Psicologia

Convincere gli Altri delle Proprie Idee

Voler persuadere gli altri non è sempre la scelta migliore

Cercare di convincere gli altri delle proprie idee è un errore che vedo molto frequentemente e che ho commesso spesso anche io.

convincere gli altri delle proprie idee

Tutte le volte che ho trovato qualcosa di interessante o utile nella mia vita ho sentito l’impulso irrefrenabile di persuadere gli altri a fare come avevo fatto io. Le mie intenzioni erano buone, in cuor mio volevo solo aiutare chi mi circondava ad essere più felice.

Convincere gli altri delle proprie idee può infatti sembrare assolutamente giusto quando si pensa di farlo a fin di bene. La prima volta che l’ho pensato è stato quando ho cercato di convincere familiari e amici a non mangiare carne. Sperimentandolo questa esperienza in prima persona infatti, ne avevo tratto grandi benefici fisici e psicologici.

Lo stesso è accaduto quando ho scoperto lo yoga e la meditazione. Ho tentato in ogni modo di convincerli dell’incredibile equilibrio emotivo che queste discipline mi avevano permesso di raggiungere.

Ho iniziato a rendermi conto di quanto fosse difficile convincere gli altri delle proprie idee tentando una persuasione animalista su un mio zio cacciatore. La stessa sensazione l’ho avuta quando ho percepito chiaramente Dio per la prima volta. Ho usato tutta la forza di persuasione che conoscevo per convincere quante più persone della Sua esistenza.

Considerando le mie buone intenzioni, non riuscivo a concepire che la gente non capisse quanti errori gli stavo risparmiando. Per questo sono rimasto deluso tante volte, sentendomi sconfitto.

Come Convincere gli Altri delle Proprie Idee

Quali risultati avevo ottenuto? I miei familiari hanno continuato a mangiare carne e i miei amici hanno interrotto i corsi di yoga dopo un breve periodo. Lo zio continua a cacciare e nessuno si è convertito per quello che gli ho detto.

Una sera, durante una cena, sono stato attaccato verbalmente per tutte le mie convinzioni. Mi sono state proposte varie argomentazioni in merito alla salubrità della carne, all’etica della caccia e alle fissazioni religiose.

Quando sono stati gli altri a cercare di persuadermi, ho capito quanto sia inutile cercare di convincere gli altri delle proprie idee. Non si può andare oltre le convinzioni più radicate delle persone, soprattutto perché sono il frutto delle loro esperienze e delle loro libere scelte.

Durante quella cena ho capito quanto sia importante rispettare le opinioni altrui, per quanto sbagliate esse possano apparirci.

Certo, ritengo ancora importante scambiarsi idee e opinioni. Spesso infatti può accadere che qualcuno sia illuminato da un’idea o dall’esperienza altrui. Il punto è che non si dovrebbe mai insistere nel cercare di convincere gli altri delle proprie idee. La verità è che non si può e soprattutto non si deve costringere gli altri a pensarla come noi.

Con gli anni e l’esperienza però, ho capito un’altra cosa importante.

Il modo migliore per convincere gli altri delle proprie idee è quello di essere coerenti e dare sempre il buon esempio. Con il tempo dovuto, ho iniziato a vedere quanto questo tipo di comportamento, spingendo alla riflessione, sia infinitamente migliore di un cieco tentativo di persuasione.

Lettura consigliata: Come trattare gli altri e farseli amici di Dale Carnegie

Come trattare gli altri e farseli amici

Guarda

Tags

Articoli correlati

21 Commenti

  1. Grazie, per aver condiviso con noi la tua esperienza. Credo che quando si cerca il modo migliore di esistere non si sbaglia mai… (perchè che se ne dica un migliore modo di esistere c’è, eccome) L’importante è non diventare fanatici 😉

    1. Si, “quando si cerca il modo migliore di esistere non si sbaglia mai”. il punto è che noi non possiamo sapere quale sia per gli altri il modo migliore di esistere! 😉 Quando scambi delle informazioni e qualcuno è sulla tua stessa lunghezza d’onda ti arricchirà o lo arricchirai con l’esperienza. In caso contrario… si può soltanto tollerare e cercare di capire tenendo sempre la mente ben aperta!
      Ciao, buona serata.

      1. Capisco cosa vuoi dire. Non puoi convincere gli altri, magari con la forza della persuasione, e quì mi trovi d’accordo. Credo che ci sia un bene che vale per tutti però, anche per quelli che magari non ne sono ancora consapevoli, ecco perchè credo che le idee che migliorano l’esistenza vadano perseguite con forza ferma, chiaramente senza esercitare una qualche forma di violenza. Probabilmente la pensiamo allo stesso modo, lo diciamo solo in modi diversi. Ciao e buona giornata❤️

        1. Sicuramente c’è un bene che vale per tutti ma ognuno deve arrivarci seguendo il proprio percorso perché saltare i passaggi attraverso l’esperienza di qualcun altro non va bene per tutti.
          le idee che migliorano l’esistenza vanno perseguite, difese e pubblicizzate nel migliore dei modi possibili, con la propria vita! Per il resto ognuno ha il diritto di ragionare e scegliere per se.
          Saluti

