Puoi Farlo Tu

Pulizia Stufa a Pellet

Come fare una corretta manutenzione della stufa a pellet

Pulizia Stufa a Pellet

Hai comprato da poco una stufa a pellet e non sai come pulirla? In questo articolo ti spiego, in modo semplice, come fare una corretta manutenzione della tua stufa a pellet

La pulizia stufa a pellet è un passaggio importante nella manutenzione di questo apparecchio che negli ultimi tempi è sempre più diffuso nelle case degli italiani. Come per tutti gli impianti di riscaldamento e non solo, una corretta manutenzione allunga la vita della stufa e ne garantisce un funzionamento ottimale.

Pulizia stufa a pellet, come fare una corretta manutenzione
Pulizia stufa a pellet, come fare una corretta manutenzione

Una buona manutenzione della stufa a pellet inoltre, garantisce una corretta combustione del pellet e una migliore qualità dell’aria che respiri in casa. Un altro vantaggio è la prevenzione dei guasti. Pulendo regolarmente la stufa infatti, eviterai che si guasti prima del tempo e risparmierai così dei soldi preziosi.

Per quanto mi riguarda possiedo una stufa a pellet da ormai 10 anni e devo dire che, fino ad oggi, non ho mai dovuto chiamare il tecnico per ripararla. L’unico intervento che ho dovuto fare, non dovuto all’incuria ma all’usura del funzionamento, è stato sostituire la candeletta d’accensione. Fortunatamente non si tratta di un’operazione complicata e ho potuto farla in tutta autonomia. Se ti interessa sapere come sostituire la candeletta d’accensione della stufa a pellet, puoi guardare questo articolo in cui ti spiego come fare.

Ma torniamo alla pulizia stufa a pellet. Come ti dicevo, la mia stufa funziona da dieci anni senza problemi. Questo anche grazie al fatto che provvedo personalmente alla sua pulizia, sia ordinaria che straordinaria.

Pulizia Stufa Pellet: Ordinaria e Straordinaria

Se ti stai chiedendo cosa siano la pulizia ordinaria e quella straordinaria della stufa a pellet, te lo spiego molto brevemente. La pulizia ordinaria è la pulizia  base della stufa, ovvero quella andrebbe fatta quotidianamente o al massimo ogni due giorni. Si tratta di un procedimento semplice che puoi fare in tutta autonomia.

La pulizia straordinaria invece va fatta a fine stagione ed è un po’ più complicata in quanto è necessario smontare alcuni pezzi della stufa. Con un po’ di pratica e manualità però, è un lavoro che puoi fare anche tu. Se non ti senti sicuro e hai paura di non riuscire a farla, è meglio chiamare un tecnico specializzato. Vediamo ora nel dettaglio come procedere per la pulizia stufa a pellet.

Pulizia Ordinaria

Ecco cosa ti serve per la pulizia ordinaria:

  • Aspiratore per stufe
  • Carta da cucina
  • Contenitore in plastica che possa contenere il braciere
  • Spazzolino Metallico
Pulizia stufa a pellet, come fare una corretta manutenzione
Pulizia stufa a pellet, come fare una corretta manutenzione

Procedimento

Per prima cosa aspira tutta la cenere che riesci a vedere all’interno della stufa. Estrai il braciere e posizionalo all’interno di un contenitore in plastica in modo da poterlo pulire più agevolmente. Spesso infatti, all’interno del braciere si formano depositi e incrostazioni di cenere che vanno rimossi. Cerca di mantenere puliti e liberi i fori presenti sul fondo del braciere ed eventualmente sulla flangia forata.

Ora aspira anche la camera di combustione su cui è alloggiato il braciere. Riposiziona il braciere e pulisci il vetro. La pulizia del vetro può essere fatta a secco usando la carta da cucina e basta. Se lo sporco è molto resistente e non viene via, puoi usare un po’ d’acqua o lo spruzzino per i vetri.

Le stufe normalmente dispongono anche di un cassetto raccogli cenere che va svuotato prima che si riempa del tutto. Controllalo regolarmente in modo da svuotarlo sempre in tempo.

Alcuni modelli di stufa, la mia compresa, hanno l’accesso tramite un apposito pannello (vedi foto sopra), allo scambiatore di calore. Anche quest’ultimo componente va pulito periodicamente con una tempistica che sta in mezzo tra la pulizia ordinaria e quella straordinaria.

