Psicologia

Avere Rispetto di se Stessi

Non basta volersi bene ma occorre anche disciplina

Non è così scontato avere rispetto di se stessi, soprattutto in un mondo individualista come il nostro. La vita del singolo è concentrata esclusivamente sul proprio ego e su tutto quello che gli gira intorno. Paradossalmente però, quelli che si mettono sempre al centro di tutto, non riescono ad avere rispetto di se stessi e, qualche volta, nemmeno se ne accorgono.

Avere rispetto di se stessi
Avere Rispetto di se Stessi

Ma cosa significa avere rispetto di se stessi?

La maggior parte della gente è convinta che basti fare tutto quello che gli passa per la testa, usando a casaccio la libertà di cui dispongono. Molti pensano che invece significhi non farsi schiacciare, magari imponendo continuamente il proprio punto di vista. Altri limitano il concetto ad una questione salutistica pensando quindi che basti smettere di fumare o andare in palestra per rispettarsi.

In pochi pensano al rispetto quando si ritrovano in una relazione sentimentale in cui l’altro, essendo oggetto del nostro cieco desiderio, viene lasciato libero di fare di noi ciò che vuole.

Ma avere rispetto di se stessi non significa soltanto questo. Non basta seguire un istinto, essere più forti degli altri o non farsi volontariamente del male fisico o emotivo.

Avere Rispetto di se Stessi: Serve Disciplina

Per avere rispetto di sé stessi serve autocontrollo e disciplina. Infatti, non sempre quello che ci va di fare o ci piace da impazzire è giusto o è quello di cui abbiamo bisogno. Purtroppo, questa è una consapevolezza che oggi spesso manca.

Quando non so chi sono e quali sono le mie esigenze e i miei principi cardine più profondi è difficile rispettarsi. Allo stesso modo, se non sono in grado di capire il perché di certe mie azioni o scelte, valutandone il valore e le conseguenze, difficilmente riuscirò ad avere un reale rispetto di me stesso.

Inoltre, chi non riesce a rispettarsi non è nemmeno in grado di amare e di rispettare gli altri. Qualcuno diceva, Ama il prossimo tuo come te stesso… ma se tu non ti ami, come puoi amare qualcun altro?

Di contro, se non si riesce ad avere rispetto di se stessi, come ci si può aspettare che il rispetto arrivi nei nostri confronti da parte degli altri?

Il vero rispetto di sé inizia con l’accettazione della propria unicità e con un vero interesse per il proprio Bene. Non un bene legato al piacere, ma un bene più alto, fatto di giustizia. Questa è una cosa che nessuno può insegnarci, né aiutarci a fare.

Lettura consigliata: Come aumentare la stima di sé di Neila Abranches

Come aumentare la stima di sé. Imparare a rispettarsi per vivere felici

Guarda

Tags

Articoli correlati

14 Commenti

  1. Credo che rispettarsi sia anche non rinunciare mai alla propria dignità, per niente e per nessuno.
    Buona domenica 🙂

  2. Il rispetto si perde quando si agisce contro etica e ce ne rendiamo conto. Abbiamo commesso errori con conseguenze deleterie per qualcuno che abbiamo fatto soffrire, o che abbiamo danneggiato per negligenza, menefreghismo o superficialità. L’unico modo per riconquistare questo rispetto è rimediare fattivamente agli errori commessi, impegnarsi e ricostruire dove abbiamo distrutto. E’ una legge semplice da enunciare ma impegnativa da mettere in pratica.

    1. Sono d’accordo, nella maggior parte dei casi è esattamente come hai scritto. In alcuni casi però, siamo stati circondati in giovane età da persone che non ci hanno dato l’amore e la comprensione necessaria per costruire il rispetto per noi stessi. Quando accade una cosa del genere, da adulti è necessario lavorare molto su questo aspetto perché si avrà sempre una certa tendenza a svalutarsi. L’importante, come sempre, è capire il problema per poi riuscire a risolverlo.
      Ciao, ti auguro una buona giornata!

  3. Già avere rispetto di se stessi non è così scontato … e a volte hai alti e bassi. Forse anche in base alle persone con cui ti rapporti o alle situazioni. Serena giornata

    1. No, non direi. Il rispetto per se stessi o si ha o non si ha. Si possono avere degli alti e bassi quando si è molto giovani e si è ancora alla ricerca del proprio essere ma da adulti non bisognerebbe avere tentennamenti. Certo, le persone che non ci rispettano non ci aiutano a rispettarci ma è un serpente che si morde la coda. Se tu non ti rispetti nemmeno gli altri lo faranno.
      Buona giornata anche a te! 🙂

      1. Questo lo so però ci sono persone che ti mettono un pò in soggezione e magari riescono a farti fare cose che non faresti. Mentre altre persone che alla fine ti fanno stare più a tuo agio e alla fine sei tu che le coinvolgi e fanno un pò ciò che piace a te. Adattandosi. Mah forse non ho rispetto per me anche se lo urlo e lo pretendo.

        1. Mai farsi mettere in soggezione da nessuno! Chiunque hai di fronte è una persona come te. Michel De Montaigne diceva:”Anche sul trono più alto del mondo, si sta seduti sul proprio sedere.” 😉
          A presto!

          1. Ehehehehe sì è vero 🙂 è proprio così. Serena giornata … ci devo provare 🙂

  4. …..c’è un punto di partenza oltre il quale più nulla è uguale a prima….soprattutto noi.

    Il rispetto dovrebbe essere il fondamento di ogni società.

    Un abbraccio

    m.

    1. … di ogni società, di ogni famiglia e di ogni singolo individuo. La vita è cambiamento, nulla resta mai uguale a prima. Sta a noi fare il modo di essere flessibili abbastanza da sfruttare queste mutazioni di stato in modo intelligente.
      Ricambio l’abbraccio e ti auguro una lieta serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button