Curiosità

La Risonanza Morfica

L’affascinante teoria del biologo Rupert Sheldrake

Probabilmente molti di voi non avranno mai sentito parlare della risonanza morfica. Eppure ci sono molte domande che sorgono spontanee osservando la natura ed alle quali non è sempre facile trovare una risposta.

Risonanza morfica

Vi siete mai chiesti come sia possibile che le termiti riescano, lavorando contemporaneamente su diversi fronti, a costruire dimore con un’architettura interna complicatissima? Da poco ho letto che se una specie animale impara qualcosa che so, in Australia, le generazioni successive di quella specie avranno in sé quelle nozioni. Ma non solo in Australia, in qualunque luogo del mondo in cui quella specie animale nascerà. Come fanno?

Un altro esempio per avvicinarci alla teoria della risonanza morfica riguarda i minerali.

Sappiamo che i nostri tratti somatici e le caratteristiche della nostra specie dipendono esclusivamente dal DNA che trasmette le informazioni generazione dopo generazione. Ma cosa determina la forma dei minerali, come i cristalli, che non possiedono un DNA ma si formano in natura sempre simili a qualunque latitudine? La risposta a tutte queste domande potrebbe essere trovata nella risonanza morfica.

Il biologo inglese Rupert Sheldrake ha sempre sostenuto che non tutto può essere spiegato con la teoria meccanicistica che la scienza usa di solito. Può essere utile usare la fisica o la biologia per descrivere gli impulsi nervosi o il funzionamento del nostro cuore, ma la vita e la natura sono regolate anche da altri principi. Sono principi invisibili che vanno ben oltre il mondo materiale che può darci invece soltanto una visione parziale del tutto. La risonanza morfica ne sarebbe la prova.

Rupert Sheldrake e la Risonanza Morfica

Fu partendo da questo presupposto che Rupert Sheldrake propose per la prima volta nel 1981 la Teoria dei Campi Morfici. Secondo questa teoria, sia la struttura che i comportamenti tipici di ogni organismo esistente in natura sono formati e guidati da dei campi organizzativi. Questi campi morfici ordinerebbero in qualche modo tutte le cose nello spazio e nel tempo. Questo spiegherebbe come fanno i cristalli a formarsi del tutto simili in luoghi anche distanti tra loro. Ma la risonanza morfica spiegherebbe anche come le termiti riescano a costruire delle strutture che sembrano obbedire ad un progetto comune.

I campi morfici lavorano anche nel tempo perché sembrano avere memoria. Molti animali nascono avendo già in sé delle nozioni che la loro specie ha acquisito soltanto nella generazione precedente. In questi casi una mutazione genetica del DNA è improbabile per una chiara mancanza di tempo.

La risonanza morfica è proprio la memoria dei campi morfici e per mezzo di questa ogni essere si sintonizzerebbe sulla memoria collettiva della propria specie. La risonanza morfica inoltre, si svilupperà e si arricchirà continuamente grazie al contributo dell’esperienza di ogni singolo individuo.

Trovo affascinante immaginare che ci siano dei campi invisibili che ci uniscono a chi ci ha preceduto. Allo stesso tempo, è bello credere che la risonanza morfica permetterà a chi viene dopo di noi di usufruire delle nostre esperienze e conoscenze. Questo darebbe un forte senso di continuità e unione alle nostre vite.

Tu che ne pensi?

Lettura consigliata: La presenza del passato di Rupert Sheldrake

La presenza del passato

Guarda

Tags

Articoli correlati

37 Commenti

  1. Risonanza Morfica.Forse appartiene alla natura, animali, minerali… Nelle letture che ho fatto, si dice che per esempio gli animali hanno un anima collettiva, sono appunto guidati da Lei… Non sono liberi (individualmente) come noi esseri umani, chissà forse è lo stesso principio.

    1. Si, credo che il principio sia lo stesso. Che poi io mi sono sempre chiesto se è poi così vero che noi esseri umani siamo del tutto slegati gli uni dagli altri… a me, ad esempio, pare che chi ferisce gli altri non fa che ferire se stesso. È sicuramente un tema affascinante sul quale, purtroppo, non sappiamo praticamente nulla di certo.
      Buona serata.

