Società

Fecondazione Assistita

Una pratica artificiale discutibile dal punto di vista etico

La fecondazione assistita è una delle pratiche scientifiche che trovo assolutamente destabilizzante dal punto di vista morale. Per chi non lo sapesse, consiste nell’unire artificialmente i gameti maschili e femminili per dare la luce a un bimbo.

Fecondazione assistita - Cicogna che porta in volo un neonato

L’uomo negli ultimi decenni si è divertito in vari modi a manipolare la natura. Se alcune volte è stato riscontrato un successo sotto il profilo della conoscenza e della salute, in molti altri casi i risultati sono stati discutibili. La clonazione e gli OGM sono esempi di come, con interventi scientifici privi di etica, a volte si possono complicare le cose piuttosto che semplificarle.

La fecondazione assistita, a mio parere, dietro la bella motivazione di dare un figlio a chi non riesce ad averne, nasconde questioni etiche irrisolte.

Posso capire che ad un certo punto della vita l’arrivo dei bambini diventi desiderabile e rappresenti, per alcune persone, l’apice della realizzazione personale e familiare. Un figlio però non dovrebbe mai essere considerato alla stregua di qualcosa che si deve ottenere “costi quel che costi”. I bambini sono esseri a sé stanti, non beni di nostra proprietà.

La fecondazione assistita ha fatto sì che nascessero figli da madri troppo avanti con l’età per occuparsi di loro nel modo migliore. Questo processo artificiale ha creato bambini perfetti per dare organi di ricambio ai loro fratelli malati. Senza scordare che la fecondazione assistita ha fatto nascere esseri umani in situazioni affettive disastrose, dove la famiglia atta ad allevarli neppure esisteva.

Di contro l’aborto è diventata una pratica diffusa e consigliata da molti medici, per motivi talvolta assurdi. Non vi sembra che in tutto questo vi sia un disequilibrio?

La Fecondazione Assistita Spezza un Equilibrio

Esistono persone che non possono o non vogliono tenere un bambino capitato contro la loro reale volontà. Altre vorrebbero tanto un figlio ma non riescono ad averlo naturalmente. È semplice matematica: l’adozione è il modo migliore per tutelare la vita e l’equilibrio del mondo.

Molti sostengono che l’adozione ti dà un figlio che non è “tuo” perché non possiede il tuo patrimonio genetico. Ma qui la questione è un’altra. Chi non vuole dare il proprio amore a un bambino che non gli appartiene geneticamente può davvero essere un buon genitore attraverso la fecondazione assistita?

Io dico che l’amore non ha nulla a che fare con le cellule e la materia. Se non vuoi amare chi non pensi che ti appartenga forse non sai amare affatto. Magari è per questo che non riesci ad avere un figlio naturalmente, perché non sarebbe la cosa migliore. Lo so, è una cosa politicamente scorretta da dire e non è gradevole da sentire. Però nella vita qualche domanda bisogna pur farsela, anche se fa male.

L’avere un figlio è un atto d’amore oppure un atto egoistico, una sfida da vincere, uno sfizio da soddisfare?

Non pensi sia più giusto dare una famiglia a bimbi che esistono già piuttosto che crearne altri su misura per noi con la fecondazione assistita?

Forse, se ci sono tanti bambini senza genitori, è perché ci sono tanti genitori senza bambini.

Lettura consigliata: Un bimbo mi aspetta di Arnaldo Funaro

Un bimbo mi aspetta. Alle mamme non ancora mamme. Ai papà non ancora papà. E ai bambini che li aspettano per diventare finalmente figli

Guarda

Tags

Articoli correlati

26 Commenti

  1. Sono tra quelle persone che credono che un figlio debba essere il frutto dell’amore di un uomo e una donna. Personalmente non ricorrerei a nessun tipo di aiuto, anch’io credo che se le cose non arrivano un motivo c’è. Sotto nessun punto di vista sono per le forzature. Si può essere donna realizzata anche se in una vita non diventi mamma.

    1. Assolutamente, si può essere persone realizzate anche senza figli… solo che la società tende sempre a forzare l’opinione che abbiamo di noi stessi attraverso felicità standard e situazioni di successo preconfezionate.
      Ciao Sara, buon fine settimana.

