Funghi

Funghi Allucinogeni in Italia

Ecco quelli presenti anche in Italia e i loro effetti

4 Condivisioni

Funghi Allucinogeni in Italia

Appartengono alla categorie dei funghi allucinogeni tutte le specie che hanno effetti psicoattivi. La maggior parte di questi contengono psilocibina e psilocina e hanno effetti psichedelici. In America i funghi allucinogeni sono noti come funghi magici.

Funghi allucinogeni e loro effetti

Ad ora si contano più di 200 specie di funghi allucinogeni nel mondo e alcune di queste, come vedremo, sono presenti anche in Italia. Il loro commercio è vietato in quasi tutto il mondo, in Europa si possono trovare in vendita solo in Olanda negli Smart Shop.

Oltre ai funghi contenenti psilocibina, ce sono anche altri che hanno effetti allucinogeni come ad esempio l’Amanita muscaria e l’Amanita Pantherina. Questi funghi contengono altre sostanze psicoattive che sono la muscarina (piccolissime quantità), l’acido ibotenico, il muscimolo e il muscazone. Si ritiene comunque che questi funghi del genere Amanita contengano altri composti psicoattivi non ancora noti. Questi funghi hanno effetti sulla salute molto più pericolosi rispetto a quelli che contengono psilocibina.

Funghi Allucinogeni: Effetti

Funghi che Contengono Psilocibina

La psilocibina è il principale componente psicoattivo dei funghi dei generi Conocybe, Gymnopilus, Panaeolus, Pluteus, Psilocybe e Stropharia. Tale sostanza  è stata probabilmente usata per millenni in alcune culture per scopi religiosi o divinatori. La soglia di intossicazione da psilocibina è di circa 40 mcg / kg di peso corporeo. Esiste una bassa percentuale di psilocibina nella maggior parte delle varietà di funghi, quindi questo corrisponde a circa 1 o 2 g di funghi secchi. (1, 2)

Sebbene la psilocibina abbia una tossicità molto bassa e non sia associata alla ricerca compulsiva di farmaci, a volte produce reazioni psicologiche avverse acute e, più raramente, persistenti. (3, 4) I funghi allucinogeni, una volta ingeriti, colpiscono rapidamente il sistema nervoso centrale. In genere i primi effetti si verificano nel giro di 30 minuti, massimo un’ora. Se assunti a stomaco vuoto il tempo di reazione può essere ancora più veloce. (5) La durata dei sintomi dipende dalla quantità ingerita, normalmente si parla di 4-5 ore.

Gli effetti dei funghi allucinogeni contenenti psilocibina si manifestano in una visione più intensa dei colori, allucinazioni uditive e visive, una percezione alterata del tempo e dello spazio, vomito, diarrea e vertigini. Per quanto riguarda i cambiamenti nella percezione spesso vengono segnalati strani fenomeni di luce, superfici che sembrano incresparsi e brillare, oggetti che si deformano e oggetti in movimento che lasciano la scia. Allo stesso modo di altre sostanze psichedeliche come l’LSD, la voglia sfrenata di ridere, la mancanza di concentrazione e il rilassamento muscolare sono tutti effetti normali. (6)

Una aspetto importante dei funghi allucinogeni è quello che riguarda il contesto in cui vengono assunti. In un ambiente negativo la loro assunzione potrebbe determinare un “brutto viaggio” con depressione, panico e psicosi. In pratica questa droga amplifica di molto lo stato d’animo e non va quindi assunta in condizioni negative.

Funghi allucinogeni e loro effetti

Secondo gli studi sembra che un sovradosaggio di psilocibina non sia in grado di causare danni permanenti, almeno a breve termine. Esistono addirittura studi che descrivono gli effetti benefici della psilocibina sulla salute.

Secondo una ricerca molto recente si è scoperto che una dose di 20-30 mg di psilocibina per 70 kg, dà luogo a esperienze di tipo mistico. Secondo i ricercatori il consumo di funghi allucinogeni, abbinato alla meditazione, portata cambiamenti positivi duraturi a tratti, come l’altruismo, la gratitudine, il perdono e il sentirsi vicini agli altri. (7, 8)

Ecco i funghi allucinogeni contenenti psilocibina che crescono anche in Italia.

Gymnopilus spectabilis

Gymnopilus spectabilis fungo allucinogenoGYMNOPILUS SPECTABILIS: A causa dei suoi effetti il fungo Gymnopilus spectabilis è conosciuto all’estero come il fungo della risata o The Laughing Mushroom.

 

Approfondisci

Mycena pura

Mycena puraMYCENA PURA: A causa della variabilità di colori con cui si presenta la Mycena pura sono state create delle sottofamiglie che lo identificano.

Approfondisci

Psilocybe cyanescens

Psilocybe cyanescens fungo allucinogenoPSILOCYBE CYANESCENS: Il  Psilocybe cyanescens è un fungo non commestibile in quanto si tratta di un potente fungo allucinogeno.

