Comportamento

La Coerenza è un Valore

Sei quello che Fai non Quello che Dici

La Coerenza è un Valore

Quando valutiamo una persona non sempre ci pensiamo ma la coerenza è un valore e nella vita è fondamentale. Non solo denota maturità e intelligenza ma è anche un modo efficace per rendersi pienamente consapevoli delle proprie convinzioni. Una cosa infatti è sostenere teoricamente un concetto, un’altra è metterlo in pratica nella propria vita.

La coerenza è un valore

La coerenza è un valore che ci tiene con i piedi per terra perché mettendo alla prova quello che pensiamo, ne comprendiamo davvero il significato. Solo così possiamo diventare pienamente responsabili delle nostre scelte.

Siamo tutti molto bravi ad esprimere la nostra opinione e a difendere quello che ci sembra giusto… a parole. Quando poi dobbiamo rinunciare anche solo ad una piccola cosa per difendere quei principi però, tendiamo quasi tutti a dimenticarli. La coerenza è un valore che richiede coraggio!

Il fatto è che se non riusciamo a passare dalle parole ai fatti, probabilmente le nostre convinzioni, le nostre opinioni ed i nostri giudizi dovrebbero essere rivisti.

Nulla nella vita ci è imposto, abbiamo pieno potere decisionale su ogni questione che ci riguarda. Non solo possiamo scegliere ogni giorno cosa fare, ma anche chi essere e soprattutto chi diventare. Essere coerenti è importante perché ci assicura di aver scelto la cosa migliore per noi dato che, con i fatti, siamo testimoni dei nostri pensieri quotidianamente.

La coerenza è un valore che ci dice molto sulle persone, eppure ultimamente non se ne tiene conto, probabilmente per la superficialità dei tempi. Si parla solo per fare bella impressione e si crede alle parole senza verificare l’aderenza dei fatti.

Essere Coerenti non è Sempre Facile

Essere coerenti nella vita quotidiana non è facile e questo è evidente nelle questioni di credo religioso. Molte persone ad esempio, si professano credenti a parole e poi non sono in grado di perdonare o di accogliere chi non è come loro. Di contro, molti altri dicono di non credere ma poi si sposano davanti ad un altare, festeggiano il Natale e portano i figli al catechismo, salvo poi maledire il parroco e la chiesa.

Ovviamente non è necessario seguire una religione per essere buone persone e coltivare sani principi di onestà ed altruismo. Ogni persona va rispettata per le sue scelte e convinzioni ma teniamo sempre presente che la coerenza è un valore. Tutti dovrebbero cercare di essere coerenti nei fatti con quel che dicono a parole. L’incoerenza infatti confonde quelli che ci stanno intorno ed anche, insospettabilmente, noi stessi.

Chi non è coerente con ciò che dice non dà il buon esempio agli altri e non è mai davvero consapevole di quello che sta facendo. Per questo gli incoerenti incappano molto spesso in errori di valutazione e brutte esperienze.

La coerenza è un valore che ci mostra in tempo reale il percorso che stiamo facendo. Come posso arrivare dove voglio se scelgo una meta ma poi faccio una strada che porta da un’altra parte?

Lettura consigliata: Tu sei quello che fai di Cheri Huber

Acquista Tu sei quello che fai

Tags

Articoli correlati

27 Commenti

  1. Era meglio dire “La coerenza è un valore ormai dimenticato”! E’ sempre più difficile incontrare persone coerenti, nel senso di comportarsi nel modo in cui parlano, a parlare son bravi tutti con grandi concetti e paroloni, poi, quando si va astringere rimangono solo le parole, perché i gesti e il comportamento non le supportano affatto.
    Penso che bisognerebbe ridare valore alla parole…e non parlare solo per farsi belli o fare bella figura, ognuno è quello che è con i suoi pregi e i suoi difetti, l’importante è essere sempre coerenti e non mostrarsi in maniera diversa.
    Buona domenica 🙂

    1. Sono completamente d’accordo con te. Purtroppo oggi l’apparenza è sopra ogni cosa e anche l’essere incoerenti rientra in questo meccanismo. Bene o male tutti sanno cosa è buono e giusto dire, il problema è che i fatti richiedono poi sacrifici… e questi sono in pochi ad avere voglia di farli per amore di giustizia e verità! 😉
      Buona domenica anche a te.