      1. Certo, che noi esseri umani siamo legati. La differenza che c’è a mio parere fra gli esseri umani è gli animali è il poter scegliere. Il così detto libero arbitrio… Questa libertà che purtroppo usiamo male. Gli animali sono puro istinto guidati da una anima collettiva che li rappresenta. Sono quindi per questo innocenti. Noi abbiamo nella nostra libertà, il potere di decidere, scegliere… Quindi creare. Tanta responsabilità quindi. Ecco perchè esiste il Karma, che non è punizione ma semplice causa/effetto… A ciò che abbiamo dato vita.

        1. La mia visione è un po’ diversa anche se il concetto di fondo è del tutto simile. Credo che gli animali abbiano anche loro un’anima, proprio come la nostra. È lo spirito che a loro manca.
          Buon 1 maggio.

          1. Si, Loto un anima appartiene anche a loro… E se pensiamo a molti che vita fanno, la tristezza è infinita😔. Buon primo maggio 💛🤗

  2. Caro Loto, questo post, mi ha fatto conoscere una cosa nuova, sono sincero, qui da te dobbiamo solo imparare!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

  3. Senza dubbio molto interessante, bisognerebbe studiare più il fenomeno ed essere preparati per poter esprimere un giudizio,.
    Buona giornata 🙂

  4. Tu cosa ne pensi?

    Penso spesso a quella parte di bellezza che caratterizza ogni sorta di campo ,al fascino dei processi naturali dove però l’uomo spesso strumentalizza anche quel campo di mistero per fini manipolatori di cui molti non sono a conoscenza.Mi piace molto caro Loto quello che ha scritto a Silvia e lo apprezzo moltissimo,essere curiosi ,farsi domande documentarsi è sempre utile …non saprei se sia sempre bello.

    Appena letto questo post e menzionando l’Australia mi è venuta in mente la cultura aborigena,quella sorta di richiami simili agli indiani d’America… Dove sempre l’uomo civilizzato è stato un grande disturbatore altro che ricercatore.Non credo sia bello uccidere uno “stormo di uccelli”… non credo sia bello uccidere certi processi naturali in nome della scienza!

    Inoltre grazie al mio documentarmi anche il mondo virtuale è sotto esperimenti di cui gli utenti non erano a conoscenza,qualcuno mi dica se sbaglio!
    Credendo molto nell’amore sento anche il profondo dovere di difenderlo…

    1. La conoscenza è bella Lara, sono i modi che usiamo per ottenerla che non sempre lo sono… ma la vita è anche questo. Se ami la natura non puoi non aver notato che, oltre all’uomo, esistono molti predatori. Vedere il leone che sbrana la gazzella è spesso percepito come non bello ma è necessario all’equilibrio… perché ti assicuro che anche vedere morire di fame un leone non è bello.
      Ci sono chiari e scuri… e serve anche il nero per dipingere un bel quadro.
      Saluti.

  5. “Gli scienziati, infatti, hanno alterato per una settimana, dall’11 al 18 gennaio 2012, l’algoritmo che filtra le informazioni visualizzate sulla bacheca di 689,003 persone, per verificare se il “contagio emotivo” si verifica anche a distanza.”
    È questa come la chiamiamo evoluzione,ricerca?
    Io spero di cuore che vi sia un risveglio spirituale globale ,perché anche in una semplice persona come me è arrivato una sorta di richiamo,e forse sono tutti quegli stormi di uccelli che fanno acrobazie nel cielo …o sono gli aborigeni australiani o gli indiani d’America …che ancora comunicano telepaticamente…poco mi importa se io sia specie animale o vegetale o umana ,in fondo sono una specie ancora vivente come ognuna di queste né più né meno…meritevole dello stesso rispetto!

    Grazie

    1. L’essere umano al momento utilizza la mente, di cui fa parte la tecnologia male, con la distorsione che solo una mente malata può fare. Se ragionare anche con altri strumenti il cuore… E si sentisse parte del tutto, non daneggerebbe se stesso(la malattia se non curata, conduce inevitabilmente alla morte) e tutto ciò che lo circonda. Chissà se questo è il destino del mondo(… È sempre stato un giro di giostra) o abbiamo un alternativa… E finalmente far scendere il regno dei cieli in terra. Dipende da Noi.

