Home / Comportamento / Il Tradimento è Sbagliato

Il Tradimento è Sbagliato

Il Tradimento è Sbagliato

Spesso gli attribuiamo il valore di un piccolo vizio da nascondere, ma il tradimento è sbagliato da qualsiasi lato lo si guardi. Ormai neppure ci si vergogna più di tradire e, nel peggiore dei casi, lo si racconta perfino agli amici con orgoglio.

Il tradimento è sbagliato

Persino la televisione è un tripudio di storie che raccontano i tradimenti come se fossero storie d’amore meravigliose. Ma non farti ingannare. Il tradimento è sbagliato e non può esserci amore vero là dove si inganna e si fa del male.

Tradire significa non amare non solo il proprio partner ufficiale, ma neppure chi abbiamo relegato al ruolo di amante.

L’amante infatti aspetta in un angolo di elemosinare attenzioni, accetta continuamente di restare nell’ombra, in secondo piano.  Per accettare questa continua umiliazione, in questo ruolo ci si illude che chi tradisce il partner per noi lo fa perché prova un amore sconfinato nei nostri confronti. In realtà, il tradimento è sbagliato anche perché mostra l’incapacità di amare davvero. Quasi sempre tradire è soltanto un diversivo, un modo per esaltare il proprio ego, sfuggendo per qualche ora alle pressanti responsabilità che un’unione ufficiale richiede.

Quanto è facile a parole dichiarare sentimenti che non si provano! E quanto è facile fare il doppio gioco, di comodo, manipolando con le bugie la vita di altre persone che, magari, amano sul serio!

Il Tradimento non si Supera

Il tradimento è un peccato grave, gravissimo.

Per avere un metro di giudizio, nella Bibbia è valutato sullo stesso piano dell’omicidio, è scritto chiaro nei Dieci Comandamenti. Al di là della religione, per capire che il tradimento è sbagliato basta pensare alle terribili conseguenze emotive che trascina con sé.

Quante famiglie distrutte, quanti morti, quanti figli vittime di un comportamento così vile, del quale spesso non si valutano le conseguenze.

Chi tradisce non ha rispetto del suo partner, dell’amante né tanto meno di sé stesso. Perché quando l’animo di una persona si sporca con il tradimento non potrà più tornare come era prima e la sua vita non sarà più la stessa. Se si ha una coscienza pulita si è forti di un’energia che permette di gustare e gioire di tutte quelle piccole cose che invece non possono essere assaporate da chi si è privato della capacità di farlo. E la vita comincia così a perdere colore ed intensità.

Il tradimento è sbagliato perché ci toglie la possibilità di camminare a testa alta, ci costringe a dire bugie, nelle cose non dette, nei segreti che corrodono dentro. Toglie serenità ma anche credibilità.

Che tipo di affidamento si può fare su chi tradisce l’affetto e la fiducia di chi gli sta accanto?

Ricorda inoltre che chi tradisce una volta, purtroppo, tenderà a farlo sempre. Chi tradisce non sa amare e chi non sa amare fonda le sue relazioni sull’attrazione. E non appena l’attrazione finirà, finirà anche l’interesse per il nuovo partner che verrà tradito a sua volta.

Il tradimento è sbagliato, non lasciatevi sporcare, non lasciatevi trascinare in una direzione tanto pericolosa.

 

Lettura consigliata: Non commettere adulterio di Anselm Grün

Acquista Non commettere adulterio

42 commenti

  1. dopo tanti argomenti piuttosto superficiali sei arrivato al sodo Mister.
    Direi che è la natura che vuole il maschio disperdere più possibile i propri cromosomi e chi in cerca di forti emozioni prova anche quello. So che sono pochi nel regno animale fedeli e monogami. il lupo dalle mie parti, i pinguini, poi aiutami tu.
    So che quando la coscienza è ferita da un tale contro natura ne rimane per sempre segnata e che anche se si rientra e non scoperti rimane sempre una cicatrice dolorosa.

    • Eh no Andrea, questa della natura è una scusa vecchia come il mondo… molte specie di animali mangiano i cuccioli, sarebbe forse giusto se lo facessimo noi? Siamo uomini e non animali, in noi c’è il valore dei sentimenti e della giustizia oltre a quello dell’istinto!
      Si, il tradimento lascia dei segni indelebili in tutte le persone che vengono coinvolte. Bisognerebbe pensarci prima.