  2. Come dire predicare bene e razzolare male😄… Ma il scivolone è garantito in quanto le bugie hanno le gambe corte. Forse si dovranno fare i conti con il disappunto, perchè chi si comporta come sopra detto molte volte ti fa perdere del tempo, e il tempo è prezioso se non altro perchè quello perso ormai è andato. Quì arriva in soccorso anche il grande Socrate… Con il metodo che la verità cerca, contrapposta ai sofisti con la loro retorica. 🤗💙

    1. Anche io ho sempre pensato che le bugie hanno le gambe corte… ma si cosa ho notato ultimamente? Su certe cose la gente nemmeno si rende conto di mentire! Sostengono molti concetti con convinzione e quando gli fai notare che il loro comporta li smentisce cadono dalle nuvole, come se non ci avessero mai pensato. Dall’altro lato in molti preferisco credere alle parole… i fatti li considerano sviste o errori momentanei da perdonare.
      Strani gli esseri umani.
      Buona domenica.

      1. In un video Mauro Scardovelli(tra le altre cose anche terapeuta) descrive questo atteggiamento come l’essere umano frammentato… Effettivamente mi sà che essere una cosa sola(cioè se stessi) non è poi così facile. Non si parla chiaramente di patologie psichiatriche, ma di un qualcosa che appartiene più o meno a tutti. Un problema con la consapevolezza, di cui parla anche il grande Anthony de Mello in “aquile che si credono polli”. Ciao e buona serate anche a te👋

        1. Purtroppo a volte si ha paura di essere se stessi, paura di non piacere agli altri, paura di non essere all’altezza delle situazioni, paura di lasciarsi andare… e così, a furia di andare con il pilota automatico, si finisce con il perdere se stessi. Tutti vogliono felici ma la maggior parte di noi si comporta in modo da non poterlo essere.
          Buona settimana.

  3. Non per niente gli antichi affermavano ” Scripta manent, verba volant!” Mai come oggi il detto è attuale. Non ci si può più fidare di nessuno e nessuno mantiene la parola data se non è scritta. Tutti sanno dare consigli, ma poi si comportano esattamente nel modo opposto quando si trovano nella stessa situazione. Tutti parlano troppo facilmente, dicono cose che nemmeno pensano e se ne dimenticano subito dopo. Io sono invece una persona coerente e ho anche una buona memoria, pertanto ricordo benissimo frasi e comportamenti delle persone e noto l’incoerenza sempre più spesso. Mi sono persino abituata a non credere più a nessuno e non me la prendo nemmeno, tanto so già in partenza che mi vengono propinate solo parole al vento. Probabilmente le persone sono sincere nel momento in cui si esprimono, ma sono superficiali e hanno la memoria corta. Dopo poco tempo non ricordano più nulla e voltano bandiera.

    1. È triste come la mancanza di coerenza porti anche molta sfiducia, ma è effettivamente quello che succede. Certo, con tutto quello che si ha da fare, può capitare di dimenticare qualcosa, ma il comportamento generale dovrebbe sempre rispecchiare il proprio pensiero, altrimenti o si mente a se stessi o si pensano cosa del tutto inutili!
      Da come scrivi qui e nel tuo blog si vede che sei una persona coerente, i tuoi scritti trasudano autenticità. Molti sembrano non saperlo,, ma quando si è incoerenti le persone intorno se ne accorgono!!
      Ciao, buona giornata.

  4. coerenza e scelte….due doti come scrivi sono indispensabili per un corretto vivere la propria vita da protagonsista.
    Peccato che interviene il mondo femminile e sono dolori.
    Ho amici che non sono più in grado di dire si sono conte, se non prima hanno avuto il consenso della moglie.
    Piove cadono le castagne sia benedetta la provvidenza

    1. Il tuo commento mi ha fatto sorridere… è vero, spesso nelle coppie c’è una sorta di sudditanza psicologica da parte di uno o dell’altra, e questa la dice lunga sulla natura dei rapporti sentimentali!
      Sia benedetta la provvidenza!! 😉
      Buona serata.

  5. Ciao
    una volta bastava una stretta di mano e tutto era concordato. Ora non solo falsificato tutto ma non hanno più parola. I nostri nonni ci insegnavano che una sola parola bastava, alzavano lo sguardo e tutto capivo se avevo fatto bene o male. Ora con tutta questa tecnologia, utile per certi versi ma distruttiva per altri; ogni gioeno ti propinano discorsi, pieni di verità presunte o fasulle e poi basta un soffio di vento o bandiera e ciò che hai sentito non conta più, hanno cambiato versione o scranio. Amo la natura perché è sempre coerente a parte quando l’uomo ci mette lo zampino e tutto confonde.
    Buon giovedì
    Un abbraccio
    Chiara

