Curiosità

A Cosa Servono i Riti

Non sempre sono inutili come sembrano

3 Condivisioni

A Cosa Servono i Riti

A cosa servono i riti? Ultimamente, soprattutto quelli religiosi, sembrano inutili o il retaggio di un’umanità che non disponeva della cultura necessaria per capire il mondo.

A cosa servono i riti

Nella storia degli esseri umani però, i riti hanno sempre avuto una grande importanza. Hanno accompagnato per secoli i momenti che scandivano la vita di un uomo dando a determinati passaggi una valenza che oggi ignoriamo.

Oggi ci chiediamo a cosa servono i riti perché ci sembrano semplicemente il frutto dell’ignoranza. Effettivamente, in origine, i riti erano dettati da credenze popolari e superstizioni, tramandate oralmente di generazione in generazione.

Pian piano i riti si sono trasformati ed evoluti, trovando una loro dimensione ideale nelle religioni. Basta pensare a tutta la ritualità che circonda le funzioni cristiane, ma anche ai riti ebraici ed islamici. Ogni parola, ogni movimento, viene ripetuto da secoli, sempre uguale, nella ritualità religiosa della maggior parte del mondo.

Pensando a cosa servono i riti però, non dobbiamo fare l’errore di legare questo concetto esclusivamente alla religione.

Anche nell’insegnamento di qualcosa di molto importante, per il quale bisognava essere ritenuti all’altezza, in passato era necessario partecipare a dei riti. Questa iniziazione rendeva i discepoli consapevoli del valore di quello che stavano per apprendere. A tal proposito mi vengono in mente i difficili riti di iniziazione degli antichi insegnanti di yoga ed arti marziali. Facci caso, oggi lo yoga e le arti marziali, insegnati in qualunque palestra, hanno perso molto del loro valore intrinseco.

A Cosa Servono i Riti – Ne Abbiamo Bisogno

Sembrano inutili, eppure l’uomo ha bisogno dei riti più di quanto creda. In qualche modo, questi ci permettono di sincronizzare la mente con le nostre azioni, con quello che ci stiamo apprestando a fare.

Ti faccio un esempio pratico per capire subito a cosa servono i riti. Tutti sappiamo quanto i riti siano importanti per la crescita dei bambini, che necessitano di orari regolari che scandiscano la loro giornata. Il semplice “prepararsi per la notte”, aiuta i bambini a trovare il giusto equilibrio psicofisico per dormire. Crea anche una routine sana, che aiuta a fare in automatico gesti importanti per la nostra salute. Lavarsi le mani prima dei pasti e i denti dopo aver mangiato è comunque una sorta di ritualità!

Se questi gesti, ripetuti quotidianamente preservano la salute del nostro corpo, ce ne sono altri che servono per il benessere del nostro spirito.

Un tempo, ad esempio, le famiglie pregavano prima dei pasti dando al cibo la giusta importanza, consumandolo con consapevolezza e gratitudine. Oggi diamo tutto per scontato e consumiamo pasti, che spesso neppure fatichiamo per avere, davanti alla tv.

Sposandosi in chiesa si dava un valore sacro alla propria unione, ci si sentiva responsabili anche grazie al rito ufficiale. Oggi con la convivenza spesso si finisce per condividere solo l’affitto.

Perfino la morte è stata privata di qualunque ritualità, affidando la preparazione dei nostri defunti e la sepoltura a terze persone. Non ci si può stupire del fatto che siamo tutti così poco preparati al termine naturale della nostra esistenza.

È importante comprendere a cosa servono i riti perché, ritenendoli roba per ignoranti, stiamo perdendo una parte importante della nostra identità morale e sociale.

Lettura consigliata: Riti di iniziazione di Stefano Allovio

Riti di iniziazione. Antropologi, stoici e finti immortali

Tasto Amazon

3 Condivisioni

Articoli correlati

9 Commenti

  1. Più o meno tutta la nostra vita è scandita da riti. Anche ciò che fai ogni giorno. Ognuno ha il suo “rituale” per fare ogni cosa. Prepararsi per dormire, prepararsi per mangiare … un pò tutto penso. Serena giornata

      1. Concordo e ognuno ha i suoi rituali. Ciò che fai prima di mangiare ad esempio o prima di cucinare. Io sono diversa da mio marito. E’ anche divertente notare questi rituali e le diversità fra quelli dei tuoi famigliari 🙂 Spesso ci penso e guardo. Serena giornata

          1. Anche questo è vero … può suggerire molto sul suo carattere. Non avevo pensato a questo. Non amo guardare la tv ma amo guardare il mondo 😉 serena giornata

  2. Il rito che ci manca di più di questi tempi credo sia quello funebre. Io ricordo di aver provato conforto nel vedere quante persone si ricordassero dei miei genitori e venissero a pregare per loro al rosario o al funerale. Mi dava sollievo pensare che tante persone li avessero apprezzati in vita, oppure si interessassero a me per non lasciarmi sola in quel momento tanto difficile. Ora il rito del Rosario non si può più tenere e anche al funerale possono partecipare solo i parenti stretti, per non parlare della morte in solitudine di tante persone che non hanno più potuto vedere i loro cari prima del trapasso. Tutto ciò è veramente molto triste.

    1. Lo capisco. Penso che sia proprio nel momento in cui ci vengono tolti che ci rendiamo conto di quanto ci sono cari certi riti.
      Speriamo che tutto possa presto tornare alla normalità.
      Ciao, buon fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button