Salute

Vene Varicose

Sintomi, Cause, Trattamento e Prevenzione

Vene Varicose

Le vene varicose sono vene ingrossate, allargate e contorte che spesso hanno una colorazione più scura rispetto a quelle normali. Tutte le vene possono diventare varicose ma quelle più colpite sono quelle delle gambe. Questo capita perché lo stare in piedi e camminare aumenta la pressione nella parte inferiore del corpo.

Vene varicose - Sintomi, cause, trattamento e prevenzione
Vene varicose – Sintomi, cause, trattamento e prevenzione

Le vene varicose in ambito scientifico prendono il nome di varicosi o malattia varicosa.

Secondo le statistiche, il 23 % della popolazione è interessato da questo problema, con una prevalenza delle donne rispetto agli uomini. Per molte persone questo problema rappresenta solamente un problema estetico. Per altre persone la varicosi può essere causa di dolore e disagio. In alcuni casi invece si possono presentare anche problemi più seri.

Vene Varicose: Il Meccanismo

Le arterie portano il sangue dal cuore a tutti i tessuti del corpo. Le vene riportano il sangue dai tessuti al cuore portando così a termine il ricircolo. Per riportare il sangue  al cuore le vene lavorano contro la forza di gravità e sono quindi sottoposte a grande sforzo.

Le contrazioni dei muscoli delle gambe inferiori funzionano un po’ come delle pompe. Queste, insieme alle pareti elastiche delle vene, aiutano il sangue a ritornare al cuore. Nelle vene sono presenti delle minuscole valvole che si aprono per permettere l’afflusso di sangue al cuore. Le stesse valvole poi si chiudono per impedire che il sangue ritorni indietro.

Quando le valvole diventano deboli oppure si danneggiano, il sangue può tornare indietro e agglomerarsi nelle vene, causandone l’allungamento o la torsione tipica delle vene varicose.

Raramente questa patologia dà origine a problemi di salute. In caso di dolori e forti disagi, sono disponibili alcuni trattamenti tra i quali anche alcuni rimedi casalinghi.

Nei casi più gravi una vena varicosa può rompersi e dare origine ad un’ulcera varicosa che richiede quindi un trattamento.

Fattori di Rischio

Ci sono alcuni fattori che possono aumentare il rischi di sviluppare le vene varicose.

Età

Con l’invecchiamento aumenta l’usura delle valvole delle vene che regolano il flusso sanguigno. Con il tempo l’usura delle valvole permette al sangue di tornare nelle vene invece che andare verso il cuore.

Sesso

Come scritto in precedenza, le donne sono più soggette a questo tipo di problema rispetto agli uomini. I vari cambiamenti ormonali che caratterizzano la vita di una donna possono rilassare le pareti dei vasi sanguigni. Anche l’assunzione della pillola anticoncezionale può influenzare la salute delle vene.

Genetica

Se nella storia della tua famiglia qualche membro aveva problemi di vene varicose è possibile che anche tu abbia questo tipo di problema.

Gravidanza

Durante la gravidanza il flusso di sangue nel corpo della donna aumenta. Questo può comportare un allargamento delle vene. Anche i cambiamenti ormonali legati a questa condizione possono influire sulla varicosi.

Obesità

Chi è sovrappeso ha un carico di pressione maggiore sulle vene rispetto a chi non lo è.

Sintomi

Nella maggior parte dei casi le vene varicose non causano dolore. I sintomi, a seconda dell’individuo possono essere i seguenti.