      Ciao, buon fine settimana.

  2. “Chi tradisce non sa amare e chi non sa amare fonda le sue relazioni sull’attrazione.”

    Amare in questa sola frase viene ripetuto due volte,come a volerne rafforzare il suo vero senso,perché non è solo pronunciando questa parola che siamo riusciti ad esprimere il vasto concetto di amore..

    L’ amore vero ….quello che forse intravedo io( e che con grandissima difficoltà riesco a comunicare anche nel mondo virtuale ) è lo slancio più elevato di “rinuncia” ai piaceri che durano attimi ma son capaci di viverti dentro all’interminabile e irragiungibile desiderio !

    Questo viene visto spesso come il grado più elevato di follia in me ,perché spesso mi giungono risposte come :si vive una volta sola!!…. e quindi autorizzati al raggiungimento dei tipi più disparati di piaceri materiali….

    Il vero tradimento per me è quello verso se stessi….quando credi nei valori dello spirito che è in te,
    non smetti di essere un combattente di pace e per la pace . perché intuisci bene che è amore…se smetti di combattere per questi principi ,smetti di essere in piedi …..cadi ….è devi ripartire con più convinzione, è come se ti venisse data una seconda occasione per metterti in salvo …..perché solo l’amore ed il rispetto verso te stesso ti salverà…. ed avverti una grande volontà e forza da trascinare anche gli altri…

    Ho avuto molto a che fare con i bambini,e se cerchi di proibirgli un atteggiamento, li inviti a fare esattamente il contrario dell’atteggiamento che tu reputi corretto!

    Un post del genere teoricamente potrebbe andar bene ….ma quanti bambini si sentiranno spinti a capire il senso vero del tradimento?

    Siamo su questa terra per sperimentare ,di certo anche sbagliare per poi migliorare si spera…..e se non si migliora avrà anche questo un senso preciso di esserci ….chissà magari solo per non dimenticare quanto siamo imperfetti e tentati da una perfezione che mai sarà il “creatore”!

    In questi giorni sono cambiate le modalità di commentare in molti blog…..si evolve molto in ambito tecnologico ma forse in modo anche inversamente proporzionale al nostro spirito….dipende da quale dei due è in proporzioni di salita e di discesa…grazie buona serata mr.loto

    • L’amore è un sentimento puro che, come tale, può esprimersi in modo grandioso senza alcuna necessità della materia, ma tra un uomo ed una donna è bellissimo poter esprimere questo sentimento anche attraverso il corpo.

      Per quanto riguarda i “bambini” ai quali ti riferisci, credo che chi usa l’intelligenza e ragiona sulle cose non ha bisogno di sperimentare sulla propria pelle esperienze dolorose… ma chi non perde tempo a riflettere impara a sue spese dall’esperienza diretta. Ad ognuno il proprio maestro!

      hai ragione, il nostro spirito stenta ad evolversi forse perché questo tipo di evoluzione non avviene naturalmente di generazione in generazione ma ha bisogno della volontà e del lavoro costante di ogni singolo individuo.

      Buon fine settimana.

  3. Un giorno venni interrogata:
    “durante questo viaggio ha mai percepito la corruzione dello spirito?”

    Ed io feci il suo nome….!

    Mr.loto
    legga questo passo… lo conosce?

    “Tu hai contraddetto ogni cosa: mi hai lasciato nella terra di nessuno.
    Mi hai fatto camminare tutto il giorno sotto questi alberi sussurrandomi continuamente: “Solitudine”.
    Mi hai detto: “lascia ogni cosa e seguimi” e mi hai gettato addosso tutto il mondo.”

  4. Mi sembrava mancasse un pezzo importantissimo in quel passo…così ho cercato …ed ho trovato quel pezzo mancante che si collega al nostro viaggiare.

    Senta io chiedo scusa se non è collegato al post ….ma spetta a noi credere per capire…si ricorda ,fu lei a scriverlo un giorno a me…magari può aiutare a credere capendo anche il perché del “tradimento”?…
    Io le posto la parte prima di quel passo …e mi scuso ..