 

Approfondisci

Psilocybe Semilanceata

Psilocybe semilanceata fungo allucinogenoPSILOCYBE SEMILANCEATA: È un fungo diffuso in gran parte dell’Europa, Italia compresa, e nel nord America. A causa del suo contenuto di psilocibina, il fungo ha effetti allucinogeni.

Approfondisci

Funghi Allucinogeni

Funghi che Contengono Muscarina e Derivati dell’Isossazolo

Come accennato in precedenza, questi funghi allucinogeni non contengono solamente muscarina ma anche acido ibotenico, muscimolo, muscazone e altre molecole psicoattive non ancora note. Questi composti sono in grado di produrre un’intossicazione simile a quella dell’alcol etilico.

La loro ingestione provoca effetti eccitanti, sedativi e allucinogeni. Secondo la letteratura risulta che alcune popolazioni artiche e della Siberia Occidentale abbiano fatto uso di Amanita muscaria sia in ambito religioso che per migliorare le prestazioni psicofisiche degli individui. Sembra addirittura che gli antichi guerrieri vichinghi assumessero il fungo per procurarsi l’euforia necessaria per affrontare un combattimento.

Chi assume questi funghi a scopo “ricreativo”, li mangia freschi oppure essiccati. I primi sintomi si manifestano da 30 minuti a 1 ora dopo l’ingestione. Dapprima si manifesta uno stato di eccitazione simile a quello provocato dall’alcol e in seguito subentrano sonnolenza, delirio e perdita di coscienza. Durante queste fasi si hanno anche allucinazioni sia di tipo visivo che uditivo. La durata degli effetti psicotropi di norma non dura più delle 24 ore. Ci sono alcuni casi documentati però che sovvertono tale affermazione. In uno di questi ad esempio, un 48 enne che ha consumato funghi allucinogeni del genere Amanita muscaria, ha avuto una psicosi paranoica che è durata 5 giorni. (9)

I composti che provocano effetti allucinogeni in questi funghi sono l’acido ibotenico e il muscimolo. L’effetto allucinogeno del muscimolo è circa 5 volte superiore rispetto a quello dell’acido ibotenico. Circa un terzo del muscimolo viene espulso inalterato tramite le urine. È per questo motivo che si narra che nell’antichità i poveri bevevano l’urina dei ricchi gettata dalla finestra per alterare il proprio stato d’animo. Ai tempi infatti, solo i ricchi potevano permettersi di consumare questi funghi allucinogeni.

Secondo gli studi si ritiene che nell’uomo la dose tossica di muscimolo corrisponda a 6 mg. La dose tossica di acido ibotenico corrisponde invece a 30-60 mg. Anche se sono piuttosto rari, gli avvelenamenti gravi possono portare al coma. Negli adulti comunque le intossicazioni raramente sono di grave entità.

Ecco i funghi allucinogeni contenenti muscarina e derivati dell’Isossazolo che crescono anche in Italia.

Amanita muscaria

Conoscere i funghi commestibili e velenosiAMANITA MUSCARIA: Uno dei funghi più belli che si possono incontrare nei nostri boschi da fine estate ad inizio autunno. È velenoso a causa della presenza della muscarina contenuta.

Approfondisci
Amanita pantherina tre le foglie nel boscoAMANITA PANTERINA: Appartiene alle specie precedenti ed ha gli stessi effetti velenosi dell’ovulo malefico con esiti non mortali.

Approfondisci

Funghi Allucinogeni: Proprietà Terapeutiche

I funghi allucinogeni non vengono assunti solamente come droga per creare allucinazioni. Nel corso degli anni i ricercatori hanno analizzato più a fondo i loro costituenti e hanno scoperto che molti composti psicotropi hanno anche proprietà terapeutiche.

Uno studio bulgaro suggerisce che il muscimolo, il principale componente dell’Amanita muscaria, riesce a sopprimere il tremore senza compromettere la parole e la coordinazione. Gli studi descrivono i suoi effetti positivi nei pazienti con il morbo di Parkinson e i suoi possibili effetti neuroprotettivi. (10)

Secondo studi molto recenti la psilocibina può essere utile per il trattamento di alcune condizioni mentali e comportamentali. Tra questi l’ansia, la depressione e la dipendenza dal tabacco. (11) Altri studi suggeriscono che questo composto potrebbe essere impiegato nel trattamento della depressione. (12)

Altre ricerche suggeriscono che la psilocibina può aumentare il senso soggettivo di benessere. Grazie alle sue proprietà viene studiata per l’utilità terapeutica nei disturbi dell’umore e dell’ansia. (13, 14)

Funghi allucinogeni in Italia ed Effetti sulla salute

Attenzione:

La classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti o al personale specializzato degli enti sanitari competenti. Informazioni errate o atteggiamenti superficiali in merito potrebbero arrecare gravi danni da intossicazione o avvelenamenti anche mortali. Non consumare funghi se non si ha l’assoluta certezza della loro commestibilità. Le immagini riportate sul sito www.mr-loto.it sono puramente indicative, si tenga presente che gli stessi funghi da un anno all’altro o da un luogo ad un altro possono presentarsi sotto forme e sfumature di colori leggermente diverse.

4 Condivisioni
Tags

Articoli correlati

Back to top button