Salute

Sintomi della Carenza di Ferro

9 segnali che anche i medici a volte trascurano

Sintomi della Carenza di Ferro

È importante riconoscere i sintomi della carenza di ferro perché questa è la carenza nutrizionale più comune. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) circa otto persone su dieci, in tutto il mondo, sono carenti di ferro.

È stupefacente immaginare che, in un’epoca in cui pensiamo di essere tutti esperti di alimentazione, ci sia ancora una sostanza nutritiva che l’80% della popolazione globale non assume a livelli adeguati.

Sintomi della carenza di ferro
Sintomi della carenza di ferro

Uno studio del 2016, pubblicato sulla rispettata rivista medica The Lancet, suggerisce che quasi un terzo della popolazione sviluppa l’anemia. (1)

Questo, come sappiamo, indica che la carenza di ferro è a livelli criticamente bassi.

L’anemia colpisce più di due miliardi di persone in tutto il mondo, in particolare le donne. Secondo il National Heart, Lung e Blood Institute, circa il 20% delle donne in età fertile soffre di anemia sideropenica.

Ma quali sono i sintomi della carenza di ferro e cosa si può fare per contrastarla?

Avevamo già parlato del ferro e della sua funzione, delle quantità giornaliere raccomandate e degli alimenti che lo contengono in abbondanza.

Ora è importante identificare meglio tutti quei sintomi della carenza di ferro, dai più scontati ai meno noti, che è necessario riferire al proprio medico. Il tuo medico di famiglia infatti, può verificare i tuoi livelli di ferro ogni volta che lo ritenga necessario, prescrivendoti un semplice esame del sangue.

Ecco i 9 sintomi della carenza di ferro a cui fare più attenzione.

1- Sei Sempre Esausto

Questo è uno dei sintomi più comuni perché il ferro è responsabile del trasporto di ossigeno a tutti i tessuti del corpo. Troppo poco ferro nel corpo priva i tessuti di energia, lasciandoti stremato mentre il tuo corpo cerca di prendere l’energia da dove può.

In effetti, la ricerca pubblicata nel 2014 sul Danish Medical Journal suggeriva che quasi la metà dei pazienti che erano criticamente carenti di ferro sperimentavano la stanchezza fisica come il loro sintomo principale. (2)

La stessa ricerca ha rilevato che l’integrazione di ferro si è rivelata significativamente efficace nell’alleviare questo problema.

2-Gambe senza Riposo

La sindrome delle gambe senza riposo (RLS) è la necessità incontenibile di muovere le gambe e di solito peggiora di sera e di notte. Può causare una sgradevole sensazione di gonfiore nei piedi, nei polpacci e nelle cosce. Occasionalmente anche le braccia sono interessate.

Questo è uno dei più frequenti sintomi della carenza di ferro, confermato da uno studio che ha evidenziato la difficoltà dei pazienti con RLS ad assorbire il ferro nella loro dieta. (3)

Anche in questo caso, l’assunzione di ferro per via orale ha avuto effetti significativamente positivi sul problema.

3-Pallore o Lingua Bianca

Un viso pallido è comunemente associato ad uno dei sintomi della carenza di ferro o all’ anemia. Lo stesso vale per l’interno delle palpebre.

Ciò è dovuto a bassi livelli di emoglobina che trasporta l’ossigeno dai polmoni a tutto il corpo e dà al sangue il suo colore rosso.

Il ferro è una parte essenziale dell’emoglobina. Senza ferro a sufficienza, il corpo non può produrre abbastanza globuli rossi sani contenenti ossigeno. Questo causa quel pallore rivelatore.

Se hai dei dubbi, controlla la lingua. Uno studio pubblicato nel 2010 sulla rivista PLOS One ha scoperto che il pallore della lingua è l’indicatore più comune dell’anemia da carenza di ferro, anche più del pallore del viso. (4)

4-Mancanza di Respiro

Quando i livelli di emoglobina sono bassi, il corpo non può trasportare abbastanza ossigeno per i muscoli e i tessuti in modo efficace. Questo può manifestarsi come mancanza di respiro, durante l’esercizio o anche le attività quotidiane come salire le scale.

5-Mal di Testa e Vertigini

Quando si verifica una carenza di emoglobina nel sangue a causa della mancanza di ferro, significa anche che al cervello non arriva abbastanza ossigeno. Questo causa un gonfiore dei suoi vasi sanguigni che crea pressione, con conseguente dolore.

Se soffri di emicranie o mal di testa frequenti, soprattutto se sei una donna, dovresti controllare i tuoi livelli di ferro.