    In un certo senso noi stiamo sempre viaggiando, viaggiando come se non sapessimo dove siamo diretti.

    In un altro senso siamo già arrivati.

    Non possiamo in questa vita giungere al perfetto possesso di Dio, e proprio per questo stiamo viaggiando, e nelle tenebre. Ma già lo possediamo per mezzo della grazia e, quindi, in questo senso siamo arrivati e dimoriamo nella luce.

    Ma, ahimé, quanto devo ancora camminare per trovare Te al Quale già sono giunto!”

    • Lara, è molto bello che tu voglia riportate tutto alla suprema verità, perché in fondo è proprio così che funziona la vita. La maggior parte della gente però, si interessa a malapena alle proprie motivazioni quando compie qualcosa che gli porta dolore ed infelicità. In questo post stiamo parlando del tradimento fisico/sentimentale all’interno di una coppia. Stiamo parlando del tradimento della fiducia che qualcuno ha riposto in noi.
      È vero che tutto ha un senso e che sbagliando si impara, ma a volte facendo pensare qualcuno a quello che sta facendo gli si evitano delle cicatrici profonde perché gli si dà la possibilità di imparare prima di commettere degli errori gravi.
      Buona domenica.

      • Lara, è molto bello che tu voglia riportate tutto alla suprema verità,…..

        Più che altro voglio riportare la connessione spirituale dell’individuo attraverso una visione e unione che percepisco ci stia implorando proprio attraverso certi collegamenti che sono straordinariamente davanti ai nostri occhi ,nell’aria che respiriamo,nella natura di cui siam fatti….e che sono molto sottovalutati cercando risposte ad esempio ,come in qyesto casi ,dallo psicoterapeuta di coppia se si è avuta l’onestà di ammettere il tradimento avvenuto o il desiderio di esaudirlo!

        Non credo che leggere questo post faccia riflettere più di tanto chi sta per compiere o ha compiuto un tradimento…serve la conoscenza soprattutto di noi stessi …ed oggi non abbiamo riferimenti solidi a cui aggrapparci!

        Ci sono collegamenti precisi ,abbiamo i segnali stradali su questo cammino, ci sono quelli di pericolo, di divieto …di diritto… Eppure quanti incidenti accadono?

        Ho fatto questo collegamento con uno dei suoi post precedenti ,che spiega meglio ciò che io con lo scrivere riesco poco anche a prova di molta intuizione!

        :Sant’Agostino affermava che “sotto lo stesso fuoco la paglia brucia e l’oro brilla” ed effettivamente questa metafora spiega davvero bene il senso del dolore. Quello che siamo davvero, il meglio ed il peggio di ognuno di noi, non si manifesta nella gioia e nella tranquillità ma nel dolore e nelle difficoltà.

        Buona domenica a nei ed i suoi cari lettori/collaboratori

  5. io la metto in questo modo: le promesse vanno sempre onorate, a qualunque costo. prima di sposarmi ero una creatura libera che viveva come tale, poi ho messo la mia firma in un contratto matrimoniale e ritengo inammissibile non rispettarlo, anche perché prima di metterla, quella firma, ci ho pensato e ripensato…non sono religiosa né tantomeno cattolica, quel “peccato” iniziando da adamo ed eva lo ripudio , nion lo capisco. Ma il tradimento, e non solo amoroso, mi fa orrore…ciao mrs Loto

    • Condivido il tuo approccio, le promesse vanno onorare, per questo bisogna pensarci davvero bene prima di prendere un impegno così importante. Purtroppo vedo molto spesso delle coppie che affrontano il matrimonio come fosse un gioco o, ancor peggio, come un modo per superare un momento di noia o di crisi…
      Ciao, buona domenica!

  6. In diritto penale, il tradimento è un crimine che riguarda una serie di atti di slealtà o infedeltà. L’autore del gesto è definito traditore.

    E quelli che si scambiano il partner tranquillamente come se non fosse niente come li mettiamo??? Al di là che a me farebbe schifo, loro sono così e non si fanno problemi di tradimento.
    Io sinceramente sono per la fedeltà ma rifletto spesso su questi argomenti. Anche pensando alle diverse culture, come quelli che hanno più mogli per esempio.