          1. Proprio ieri su una pagina Facebook, dove Valdo Vaccaro rispondeva ad una lettera… In cui l’autore non sò se per peovocazione(probabile) faceva notare di quanto pure i vegetali soffrono nell’essere estirpati da madre terra per permettere di cibarsene. Noto e neppure tanto di rado, che molti mescolano credenze spiritual-filosofiche in modo davvero bizzarro. Si parla spesso di dualità, libero arbitrio, Libertà… Poi nel discorso sembra che tutto possa e debba essere tollerato, anche cose che non andrebbero tollerate per nulla. Non mi trova nei modi e nei contenuti questa moda del “pace&bene” solidale… Non si rischia di diventare complici di veri e propri reati, chi tace acconsente. Secondo me, è importante essere consapevoli su cosa sia giusto e cosa sbagliato per poter vivere in una Società civile. Ciao

          2. Questo si, è ovvio. Ho scritto diverse volte che certe cose non possono e non devono essere tollerate, sono il primo ad allontanarmi dalle persone che vivono in modo veramente tossico per se stesse e/o per gli altri.
            Qui però stiamo parlando di scelte personali e di percorsi spirituali/psicologici individuali. Se io credo in Dio e tu no, se io non mangio carne mentre tu si, non è compito mio giudicarti o costringerti a cambiare idea. Ognuno deve costruire la strada per la propria meta e arrivarci da solo. Era questo che volevo dire. 🙂
            Buon fine settimana.

  2. …e poi ti ritrovi davanti uno scritto simile,e ti rendi conto di capire quanto sia vero perché tu stesso lo hai provato,la dove tu vedi il male qualcun altro vede il bene e viceversa…come persuadersi a vicenda?Spesso ognuno rimane fermo sulle proprie convinzioni,in base al proprio vissuto ma anche alla rassegnazione di una vita piatta che non si pone le giuste domande,quelle prettamente spirituali.Se notiamo la lotta è nella persuasione dello spirito sul corpo ,sul materiale.

    Il fatto è che da ciò che scrivi e per come io arrivi a comprenderlo credo sia dovuto ad un acquisizione a gradi a cui si è giunti vivendo in prima persona questa forma di lotta in cui lo spirito ne è risultato vincitore!

    Io sento che devo diffondere questa parte di verità che mi appartiene,lo sento come un compito da dispensare più che persuadere… Questo dipende da come lo si vuole liberamente percepire dall’altra parte…

    Buona giornata

    1. Quando c’è rassegnazione o mancanza di vere domande te ne accorgi, perché negli occhi di chi hai davanti vedi all’improvviso un piccolo e fugace bagliore di interesse. Ma quando le convinzioni sono radicate bisogna accettare che ognuno ha le proprie esperienze e di conseguenza le proprie idee che, anche se sono diverse dalle nostre, non sono necessariamente sbagliate.
      A presto.

      1. Si capisco ,e ci vuole una buona dose di rispetto reciproco per le idee differenti …cosa che spesso sfocia in inutili prese di posizione o vere guerriglie.Sono molto d’accordo sulla parte finale del post,spingere alla riflessione credo sia una buona alternativa …un modo per mettere a nudo le proprie fragilità che in fondo sono quelle di cui dovremmo essere tutti maggiormente consapevoli.
        Grazie

        1. Proprio così e spingere alla riflessione è qualcosa che si può fare anche con una discussione, ma esclusivamente con chi si dimostra sensibile all’argomento trattato.
          Non è sempre facile avere a che fare con le persone ma l’amore e la mancanza di secondi fini aiutano sempre.
          Buona serata.

  3. …. a che serve cercare di convincere gli altri a fare ciò in cui noi crediamo?? Credo sia importante fare ciò in cui crediamo ….

    ho sempre pensato che parlano più gli esempi di mille parole e chi vuol sapere chiede….

    un abbraccio.

    m.

    1. In linea generale quello che dici è vero anche se non sempre chi vuol sapere chiede (purtroppo!). A volte siamo intrappolati nell’idea che gli altri hanno di noi e non è facile fare un “coming out” su argomenti sensibili e su convinzioni che sono cambiate negli anni.
      Un abbraccio anche a te. 🙂

  4. Piaciuto molto questo tuo articolo, Mr. Loto, l’ho percepito come una vera e propria pagina di diario! E sono assolutamente d’accordo: più che convincere, dare l’esempio è la strada migliore per mostrare il risultato delle proprie convinzioni.

  5. Anche io anni fa provavo a convincere gli altri della validità delle mie idee. Poi ho capito che è totalmente inutile. Magari esprimo la mia idea ma non provo minimamente a far cambiare idea agli altri. Sereno inizio settimana

    1. Certo, le proprie idee bisogna esprimerle perché c’è sempre la possibilità che ci si possa confrontare con qualcuno imparando o insegnando qualcosa di nuovo o dare e avere lo spunto per un nuovo punto di vista.
      Si, l’esperienza insegna che non vale la pena insistere con chi non è affatto interessato a ciò che hai da dirgli.
      Ciao Ely, ti auguro una lieta settimana.

      P.S. La prossima volta mi lasci il link al tuo blog?

  6. Sì le proprie idee vanno espresse si cresce conoscendo le idee di tutti. Il confronto è importantissimo. Eh già l’esperienza insegna che non sempre ci sono persone che hanno voglia di ascoltarti. Serena giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button