    1. È vero, un tempo gli uomini di valore si distinguevano proprio dalla loro capacità di mantenere ciò che dicevano… oggi i parametri generali sono cambiati, eppure sono convinto che a tutti noi piacciono questo genere di persone.
      Abbiamo un perso la direzione ma possiamo ancora correggere la rotta. Serve soltanto un po’ più di osservazione, di se stessi e del mondo.
      Un abbraccio anche a te, a presto! 😉

  6. La coerenza è un valore?
    Io la pongo così, facendo un interrogativo a cui devo rispondere in prima persona:-)
    Metterla in discussione a seconda delle situazioni …molte volte è una sfida più verso noi stessi che verso il mondo esterno.
    Credo che dipenda quindi molto dal tipo di equilibrio che disponiamo soprattutto verso noi stessi !
    Ad esempio io potrei essere coerente con me stessa avendo un pensiero pacifista e potrei essere incoerente per altri che usano come coerenza la violenza !

    Coerenza e incoerenza spesso sono il risultato di conseguenze che mirano gli equilibri interiori degli esseri umani,una sorta di condizionamenti esterni che aprono altri due punti altrettanto discutibili ,o ci si “rafforza ” lottando per la coerenza di cui siam fatti o ci si “indebolisce” nella incoerenza sfociando nell’apatia ..

    Buona giornata!

    1. Scrivi: “io potrei essere coerente con me stessa avendo un pensiero pacifista e potrei essere incoerente per altri che usano come coerenza la violenza”
      La coerenza è una cosa che riguarda prima di tutto il rapporto con noi stessi, poi è normale e direi perfino giusto, che altri possano pensarla in modo diverso da noi. Ma, se siamo coerenti con il nostro pensiero, gli altri ce lo riconosceranno, perché la coerenza costruisce persone affidabili, persone che sono sicure dei propri pensieri perché li mettono in pratica ogni giorno.
      Se io ho pensieri pacifisti e dico agli altri che la violenza deve essere evitata, ma poi mi arrabbio, anche solo verbalmente, con qualcuno che mi ruba il parcheggio, non sono coerente! Mi sentirò dire “ma tu non eri pacifista?” Invece di farci una risata, o trovare delle giustificazioni per determinate situazioni, dovremmo riflettere ogni volta che qualcuno ci fa notare bonariamente la nostra incoerenza, perfino nelle piccole cose. Perché questo ci aiuta a capire chi siamo davvero, al di là delle nostre belle parole!
      Ricorda, tu sei quello che fai, non quello che dici.

      Un caro saluto, a presto.

  7. …dovremmo riflettere ogni volta che qualcuno ci fa notare bonariamente la nostra incoerenza, perfino nelle piccole cose….

    Ma si certo ,la dimostrazione è questa che segue vero?

    :La coerenza è una cosa che riguarda prima di tutto il rapporto con noi stessi, poi è normale e direi perfino giusto, che altri possano pensarla in modo diverso da noi(citando un mio “ad esempio” e nonostante abbia precisato io per prima quello da lei sorvolato e ribadito in questa seconda parte!)

    “Ricorda, tu sei quello che fai, non quello che dici”

    Che cos’è una dimostrazione di incoerenza? La mia o la sua ?

    Vogliamo litigare su chi è coerente e chi non lo e?
    Una dimostrazione di equilibrio interiore è data dal fatto che le vorrò sempre bene,che tutto quello che cerca di farmi osservare nel bene e nel male evolve sempre positivamente il mio spirito….serve altro?

  8. Oppure può essere che non abbia capito io, il motivo per cui analizzi un esempio che sta a voler dire non solo oggettività ma anche soggettività del senso che diamo alla coerenza!

    “Ricorda, tu sei quello che fai, non quello che dici” ..sembra un affermazione abbastanza consapevole ed il perché io debba ricordare questa incoerenza tra il dire e il fare quando qui si parla di ” coerenza”,non lo capito io se permetti!
    Saluti senza offesa

    1. Ci stiamo complicando troppo i pensieri, così non facciamo altro che ingarbugliarci in cose inutili.
      Semplifichiamo.
      La coerenza è semplicemente fare in modo che la propria vita sia aderente ai propri principi e alle proprie convinzioni, che spesso vengono invece proclamati solo a parole. Tutto qui.
      Se io credo nella guerra, facendo la guerra sarò coerente, assumendomene tutte le responsabilità. Se credo nella pace, costruendo la pace sarò coerente, assumendomene tutte le responsabilità.
      Siamo d’accordo su questo?

  9. Non voglio parlare di guerra,non mi piace come esempio…semplifichiamoci quindi i pensieri e parliamo di pace ,di amore e di coerenza verso questi …siamo d’accordo?

