Riflessioni

Il Significato di non Arrendersi Mai

Non mollare mai, le grandi cose richiedono tempo

Il Significato di non Arrendersi Mai

Hai mai riflettuto su qual è il significato di non arrendersi mai?

Abituati come siamo ad avere sempre tutto velocemente e senza troppi sforzi, oggi spesso è difficile non mollare alle prime difficoltà nell’ottenere i risultati sperati. Molte, troppe persone, abbandonano tutto quello che avrebbero potuto essere o costruire perché non possiedono la capacità di tenere duro contro le avversità.

Il significato di non arrendersi mai
Il significato di non arrendersi mai

Siamo circondati da sogni infranti, relazioni complicate e viviamo una vita che sembra non appartenerci. Ci sono momenti dell’esistenza umana in cui tutto sembra andare per il verso sbagliato. Esiste un solo modo per far sì che le cose cambino: ricoprire il significato di non arrendersi mai.

Se è vero che spesso l’eccessiva ambizione e la testardaggine suscitano grande infelicità, è anche vero che in molti casi è necessario non mollare.

Purtroppo, quando non si riesce ad ottenere quello che si voleva (un lavoro, un progetto, un sogno …) si finisce con l’accontentarsi. In questo non ci sarebbe nulla di male, sarebbe perfino una scelta saggia, se fosse una decisione maturata con coscienza e convinzione. Peccato che non sia quasi mai così.

Il Significato di Non Arrendersi Mai – Mai Avere Paura!

Il problema è che spesso ci si accontenta per ragioni molto poco nobili. Semplicemente non si ha il coraggio o la capacità di lottare, lavorare ed impegnarsi con tutti se stessi per raggiungere quei determinati obiettivi.

In molti casi, continuare a combattere corrisponde a non perdere la speranza. Questo accade, ad esempio, nella malattia e nelle relazioni personali. Tendiamo a rassegnarci troppo in fretta all’idea di non poter guarire o di non trovare persone in grado di comprenderci. Ci convinciamo facilmente che tanto non c’è nulla da fare e, invece di non mollare coltivando la speranza, gettiamo la spugna.

Il significato di non arrendersi mai sta nel rialzarsi quando si cade ma non solo. Vuol dire anche avere il coraggio di combattere contro i propri pensieri, cambiando sé stessi, se necessario. Perché sono prima di tutto i pensieri che dobbiamo curare per non mollare davanti alle difficoltà!

I nostri pensieri condizionano le nostre emozioni e sono le nostre emozioni a spingerci in una direzione piuttosto che in un’altra. Per non arrendersi basterebbe allontanare i pensieri di paura e sconforto, coltivando invece quelli di fiducia ed apertura. Solo le persone che conoscono la perseveranza abbracciano pienamente il significato di non arrendersi mai.

Nella vita bisogna imparare a non arrendersi, è un’attitudine vitale.  Perché se permetti a te stesso di mollare una sola volta poi tenderai a farlo sempre più spesso. Se ti arrendi, tu e la tua vita diventerete completamente diversi da come avresti voluto, allontanandoti per sempre dalla felicità.

Lettura consigliata: Mai arrendersi! Incessante determinazione per superare le sfide della vita di Joyce Meyer

Mai arrendersi! Incessante determinazione per superare le sfide della vita

Tasto Amazon

Articoli correlati

13 Commenti

  1. Il non arrendersi mai mel’ha insegnato la corsa. Prima arrivi alla prima mezza maratona poi alla prima maratona … poi alla prima 50 km … e non ti arrendi e quando arrivi sotto il traguardo ci arrivi con tutta la felicità possibile perchè cel’hai fatta. E’ una buona scuola di vita lo sport. Sereno fine settimana

    1. Sono assolutamente d’accordo con te. Lo sport insegna che con il sudore e la determinazione si possono raggiungere traguardi inaspettati… l’importante è tenere duro e non arrendersi! 😉
      Buon fine settimana.

  2. Giusto, mio padre diceva sempre che solo alla morte non c’è rimedio e che tutto il resto si aggiusta, perciò bisogna lottare sempre, non perdere la speranza, impegnarsi per raggiungere i propri obiettivi. Noi adulti lo abbiamo imparato nel corso della vita, aiutati dai nostri genitori. Lo stesso dobbiamo fare con i nostri figli. I giovani hanno ancora bisogno di essere incoraggiati, spronati, devono capire che gli obiettivi sono difficili da raggiungere, ma con la perseveranza e l’impegno ce la potranno fare. Anche lo sport, come giustamente ha scritto chi mi ha preceduta, può insegnare.
    Purtroppo però ci sono malattie che non lasciano scampo e non c’è coraggio che tenga. Ho visto persone lottare come leoni contro la malattia, ma hanno dovuto arrendersi, anche se con la loro grinta si sono certamente guadagnati alcuni mesi di vita in più rispetto al previsto. Tutto questo mi ha molto amareggiata.