      1. Può essere anche che la società…. Ma spesso credo che siano scelte tristemente personali, spesso i figli non sono frutto di amore appunto, ma di un qualche tipo di mancanza o peggio di manipolazione. Tutto questo è molto triste. Grazie e buon fine settimana anche a te😊❤️

  2. “Io dico che l’amore non ha nulla a che fare con le cellule e la materia”

    Se almeno un po non ti conoscessi e mi sarei trovata davanti una frase simile,un affermazione simile…non sarei mai riuscita a capire questa generalizzazione così su due piedi!

    So perfettamente cosa tu intendi con questa frase,ma temo che quelle domande qualcuno possa rivolgerle anche a te, su cosa rappresentano i tuoi genitori se l’amore tra te e loro e/o viceversa non tiene conto del legame fatto anche dalle stesse cellule e la stessa materia!

    Ripeto io ho capito quello che hai cercato di mettere in luce e lo apprezzo moltissimo,ma c’è troppo distacco tra la comprensione spirituale del senso di questo post e la comprensione umana.

    Basterebbe magari anche solo per chi ti legge approfondire su quella scritta in rosso *sai amare.

    Spero che questa tua profonda dedizione venga approfondita a livello interiore in ogni singola persona.

    Chiedo scusa se mi sono permessa questo appunto,grazie.

    1. Essere fraintesi è sempre un rischio quando si cerca di comunicare qualcosa. Però è anche un buon modo per scremare le persone. Chi è davvero interessato a quello che hai da dire cercherà di capire meglio, ti farà e si farà delle domande… gli altri attaccheranno o sorvoleranno pensando che sei un imbecille. Va bene così. Tutto serve nella vita…
      Ti auguro un lieto fine settimana.

  3. Credo che questo sia un argomento troppo delicato e soprattutto troppo vasto per essere affrontato con poche righe, anche per la vastità delle casistiche rientranti in quest’ambito.
    Credo comunque che, come sempre, debba venire usato il buon senso, ma penso anche che molta meno gente ricorrerebbe alla fecondazione assistita se in Italia l’adozione fosse resa più facile e le liste di attesa non facessero invecchiare prima di poter adottare un bambino.

    1. Hai fatto bene a ricordarlo. Oggi è più complicato adottare un bambino in Italia che andare all’estero e affittare un utero! Certo, non si possono affidare bambini che sono già stati fortunati ai primi che capitano, però un po’ di burocrazia dovrebbe essere snellita.
      Ciao, buona domenica!

  4. Direi più che “scremare le persone” …affermare le proprie convinzioni meditando sulle azioni e i comportamenti delle persone.

    Identico discorso su quelle persone che “sorvoleranno pensando che sei un imbecille”…

    Come stai,va tutto bene?

    1. Certo, quando si affermano le proprie convinzioni è necessario fare attenzione a non turbare la sensibilità di chi si ha di fronte ma non è nostro compito occuparci di ciò che gli altri penseranno di noi. L’autenticità, qualche volta, richiede anche il rischio di non essere capiti o accettati.
      Buona settimana.

  5. Sono d’accordo con te. Io andrei sempre “secondo natura” e quando provavamo ad avere Arianna, se non fosse venuta, pazienza avremmo adottato. Fra la fecondazione assistita, l’utero in affitto … li trovo dei business ai danni dei bambini e comunque della naturalità delle cose. Se pensi che dove ha messo mano l’essere umano ha spesso fatto solo un sacco di danni. Sereno inizio settimana

    1. Il business… è questo il male del mondo, tutto viene calpestato in nome dei soldi, perfino i bambini. Sono d’accordo con te, l’essere umano è ancora molto lontano dalla perfezione della natura.
      Ciao, ti auguro una lieta settimana.

      1. Eh già l’essere umano è proprio lontano dalla perfezione della natura e purtroppo la sta distruggendo con la sua imperfezione e presunzione.

  6. Chi è davvero interessato a quello che hai da dire cercherà di capire meglio, ti farà e si farà delle domande…

    Prendendo spunto da queste tue parole ,diciamo che mi trovo in questa situazione,perché le tue risposte mi portano a pormi altre domande oltre che dubbi.

