Alimentazione e Salute

Ictus e Alimentazione

Come prevenire l'ictus con l'alimentazione

9 Condivisioni

Ictus e Alimentazione

Un grande studio, condotto su più di 400.000 persone, ha preso in considerazione il legame che c’è tra ictus e alimentazione. Lo studio è stato condotto da ricercatori inglesi e norvegesi che hanno esaminato uomini e donne provenienti da Germania, Grecia, Italia, Spagna, Inghilterra, Paesi Bassi, Danimarca, Norvegia e Svezia. (1)

Ictus e alimentazione
Ictus e alimentazione

I ricercatori hanno spiegato che esistono due tipi di ictus:

  • Ictus ischemico: si verifica quando i coaguli di sangue ostruiscono i vasi sanguigni del cervello, compromettendo l’afflusso di sangue al cervello.
  • Ictus emorragico: è causato dalla rottura di una o più vene che causano una fuoriuscita di sangue nel cervello.

Di tutti gli ictus che si verificano l’85 % è ischemico mentre il restante 15 % è emorragico. Secondo le statistiche, nel 2013 l’ictus è stato la seconda causa di morte e la terza causa di invalidità in tutto il mondo. (2) Sebbene la mortalità per questa patologia sia diminuita negli ultimi anni, i casi registrati sono invece aumentati. (3)

Prima di questo ci sono stati altri studi che hanno analizzato il rapporto che intercorre tra ictus e alimentazione. Un recente ed ampio studio ha anche rilevato una relazione tra obesità e diabete con ictus ischemico, ma associazioni inverse con ictus emorragico. (4)

Altri studi precedenti hanno mostrato un’associazione tra consumo di carne rossa e rischio di ictus. (5, 6)

Ictus e Alimentazione: I Risultati dello Studio

I ricercatori hanno raccolto i dati alimentari di 418.329 soggetti nell’arco di 12,7 anni. Al termine del periodo di studio sono stati rilevati 4.281 casi di ictus ischemico e 1.430 di emorragico. Secondo Tammy Tong, un componente del team di ricercatori, lo studio ha prodotto un dato importante. Un maggior consumo di fibre alimentari e di frutta e verdura è associato in modo significativo ad un ridotto rischio di ictus ischemico.

Alimento Consumo gr/giorno Rischio 
Frutta e Verdura > 200 – 13 %
Fibre Alimentari > 10 – 23 %
Latte > 200 Riduzione
Yogurt > 100 Riduzione
Formaggio > 30 Riduzione
Carne Rossa > 50 Aumento
Uova > 20 Aumento

Ecco nel dettaglio i principali risultati di questo studio:

Secondo lo studioso la gente dovrebbe aumentare il consumo di fibre e di frutta e verdura. L’ Ufficio Regionale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per l’Europa raccomanda il consumo di almeno 400 g di frutta e verdura al giorno e da 30 a 45 g di fibra al giorno.

Secondo i ricercatori il fatto che certi alimenti aumentino la pressione sanguigna e il colesterolo potrebbe spiegare perché gli stessi alimenti aumentino anche il rischio di ictus. Gli studi infatti dimostrano che la fibra riduce i livelli di colesterolo e anche la pressione sanguigna.

Ictus e Alimentazione

Disclaimer:

Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e sono di natura generale, esse non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati a norma di legge. Le nozioni sulle posologie, le procedure mediche e le descrizione dei prodotti presenti in questo sito hanno un fine illustrativo e non consentono di acquisire la necessaria esperienza e manualità per la loro pratica o il loro uso. Se ti sono state prescritte delle cure mediche ti invito a non interromperle né modificarle, perché tutti i suggerimenti che trovi su www.mr-loto.it devono essere sempre e comunque confrontati con il parere del tuo medico curante.

9 Condivisioni
Tags

Articoli correlati

Back to top button