Società

Tempi Difficili

È il momento di un esame di coscienza

Tempi Difficili

Quelli che stiamo vivendo sono tempi difficili, molti infatti sono i mali che caratterizzano questa epoca. La maggior parte di questi mali si attuano in modi che non riusciamo nemmeno più a comprendere, tanto ci siamo ormai abituati.

Tempi difficili
Tempi difficili

Viviamo tempi difficili per tanti motivi e, in questo periodo, lo sento ripetere ovunque. Quello che la gente intende è che si è verificato qualcosa che non dipende dalla nostra volontà e che influisce negativamente sulla nostra vita.

In realtà, se ci fermiamo un attimo a riflettere, i tempi siamo noi e come siamo noi così è anche il nostro presente. Se cercassimo tutti di vivere bene, anche i nostri giorni sarebbero buoni, non complicati come sono ora.

Purtroppo abbiamo speso molti anni a godere dei piaceri e delle comodità che il cosiddetto benessere ci elargiva a piene mani. Non abbiamo mai minimamente pensato al futuro e agli effetti deleteri che questo nostro atteggiamento avrebbe generato.

I tempi sono difficili perché nel mondo abbonda il male e non soltanto fisico.

Abbiamo Bisogno di Cambiare

Molta gente è ancora disposta ad appoggiare persone disoneste e corrotte, nonostante il loro operato abbia creato ingiustizie e carenze di ogni tipo. La maggior parte di noi è ancora disposta a far finta di non vedere, pur di ricevere in cambio benefici e favori a discapito di altri.

Si vogliono avere privilegi personali, si vuole (pensare) di essere felici a discapito del prossimo. Si pensa a sé stessi e ci si preoccupa solo di come si appare fuori, tanto il dentro non si vede.

Trascuriamo però il fatto che non si può essere felici quando gli altri attorno a noi soffrono. E non intendo solo le persone. Gli alberi vengono tagliati, gli animali mangiati, i mari riempiti di plastica, l’aria inquinata, la terra sfruttata senza criterio. Tutto per la nostra infinita ingordigia, fatto con totale disinteresse e senza alcun rispetto. Come possiamo aspettarci che non ci siano conseguenze?

Certo che sono tempi difficili. E, se continuiamo così, lo saranno sempre di più.

Possiamo non prestare attenzione a questa realtà, continuando a percorrere la via dell’iniquità e dell’egoismo in quanto molto larga e facile da percorrere. Questa strada infatti, piace a molti e sono in tanti a percorrerla consapevolmente o meno. È una via comoda della quale si vede la larghezza ma non si vede la fine. Perché là dove finisce c’è un precipizio che ti fa cadere ad una profondità abissale.

La storia e la logica ci insegnano che nulla sulla terra dura per sempre, neppure i tempi difficili che stiamo vivendo lo faranno.

Spero che l’umanità usi questo periodo buio per capire i propri errori e correggerli. Non soltanto in quanto società o semplici comunità di persone, ma soprattutto come singoli individui. Perché anche una sola persona, da sola, può fare la differenza.

Lettura consigliata: Conosci te stesso del Dalai Lama

Conosci te stesso

Tasto Amazon

Articoli correlati

14 Commenti

  1. sono inondato da messaggi e video inerenti al cambiamento che dobbiamo operare al termine dell’epidemia
    parole, tutto come prima o peggio
    speriamo che i padroni futuri ciano più intelligenti e comprensivi
    Un certo personaggio di Nazzaret diceva ad i suoi amici:- ricordati di tua madre e tuo pare
    Spesso non vogliamo ricordarci le origini e intellettuali dimentichiamo chi ha avuto meno talenti di noi.
    Abbi cura di te Mister

    1. Temo anch’io che resteranno solo parole. Che vuoi che ti dica? Ne pagheremo le conseguenze, che saranno sempre più gravi, come abbiamo iniziato a fare ora.
      Un caro saluto Andrea, cerchiamo di tenere duro.

  2. Eh anche io ho avuto la sensazione che il mondo si stia ribellando a noi esseri umani. La natura ci da contro e fa benissimo visto come la stiamo trattando e distruggendo. Speriamo “tornare alla normalità” ma con una normalità che rispetti la natura, gli animali e tutto il creato. Sereno inizio settimana

    1. Io me lo auguro. Questa consapevolezza deve crescere dentro ognuno di noi per correggere la rotta… altrimenti, primo o poi, sarà troppo tardi.
      Un caro saluto!

  3. Come ho detto altrove, l’uomo ha la memoria corta. Questa esperienza pandemica ci cambierà, alcuni più di altri. C’è da sperare che le riflessioni favorite dal silenzio e dall’isolamento forzato portino a qualcosa di buono, ad un cambiamento nella visione della vita e dei veri valori. E che lo portino non solo per i soliti ‘puri’, ma per un numero di individui che faccia davvero la differenza. Io comincio già a buttare uno sguardo al domani. E se qualche idea buona è venuta a me, che sono pessimista per natura, pensa quante ne possono venire ai creativi, ai positivi. A quelli come te 🙂

    1. Mi piace molto quello che hai scritto e non sai quanto mi fa piacere leggere dell’ ottimismo da parte di chi, forse, non è poi così “pessimista di natura” come ha sempre creduto! 😉
      Alla fine i tempi difficili più che cambiarci ci costringono a rivalutare la nostra essenza, ciò che davvero siamo e che, purtroppo, spesso dimentichiamo di essere incastrati nella routine quotidiana.
      Un abbraccio (a distanza di sicurezza).

  4. Ho portato un pezzo di un tuo post altrove ,ovviamente virgolettandolo e citanditi come persona grata,spero non sia un problema per te e mi scuso se non ho chiesto il tuo permesso prima.

    Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button