Linguaggio

La Comunicazione Efficace

Farsi capire è il compito di ognuno di noi

La chiave di volta per migliorare tutti i tipi di rapporti è la comunicazione efficace. Ogni essere umano è unico ed è quindi naturale instaurare rapporti, quotidianamente, con gente che non la pensa come noi. Per questo a volte è difficile capirsi.

Comunicazione efficace

Se ci pensi, la comunicazione efficace è una necessità di tutti gli esseri viventi. Che questa si esplichi attraverso le parole, i gesti, i suoni o le vibrazioni poco importa.

Anche in campo spirituale viene sottolineata l’urgenza di farsi capire da tutti. Una delle frasi più belle e famose del Vangelo è proprio incentrata sull’importanza della comunicazione efficace nei rapporti e nelle vite umane.

Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto; perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto. (Matteo 7-7,8)

Eppure, ascoltando le persone che mi circondano, uno dei problemi più frequenti nei rapporti interpersonali è proprio l’incapacità di comunicare in modo chiaro. È come se ci aspettassimo sempre che siano gli altri ad intuire ciò di cui abbiamo bisogno.

La Comunicazione Efficace Passa Attraverso l’Umiltà e l’Altruismo

Tempo fa una madre si lamentava con me del fatto che il figlio non la aiutasse nelle faccende domestiche. Ho domandato a questa donna se avesse chiesto al figlio di aiutarla e lei mi ha risposto di no, che doveva arrivarci da solo.

Un’altra volta una ragazza mi ha raccontato che il fidanzato continuava a chiamarla con un nomignolo che la infastidiva. Lei reagiva smettendo di parlare e non sopportava che il ragazzo continuasse a non capire. Le ho chiesto se avesse mai spiegato al fidanzato il problema. Anche lei mi ha risposto di no, che lui lo faceva con affetto, senza accorgersi che le dava fastidio. Paradossalmente anche questo, in qualche modo, la faceva arrabbiare ancora di più. Doveva arrivarci da solo!

In questa società individualista, ci aspettiamo che tutti i rapporti girino intorno a noi stessi. Chiusi nel nostro egocentrismo pensiamo che gli altri debbano capire al volo quello che proviamo, pensiamo e vogliamo. È incredibile quanti rapporti interpersonali vadano a rotoli perché manca la comunicazione efficace!

Ma è davvero così difficile chiedere, cercare e bussare alle porte di chi ci circonda? È davvero così difficile farsi capire parlando in modo semplice e schietto con gli altri? Perché in fondo la comunicazione efficace si basa proprio sulla chiarezza, privata di tutti i fronzoli e arricchita di sincerità e gentilezza.

Ricorda che nessuno possiede una sfera di cristallo per leggere nel cuore dell’altro. Basta un pizzico di umiltà per capirlo. E, in fin dei conti, se non ti sforzi di farti capire evidentemente ti interessa poco raggiungere l’altro.

Lettura consigliata: Farsi capire di Annamaria Testa

Farsi capire

Guarda

Tags

35 Commenti

  1. Già, basterebbe essere semplici, chiari e diretti. Io francamente lo sono… Anzi a volte sarei così diretta che devo rallentare un attimo, 😀c’è il rischio che qualcuno si urti. Forse chi non lo è teme una reazione… Sotto sotto si annida sempre qualche paura. La semplicità è la schiettezza sono acqua trasparente, quindi sempre qualcosa di buono… Al contrario l’acqua torbida può nascondere cose magari non gradite. Meglio essere sempre trasparenti, per me è una grande forma di rispetto.

    1. Sono d’accordo. essere trasparenti è il modo migliore per essere compresi… anche se, effettivamente, non tutti apprezzano la franchezza! Ma qui ci viene in aiuto il tatto e la sensibilità, qualità da imparare ad esercitare insieme alla comunicazione chiara e lineare.
      A presto!

  2. Hai perfettamente ragione. Speriamo sempre che gli altri leggano nel nostro pensiero e si comportino come ci piacerebbe e, dal momento che molto raramente lo fanno, restiamo delusi. Sarebbe così semplice parlarsi a cuore aperto ed esprimere chiaramente i nostri pensieri! Ma pare che la maggioranza di noi abbia il dono di volersi complicare la vita. Forse è per questo che i social hanno così successo. Scrivere di fronte ad un monitor è molto più facile che parlarsi guardandosi negli occhi!

    1. Sicuramente è più facile scrivere su una tastiera che parlare guardandosi negli occhi però è anche vero che perfino i social nascondo la nostra realtà. Anche qui infatti si pubblicano parole di altri o immagini che possono lasciare intendere ma non dicono, spesso non c’è affatto chiarezza. Infatti si aprono aspri scontri su fraintendimenti! Diciamo che la semplicità e la chiarezza oggi vengono ritenute senza fascino o troppo sfacciate… anche se, in fondo in fondo, è quello che tutti desidereremmo da chi abbiamo vicino.
      Ciao Katherine, ti auguro una lieta giornata.