  • Vene gonfie, sporgenti, contorte e grumose
  • Colorazione blu scuro o violaceo
  • Gambe doloranti
  • Gambe pesanti dopo l’attività fisica
  • Caviglie gonfie
  • Pelle arrossata e secca in concomitanza con la zone interessata dalle vene varicose
  • Sindrome della gamba senza riposo

Rimedi Casalinghi

Per contrastare le vene varicose ci sono alcuni piccoli rimedi casalinghi che tutti possiamo adottare. Ecco quali:

  • Evitare di stare un piedi troppo a lungo
  • Fare esercizio fisico evitando una vita troppo sedentaria
  • Perdere peso se si è obesi
  • Farmaci da banco

Crema Gel Rinfrescante per gambe pesanti che stimola la Circolazione con Diosmina, Escina, Rusco, Vite Rossa e Ippocastano - Effetto freddo

Guarda

Rimedi per le Vene Varicose: Calze a Compressione

Questo tipo di calza comprime la gamba e migliora la circolazione sanguigna. Comprimendo a dovere la gamba, queste calze favoriscono il flusso di sangue verso l’alto in direzione del cuore. Questo prodotto può attenuare il dolore, il gonfiore e il disagio. Non ci sono però studi che ne testimonino l’efficacia in termini di miglioramento della patologia in atto.

Tutti gli accorgimenti appena citati possono aiutare a ridurre il gonfiore e l’eventuale dolore alle gambe. Se però hai una forte sensazione di disagio e la situazione diventa pesante da sostenere allora occorre farsi visitare da un medico.

Calze a Compressione Graduata per Uomo E Donna capacità di Resistenza, Migliora Le Prestazioni per Sport, Corsa, Escursioni, Giri in Bici, Viaggi in Aereo.

Guarda

Trattamenti Medici

Se i pazienti non hanno dolore o disturbi gravi e non danno peso all’aspetto estetico non è necessario l’intervento medico. Nei casi di dolore, ulcere, gonfiori, scolorimento della pelle può essere necessario intervenire con un trattamento. Questo per evitare future complicazioni.

Alcune persone poi non sopportano l‘inestetismo delle vene varicose per cui decidono per l’intervento medico. Ecco quali rimedi la medicina ufficiale prevede per la cura delle vene varicose.

Chirurgia

In caso di vene troppo grandi può essere necessario intervenire con la chirurgia per rimuoverle.

Scleroterapia

Con questa tecnica si inietta una sostanza chimica all’interno delle vene di piccole e medie dimensioni. La percentuale di successo di questo trattamento è dell’80%.

Legatura Chirurgica

In questo caso vengono fatte due incisioni agli estremi della vena. Una vicino all’inguine e l’altra nella parte inferiore della gamba. La parte superiore della vena viene legata ed occlusa. Un filo sottile viene fatto passare attraverso il fondo della vena e poi viene estratto portando con sé la vena.

Questo non comporta un rischio per la circolazione perché si tratta di vene superficiali, non profonde. L’operazione viene fatta in anestesia locale.

Laser Endovenoso

Con questa tecnica si inserisce un catetere nella vena del paziente. All’interno del catetere viene introdotto un laser con cui si brucia la vena e la si sigilla. Anche questa operazione viene fatta in anestesia locale.

Ablazione con Radiofrequenza

Questa procedura in genere si usa per i vasi sanguigni più grandi. Con l’aiuto di un’ecografia si immette un catetere nella vena. Al suo interno si inserisce una sonda che emette energia a radiofrequenza che riscalda la vena facendone collassare le pareti e chiudendola.

L’ablazione con radiofrequenza si esegue in anestesia locale.

Gambe con vene varicose

Photo Credit: Wikimedia Commons

Prevenzione

Ad oggi non esiste un metodo in grado di prevenire del tutto le vene varicose. Tuttavia esistono una serie di accorgimenti che riducono il rischio di sviluppare le vene varicose. Ecco quali.

  • Fare esercizio fisico e camminare regolarmente
  • Mantenersi in peso forma
  • Evitare una vita troppo sedentaria
  • Adottare una dieta ricca di fibre e povera di sale
  • Evitare i tacchi alti
  • Cambiare spesso la posizione se si sta seduti a lungo

Diagnosi

La diagnosi viene effettuata da un medico che con un esame visivo sarà in grado di decidere se un paziente ha o meno le vene varicose. Per approfondire l’esame il medico può utilizzare il Test Doppler, ovvero un’ecografia per controllare il flusso di sangue nelle vene.

Vene Varicose: Sintomi, Cause, Trattamento e Prevenzione

AVVERTENZA:

Le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

Tags
Back to top button