    • Chi scambia il partner, al di là di quello che crede, non lo ama. lo stesso vale per le culture in cui si hanno più mogli o più mariti… in quei contesti non ci si sposa per amore ma per altri motivi.

      Ciao Ely, buona settimana.

      • Forse hai ragione tu. Ma e la libertà dell’essere umano di essere “libero” e non “proprietà” di qualcuno? Sono solo pensieri eh … anche io sono quella che crede che chi ama non tradisce.

        • Purtroppo ci sono anche molte persone che scelgono in libertà di farsi comprare… dalla possibilità di una posizione sociale ai soldi, dalla paura di restare soli alle consuetudini sociali…
          Purtroppo ci sono ancora troppe cose che uniscono due persone al di là dell’amore ed è per questo che poi nascono situazioni tremende come quella del tradimento.
          Ciao.

    • Grazie Ely.
      Raramente su questo argomento si leggono pensieri che non siano gocciolanti di banalità; mi piace il tuo approccio.
      Per caso tieni un blog?

  7. Il tradimento è doppiamente sbagliato perchè chi tradisce non inganna solo il proprio partner ma inganna anche l’altra persona, dedicandole per un pò le proprie attenzioni e illudendola che sia un sentimento profondo. Invece non è così, è egoismo, è un allontanarsi dalle proprie responsabilità, è evasione momentanea. Non si può illudere un’altra persona circa i propri sentimenti,farla sperare in qualche cosa di più di qualche incontro furtivo e nascosto, perchè gli altri non devono vedere, non devono sapere perchè , poi, potrebbero riferire..non si può giocare con i sentimenti degli altri ! Un saluto, grazie per essere passato, buona settimana.

    • Sono pienamente d’accordo con te. Purtroppo spesso non si è nemmeno pienamente coscienti di quello che si fa. Proprio chi è nel ruolo di amante spesso si convince che quello che sta vivendo è un amore assoluto e travolgente e che quella persona, se mai stessero ufficialmente insieme, non si comporterebbe più in quel modo. Ma la realtà è ben diversa. Se tradisce qualcuno che diceva di amare lo farà ancora ed ancora…

      Ciao, a presto.

  8. Forse sono un pochettino più avanti a questo post…che non fa altro che duplicare la figura del traditore/traditrice ,dove magari ognuno parla per esperienza personale,per vissuto… magari avendo subito un tradimento o facendolo subire….

    Dicevo del il mio essere avanti e che non vuol dire essere migliore ma aver compreso attraverso un infinità di domande …delle risposte ….e quando queste risposte sono riposte in altre persone,in un libro,in una frase,in uno sguardo allora senti che è qualcosa che si avvicina ad una verità di altre verità!

    Ho trovato queste righe come risposta e le ripongo su questo post:

    “…….Se c’è una cosa che manca spesso nelle persone è la leggerezza, che non è menefreghismo né superficialità, ma è quella capacità di lasciar andare tutto il superfluo per vivere ogni esperienza con semplicità e purezza, come fanno i bambini.
    Siamo stracolmi di sentimenti ristagnanti o inespressi, di pregiudizi, di pensieri inutili, di cose che siamo convinti di sapere, di frequentazioni sbagliate … è necessario saper lasciar andare tutto questo lontano da noi! Lasciar andare a volte può significare svuotarsi, ricominciare, ricostruire … può far paura, ma ci fa sentire ancora vivi e ci permette di trovare equilibrio!
    La tristezza, il vuoto esistenziale, la solitudine sono spesso i sintomi di chi non riesce a lasciar andare tutti i pesi emotivi che non fanno altro che portarci a fondo; lasciar andare significa riuscire ad osservare la propria vita e tutto quel che ci succede per quello che è, momentaneo e sostanzialmente irrilevante nella grandezza dell’universo ma, allo stesso tempo, grandioso ed irripetibile!
    Ogni istante, ogni sentimento, ogni relazione sociale deve renderci felici, tirare fuori la parte migliore di noi oppure arricchirci come persone perché anche il dolore è un grande maestro; ma quando tutto finisce è tempo di lasciar andare e proseguire il viaggio.

