Amore

La Forza dell’Amore

La Forza dell’Amore

Niente può premere così fortemente sul nostro animo come la forza dell’amore. E non è retorica.

Al mondo esistono molti desideri, eventi e sentimenti che, interagendo sulle esistenze degli uomini, ne alterano il corso. Queste cose possono essere positive oppure non esserlo affatto ma, in ogni caso, siamo tutti soggetti alla loro influenza. Non è solo la forza dell’amore a spingerci altrove.

La forza dell'Amore
La forza dell’Amore

Basta pensare a quante persone cambiano il proprio paese o addirittura Stato per lavoro o per una gratificazione professionale. C’è anche chi, di fronte a delle situazioni impreviste o a degli incidenti di percorso, cambia radicalmente i propri progetti o rinunciano ai propri sogni.

Ogni giorno, di fronte alle infinite possibilità che la vita ci offre, modifichiamo i nostri luoghi, i nostri desideri ed i nostri piani. Certo, i cambiamenti dovuti alle forze del male sono quelli che danno maggiormente nell’occhio. Pensa a tutto quello che riescono a smuovere nelle misere vite umane il denaro, il potere, il sesso o la rabbia! Eppure esiste un solo sentimento in grado di far girare il mondo e di cambiare totalmente la vita di una persona ed è la forza dell’amore.

Credi che non sia così? Guardati intorno e fai caso a quanti e quali sacrifici l ‘amore ci rende in grado di affrontare.

L’Unico Sentimento che ci Spinge Oltre noi Stessi

La forza dell’amore è tangibile nei genitori che si spaccano la schiena per permettere ai propri figli di studiare.  È sempre lo stesso sentimento che sorregge i coniugi che assistono i loro compagni nelle gravi e lunghe malattie. Ed è ancora l’amore che muove gli amici che si aiutano nei momenti difficili. Ci sono mille altri esempi che abbiamo sotto il naso ogni giorno ma che spesso non riusciamo a vedere. La forza dell’amore opera incessantemente.

Un sacerdote una volta mi disse che la gloria di Dio è sulla croce. Solo con il tempo ho capito cosa voleva dire. È infatti nelle prove più difficili e davanti agli ostacoli che sembrano più insormontabili che l’enorme potenza dell’amore si manifesta. Davanti a quello che ci spaventa soltanto chi prova amore sincero e disinteressato riesce ad andare avanti imperterrito nei propri propositi.

In poche parole è proprio là dove qualunque altra forza smette di agire sulle nostre motivazioni che la forza dell’amore spinge al massimo.

Una volta un giornalista seguì Madre Teresa di Calcutta per una delle sue giornate dedite ai poveri tra la sofferenza, la miseria e la fatica.

Lui le disse: “Non farei quello che fa lei per tutto il denaro del mondo!”

Lei rispose: “Nemmeno io!”

Lettura consigliata: Ogni storia è una storia d’amore di Alessandro D’Avenia

Ogni storia è una storia d'amore

Tags

20 Commenti

  1. mi sono sempre chiesto da chimico che reazione sviluppa un tale sentimento nel nostro corpo.
    Quanta energia occorre per provare questo sentimento e quanto è la sua ascensione e rientro nella normalità.
    Gli effetti sono come l’invidia?
    Di uguale intensità?
    Certo che se le cose sono fatte con amore non pesano e nemmeno stancano.
    Se fai un lavoro che ti piace dice Confucio, non è un lavoro.

    1. Gli esperti dicono che quando si ama cambia la chimica del corpo e perfino le attività celebrali. Ma quello che succede nella psiche è sicuramente più forte. Gli effetti dell’amore sono maggiori rispetto a quelli di qualsiasi altra emozione… perché è l’unico sentimento che ti porta a superare i tuoi stessi limiti…. l’amore supera perfino la morte!

      Ciao, buon fine settimana.

  2. Mi sono soffermata sugli ultimi sei post da lei scritti …ma credo che, considerando anche tutti gli altri andando a ritroso,la mia osservazione possa solo rafforzarsi…

    Ogni post è un richiamo all’ AMORE!

    Io non trovo nessuna difficoltà ad intravederlo sempre…assume sfumature e contorni diversi…ma sostanzialmente è sempre lì …

    Molte volte mette in difficoltà i lettori, nel momento in cui si risponde al suo post di apertura , si risponde a noi stessi ,a se stessi ,ci vuole attenti e come un grande maestro dall’alto ….l’Amore non si interroga mai da sé ,non ne ha alcun bisogno, questa grande energia entra in contatto con noi e Ci interroga!

    Una delle principali domande a cui ci sottopone l’Amore è se siamo giunti ad una consapevolezza della sua esistenza e del suo esserci anche dove mai avremmo pensato di trovarlo!