  3. Caro Loto, il commento di prima era il secondo, perché una voce mi diceva che tu un ceri più.
    Comunque ora che mi pare che vada, dico che i tuoi post sono sempre molto interessanti,
    ciò che tratti son argomenti che credo che a tutti interessano, e a me pure, grazie amico.
    Ciao e buona giornata con un sole da primavera, con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    1. È vero e questo è un paradosso. Oggi che disponiamo di eccelletti mezzi per comunicare con tutto il mondo li usiamo prevalentemente per esaltare il nostro ego.
      Buona serata.

  4. che bello capirsi e molto di più non pensare all’aspetto negativo del messaggio udito.
    spesso si fraintende perché partiamo dal presupposto di capire il peggio fra le righe.
    la limpidezza dell’ascoltatore è determinante, ma è vero anche che pararsi non è male.
    Credo che il latino sia la lingua con meno possibilità di fraintendimenti
    buona vera primavera

    1. Ti assicuro che anche l’italiano, essendo comunque una lingua latina, dà adito a pochi fraintendimenti se lo si usa in modo intelligente! Comunque hai ragione, per una comunicazione efficace non basta esprimersi con chiarezza ma bisogna anche essere disposti ad ascoltare in modo puro…
      Ciao, buona primavera anche a te!

  5. *Se ci pensi, la comunicazione efficace è una necessità di tutti gli esseri viventi. Che questa si esplichi attraverso le parole, i gesti, i suoni o le vibrazioni poco importa.

    Anche in campo spirituale viene sottolineata l’urgenza di farsi capire da tutti.*

    Condividendo totalmente questa sua prima parte,non riesco a concepire bene quest’ altro pensiero : E, in fin dei conti, se non ti sforzi di farti capire evidentemente ti interessa poco raggiungere l’altro.

    Una conclusione un pochino azzardata visto i diversi gradi di comunicazione che ci appartengono,è proprio nel perché non comunichiamo tutti allo stesso modo la ricerca della bellezza!

    Io spesso mi rivedo in quella spirituale ad esempio e credo anche lei …ma potrebbe essere un urgenza di farsi capire sia in lei che in me…ma non per questo arrivare alla conclusione che chi magari non comunica allo stesso modo non è interessato a raggiungere l’altro.Forse ha una consapevolezza diversa da lei di comunicazione che non pone la condizione di voler comunicare allo stesso suo o mio modo…tutto qui!

    Mi sa che ho preso tre ultimi suoi post assieme,con questa risposta!

    1. Penso semplicemente che se ti interessa davvero raggiungere l’altro (soprattutto spiritualmente) fai di tutto per farti capire. Se questo significa cercare di avvicinarti maggiormente al suo modo di comunicare , allontanandoti anche un po’ dal tuo, lo fai… sempre che il tuo intelletto ti permetta di capirlo!
      Buon fine settimana.

  6. La comunicazione è essenziale per la durata di qualsiasi tipo di rapporto e più è chiara e sincera più il rapporto si rafforza.
    C’è purtroppo anche chi non vuole capire, ma questo è un altro discorso, buon fine settimana 🙂

    1. La comunicazione efficace è necessaria per la durata ma anche per l’inizio di qualsiasi tipo di rapporto. L’esperienza mi dice che “chi non vuole capire” è meglio perderlo che trovarlo. 😉
      Ciao, ti auguro un lieto fine settimana.

  7. E qui potrei scriverci un libro…perché se ti interessa raggiungere l’altro ,chiunque esso sia… gli dai sempre la possibilità di farlo attraversare la tua interiorità, di camminarci dentro e di riscoprirti cresciuto qualunque tipo di esperienza tu abbia affrontato…in fondo non è mai altro che il modo più meraviglioso per conoscere te stesso.Scoprire le tue fragilità in quelle relazioni e comunicazioni, qualunque esse siano ed in qualsiasi modo si presentano…con il pezzo di te stesso che puoi rivedere solo grazie a chi ti offre questa grande possibilità!

    ” Se questo significa cercare di avvicinarti maggiormente al suo modo di comunicare , allontanandoti anche un po’ dal tuo, lo fai… sempre che il tuo intelletto ti permetta di capirlo!”

    Bellissimo e profondo questo concetto,lo faccio mio in base a quel che le ho scritto sopra!

    Ho acquistato diversi libri da scrittori/blogger che hanno comunicato attraverso le parole scritte…ho interagito con loro “spiritualmente” prima di tenermi stretto quel legame fatto di pezzi di cuore di cui custidisco un po più vicino sfogliando le anime di tali autori.

    Non saprei in che altro modo essere sincera ,semplice e comprensibile… Ma forse mi serve del tempo per capire chi mi ha fatto scoprire davvero tutta questa bellezza…ecco nelle comunicazioni serve una certa forma di pazienza e rispetto …(temi trattati manco a farlo apposta ,in questo blog)

    Buonaserata

    1. Quando si vuole entrare davvero in comunicazione con qualcuno il modo si trova sempre… perché, come tu sai benissimo dato che è un tema che ti sta molto a cuore, l’amore apre tutte le porte.
      Buona settimana.