Una volta ogni 45 giorni può andare bene. Per pulirlo usa uno spazzolino metallico per eliminare eventuali incrostazioni e l’aspiracenere per rimuovere i depositi di cenere.

Aspiracenere elettrico 1000 W, 18 L filtro intercambiabile con leva di riarmo

Tasto Amazon

Pulizia Straordinaria

La pulizia straordinaria della stufa a pellet è un’operazione un po’ più impegnativa che normalmente viene fatta da tecnici specializzati. Se però sei un tipo intraprendente, con un minimo di esperienza e manualità puoi anche fare da solo. Come ti ho già detto, anch’io provvedo personalmente alla pulizia straordinaria della mia stufa a pellet senza problemi.

Potrebbe interessarti: Stufa a Pellet Funzionamento e Consumi.

L’unico problema potrebbe essere rappresentato dalla canna fumaria che va pulita rispettando le normative di legge attuali (UNI 10683). In questo caso è obbligatorio rivolgersi a tecnici specializzati in possesso di regolare licenza.

A seconda dei modelli, la stufa va smontata il più possibile per avere accesso a tutti i suoi condotti interni come lo scarico fumi e l’aspirazione aria. Per questo tipo di pulizia occorre sempre utilizzare un aspiratore per stufe.

Pulizia Stufa a Pellet Approfondita

Per una pulizia stufa a pellet straordinaria e più approfondita ancora, c’è un altra alternativa. Sfortunatamente non tutti però possono metterla in pratica, soprattutto chi vive in appartamento.

Se invece vivi in una casa indipendente con a disposizione un giardino o un ampio terrazzo, puoi fare così. Per prima cosa asporta dalla stufa tutti i suoi pezzi rimovibili e poi posizionali in uno spazio all’aperto, che sia il giardino o il terrazzo. Ora aspira tutta la cenere che riesci a raggiungere con il tubo dell’aspiracenere.

Prendi un compressore e usalo per pulire ogni condotto della stufa. All’inizio uscirà un bel po’ di polvere molto fine, per cui indossa una mascherina per proteggerti e per evitare di respirarla. Continua a soffiare fino a quando non uscirà più polvere. Questo metodo è molto efficace anche perché in questo modo riuscirai a rimuovere tutta la polvere che l’aspiratore normalmente non riesce a raggiungere. Questa operazione è piuttosto impegnativa ma quando avrai finito la tua stufa a pellet sarà come nuova.

Pulizia Stufa a Pellet

Consiglio

Come ho scritto in precedenza, una corretta manutenzione della stufa a pellet ne prolunga la vita e ne garantisce un buon funzionamento. Una cosa che forse non tutti sanno però, e che incide non poco sul funzionamento della stufa, è la qualità del pellet.

In questo caso è sempre meglio acquistare pellet di qualità dotato delle certificazioni di legge ed evitare di usare quello scadente per risparmiare magari pochi euro. Quest’ultimo infatti, a fronte della bassa qualità dei materiali impiegati, potrebbe incrostare internamente la stufa e la canna fumaria, causando guasti e malfunzionamenti.

Quando Pulire la Stufa?

Se la pulizia stufa a pellet per te non è un problema e procedi regolarmente alla sua manutenzione, ci sono alcuni casi che potrebbero richiedere una pulizia extra. A volte infatti, magari a causa dell’impiego di un nuovo tipo di pellet non ottimale, potrebbe essere necessario fare una pulizia straordinaria in più.

Se quando fai la pulizia ordinaria noti dei maggiori residui di cenere nel bracere, significa che la tua stufa non sta bruciando bene il pellet. Se durante il funzionamento il vetro diventa nero in poco tempo (due/tre ore), anche questo significa che la combustione non è ottimale. I casi possono essere due: o la stufa ha bisogno di essere pulita oppure è la canna fumaria a essere sporca. Prima di procedere con la pulizia stufa a pellet assicurati che la tua canna fumaria (o i tubi di scarico) sia pulita e libera.

Ricordarti che se non ti senti in grado di procedere con la pulizia stufa a pellet, è sempre meglio rivolgersi a tecnici specializzati.

Pulizia Stufa a Pellet

Articoli correlati

Back to top button