    • È vero, si può imparare certamente da ogni esperienza, anche da quelle negative come il tradimento. Ma l’ho già scritto. Si vivono esperienze negative per imparare ciò che non riusciamo a capire prima di certe lezioni. Il tradimento, in qualunque ruolo si giochi, è qualcosa che lascia delle ferite profonde… perché buttarcisi senza riflettere se invece potresti vederlo ancora prima di sperimentarlo come ciò che è, cioè come qualcosa che fa del male? La lezione puoi impararla con l’intelletto senza sperimentarla, riflettendo su temi come questi.

      Anche se conosci la strada, è inutile spingersi troppo avanti se il tuo obiettivo è aiutare chi resta indietro. Meglio camminare mano nella mano.

  9. Tradire è sbagliato. Punto. Senza se e senza ma. Se non si ama completamente una persona, anziché cercare in altri, si deve chiudere il rapporto, non tradire.

  10. La lezione puoi impararla con l’intelletto senza sperimentarla, riflettendo su temi come questi..

    Prevenire è meglio che curare…certo !

    In quella sua frase riportata sopra vedo impersonate queste altre parole:

    Mister Loto – Perchè dover apprendere con l’esperienza quello che si potrebbe evitare con l’intelligenza?

    Non saprei …sono un po spaventata da questa intelligenza a volte!

    Buona giornata e grazie come sempre..

  11. L’ignoranza come non conoscenza mi spaventa ha ragione…ma la presunzione nel possedere le risposte a tutto e la mancanza di consapevolezza che forse un po’ignoranti lo siam tutti e quindi imperfetti anche qui beh….anche questo mi spaventa!

    Molte volte Mr.loto ho osservato il suo blog con grandissima attenzione, ho letto i commenti e le interazioni tra lei ed i lettori…ho riletto anche me stessa anche a distanza di tempo ed è emerso sempre qualcosa di nuovo ma anche di bello in tutto questo .

    Mai però come in questo post è emersa la personalità di chi sta dietro a questo blog…perché anche attraverso non solo il post ma le risposte ai commenti ho intuito una grandissima maturità. …spirituale ed umana!Il mio codice di lettura spesso si incastra con il suo codice di scrittura…a volte si soffre anche!

    Ci ho girato un po’intorno al tema centrale del post “tradire è sbagliato!”…., è un mio modo assolutamente non calcolato ma istintivo … Che scorre come una sorta di protezione e attenzione nel fare più male di quanto questo tradimento faccia già da sé… Una cautela che non vuole giustificare il tradimento in nessun modo ma che condanna in modo sottile per chi vuole recepire La Mancanza di Coraggio nel dire la VERITA’…!

    Dire la Verità al fidanzatino/fidanzatina ,alla moglie /marito ….alla persona con la quale si sta insieme …perche’ non e’un contratto scritto ,matrimonio, a far maturare una persona del fatto che non si deve mentire!!Sperimentare ed avere cura e responsabilità nelle piccole ma grandi verita’ già nelle conoscenze prematrimoniali ,o pre/convivenza è un atto di rispetto …un dovere ed un diritto credo per la coppia!

    Se fossimo tutti per la verità senza paura di ammetterlo …oggi non esisterebbe tradimento alcuno..!

    • Certo, tutto nasce da una mancanza di verità e soprattutto da una mancanza di coraggio.
      Nel tradimento però, non soltanto si mente o si tace la verità, ma si usa l’affetto e la fiducia che l’altra persona ripone in noi non in modo giusto, non in modo da tutelarla ma esclusivamente per i nostri comodi. E questo vale sia nei confronti del partner ufficiale che dell’amante. Non esiste nulla di più devastante dell’essere colpiti da qualcuno che diceva di amarci… così come non esiste nulla di più gretto e sporco dell’approfittarsi del bene altrui per i propri vizi. La gente dovrebbe capire che tradire significa fare del male, significa abbassare se stessi ad un livello davvero squallido.

      Ti ringrazio per l’approvazione e per gli spunti di riflessione.

      • Esistono tante sfaccettature nel tradimento e possono essere coinvolte più persone e più varianti che lei ha descritto.. Tutte portano al male…evidentemente siamo carenti in consapevolezza per ciò che un tradimento determina…o forse quel che è peggio questa consapevolezza non arriverà mai in queste persone…..Aver vissuto in questo tipo di “ignoranza”… senza appunto conoscere la gravità tanto sottolineata dal ” grido ” nel suo precedente commento credo meriti attenzione !