  8. Purtroppo anche “l’altro” dovrebbe comprendere l’importanza della comunicazione. Fra le persone ci sono sempre quelle “mezze frasi”, quel rancore e non dire. E la paura anche di parlare perchè se parli poi ti crei l’antipatia di chi o non ha voglia di capire o non ha voglia di comunicare e vede solo “attacchi a se”. Io sono dell’idea che sarebbe meglio riuscire a dirsi le cose ma non tutti la pensano così. Serena giornata

    1. C’è un detto che dice “chi ha la testa la usi”. Purtroppo non tutte le persone sono allo stesso livello di conoscenza o semplice consapevolezza di se. Il punto è che noi possiamo fare la differenza, aiutando queste persone a farsi capire… sempre che la cosa ci interessi, ovviamente! 😉
      Ciao, buona settimana.

      1. Tu dici che si può riuscire a far capire alle persone che parlarsi può essere importante? Non so, forse hai ragione. Buona giornata

  9. Buona sera Mr Loto. “Il dialogo smuove il mondo”, è uno dei miei motti insieme a tanti altri. La maturità poi mi ha insegnato che anche i modi contribuiscono ad una tranquilla esposizione della verità. A volte non si parla per paura di perdere un amico o altro, ma questo fra i più giovani. A mio figlio ho sempre consigliato di essere chiaro e sono dell’idea che la verità, magari necessita di un periodo di elaborazione, ma alla fine viene apprezzata. Buona settimana!

    1. Discorso difficile. La verità, purtroppo, non sempre viene apprezzata da tutti, nemmeno dopo un’elaborazione. Ciò non toglie che essere persone pulite e di conseguenza trasparenti aiuta a vivere con serenità e a circondarsi di persone dello stesso tipo, cioè pulite e trasparenti. La vita è molto più bella quando dentro e fuori di noi c’è chiarezza!
      Un caro saluto.

  10. E’ un argomento a me molto caro. Cerco sempre di invitare le persone ad esprimersi, mantenendo i contatti anche con chi è lontano, magari tramite whatsapp o la messaggeria. Solo che capita spesso che dall’altra parte non ci siano riscontri, così mi ritiro in buon ordine. Non che la cosa mi piaccia, anzi… Ma capisci bene che se sono sempre io a cercarti e tu non ti fai mai vivo spontaneamente, mi faccio da parte. In effetti la qualità della comunicazione è scaduta parecchio, a dispetto dei mezzi sempre più evoluti. Si preferisce tacere che essere fraintesi o rischiare lo scontro aperto. Un saluto

    1. Ovviamente non possiamo obbligare qualcuno a comunicare con noi. Ma anche da questo non esprimersi, in fondo, si capiscono molte cose. Perché anche il silenzio dice molto a chi sa ascoltarlo. Quando invece si parla, o addirittura si litiga, bisogna sempre trovare un modo per capirsi reciprocamente… aspettarsi che siano sempre gli altri ad interpretarci o, come giustamente hai scritto, a cercarci, non è di sicuro la scelta migliore per stabilire un vero contatto.
      Un saluto anche a te, a presto.

  11. Quante cose, mentre leggevo, mi venivano in mente. Per esempio, spesso accade che non si danno tante spiegazioni perché, magari, l’altro, nel risponderti, non riuscirà ad aprire il proprio cuore: ogni tua parola troverà risposta solo attraverso l’ego del tuo interlocutore. Questo per dire che non c’è solo il problema di saper spiegare bene i propri pensieri ed emozioni, ma anche dall’altra parte deve esserci un’apertura e non un muro alzato dall’ego su cui rimbalzano le tue parole, finendo nel vuoto… di un buco nero, tanto per restare in tema!

    1. È vero. Ma è anche vero che se non ci apriamo per primi non potremo mai scoprire la predisposizione dell’altro, al di là dei nostri preconcetti. Perché spesso ci convinciamo che l’altro non può capirci o che è troppo egocentrico per volerci ascoltare e invece, magari, non è così. E poi personalmente, come sai, credo molto nel buon esempio. Quando le persone vedono che ti apri senza problemi tendono a sentirsi a loro agio e ad abbattere da soli i muri che stavano costruendo.
      Ciao, buona settimana.

      1. Sì, sono d’accordo. Quando ho scritto il commento, pensavo alle persone che già conosciamo e che si sono già rivelate non buone ascoltatrici. Poi, come si dice? Tentar non nuoce. Ma c’è anche il detto che sostiene quanto sia inutile parlare ai mulini al vento. Tornando, però, al tuo articolo: sono d’accordo quando poi in effetti, nel finale, dici che, se una questione è davvero importante, ci si sforza di farsi capire in tutti i modi… quanto meno d
        si avrà la coscienza a posto! Sarebbe anzi bello se nelle scuole insegnassero una buona comunicazione, impegnassero ore per discutere dell’intelligenza emotiva e tutto ciò che concerne la sfera delle emozioni e dei sentimenti; saremmo individui migliori!

        Buona settimana anche a te, Mr.Loto 🌸

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button