  6. Spesso mi domando perchè l’uomo non fa tesoro della storia per poter migliorare la propria esistenza e quella dei suoi simili. L’esperienza sembra non essere presa in considerazione, visto gli errori che vengono fatti continuamente, da generazioni.
    Il rispetto per la natura, per gli esseri viventi, per i nostri simili, dovrebbe essere innato in noi, ma non lo è.
    Forse l’essere umano non ha questo dono, oppure ormai si è fatto una corazza per cui non lascia più passare le energie giuste.
    Sono una Doula, ed aiuto le mamme che stanno per avere un bambino. Attraverso l’esperienza innata la donna può far nascere il suo bambino senza l’intervento medico. Se è una gravidanza sana.
    Dov’è la risonanza morfica se facciamo di tutto per trasformare una qualità innata in una malattia?

    Buonanotte Mr.Loto! Sibedoula (alpoggiogoloso)

    1. Ho fatto le tue stesse riflessioni e mi sono fatto le tue stesse domande. Noi esseri umani tendiamo ormai ad escludere del tutto dal nostro essere tutto ciò che non è razionale né spiegabile. In quanti scenderebbero da un aereo se avessero un brutto presentimento? La maggior parte si limiterebbe ad usare la ragione per andare contro ciò che sente ma che non può spiegare. E questo accade in moltissimi settori della vita. Siamo tutti vittime della paura e pensiamo di trovare nella ragione delle risposte accettabili.
      Inoltre abbiamo creato una società basata sull’individualismo e questo fa sì che si cresca nell’idea che l’unica cosa che conta sia il nostro benessere. So che non è giusto gettare la spazzatura in strada ma chi ha il tempo e la voglia di fare la differenziata? Così è per molti.
      Non bisogna però mai e poi mai perdere la speranza. Possiamo tutti essere persone migliori.
      A presto.

  7. Io di queste cose non ci capisco proprio niente. Ho letto con molto interesse ma sinceramente non saprei cosa dire. Ci sono delle cose che sfuggono alla mia comprensione, questa è una di quelle. E’ un argomento così vasto e così “pieno” che davvero non saprei. Però è vero che noti che le generazioni successive di animali “ricordano” non saprei se anche noi (ma penso di sì) e le cose inanimate. Serena giornata

    1. lo capisco, l’importante è che tu ora conosca, anche solo a grandi linee, questa teoria. Così, se l’argomento ti interessa o se in futuro ti ritroverai a farti delle domande simili, saprai da dove partire per conoscere qualcosa di nuovo e farti un’opinione.
      Ciao, buona giornata.

  8. Parafrasando la celebre frase “le colpe dei padri ricadranno sui figli” si potrebbe dire che la risonanza morfica dei padri risuonerà sui discendenti della stessa specie, questo a causa della trasmissione di una memoria collettiva, come spieghi. Questo studio è molto interessante. Grazie.
    Leggendo il commento di Sara, aggiungo che sto cominciando a dubitare del libero arbitrio perchè il condizionamento è ben più forte di ogni pensiero.
    Un saluto.

    1. L’essere umano al momento utilizza la mente(di cui fa parte la tecnologia) male, con la distorsione che solo una mente malata può fare. Se ragionare anche con altri strumenti il cuore… E si sentisse parte del tutto, non daneggerebbe se stesso(la malattia se non curata, conduce inevitabilmente alla morte) e tutto ciò che lo circonda. Chissà se questo è il destino del mondo(… È sempre stato un giro di giostra) o abbiamo un alternativa… E finalmente far scendere il regno dei cieli in terra. Dipende da Noi.

    2. Il condizionamento è forte… Ma la nostra coscienza credo sia superiore a tutto, tutti abbiamo dentro quel qualcosa che sà cosa in fondo è giusto è sbagliato. Ci vuole però forza e determinazione, e anche accettare un prezzo da pagare forse molti proprio quel prezzo non vogliono pagare, non rendendosi conto che però il conto finale è salatissime.

    3. @Sari
      Più che uno studio, la risonanza morfica è una teoria… perché, come immagini, non è facile provare in modo scientifico una cosa del genere.
      Per quanto riguarda il libero arbitrio penso che in parte tu abbia ragione. Però sono anche convinto che chi cura ed alimenta il proprio spirito è più forte di qualsiasi condizionamento… tutti gli altri, in un modo o nell’altro, hanno comunque fatto la loro scelta.
      Un saluto.