        Ci sono persone che hanno tradito e /o che sono state tradite che hanno guardato avanti grazie al Perdono!
        Anche questo è un atto di coraggio che va menzionato…

        Un’altro tipo di intelligenza cgevmi spaventa per l’atto di coraggio…

        • Il perdono è un grande gesto che nasce dall’amore e si, ti permette di andare avanti ma non può purtroppo cancellare i segni interiori che restano dopo un tradimento.
          Non è un caso che nei Dieci Comandamenti il tradimento sia equiparato all’omicidio… una volta che si commette un atto simile non si potrà mai più tornare come si era prima.

          Buona serata.

  12. Ciao Mr Loto
    hai ragione chi tradisce è nel peccato. Ma perché l’uomo tradisce? Mancanza di rispetto e di vero amore?o sopratutto di tanto egoismo? Chi tradisce non ama nemmeno se stesso. Il tradimento è una forma di insicurezza verso l’amor proprio, cercando sempre nuovi stimoli per il proprio bisogno. e qui entra l’egoismo e così all’infinito si tradisce e chi subisce è chi ama senza se senza ma, donando se stesso. Per quanto mi riguarda non potrei mai tradire i sensi di colpa mi ucciderebbero. Oggi tutto è, purtroppo, molto superficiale, mancano i valori e quindi si tende all’usa e getta. Il vero “peccato”!
    grazie sempre per queste belle riflessioni. Un abbraccio
    Chiara

    • Grazie a te Chiara, hai espresso perfettamente un concetto più che realistico. Oggi tutto è vissuto in modo superficiale e questo, purtroppo, non accade neppure per libera scelta! Moltissime persone infatti, nella vita non hanno mai conosciuto sentimenti profondi perché non sanno di poter grattare oltre la superficie… e questo è davvero molto triste.
      Un abbraccio.

  13. “Non è un caso che nei Dieci Comandamenti il tradimento sia equiparato all’omicidio”

    Dieci comandamenti,Bibbia,Dio…
    Spesso per un fatto di fede,di cultura ,di appartenenza, ci consoliamo in queste voci…ma ne abbiamo anche timore.
    Ora ho cercato in linea piu’ ufficiale cosa sia il timore di Dio…

    Timore di Dio
    Il timore di Dio è l’atteggiamento secondo cui il fedele vive costantemente considerandosi sotto lo sguardo del Signore, preoccupato di piacere più a lui che agli uomini. Dio è quindi giudice delle azioni dell’uomo, ma non come un funzionario che cerca di cogliere qualcuno in fallo, ma come un padre che desidera il vero bene del figlio. Il timore di Dio è quindi l’atteggiamento del figlio che vuole corrispondere all’amore del padre, piuttosto che quello del suddito che non vuole essere colto a trasgredire la legge..

    Chi non crede o non vive in questa consolazione e timore,come gli indiani d’America… Chi come loro non ha una bibbia …ma ugualmente una straordinaria cultura verso il bene ..mi chiedo :.con la nostra cultura/conoscenza/fede/credo/azioni è possibile confrontarsi?

    • Ho posto la tua attenzione sui Dieci Comandamenti perché so che comunque possiedi il concetto di Dio, altrimenti non lo avrei fatto perché non avrebbe avuto senso.
      Ho letto da qualche parte che per gli indiani d’America il tradimento era il motivo principale delle separazioni tra le coppie. Le donne tradite potevano allontanare il marito infedele, gli uomini potevano perfino tagliare i capelli alla donna che li aveva traditi, prima di abbandonarla.
      Credo che il tradimento tra due persone che si amano o quantomeno si rispettano sia causa di sofferenza in tutte le culture.
      Un confronto non solo è sempre possibile ma è necessario per comprendere meglio anche le proprie verità.
      Saluti.

      • ..perché so che comunque possiedi il concetto di Dio..

