Spiritualità

A Cosa Servono i Valori Morali

Molti li deridono ma non possiamo farne a meno

A Cosa Servono i Valori Morali

Viviamo in una società materialista che ci spinge a chiederci a cosa servono i valori morali perché questi non sembrano portare alcun vantaggio. Inoltre, ci sono sempre più persone che non sanno nemmeno cosa sono i valori morali, figuriamoci se si pongono il problema della loro utilità!

A cosa servono i valori morali

La maggior parte di noi passa l’intera esistenza ad occuparsi di questioni terrene tralasciando del tutto l’interesse per la propria salute spirituale. Certo, questo è un tempo in cui è sempre più complicato guadagnare abbastanza per vivere dignitosamente.

Per questo soprattutto chi ha una famiglia viene completamente sommerso dalle preoccupazioni legate al sostentamento della stessa e non ha tempo di pensare ad altro. A cosa servono i valori morali se non mi aiutano a coprire le necessità materiali mie e della mia famiglia? In molti casi si è perfino disposti a rinunciare del tutto ai propri valori se questo serve ad avere di più.

Il punto è che in tutto questo caos, fatto di ansie e paure, la qualità della nostra vita è veramente pessima. Siamo sempre arrabbiati, frustrati, tristi e perennemente di corsa. Abbiamo dei bambini ma fatichiamo a dedicargli la giusta attenzione, abbiamo una casa ma ci passiamo pochissimo tempo. Magari riusciamo perfino a concederci qualche lusso come un’auto nuova o un bell’oggetto tecnologico ma, chissà perché, ce ne stufiamo quasi subito. Ci sentiamo stressati, abbiamo sempre mal di testa e non ci sono mai stati tanti casi di depressione come negli ultimi anni.

Purtroppo, quando si vive passando da una preoccupazione all’altra e da un desiderio all’altro, non si ha né tempo né l’energia per occuparsi di altro. Ricorda che quando le cose vanno male e subentrano un mucchio di complicazioni non è sfortuna. È semplicemente il sintomo di qualcosa che non va, significa che non sei concentrato su ciò che è veramente importante.

Capire a Cosa Servono i Valori Morali

I valori morali mantengono la nostra attenzione su ciò che conta. Perché è da questo che dipende il nostro benessere e la nostra salute.

Oggi più che mai è importante avere delle indicazioni da seguire in questa vita. Dignità, onestà, lealtà, sincerità e rispetto del prossimo sono concetti imprescindibili per ottenere un’esistenza piena, felice e soddisfacente.

Quando la nostra quotidianità non ci rende felici, dobbiamo chiederci se stiamo rispettando questi valori. Anche se ai più può sembrare strano, è proprio attraverso la tutela dei nostri più sani principi che possiamo dare una svolta positiva al nostro destino.

È da molto tempo e con grande successo che la propaganda del Male tende a diffondere idee sbagliate. Ci ritroviamo così a prendere per giuste informazioni che in realtà sono molto dannose. È diventata opinione comune pensare che i buoni e gli onesti sono stupidi mentre chi riesce ad ingannare il prossimo è una persona da ammirare. A cosa servono i valori morali se non ci permettono di arricchirci e di divertirci come fanno gli altri? Servono a renderci persone migliori e a vivere una vita degna di essere vissuta.

Quando si comprende a cosa servono i valori morali ma non si ha la forza per rispettarli, significa che ne abbiamo fatto a meno per troppo tempo. Ci siamo talmente indeboliti sotto il profilo spirituale che avremo molte difficoltà a raddrizzare la nostra vita. Pensaci, prima che sia troppo tardi.

Lettura consigliata: Schiavi del Tempo: La folle corsa del mondo postmoderno di Ivan Petruzzi

Schiavi del Tempo: La folle corsa del mondo postmoderno. Riflessioni per una vita più umana, lenta e consapevole

Tasto Amazon

Articoli correlati

15 Commenti

  1. E’ lo stesso discorso che ho fatto con un parroco tanti anni fa … gli dicevo che secondo me si può vivere benissimo senza fede se si hanno dei valori morali. Lui mi rispose che ogni persona ha i suoi di valori e non è detto che siano così “in linea” con quelli della fede. La fede indirizza su dei valori morali di bontà e comprensione. Poi l’essere umano ci mette del suo. Serena giornata

    1. Ciao Ely, parliamo di fede o di religione? Se hai fede vera (non superstizione…) è difficile che i tuoi valori siano lontani dalla verità e dalla giustizia, ti nascono nel cuore in modo naturale. Diciamo che la religione invece è come una segnaletica stradale che ti aiuta a capire qual è la strada migliore da percorrere in questa vita. I valori morali possono averli certamente anche gli atei, lo dico con certezza perché io li avevo anche quando non credevo in nulla. In questo caso è solo più difficile restare fedeli ai propri valori perché possono capitare delle circostanze in cui le tue idee vengono confuse da altre cose che puoi considerare erroneamente priorità.
      A presto.

      1. Sì parlo di religione. Ma la maggior parte dei fedeli non hanno così tanta fede. Conosco tanti “scaldabanchi”!!! E i fatti dimostrano le parole che altrimenti rimangono parole. Io non sono credente ma credo nell’amore e credo che è ciò che fa girare il mondo. L’odio porta odio. L’amore non è così scontato porti amore ma sicuramente fa meglio. Se tu ami comunque porti la parola di Dio nel mondo. Serena giornata

        1. Purtroppo è vero. Molti che frequentano la chiesa non si comportano poi da veri credenti.
          Sono pienamente d’accordo sul discorso dell’amore. Se credi nell’Amore, in fondo, sei credente anche tu. 😉

  2. Hai perfettamente ragione. Viviamo un decadimento morale innegabile che sta rendendo la vita un vero girone dell’inferno. Sopraffare l’altro, come bestia che cerca di sottrarre il boccone all’altra per sopravvivere. Ma questo atteggiamento non fa altro che impoverirci spiritualmente, come esseri umani degni di questo nome. E’ vero che i problemi materiali sono tanti e pesanti, ora più che mai, ma le scorciatoie non hanno mai portato a niente di buono e le tragedie che spesso ne scaturiscono sono il prezzo che paghiamo per tornare a ricordarci che non tutto puo’ essere comprato o scippato. La generosità, l’empatia, l’onesta, la riflessione e l’attenzione verso l’altro sono cose che dovremmo tenere presenti per stare davvero bene e non essere solo uno stomaco da riempire e un appetito da soddisfare. Auspico ma dispero. Un caro saluto

    1. …mai disperare! Oltre che di generosità, empatia, onesta, riflessione e attenzione verso l’altro c’è bisogno di ottimismo e pensieri positivi!
      Buona serata, a presto.

  3. è sempre bello leggerti Mister
    il tempo di questi tempi è poco o nullo da dedicare alla tastiera.
    Non più tardi di 2 gg fa parlavo del vivere nella relatività delle cose.
    L’apparire e voler essere al centro
    La diluita intellettualità e l’intellettualità sterile che fomenta se non preparati ad edeologie pericolose e che portano a falsi obiettivi.
    Speriamo che i più col sale in zucca siano la maggioranza tra coloro che ci circondano.

  4. I valori morali vengono inculcati nei bambini dai loro genitori, dai nonni, dalle persone del loro ambiente sociale. I valori morali si apprendono vedendo come vivono i propri genitori, sentendo i loro discorsi, osservando i loro comportamenti. Il terreno fertile viene poi coltivato anche a scuola con gli insegnamenti degli insegnanti, con lo studio, con la capacità di ragionare con la propria testa. Chi ha valori morali, al giorno d’oggi si sente spesso fuori dal mondo, consapevole di essere, da molti, considerato un sempliciotto che non avrà mai successo nella vita. Chi ha valori morali, proprio perché ormai fanno parte della propria personalità, pur sapendo tutto ciò, si sentirebbe malissimo se dovesse venire meno ai suoi principi e la sera riesce a prendere sonno tranquillamente, perché ha la coscienza pulita e sa di non aver danneggiato nessuno.
    C’è però chi è cresciuto con ben altri valori, convinto di poter ottenere ciò che vuole con la prevaricazione e la prepotenza. In questo caso, essendo privo di coscienza, non si farà scrupoli nel fare del male, nel ricorrere spesso a compromessi poco chiari che possono danneggiare altre persone. Chi non ha coscienza e solidi valori morali non soffre. Però può vivere nella paura. Paura nel riconoscere negli altri la stessa mancanza di valori e la stessa capacità di tradire ed ingannare. Paura di essere tradito ed ingannato a sua volta. “Chi è causa del suo mal, pianga se stesso”.

    1. Sei davvero sicura che chi non ha valori morali non soffra? Forse non lo fa in modo cosciente ma, di sicuro, non è felice. Su tutto il resto la penso come te, purtroppo è vero che ormai le qualità vengono viste come difetti e vice versa. Eppure basterebbe un briciolo di riflessione in più sulla vita per capire…
      Ciao, ti auguro un buon fine settimana e ti abbraccio!

  5. I valori morali quando non sono riconosciuti perché non conosciuti è vero che portano derisione,ma guai se ci soffermassimo solo su questo aspetto ,molte volte chi ne ha… acquisisce fortificazioni a tal riguardo e diventa irremovibile ma anche paziente ,sa di dare un opportunità al prossimo,un occasione …magari la stessa che un giorno l’altro ha dato a noi.

    Ovviamente condivido l’intero post, perché inquadra perfettamente il senso di questi valori morali…e qui siamo chiamati soprattutto a quel senso spirituale e profondo del rispetto verso tutto e tutti, esattamente come lo facciamo con noi stessi…noi stessi …da qui dovrebbe partire tutto dalle nostre emozioni interiori.

    1. Come sempre, il tuo punto di vista è molto interessante. Hai puntato l’attenzione sul principio del buon esempio, che mi è tanto caro. È proprio così, seguendo i nostri valori, possiamo dare l’occasione a chi non li conosce di vederne gli effetti. Un vero cambiamento nel mondo si può ottenere soltanto partendo da noi stessi.
      Buon fine settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button