  9. Non capisco perché ti sei spostato avvicinandoti su un concetto naturale come l’esempio del leone predatore e ti sei allontanato da un’altra realtà innaturale,dove l’uomo strumentalizza spesso i processi naturali !

    Eppure sentivo fossimo sulla stessa lunghezza d’onda…evidentemente sto sbagliando io in qualcosa oppure il mio sentire è molto …molto stanco.

  10. Vediamo in cosa i commenti non hanno in comune lo stesso concetto,le incollo quello che io intendevo attraverso questa fonte o conoscenza:
    -Rupert Sheldrake, biologo e saggista britannico, nel 1981 pubblicò il suo libro “A New Science of Life: l’ipotesi di Morphic Resonance” , fu accusato di essere un eretico pseudo-scientista , persino da John Maddox, il direttore della rivista Nature che suggerì di bruciare quel libro.Sheldrake è stato ridicolizzato dalla *scienza ufficiale *per il suo lavoro sulla telepatia esistente tra gli animali e i loro proprietari, la telepatia telefonica e quant’altro.”

    Questo era riferito agli aborigeni e agli indiani d’America e riguarda quella forma di telepatia a cui mi riferivo.
    La scienza ufficiale formata da “persone” la ridicolizza prima e la strumentalizza poi ,in quella data riportata dal mio commento successivo a questo!
    Quello che forse è di troppo è l’ammissione di un ulteriore aggravante, che i popoli civilizzati hanno contribuito a distruggere!

    Qui i leoni sono incarnati da persone ,mi sembra o no?

    1. Gli scienziati, ovviamente, usano sempre un metodo scientifico, non soltanto per i loro studi ma anche come parametro per l’attendibilità o meno di una teoria. Quindi trovo normale che Sheldrake non abbia avuto supporto dalla comunità scientifica e non mi sorprende nemmeno che l’abbiano ridicolizzato, accade sempre in questi casi.
      Ciò non toglie che la teoria della risonanza morfica ha comunque affascinato ed interessato moltissime persone, a prescindere dalla sua dimostrabilità scientifica.

  11. “.Recentemente è stato effettuato un esperimento di natura emotiva proprio su fb.. Lo studio, pubblicato su Pnas, certificava che il “contagio emotivo”, fra stati d’animo positivi, si realizza anche sul piano virtuale.Peccato che gli utenti fossero ignari di aver preso parte a una simile indagine emozionale e soprattutto che il proprio ‘flusso’ di notizie fosse stato intenzionalmente plasmato ai fini di questa ricerca.L’esperimento, condotto dal team Core Data Science di Facebook (FB) attraverso l’alterazione dei feed degli utenti, ha dimostrato che gli stati d’animo come la felicità o la depressione possono essere trasferiti attraverso i social network.Gli scienziati, infatti, hanno alterato per una settimana, dall’11 al 18 gennaio etc….

    Coincide tutto questo con il mio sentire,e fa molto male credimi

    Forse ho omesso una parte importante dalla fonte su cui mi sono documentata, perché l’avevo immagazzinata a tal punto da pensare fosse comprensibile abbastanza in chi leggesse e per evitare di prendermi uno spazio così grande.

    Di questo ti chiedo scusa.
    È facile trovare la fonte incollando ciò che io ho riportato.

    Grazie per la pazienza

    1. Non sapevo di questo esperimento ma, anche questo, non mi stupisce. Ognuno di noi è continuamente osservato e studiato… spesso semplicemente per capire cosa ci piace e su cosa siamo disposti a spendere di più. Le telecamere nei supermercati analizzano su quali scaffali indugia il nostro sguardo, le tessere punti danno modo di conoscere nel dettaglio la nostra spesa, i cookie dei siti web aiutano a recuperare informazioni sugli argomenti che ci interessano… per non parlare di tutte le app sui nostri smartphone, dei referti medici on line e molto altro. Ormai siamo tutti dentro a un gigantesco Truman Show. Lo ritengo giusto? No. Ma è la società che abbiamo costruito…

  12. D’accordo… vedo che siamo sullo stesso percorso adesso,attenzione solo al fatto che il non sentirci più stupiti da questa società che ci siamo costruiti( proprio tutti?) ci appiattisca ulteriormente!Siamo un po tutti arrivati a questo bivio…tanto si sapeva,tanto va avanti così ,tanto nulla mi stupisce!