    1. Per quanto riguarda i giovani sono d’accordo con te. Anche dei “no” e dei “te lo devi guadagnare” sarebbe molto utili all’educazione in tal senso. Se quando sono in famiglia gli viene dato tutto a uno schioccare di dita è ovvio che da giovani adulti si troveranno in difficoltà nell’accorgersi che la vita fuori dalle mura domestiche è ben diversa.
      Per quanto riguarda le malattie è vero che alcune possono essere perfino guarite dalla perseveranza e l’ottimismo del paziente, mentre altre no. In questo ultimo caso il non arrendersi mai significa non farsi piegare dalla paura, non soccombere al nichilismo e alla tristezza… e quando il malato non è cosciente questo riguarda direttamente le persone che gli vogliono bene.
      Buon fine settimana.

  3. Ottimi pensieri Mr. in generale li condivido , anche se noi genitori ( mi metto in mezzo anch’io) abbiamo dato le fondamenta ai nostri figli per crescere , i valori che sono il rispetto e l’educazione , li abbiamo fatti studiare , gli abbiamo dato la voglia di fare sport che e’ tutta salute ,e sono cresciuti sani , ed anche se nella vita avessero incontrato ostacoli e difficolta’ , non si sono mai arresi , ma hanno sempre lottato per ogni cosa , e l’hanno fatto onestamente . Penso che il problema di oggi sia piu’ vasto e di proporzioni incredibili , sentendo quello che i giovani anche se praticanti attività’ sportive , che li formano anche nella mente , possano macchiarsi di orribili delitti .
    E non vado oltre perchè mi fa male il pensiero di quello che è successo in generale .

    Grazie per essere passato nel blog dove ogni tanto posto qualche cosina ed aver lasciato traccia di un tuo pensiero.
    Un caro saluto

    Rosy

    1. I problemi di oggi sono molti e tra questi c’è sicuramente quello della caduta di un certo tipo di coscienza. Purtroppo sta andando perduto il senso della giustizia e i ragazzi, abituati ad ottenere quello che vogliono senza alcun limite né sacrificio, finiscono con il pensare che tutti gli sia dovuto e che ciò che non piace loro non abbia il diritto di esistere. Io sono della convinzione che nell’educazione dei giovani bisognerebbe dare più spazio all’argomento della gestione delle emozioni… una cosa che però è sconosciuta perfino a molti genitori.
      Comunque io continuo ad avere fiducia nel genere umano e confido nella nostra capacità di adattarci per continuare a vivere!
      Ti auguro una buona settimana.

  4. A volte, la tentazione di arrendersi, di non lottare più, arriva, è inutile negarlo.. arriva per stanchezza, per sfinimento, per fragilità, però in quella stanchezza si infila anche una forza profonda, una voce che dice “hai solo una vita, vale la pena rialzarsi e viverla al meglio”. Bisogna solo fare silenzio e ascoltarla. Grazie per questo tuo post 😊

  5. mi spiace di averti creato pensieri poco sereni. Scrivo poco e…penso molto specialmente agli amici. Il glaucoma agli occhi nn mi aiuta ad esservi vicina. Però ci sono. Spesso il mio pc viene usato da mia figlia quindi cambia indirizzo! E’ tardi e debbo ancora rassettare la cucina. Buona serata Mr. Loto e credi in me: ho 80 anni e il mio cuore nn è cambiato. Forse un po’ impaurito. Bacio (posso?)

    1. Che piacere ritrovarti Lucia! Era da tanto che non avevo tue notizie e leggere questo tuo commento, sapendo che stai bene, mi ha fatto piacere. Gli anni che passano, purtroppo, sotto il profilo fisico ci remano contro ma quello che conta è lo spirito!
      Un grande abbraccio e l’augurio di una buona serata.

  6. Mi piace ricordare una frase che dice “un aquilone vola solo col vento contrario”.

    Proprio quel vento contrario che magari odiamo, perchè ci costa fatica… ma è l’elemento essenziale che sfruttando la nostra forma e quel che siamo, per portarci in alto e mostrarci il mondo da tutta un’altra prospettiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button