    Percepisco che vuoi dirmi qualcosa ma il sistema lo impedisce …quel sistema fatto di persone …e tra le persone ci sono io…tu.. tutti i coerenti e gli incoerenti!

    Riesci a dirmi senza ricadere in giri di parole e in modo semplice perché non rispondi tu per primo ad una affermazione che ti ho rivolto in domanda per ben due volte…”essere quello che fai non quello che dici?”

    1. -“Ricorda, tu sei quello che fai, non quello che dici” Che cos’è una dimostrazione di incoerenza? La mia o la sua?

      Da parte mia cerco sempre di comportarmi in modo adeguato rispetto ai miei pensieri e a quello che esprimo a parole, magari a volte sbaglio, ma la coerenza per me è importante. Per quanto riguarda te, non ti conosco di persona, non posso sapere se nelle azioni aderisci ai tuoi (bellissimi) pensieri espressi a parole.

      -“Ricorda, tu sei quello che fai, non quello che dici” … sembra un’ affermazione abbastanza consapevole ed il perché io debba ricordare questa incoerenza tra il dire e il fare quando qui si parla di ”coerenza”, non l’ho capito io se permetti!

      Ho provato a spiegartelo con l’esempio che non ti è piaciuto. Se quello che pensi e dici non è manifestato nelle tue azioni, in te non c’è coerenza. Perché devi ricordare questa incoerenza? Perché è quella in cui tutti cadiamo più spesso e che può aiutarci a cercare di essere più coerenti.

      -Riesci a dirmi senza ricadere in giri di parole e in modo semplice perché non rispondi tu per primo ad una affermazione che ti ho rivolto in domanda per ben due volte…”essere quello che fai non quello che dici?”

      Avevo risposto entrambe le volte precedenti ma, evidentemente, non ero stato abbastanza esplicito. Spero di aver chiarito, perché in tutta sincerità, non saprei proprio come esprimere più semplicemente il concetto.

      Saluti.

  10. “Pensiamo di conoscere totalmente noi stessi. Tut

    Tu sei quello che fai, non quello che dici di fare.
    (Carl Gustav Jung).

    E così ho cercato una fonte diversa per comprendere qualcosa che non sono in grado di capire nonostante la tua gentile pazienza!

    Vuole sapere cosa è davvero per me la coerenza in modo molto semplice ?
    Coerenza = autenticità
    Autenticità=ascolto di se stessi …quindi a questo punto può anche accomodarsi Jung con questa citazione che condivido :La vostra visione diventerà chiara solo quando guarderete nel vostro cuore. Chi guarda all’esterno, sogna. Chi guarda all’interno, apre gli occhi”. (Carl Gustav Jung).
    Grazie e buona serata!

    1. A volte non ti capisco… non era proprio questo che dicevamo fin dall’inizio? Che essere coerenti significa che il fuori (le azioni) devono corrispondere al dentro (pensieri/convinzioni/valori)?

      Ciao Lara, buona serata.

  11. E’ cruciale questo argomento. Ti garantisco che affronto una lotta quotidiana per essere il più possibile coerente, ma a volte è davvero dura a causa del menefreghismo dilagante col quale mi scontro spesso. Anche in situazioni dove è sotto gli occhi di tutti cosa è giusto e sbagliato, si persevera nel non voler vedere\sentire, fregandosene dell’altro. Mi scopro sempre più spesso sfiduciata e rassegnata di fronte a certi comportamenti dei miei simili. Lungi da me proclamarmi perfetta, non mi ritengo nemmeno vicina a tale traguardo. Cerco però di agire in maniera conforme alle mie convinzioni, ma a volte è davvero dura.

    1. Ti capisco perché, a volte, ho vissuto anch’io situazioni difficili in questo senso… ma noi abbiamo un reale potere soltanto sul nostro comportamento ed è questo che dobbiamo sempre cercare di migliorare. Se lo facessimo tutti, il mondo sarebbe un posto migliore.
      Ciao, buona serata.

  12. Come non essere d’accordo.
    La coerenza è per chi ha davvero un’autoconsapevolezza che supera il proprio ego, le proprie paure, per chi insomma riesce a guardarsi da fuori: non è veramente per tutti.
    È vero quando dici che in questi tempi è un valore rarissimo da trovare nelle persone, soprattutto nell’era dei social. Mi capita di leggere di post e di stati sui social da parte di persone che conosco nel reale, e ciò che “predicano” non coincide affato con il modo di porsi nei confronti degli altri.
    Sui social si tenta sempre di fare emergere una bella immagine di sé, un’immagine, appunto, che non si riflette nel reale. Ciò è davvero triste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close