    Ed è strano che sia io ad essere positiva adesso e non tu , portandomi sulla pellicola
    di Truman Show che almeno per stavolta inquadra perfettamente la realtà !

    Io non so quando centri davvero Sheldrake ma questo risultato di ricerca che ho fatto e che ti lascio leggere rispecchia perfettamente il mio progetto spirituale, e nulla ah a che fare con qualsiasi tipo di manipolazione umana!Si percepisce e travolge anche chi non conosce nessuna teoria…

    “…se una buona parte dell’umanità raggiunge un certo livello di consapevolezza spirituale, questa stessa consapevolezza si estenderebbe per risonanza morfica ad altri gruppi, coinvolgendo quindi l’intero sistema (questo numero di persone o comunque di individui appartenenti ad ogni altra specie in cui si verificherebbe un analogo fenomeno è chiamato massa critica).

    Ogni trasformazione individuale comporta una modificazione del sistema e chi si trova all’interno di questo sistema viene inevitabilmente coinvolto.

    Cominciamo quindi a trasformare noi stessi.

    Questo è il massimo che possiamo fare.

    La trasformazione personale è l’arma più potente che si possa usare per modificare l’umanità e l’intero pianeta.

    Questa esemplificazione discende dalla controversa teoria della “causalità formativa” di Sheldrake, che ovviamente implica un universo non meccanicistico e governato da leggi che sono esse stesse soggette a cambiamenti.”

    1. “Ogni trasformazione individuale comporta una modificazione del sistema e chi si trova all’interno di questo sistema viene inevitabilmente coinvolto.” Mi trovi pienamente d’accordo.
      “La trasformazione personale è l’arma più potente che si possa usare per modificare l’umanità e l’intero pianeta.” Anche questo lo condivido in pieno.
      Ma tu già lo sai.
      A volte bisogna mescolare un po’ le carte (ed i ruoli) per avere una nuova prospettiva e riuscire a vedere meglio ciò che è dentro di noi.
      A presto.

  13. 🤔 Interessantissima questa cosa! Se così fosse il nostro bagaglio di conoscenze non andrà mai perso. 😊

  14. Ho letto sul tuo sito qualcosa che riguarda le formiche ,quella forma definitiva di insetticida per distruggere la “casa” stessa delle formiche facendo divenire esse stesse cibo insetticida !

    Sai che che mi sono sentita male,credo che in fondo anche loro abbiano dei processi fondamentali che si collegano ad altri processi vitali.

    Tante cose una volta le sorvolavo …adesso stanno assumendo sempre più senso, di certo siamo noi nel darne e nel sottrarci in base anche ai nostri cambiamenti…ma se ti lasci guidare da un sentire profondo tutto assume una notevole importanza,anche le piccolissime cose.

  15. Non posso che darti ragione Lara, e fai bene a sottolineare queste cose, lo apprezzo. Purtroppo, come ti ho già scritto altre volte, se voglio continuare a tenere aperto questo blog sono costretto a volte a fare qualche violenza contro la mia stessa natura. Ti confesso che se le cose non miglioreranno non potrò andare avanti ancora molto con questo sito.

  16. Non preoccuparti …io riesco comunque a percepire quell’ essenza ,ne riesce a venire fuori nonostante la violenza alla tua stessa natura…e mi dispiace di questo,perche’ fa male sopratutto allo spirito di chi crede venendo costretto a compromessi…che ledono quegli stessi valori in cui si crede.
    Lo comprendo,forse perché ho raggiunto un livello di consapevolezza proprio a seguito di ciò che soffocava anche la mia di essenza…e ci lavoro sempre perché è qualcosa che mi porta a sentire un senso di equilibrio tra me ed il creato…

    Ma forse alcune esperienze devono attraversarci in qualche modo,anche nel male… vedendole in seguito come opportunità di forza che si aggiunge a quel l’essenza spirituale ,a quel raggiungimento di qualcosa di incontaminato !

    Ti abbraccio…stammi bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button