Comportamento

Altruismo

Fare del bene genera bene

5 Condivisioni

Altruismo

In pochi ci pensano ma l’altruismo possiede un’energia incredibile. Non solo aiuta chi ne beneficia, ma è in grado di cambiare in meglio chi lo nutre. Non è un caso che le persone altruiste spesso affermino che l’altruismo è una forma di egoismo, perché effettivamente fa stare bene chi lo pratica.

Altruismo

Fare qualcosa di buono per qualcuno inoltre, oltre ai benefici immediati del nostro gesto, ha delle conseguenze più profonde su chi viene aiutato. Dare senza chiedere nulla in cambio infatti, ci permette di offrire agli altri anche una nuova prospettiva sul mondo e sulla vita.

Mi spiego meglio. Senza alcun dubbio il male e la cattiveria esistono come esiste il bene. Molto spesso però, le persone cattive sono semplicemente persone che hanno smesso di credere nel bene perché non l’hanno mai sperimentato di persona.

Per questo l’altruismo, usato in modo sincero e frequente nel nostro piccolo quotidiano, può cambiare il mondo in meglio in modo molto semplice.

Preoccuparci degli altri, essere attenti ai loro bisogni materiali ed emotivi ci renderà dei veri e propri mezzi del bene che crea altro bene.

L’Altruismo è Contagioso

Questa, tra l’altro, è una qualità contagiosa. È davvero difficile infatti che chi ha sperimentato l’amore disinteressato non lo usi poi a sua volta su altre persone.

Quando ci sentiamo soli, scoraggiati, delusi o senza speranza spesso basta un po’ di attenzione da parte di qualcuno per cambiare il corso degli eventi.

Non servono grandi cose eppure siamo tutti così avari in tal senso! È sufficiente una parola, un gesto gentile, un atto di vero interesse per quello che proviamo, per cambiare il nostro umore e la nostra vita.

Se poi attraverso l’altruismo ricevuto ci siamo sentiti in qualche modo amati, il meccanismo che si innesca è quello di ricambiare. Si offre ciò che si è ricevuto a qualcun’altro perché il senso di riconoscenza è tale che non si potrebbe fare altrimenti.

L’essere umano è fatto per l’amore e attraverso questo sentimento chiunque può rifiorire. Il modo più semplice e nobile per donare l’amore al mondo è quello di manifestare l’altruismo nei confronti di chi ci è vicino.

Quando abbiamo a che fare con persone arrabbiate, odiose e ciniche, ricordiamoci che sono proprio loro ad aver maggiormente bisogno del nostro bene. Interessandoci ai loro problemi e alle loro frustrazioni li aiuteremo a migliorare, sorridere e affrontare la vita e la gente in modo molto diverso.

Piano piano, diffondendo il bene e l’amore attraverso l’altruismo possiamo cambiare noi stessi, le altre persone ed il mondo intero.

Lettura consigliata: La rete della vita di Fritjof Capra

La rete della vita

Tasto Amazon

5 Condivisioni
Tags

Articoli correlati

19 Commenti

  1. Concordo con tutto il discorso, tranne su una cosina: quando si è molto tristi, è più difficile rivolgere agli altri il proprio aiuto. Tuttavia da una parte bisogna ripartire per aprire nuovamente il proprio cuore, superando i momenti bui.

    1. Ti sei risposta da sola… da una parte bisogna ripartire… e aiutare qualcuno che è in difficoltà permette sempre di ritrovare quella carica vitale necessaria a sconfiggere la tristezza anche se, certamente, non è sempre facile. 🙂

      A presto!

  2. Eh sì far del bene è contagioso e da soddisfazioni. E’ importante essere altruisti anzichè egoisti. Particolarmente in questa società così “divisa”. Serena giornata

      1. Secondo me poi ci sono più persone buone che cattive … solo che generalmente si guarda al male anzichè al bene 😉 serena giornata

          1. Un amico faceva il vaso della bellezza, un recipiente dove metteva dei foglietti con scritto qualcosa di bello che gli era accaduto in giornata, o un gesto carino che aveva ricevuto. Ho incominciato a farlo anche io e un giorno avrò un contenitore pieno di momenti belli, da poter leggere nei momenti tristi per riacquistare il buonumore. Ad esempio questa mattina ho trovato il messaggio della mia amica che mi diceva che è bello avermi nella sua vita. Mi ha riempito di gioia e mi ha fatto incominciare bene la giornata. Un abbraccio

          2. Si, non ci pensiamo mai eppure basta davvero poco per far sorridere qualcuno. Mi piace molto l’idea del vaso ma, personalmente, preferirei qualcosa di più ordinato come un quaderno o… un blog !
            Ciao, buona serata.

  3. Ciao Mr.Loto
    sono pienamente d’accordo con te sul far del bene anche se in questi tempi dove tutti sono di corsa è difficile vedere altruismo, poi, un virus arriva e tutto cambia. Ho visto arrivare aiuti e dare tanto per il prossimo, vedere la forza che abbiamo nel sostenerci. Qui da me, zona alta Val Seriana è, ed è stata una ecatombe ma ci siamo aiutati, abbiamo pianto e ci siamo confortanti. Non occore fare cose grandi ma piccole cose che possono essere grandi per chi non ha qualcuno per appoggiarsi anche solo per una telefonate o un saluto e chiedere se tutto va bene. O magari fare la spesa a chi non può uscire. Ecco in questo momento posso dire che se fai un gesto lo fai per gli altri ma fa star bene anche chi lo fa.
    Un abbraccio e grazie per essere passato da me.
    Chiara

    1. È proprio questa la consapevolezza che, spesso, manca: “Non occorre fare cose grandi ma piccole cose che possono essere grandi per chi le riceve”. Tendiamo a non aprire il cuore perché pensiamo che tanto non possa fare alcuna differenza… e invece la fa sempre!
      Ciao, ti auguro una buona settimana.

  4. Quanto è potente l’altruismo! Grazie per ricordare quanto bene dia questo gesto. Facciamoci forza ad abbracciarlo.. ne usciremo migliori tutti. 🙂

  5. Caro Mister Loto ma ci sono persone che non vogliono essere aiutate e quando lo fai sono anche infastidite.
    Invece oggi ho scritto a una persona un messaggio per dirgli che lo apprezzavo perchè è molto attenta agli altri e gli ho detto anche in quali momenti l’ho notato, non volevo essere ringraziata, ma anche scrivere ok, mi fa piacere, un emoticon, non mi ha proprio risposto. Secondo te da cosa dipende? E’ una persona che non conosco bene e quindi mi servono consigli.
    Buona domenica!

    1. È vero che ci sono persone che non vogliono essere aiutate e si infastidiscono se lo fai, ne avevamo parlato in un altro post, qui.
      per quanto riguarda il tuo messaggio, beh, non tutti reagiscono allo stesso modo. Molti si imbarazzano, altri si chiedono se i complimenti sono sinceri oppure se hanno un secondo fine… soprattutto quando non ci si conosce bene.
      Ti consiglierei di lasciar stare e attendere. Il tempo dà sempre tutte le risposte! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button