    “Scegliere di non avere figli”…

    ” Non mangiare carne”…

    “Falsi bisogni”…

    ” Non capire le proprie emozioni”…

    “Essere senza speranza”…

    ” Il bisogno di riconoscimento “…

    Tutto questo è racchiuso nella FORZA DELL’ AMORE…

    Ogni tema è spinto da questa energia che si serve di qualsiasi strumento pur di entrare in contatto con noi!Mr.Loto è un tramite di cui si serve l’amore per interrogarci…direi non una scelta a caso!

    Ogni commento ,ogni partecipazione,ogni presenza ,ogni risposta in questi post è un richiamo di attenzione all’amore.. e nel momento in cui abbiamo detto la nostra anche con negazione a qualcosa …abbiamo interagito con l’amore sempre!

    Anche una scarsa presenza di commenti qui è un richiamo all’amore..!

    Se proviamo ad andare sui blog femministi e politici troveremo la ” divisione”…ossia tutto quello che amore non è… Ma si è troppo presi dal proprio ego per capirlo… questo non toglie comunque la speranza che un giorno l’amore possa davvero interrogarli!

    Buona giornata

    1. Sinceramente aspettavo un tuo commento a questo post ed è stato bello leggere quello che hai scritto perché, in fondo, l’intenzione delle mie riflessioni è proprio quella di cercare di portare a galla il bello che ognuno di noi ha dentro ma che, troppo spesso, resta nascosto dietro alle divisioni, agli schieramenti, alle opinioni…
      Si, l’amore è dentro ognuno di noi bisogna prenderne coscienza, trovando il coraggio di tirarlo fuori un po’ più spesso.
      Buon fine settimana.

  3. Amore, una grande parola… Usata molto spesso. Chissà quanti hanno la capacità di comprenderla veramente. Seguo Mauro Scardovelli(un uomo con varie competenze) proprio oggi ne ho guardato un video… Parlava di società narcisistica, il cancro del nostro tempo. Solo un cuore che è riuscito a trasformarsi da semplice muscolo… In qualcosa di più sottile, un cuore empatico quindi sensibile può amare, fino a quando rimaniamo isolati da tutto(ma proprio tutto) non potremmo mai capire cosa voglia dire amare?

    1. Amare vuol dire (anche) sapersi mettere in gioco, lasciarsi coinvolgere, certo. Eppure ci sono anche persone che riescono ad amare nell’isolamento… ma è certamente qualcosa di diverso, su un altro piano, rispetto al concetto che solitamente attribuiamo all’amore.
      Saluti.

  4. “Si, l’amore è dentro ognuno di noi bisogna prenderne coscienza, trovando il coraggio di tirarlo fuori un po’ più spesso.”

    Come sempre lei mi porta riflessione interiore…

    Sembra un paradosso che l’amore necessiti di “coraggio” non le pare?

    Eppure quel coraggio spesso non manca a far del male…ecco è in questo che il coraggio deve mancare e non nel suo opposto!

    Forse il coraggio è la stessa mancanza di paura nel compimento di una data azione… e con questo ci ritroveremo
    bloccati nella ” paura di amare”…perché? Per paura di soffrire?Ma la sofferenza la porta il male e non il bene!
    E cosa è il male e cosa il bene?

    Si ritorna nuovamente sulle domande che facevo un tempo …e sui passi di Sant’Agostino..

    Ma il post “la forza dell’amore” non permette troppi giri di parole..
    perché la si sente
    la forza è tutta nell’
    Amore…
    da qui partono e giungono le risposte ,credo.

    Buon inizio settimana

    1. Il coraggio di solito appare dove si mostra la convenienza. Molta gente ha paura di amare perché è convinta che questo metta in una posizione di debolezza. Al contrario spesso fare del male viene ritenuta un’azione necessaria al miglioramento della propria condizione. Non ci si accorge che è esattamente il contrario.
      Il fatto è che sempre più spesso si hanno convinzioni sbagliate sull’amore che si diffondono a macchia d’olio perché le persone sono confuse e tendono a credere più facilmente ciò che fa loro comodo. Ho sentito l’esigenza di scrivere un piccolo libricino su tutto questo, ci sto lavorando, spero di potergli far presto vedere la luce.
      A presto.

      1. Hai realizzato nel concreto quella esigenza!

        Non so se potrò leggere ciò che hai scritto ,in parte è come se lo avessi già fatto credimi…

        Forse un tempo avrei pensato che questo libro fosse la prova dimostrativa del proprio “ego”… Ma avrei fatto un grande errore …perché il vero amore…l’amore vero …è orientato proprio a combattere l’ego …a sconfiggerlo per entrare in una dimensione di infinito …di eterno amore.

        “Si isti et istae, cur non ego?

        Io potrò le grandi cose di cui sono capaci questi e queste, non perché ne sono capaci loro, ma perché, come loro, potrò contare sull’aiuto di Dio.”

