimo dopo attimo.
      Ciao, buona serata.

  8. La fede che è in me dice che sono una persona libera…..fino al momento in cui incontro la libertà di un’altra persona a cui debbo amore.
    Perchè ama il prossimo tuo come te stesso.
    Sinceramente sono libera, ma mendicante. Libera nel pensiero, nel cuore, in molte scelte che faccio nella consapevolezza di essere il prodotto di un’educazione severa ma giusta. Libera di amare anche quel barbone grasso a cui mi appoggio quando insieme agli altri, andiamo a fare la comunione. Libera di trovare parole nuove per rallegrare la vita di chi amo. Libera nella mente ma non nei passi…….adesso che ci penso dovrò inoltrare al medico la richiesta di aggravamento dell’invalidità…
    Ho letto due libri veloci in questi giorni che in un certo senso riguardano la libertà di essere la persona che vorremmo essere: Flaubert “Un cuore semplice” e la Blixen “Il pranzo di Babette”
    Lo so si aver scritto bubbole veloci che non sono entrata nel problema vero, a me b asta essere così. E così non ero nè da adolescente nè più tardi sposa e madre. La mia libertà, di essere una fanciulla carina era eternamente giudicata: mio padre” se non rientri alla tal ora (massimo le 10 P. m.)stai fuori tutta la notte…..e le frasi gratuite erano per donne perdute….Devi votare per quel tal partito perchè…..e io ubbidivo, altrimenti mi sembrava di tradire la sua fiducia……poi è arrivata la famiglia che mi ha iscritto ad un partito e finalmente olo alcuni anni fa ho votato per chi volevo, ridevo sotto i baffi perchè mi stavo ribellando ad una specie di dittatura morale….e il futuro mi ha detto che ho cannato alla grande!
    Mr. Loto dico stop. altrimenti, io il disbrigo delle faccende domestiche chi lo fa? Fammi conoscere una persona veramente libera e ne sarò felice…per lei! Abbraccio. e buona giornata!

    • Sotto un certo profilo nessuno di noi è veramente libero. Siamo legati da catene di responsabilità, amore, fiducia etc. Ma se ci guardiamo con gli occhi del cuore, esistono molte persone davvero libere… che hanno sempre tenuto la schiena dritta, e con coraggio hanno scelto sempre consapevolmente cosa fare della propria vita.
      Ciao Lucia, ricambio l’abbraccio con tanto affetto e ti auguro una lieta giornata.

  9. “La mia libertà termina dove inizia la libertà dell’altro” Viviamo,lavoriamo, …insieme agli altri, quindi è naturale che non si può fare ciò che si vuole. Ma io mentalmente e con il cuore mi sento libera, libera di amare, libera di pregare, libera di professare il mio credo, queste sono le cose importanti della vita. Nel nostro paese abbiamo tante libertà che purtroppo altri paesi non hanno.
    Ciao Mr.Loto,grazie e buon fine settimana!
    Dani

  10. Caro Loto, eccomi ho voluto conoscere il tuo blog che ritengo molto interessante, forse per me quasi troppo.
    Come ti dicevo nella risposta al tuo commento, spero che tu ritorni e scarichi il mio libro scoprirai molte cose.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *