Home / Religione / Perché Dio non Ascolta le Mie Preghiere?

Perché Dio non Ascolta le Mie Preghiere?

Perché Dio non Ascolta le Mie Preghiere

Chi crede in Dio e di conseguenza prega, qualche volta si è certamente chiesto: perché Dio non ascolta le mie preghiere?

Perché Dio non ascolta le mie preghiere

 

Capita di farsi questa domanda specialmente quando pregare è l’ultima spiaggia, l’ultimo disperato tentativo di cambiare una situazione difficile. E le situazioni difficili possono essere di molti tipi: la cattiveria di chi ci perseguita, la mancanza di denaro, una malattia, etc.

Soprattutto chi è convinto di essere nel giusto nella lotta tra il Bene ed il Male, soffre nel non essere esaudito. Se io mi sono sempre comportato nel modo più giusto perché Dio non ascolta le mie preghiere?

Ancora una volta è negli scritti di Agostino d’Ippona che ho trovato una risposta, più precisamente nell’ Esposizione sul Salmo 85.

Sant’Agostino infatti spiega in modo chiaro non solo perché spesso le preghiere non vengono esaudite ma anche il concetto stesso della preghiera.

Ecco cosa scriveva il Santo filosofo riguardo a chi si chiede perché Dio non lo esaudisce.

Perché Dio non Ascolta le Mie Preghiere? La Risposta di Sant’Agostino

“Di costoro è detto: non hanno invocato Dio. Invocano, ma non Dio. Tu invochi ciò che ami, invochi ciò che chiami a te, invochi tutto ciò che vuoi venga a te.

Se tu, pertanto, invochi Dio perché venga a te il denaro o una eredità o una eredità terrena, tu invochi queste cose che vuoi vengano a te.

Quanto a Dio, lo consideri un mezzo per conseguire le tue voglie, non colui che esaudisce i tuoi desideri, e lo dirai buono se ti accorderà quello che tu vuoi.

Ma come? Se tu volessi cose malvagie, non sarebbe, piuttosto, misericordioso a non dartele? E se non ti avrà dato quel che volevi, Dio non rappresenterà più nulla per te, e dirai: quanto e quante volte ho pregato, e non sono stato esaudito!

Ma cosa chiedevi nella tua preghiera? Forse chiedevi la morte del tuo nemico. E se anche lui avesse chiesto la tua? Chi ha creato te ha creato anche lui. Tu sei uomo, e anche lui è un uomo, ma Dio è giudice. Ascolta ambedue e non esaudisce nessuno. Sei triste, perché non sei stato esaudito contro il tuo nemico? Rallegrati, perché il tuo nemico non è stato esaudito a tuo danno.”

Perché Dio non Ascolta le Mie Preghiere se non Chiedo Niente di Male?

C’è da dire però che posso lecitamente domandarmi perché Dio non ascolta le mie preghiere quando non sto pregando per me o per beni materiali ma, ad esempio per salvare la vita di qualcuno che mi sta a cuore.

Anche in questo caso Sant’Agostino cerca di elevare il nostro pensiero, spiegandoci il vero significato della preghiera.

“Ma io, dici, non chiedevo la morte del mio nemico, ma la vita di mio figlio. Che cosa chiedevo di male?

Non chiedevi niente di male, secondo il tuo parere. Ma che diresti se egli ti è stato tolto per evitare che la malvagità corrompesse il suo animo?

Ma, obietti, egli era peccatore! E per questo io volevo che vivesse, perché si emendasse. Tu volevi che vivesse perché diventasse migliore, e che risponderesti se ti si dicesse che Dio sapeva che sarebbe diventato peggiore se fosse vissuto?

Come fai a sapere che cosa gli sarebbe giovato, se morire o vivere?

Se dunque non lo sai, ritorna al tuo cuore e lascia a Dio ogni decisione.

Tu mi replicherai: Ma io che dovrò fare? Che cosa chiedere nella preghiera?

Che cosa dovrai chiedere nella preghiera? Ciò che ti ha insegnato il Signore, il maestro celeste.

Invoca Dio in quanto è Dio, ama Dio in quanto è Dio. Non c’è nulla meglio di lui! Desidera lui, e a lui anela!”

Dunque perché Dio non ascolta le mie preghiere? Semplicemente perché Lui sa cosa è meglio per ognuno di noi.

Perché Dio non Ascolta le Mie Preghiere

Lettura consigliata: La scienza perduta della preghiera di Gregg Braden

Acquista La scienza perduta della Preghiera

23 Commenti

  1. Caro Loto, questo è un post molto difficile da capire, spesso capita che ci si rivolge al nostro Dio all’ultimo momento. proviamo a riflettere, perché Dio deve essere sempre pronto!!! io credo che la spiegazione che io do è che pure lui spesso oppure sempre che chiede di pregare ma non viene ascoltato, dunque perché lui dovrebbe ascoltare tutti alla loro prima preghiera!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    • Sai Tomaso, Sant’Agostino diceva semplicemente che Dio non sempre ci esaudisce perché Lui sa di cosa ha bisogno il nostro spirito molto meglio di noi. Se tuo figlio da bambino avesse voluto una pistola gliela avresti data? Dio è un padre spirituale che ci tiene a proteggere e fortificare la nostra anima, anche evitando di aiutarci a realizzare desideri che non ci aiuterebbero come crediamo.
      Del resto noi non vediamo che una piccola parte di tutta l’immensa realtà che ci circonda.
      A presto.

  2. Ciao Melito
    Un bel post, un po’ impegnativo ma bello. Mia mamma diceva sempre… non chiediamo a Dio ciò che lui non può dare, preghiamo e ringraziomolo perciò che ci regala ogni giorno.
    Certamente la preghiera è intima e dovrebbe essere una via di sollievo ai nostri giorni pesanti, o un ringraziamento per i giorni lievi, almeno per me.
    Sicuramente ha ragione Sant’Agostino invocare Dio in quanto Dio e amarlo cercando di vivere come Lui ci ha insegnato.

    Un abbraccio e grazie
    Chiara

    • Su questo argomento hai avuto un ottimo insegnamento da parte di tua madre. Si, la preghiera può essere un sollievo o un ringraziamento ma può diventare anche un modo per ascoltare Dio.
      Ricambio l’abbraccio con tanto affetto.

  3. Ops….scusa il cell ha corretto male era Mr.Loto e non Melito 😉

    Chiara

  4. A parte tutto credo che anche esistesse un Dio sicuramente non è lì per esaudire i nostri desideri ma per insegnarci ad amare. E come dice la tua amica Chiara sarebbe da pregare e ringraziare per ciò che hai. Serena giornata

    • Qualche desiderio viene senz’altro esaudito, sono i così detti miracoli. Ma di certo questi eventi sono molto, molto rari ed hanno un fine che va ben oltre la guarigione di un corpo o la realizzazione di un sogno terreno.

      Ciao Ely, buona giornata anche a te!

  5. “Perché Dio non Ascolta le Mie Preghiere?”; ma perché Dio non esiste (è lapalissiano!), è solo creato dalle paure/fantasie dell’animale Uomo.

    Hai voglia di chiedere “raccomandazioni”!

  6. forse quello che chiediamo è la cosa più giusta per noi?
    Mai pensato che chi guarda più in là ha per noi un futuro diverso?
    Il buon pastore non fa mancare nulla alle proprie greggi….
    Forse fa meditare molto di più il non mancare di nulla…compreso il dolore e la privazione…
    Ci meritiamo sempre il bene?
    Mister l’erba voglio non è nemmeno nel giardino del re …
    Bello il giorno dell’Ascensione passato allo scoglio di Rocca Porena

  7. Chiedi e ti sarà dato. Nel bene come nel male.
    Neppure Dio interferisce con le leggi della natura e della vita.
    A volte si chiede ma la convinzione e l’intenzione sono basse.
    A volte si chiede qualcosa che non può essere diversamente da ciò che è, per ragioni che spesso non siamo in grado di comprendere.
    A volte per raggiungere il fine i mezzi non sono di semplice gestione.
    A volte siamo noi stessi a sabotare le nostre preghiere.

    Un tempo continuavo a dirmi -devo cambiare macchina casca a pezzi ma non so come fare- rimandavo rimandavo e ancora rimandavo girando attorno al problema poi la macchina finì contro un guarda rail e quel che mi sembrava impossibile fare l’ho fatto: ho comprato la macchina nuova. a dispetto di tutti gli ostacoli e seghe mentali che precedentemente mie ero creata nella testa.
    Lezione: se vuoi fare fai, se ci pensa la vita son cazzi.

    Pregare è lode, gratitudine, gioia. E tutto verrà da se nel modo giusto e nei tempi giusti, ma spesso noi siamo degli eccellenti sabotatori di noi stessi.

    Buona giornata a te MrLoto e a tutti gli altri.

    • So che sei una persona molto riflessiva, che sa osservare se stessa ed il mondo. Quello che hai scritto è senza dubbio la conferma di questo e mi fa davvero piacere trovare sempre più gente consapevole che si fa delle domande, cercando di trovare le risposte.
      Si, pregare è “lode, gratitudine, gioia” e se si trovano queste qualità in se stessi tutto il resto verrà da se.

      Ti auguro un sereno fine settimana.

  8. Quello che non accetto in Sant’Agostino è la sua disonestà intellettuale. Lui sa bene che al di sopra di questa Terra è il nulla eppiure si arrampica sugli specchi per dimostrare il contrario.
    a) In quanto alla preghiera sono più di 2000 anni che generazioni di credenti pregano”…venga il Tuo Regno.” Ebbene, se il Suo regno è questo mondo, siamo messi proprio male.
    b) se vuoi sapere perché Dio non esiste, vai a rivederti un po’ la teoria di Maxwell sulla luce e capirai perché non ha mai potuto dire “Fiat lux” e quindi creare la luce.

    • Buonasera Guisito, i tuoi appunti sono pienamente condivisibili per cui, nel limite del possibile, provo a risponderti.

      a) Venga il tuo regno è un’esortazione propria della persona che prega e che desidera che il suo spirito trovi la forza per seguire le orme di Gesù. Chi prega desidera quindi che nella sua anima venga il regno di Dio in modo da poter fare la Sua volontà in modo naturale.
      b) Confesso di non conoscere la teoria di Maxwell (appena posso le darò un’occhiata) ma se dovesse esistere davvero un Dio creatore dell’Universo intero non penso che un essere umano avrebbe la capacità di avvicinarsi ad un mistero così grande come è la creazione.
      Ancora oggi la scienza non è in grado di stabilire con esattezza l’età della Sfinge, figuriamoci se può trattare un mistero complesso come quello della creazione.

      Un saluto

  9. Perché Dio non ascolta le mie preghiere?

    Perché forse non sono preghiere..!

    Che cos’è davvero una preghiera?

    Sant’ Agostino, “La preghiera è un grido del cuore”…

    …..un grido del cuore….

    “La nostra vita è una ginnastica del desiderio. Il santo desiderio sarà tanto più efficace quanto più strapperemo le radici della vanità ai nostri desideri. Già abbiamo detto altre volte che per essere riempiti bisogna prima svuotarsi. Tu devi essere riempito dal bene, e quindi devi liberarti dal male. Supponi che Dio voglia riempirti di miele? Bisogna liberare il vaso da quello che conteneva, anzi occorre pulirlo. Bisogna pulirlo magari con fatica e impegno, se occorre, perché sia idoneo a ricevere qualche cosa.”

    La preghiera potrebbe
    essere anche rappresentata in queste righe….

    • La citazione di Sant’Agostino che hai riportato è centratissima, così come la tua riflessione. Le nostre preghiere spesso non sono preghiere, nel senso che sono una semplice emanazione del nostro ego , dei nostri desideri vani e delle nostre paure. Invece bisognerebbe pregare senza questa ingombrante presenza, essere “vuoti e puliti” dai desideri e dalle paure, capaci di affidarsi totalmente a quello che la vita ci offre e che Dio ci aiuta a superare.
      in fin dei conti quello che basta a renderci forti è la certezza di non essere mai soli…

      Ciao Lara, ti auguro un lieto fine settimana.

  10. è difficile accettare il dio di s. agostino:in pratica un dio da adorare nonostante gli orrori quotidiani che ci toccano. anche io considero il pensiero del santo sopra un’arrampicata sugli specchi…ma può darsi che in altri mondi dio si esprima meglio, forse non gli siamo venuti molto bene 😀
    Buona giornata mrs loto con un caro saluto

    • Gli orrori quotidiani, purtroppo, sono il frutto del nostro libero arbitrio… mica di Dio! Sono le nostre scelte egoiste a fregarci, non la nostra natura…

      Ciao, ti auguro una buona domenica.

  11. Visto che il post è così completo che poco potrei aggiungere, mi permetto la licenza di un commento ironico.
    Perché Dio non ascolta le MIE preghiere? Semplice, è tutta colpa dei cinesi: sono così tanti che gli mandano in tilt la segreteria telefonica :))

    • Ah ah ah… direi che comunque non è possibile, dato che le religioni più seguite in Cina sono il confucianesimo, il taoismo ed il buddhismo. 😉

      Ciao, buona domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *