Alimentazione e Salute

Ansia e Alimentazione

I cibi che possono causare stati d'ansia

5 Condivisioni

Ansia e Alimentazione

Ansia e alimentazione, secondo i più recenti studi, sono strettamente legati. I ricercatori sostengono che le persone con disturbi d’ansia spesso hanno diete di scarsa qualità. Queste sono a basso contenuto di frutta e verdura ma ad alto contenuto di grassi e zuccheri. (1)

Ansia e alimentazione sono spesso associate tra loro
Ansia e alimentazione

Alcuni alimenti possono contribuire a scatenare l’ansia producendo picchi di zucchero nel sangue. Inoltre, numerosi alimenti di conforto che molte persone consumano durante i periodi di stress, possono effettivamente provocare l’ ansia.

Sempre più spesso, per trattare i disturbi dell’umore si tende a modificare le diete, raccomandando quelle a basso contenuto di zucchero e ad alto contenuto di acidi grassi. (2) Negli ultimi tempi i ricercatori si sono concentrati sul valore emotivo del cibo, il ché può dare un contributo importante alla scelta della dieta. (3, 4)

Gli studi confermano che ansia e alimentazione sono strettamente collegati. Le abitudini alimentari delle varie fasi della vita, dalla gestazione all’età adulta, sono state associate all’umore, al comportamento e ai disturbi d’ansia.

L’aumento del rischio di sviluppare numerose condizioni tra cui obesità, malattie metaboliche, problemi di salute mentale e ansia è stato collegato a una cattiva alimentazione precoce. In particolare durante le fasi critiche dello sviluppo nell’utero. (5)

Ansia e Alimentazione

5 Tipologie di Cibo associate all’Ansia

  1. Bevande zuccherate
  2. Te, caffè e bevande energetiche
  3. Dolciumi
  4. Carni lavorate e formaggi
  5. Alcol

Bevande Zuccherate

Per ora gli studi sono stati fatti solamente sugli animali. Sembra che solamente 4 settimane di dieta arricchita con zucchero aumenti l’ansia dei ratti. (6) Le bevande zuccherate sono ricche di zucchero ma lo sono anche certi succhi di frutta che non contengono però la fibra contenuta nella frutta.

La fibra rallenta la digestione, aiutandoti a evitare picchi di zucchero nel sangue.

Potrebbe interessarti: Ansia rimedi naturali

Te, Caffè e Bevande Energetiche

Nell’associazione tra ansia e alimentazione, la caffeina è uno degli imputati principali. Il consumo eccessivo di bevande che contengono caffeina, come il caffè, le bevande energetiche e il te, possono contribuire a scatenare l’ansia. (7) La caffeina è una delle sostanze psicoattive più consumate al mondo. È consumata in alimenti e bevande come cioccolato, cacao, bibite, caffè, tè, yerba mate e bevande energetiche.

Il consumo giornaliero di caffeina superiore a 400 mg potrebbe essere associato a tossicità generale. Il suo uso eccessivo può causare tachicardia, ipertensione, irritabilità, ansia, insonnia e altri sintomi. (8)

Una singola dose di caffeina (da 400 a 480 mg) può ridurre le ore di sonno. La privazione del sonno indotta dalla caffeina può anche aumentare l’ansia. (9)

Integratore Alimentare per l'ansia, 30 Compresse

Tasto Amazon

Dolciumi

Gli alimenti ricchi di zucchero possono dare origine a picchi glicemici nel sangue che sono associati all’ansia. Se soffri d’ansia evita gli alimenti con zuccheri aggiunti. Se hai voglia di dolce la scelta migliore è la frutta fresca.

Un recente studio ha mostrato che maggiori rischi di ansia sono stati associati al consumo di alimenti che hanno un indice glicemico elevato. (10) Altri studi hanno dimostrato una correlazione tra l’insorgenza di ansia e stress e una maggiore assunzione di cibi dolci. (11)

Carni Lavorate e Formaggi

Per quanto riguarda l’associazione tra ansia e alimentazione, anche le carni lavorate e i formaggi hanno un ruolo attivo in questo processo. Sono tipologie di alimenti associate all’infiammazione che, secondo la ricerca, può causare l’ansia. (12, 13)

Alcol

È opinione diffusa che l’alcol possa avere un effetto calmante sui disturbi d’ansia. In realtà bere spesso alcol può portare alla mancanza di sonno e a picchi di zucchero nel sangue.

I sintomi di una sbornia poi, come la disidratazione, il sonno scarso e l’esaurimento delle vitamine del gruppo B, possono portare all’ansia. (14)

Gli studi concordano sul fatto che i problemi legati al consumo di alcol e all’ansia tendono a manifestarsi all’interno dello stesso individuo. I meccanismi con cui questo accade però non sono ancora stati chiariti. (15)

Gli individui che riferiscono di bere per curare l’ansia hanno maggiori probabilità di sviluppare dipendenza da alcol e maggiori probabilità che l’ansia persista. (16)

Come hai potuto vedere, ci sono diverse prove che supportano l’associazione tra ansia e alimentazione. Nel caso tu soffra d’ansia, il primo passo che puoi fare è provare a cambiare le tue abitudini alimentari.

Prova a variare la tua dieta e osserva i cambiamenti a livello d’umore.

Ansia e Alimentazione

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

5 Condivisioni

Articoli correlati

Back to top button