    1)…è anche un buon modo per scremare le persone o i loro comportamenti ,le loro azioni?
    2) gli altri attaccheranno o sorvoleranno pensando che sei un imbecille cioe’ attaccheranno le tue convinzioni o te come persona ,realta’ oggettiva o soggettiva?
    3) perché non rispondi umanamente come persona ad un mio come stai?
    4)Ti troveresti a scrivere un post simile se tutta l’umanità avesse capito o sentisse il tuo modo di percepire l’amore?
    5)Far emergere l’aspetto meno contaminato dell’amore attraverso questa frase:”Io dico che l’amore non ha nulla a che fare con le cellule e la materia”…non le sembra che penalizza altre verità,come il rapporto naturale tra genitori e figli?

    Questo volevo chiederti,queste domande mi pongo e ti pongo,prendo in considerazione l’eventualità di essere io a non riuscire a farti capire il senso dei miei interventi!
    Chiedo scusa se non riesco a capire io o a fraintendere,ma sono qui inquadrata nella parte alta delle tue stesse parole.

    1. 1)…è anche un buon modo per scremare le persone o i loro comportamenti ,le loro azioni?
      Io credo di sì.

      2) gli altri attaccheranno o sorvoleranno pensando che sei un imbecille cioe’ attaccheranno le tue convinzioni o te come persona ,realta’ oggettiva o soggettiva?
      Esatto.

      3) perché non rispondi umanamente come persona ad un mio come stai?
      Hai ragione, sapevo che tenevi alla risposta (mi avevi già ripreso in passato in tal senso… ) ma ho dimenticato di scrivere che sto bene. 🙂

      4)Ti troveresti a scrivere un post simile se tutta l’umanità avesse capito o sentisse il tuo modo di percepire l’amore?
      No.

      5)Far emergere l’aspetto meno contaminato dell’amore attraverso questa frase:”Io dico che l’amore non ha nulla a che fare con le cellule e la materia”…non le sembra che penalizza altre verità,come il rapporto naturale tra genitori e figli?
      Non credo.

      A presto.

  7. 1) Entra in gioco molto il giudizio sulla “persona” non sul suo comportamento,che comunque anche il secondo riconduce alla mancanza di amore o alla non conoscenza…purtroppo!
    “Quello che crea problemi agli essere umani è sempre l’aspettativa….il voler appagare il proprio ego con qualcosa di “tangibile” anche agli occhi degli altri.”

    E con queste parole di una persona a me molto cara concludo, ringraziando e dando la risposta a questo post !

    1. Una coppia sopra i 40 potrebbe dirti che i giovani hanno maggiori probabilità con l’adozione, che potrebbero perfino cambiare partner, e che quindi sarebbe ingiusto privare di una possibilità chi non ha più molto tempo a disposizione.
      Vedi, il punto è proprio questo. Se una pratica è ritenuta normale e giusta diventa difficilissimo mettere dei paletti perché ognuno rivendica i propri diritti in merito.
      Ciao, buona settimana.

  8. se la natura fa nascere alcuni di noi ibridi forse una risposta naturale ci sarà
    L’omo sessualità è un’altra forma naturale verso l’ibrido umano?
    Siamo in troppi e solo chi ha l’energia di riprocreare ha diritto naturale alla maternità e paternità?
    Nella nostra forse non decidiamo di essere madri e padri troppo in la con gli anni?
    Meditiamo gente. Ora torno a leggerti con più calma

  9. Caro Mr.Loto, non c’è una volta che io non mi sia trovata d’accordo con quanto scrivi, e ancora una volta accade che io mi trovi d’accordo con te.
    Oserei dire: devi essere davvero una bella persona!

  10. Ciao Mr. Loto
    Il vero amore non è egoista, non ti chiede nulla se non dare amore. Purtroppo spesso lo si confonde col bisogno di amore e qui si arriva a fare tutto ciò che la scienza o la natura ti da come opportunità. Naturalmente in alcuni casi (vedi cronache) i genitori non sono proprio capaci di amare. Quindi mi auguro che chi cerca di avere figli, naturalmente: sia adottivi o con la fecondazione assistita siano persone che sappiano amare.
    Un abbraccio e grazie per essere passato da me.
    Chiara

    1. Questo ce lo auguriamo tutti… anche se la vocazione genitoriale autentica non è tanto diffusa quanto i genitori, purtroppo!
      Ricambio l’abbraccio con affetto, a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button