        Buona serata e grazie

        1. Nel mio libricino sull’Amore ho cercato di raccogliere tutto quello che mi pare che la maggior parte della gente non riesca a vedere. Ho cercato di semplificare al massimo dei concetti che avrebbero necessitato ore di parole e riflessioni. Spero soltanto che possa essere utile a qualcuno.
          Grazie a te, a presto.

  5. Se il “coraggio” si mostra spesso dove appare la convenienza il saper davvero amare allora lo disconosce…!!

    Tra le righe si intravede bene quel che si vuol fare arrivare…

    Spesso la convenienza è legata e collegata ad un tornaconto…. ed è quella la tentazione a cui spesso noi esseri umani non riusciamo a sottrarci…

    Sono d’accordo… molto d’accordo con lei quando dice :Il fatto è che sempre più spesso si hanno convinzioni sbagliate sull’amore .

    Ho notato perfino che la parola AMORE è spesso “abusata” …e mi chiedo sempre non c’entri quella convenienza personale…ma è da questo che si differenzia l’amore spirituale… Quest’ultimo non pretende nulla….”non possiede e non vuol essere posseduto!(K.G.)

    Buona lavoro e buona serata!

    1. L’amore non possiede e non vuol essere posseduto… sono parole bellissime che però in molti non comprendono perché sono piuttosto distanti dal modo in cui siamo tutti abituati a vivere.
      Buona serata anche a te.

  6. Già, ha detto bene, parole bellissime che in molti non comprendono perché distanti dal modo in cui siamo “abituati”…ma “l’amore disinteressato ” a cui spesso nei suoi post fa riferimento …quello cos’è?

    Io percepisco sia la stessa cosa,una consapevolezza a cui si giunge dopo aver davvero messo a nudo se stessi…chissà… il vissuto,le esperienze …il contatto con lo spirito …o se vogliamo con l’essenza.. forse sono le cause di questa straordinaria consapevolezza!

    Stia bene…

    1. L’amore disinteressato è amore vero… “disinteressato” è un termine che aiuta a dare la giusta prospettiva di questo sentimento a chi non è abituato a pensare e sentire in modo così sottile.

      Buona giornata.

  7. L’amore disinteressato è il vero amore, altrimenti non è amore vero. L’amore è donare, senza chiedere o aspettarsi nulla in cambio . Altrimenti è qualche altra cosa, pietà, interesse..ma non amore : Credo che la differenza sia tutta qui. Saluti.

  8. Mi sono persa tra le molte pubblicità.
    Col timore di toccare e aprire finestre…
    L’unico amore in cui credo e Naturalmente con qualche piccola eccezione e l’amore materno tutto il resto è sottoposto alle regole di un gioco che si chiama vita.

    Shera

    1. Secondo me invece se c’è l’amore è sempre e soltanto amore: materno, fraterno, in una coppia, tra amici… è un sentimento! O si prova o non si prova. Il punto è che si tende a confondere altre cose con l’amore.
      Mi dispiace per le pubblicità, ho cambiato tema e sto ancora “prendendo le misure”!
      Buona domenica.

  9. Ho conosciuto
    in rete diverse persone oltre te
    che hanno avvertito un genere di esigenza sempre poi “creando” qualcosa associabile all’apertura di un blog o come te alla scrittura di un libro!… a me è successo di capire che “tutte le persone che non riescono a vedere ,riescono a sentire …a sentirsi …e manca la spinta per motivarsi a crederci!
    Quello che di te mi piace e credo di aver colto da quello che mi hai risposto è il voler aiutare qualcuno!
    Dicendo questo e dimostrandolo io sarei la prima ad essere stata aiutata ,a prescindere dalla lettura del libricino ,immagino profondo almeno come i post di questo blog!

    Vorrei sfogliare quel libro,toccarne i fogli e sottolineare i pensieri e le parole con la matita,con il mio metodo di impossessarmi di bellezze altrui che ovviamente condivido e rafforzano la sola idea di bellezza!

    Quale compromesso mi tocca nel mondo virtuale, quale essenza devo sopprimere,quanta differenza esiste tra lo sfogliare , leggere un libro e
    sentirne il profumo di carta e la digitalizzazione convertita ,di certe mie emozioni…!

    Alcune opere,alcuni scritti,alcune volte meritano di essere contemplate realmente…non è materialismo il mio ,non credo lo sia,credo di voler valorizzare lo spirituale per come nasce non per come subisce modifiche…e la sua natura spirituale è insita nella stessa …
    Forse ti sto negando qualcosa …forse la nego a me…Mi serve capirlo ,mi serve capirmi!…ciao

    1. Non sei l’unica a preferire l’odore della carta e le sottolineature a matita… forse con il nuovo anno arriverà anche la versione cartacea di Segnali d’Amore. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close