Uno studio del 2010, effettuato dall’Ospedale Universitario di Zagabria, ha rilevato che il mal di testa e l’emicrania durante il ciclo mestruale erano sintomi comuni nelle donne che avevano una carenza di ferro. (5)

Inoltre bassi livelli di ferro possono avere un impatto sulla nostra salute mentale. Ansia, attacchi di panico, sbalzi d’umore, depressione e mancanza di concentrazione possono essere tutti sintomi della carenza di ferro.

6-Unghie Fragili

Un altro sintomo legato a questa carenza è la fragilità delle unghie. Questo problema è però solitamente accompagnato da altri segnali rivelatori come la stanchezza ed il pallore.

L’anemia ha un impatto significativo sulle nostre unghie che diventano concave come un cucchiaio e sembrano allontanarsi dal dito.

7-Palpitazioni

Quando manca il ferro, il cuore ha bisogno di lavorare di più per trasportare l’ossigeno a tutto il corpo. Questo può provocare palpitazioni cardiache, battiti irregolari o veloci, che richiamano l’assoluta necessità di farsi vedere da un medico.

Una situazione del genere infatti, può provocare a lungo andare danni molto gravi. Può portare a soffi al cuore, a un cuore ingrossato o, in casi estremi, all’ insufficienza cardiaca.

8-Gonfiore e Indolenzimento in Bocca

Una lingua dolorante, gonfia o stranamente liscia può essere un sintomo di anemia. Anche delle piccole ferite agli angoli della bocca e delle ulcerazioni possono rivelare la carenza di ferro.

L’infiammazione della lingua, nota come glossite, può essere causata da questa carenza. Un basso contenuto di ferro nel sangue può causare un livello insufficiente di mioglobina, una proteina che è responsabile del trasporto dell’ossigeno ai muscoli, compresa la lingua.

A causa della mancanza di ossigeno, le cellule lottano per mantenere la loro funzione. Questo può causare l’aspetto liscio della lingua perché le papille non si sviluppano quando le nuove cellule si rigenerano.

9-Capelli e pelle secchi

Anche la pelle e i capelli risentono della carenza di ossigeno nel sangue dovuta a bassi livelli di ferro. Possono quindi diventare secchi e danneggiati. Nei casi più gravi ciò può comportare la caduta dei capelli.

Sintomi della Carenza di Ferro: Gli Integratori

Il modo più sicuro per contrastare questa carenza, oltre ad un’adeguata alimentazione, sono gli integratori.

Esistono molteplici tipi di integratori, in varie forme. In molti sono scettici sugli integratori di ferro per via degli effetti collaterali che possono includere disagio addominale, nausea, vomito e costipazione.

Quale Tipo?

Quello che bisogna sapere è che esistono due principali categorie di supplementi di ferro. Ci sono quelli a base di lattato ferroso e quelli che contengono sodio ferrico (EDTA).

Quelli a base di lattato ferroso provocano più effetti collaterali. Perché?

Il sodio ferrico è la forma ossidata del ferro che lo rende meno reattivo. Questo significa che è meno probabile che il ferro agisca da radicale libero e danneggi le cellule una volta all’interno del corpo.

Il sodio ferrico EDTA è stato oggetto di un ampio studio clinico, dimostrando la sua superiorità rispetto agli altri tipi di ferro. Lo studio, pubblicato nel 2014 sulla rivista Tanzanian Journal of Health Research, ha mostrato come un supplemento di 5 mg di questa forma di ferro fornisca lo stesso aumento della concentrazione di emoglobina di un supplemento di lattato ferroso da 10 mg. (6)

Ferro e C 14mg – 100 capsule - Ferro con Vitamina C per il corretto assorbimento del ferro, B12 per la formazione del sangue, e Biotina per la salute di pelle e capelli

Quale Forma è la Migliore Contro i Sintomi della Carenza di Ferro?

Puoi trovare gli integratori di ferro nei negozi biologici e in farmacia, sotto forma di classiche pastiglie, capsule e in forma liquida.

Ultimamente però, esiste in commercio anche la versione spray orale. In questa forma, il ferro entra più velocemente nel flusso sanguigno, senza dover essere elaborato del sistema digestivo.

Uno studio sulla vitamina D ha dimostrato che l’assorbimento delle vitamine attraverso uno spray orale è 2,5 volte più efficace delle capsule. (7)

Se riscontri dei sintomi della carenza di ferro dunque, non hai più scuse. Prima di tutto vai dal tuo medico e segui le sue indicazioni. Una dieta mirata e gli integratori giusti possono aiutarti nella soluzione del problema.

Sintomi della Carenza di Ferro

AVVERTENZA:

Le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it  devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Tags

Articoli correlati

Back to top button