        Già… e che include la non arresa nel percepire che tante persone posseggono questo concetto e lo cercano altrove…Magari mi sbagliassi finirei di cercare e di viaggiare…

        Grazie e buona giornata

  14. Il tradimento è sbagliato, sicuramente.
    Credo sia ancora più sbagliato l’opinione comune su cosa sia un tradimento; su questo dovremmo porci molte domande

    • Nel mio post parlo del tradimento all’interno della coppia. Poi, ovviamente, ci sono moltissime altre forme di tradimento, tutte bruttissime esperienze da vivere.

      Buona giornata.

      • Si si certo; anch’io mi riferivo alla coppia.
        E i questo contesto mi chiedo cosa è tradimento e cosa no e perché.

        Banalizzando, andare a letto con un’altra persona è tradimento; andare a bere una birra no.
        Perché i due comportamenti vengono considerati diversamente?
        Secondo me dovremmo andare a fondo sulla questione senza limitarci all’abitudine o a risposte dogmatiche.

        Mi rendo conto che non sono chiarissimo ma è veramente difficile semplificare in poche parole tutto il discorso

        • Tradimento è appunto tradire la fiducia e l’affetto che gli altri ripongono nei nostri confronti per il proprio piacere o per il proprio tornaconto personale.
          Anche andare a bere una birra, se è fatto di nascosto ad esempio, può essere un tradimento. Perché? Perché se vuoi davvero bene a qualcuno ti preoccupi sempre della sua felicità e non solo non lo feriresti mai ma non gli daresti mai neppure un motivo per dubitare della tua onestà nei suoi confronti.

          Ciao.

          • E su questo siamo completamente d’accordo. Tradire la fiducia; le motivazioni invece possono essere le più svariate. E se si vuole bene ti preoccupi sempre della sua felicità. Non si discute.

            Il mio ragionamento è in cosa e perché si ripone fiducia. Cosa e perché rende felici o fa soffrire?
            Diciamo sempre di voler bene a qualcuno ma la maggior parte delle volte vogliamo bene a noi stessi e desideriamo la nostra felicità e non quella del compagno. Se il mio compagno “tradisce” è perché in quel momento la sua felicità lo porta in quella direzione.
            Il mio soffrire significa mettere la mia felicità sopra a quella dell’altro. Se soffro non amo l’altro ma me stesso.
            Se mi chiedo perché soffro probabilmente perché mi sento meno importante e perché mi rendo conto di non avere il controllo sull’altra persona e non avere privilegi nei suoi confronti. Però appunto questo non significa voler bene a qualcuno a ma se stessi. Nietzsche direbbe che soffriamo perché è venuto meno il nostro desiderio di possesso e di potenza… o qualcosa di simile; ma questo non è voler bene.

            Non voglio dire che sia bello ma se togliamo tutte le maschere si arriva a questo

          • Non sono d’accordo. Una persona non tradisce perché in quel momento la sua felicità la porta in quella direzione, lo fa perché non ha il coraggio di ammettere a se stessa che il rapporto che vive non funziona. Allora tradisce, alla ricerca di ciò che non ha e pensa di volere senza però perdere quello che ha già. È un comportamento immaturo. Se mi sento irrimediabilmente attratto da un’altra donna significa che devo lasciare la mia partner perché non la amo o comunque c’è qualcosa che non funziona.
            Quando si viene traditi si può soffrire per la mancanza di controllo, ma soltanto ad uno stadio altrettanto immaturo d’amore. Quando si ama sinceramente e si viene traditi si soffre perché si prende coscienza del fatto che l’altro non ci ama come lo amiamo noi e che quindi non siamo fatti per stare insieme. Non è una questione di mettere la propria felicità sopra a quella dell’altro, è una forma di delusione profonda, di lutto emotivo.
            Al contrario se non si soffre per il tradimento dell’altro non lo si ama… perché evidentemente non si è mai avvertita nel proprio cuore quell’affinità elettiva ed esclusiva che ci porta ad amare qualcuno come noi stessi.

            Se togliamo le maschere abbiamo questo:
            – chi tradisce non ama né il proprio partner né l’amante. Dovrebbe avere il coraggio di lasciare invece che tradire.
            – chi viene tradito soffrirà più per la delusione che per l’orgoglio ma dovrebbe ringraziare per aver avuto l’occasione di capire che chi ha vicino non lo ama.

            Buon fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *