Riflessioni

Carenza d’Amore

Chi non conosce l’amore non crede alla sua esistenza

Carenza d’Amore

La carenza d’amore nel mondo attuale è soltanto una delle mancanze di cui in tanti soffrono, ma è sicuramente la più grave. C’è poco altruismo, poco senso di responsabilità e pochi valori morali, ma la cosa che più colpisce è la carenza d’amore e le sue conseguenze.

Carenza d'amore

Oggi disponiamo di beni materiali fino all’eccesso, abbiamo così tanto che scambiamo il superfluo per necessario. Eppure, paradossalmente, dentro siamo vuoti. Postiamo sui social i nostri viaggi, i nostri successi, le nostre serate e perfino i nostri sentimenti ma non siamo veramente appagati.

“Questa è un’epoca in cui tutto viene messo in vista sulla finestra per occultare il vuoto della stanza” ha detto il Dalai Lama Tenzin Gyatso. Come dargli torto?

Sento e leggo continuamente di persone che si dicono innamorate, di gente che dice di soffrire per amore. Eppure è la carenza d’amore tutto quello che vedo nella nostra società. E se non c’è amore in una persona, quella persona non può mettere questo sentimento nel rapporto con gli altri né in quello che pensa e fa.

Come può qualcuno che ha vissuto tutta la vita senza essere amato comprendere il significato dell’amore? Ancora più semplicemente, come può riuscire a riconoscere e quindi a nutrire questo sentimento dentro di sé? Perché amare non è solo innamoramento e infatuazione, comporta anche e soprattutto responsabilità, sacrificio, fiducia e devozione incondizionata nei confronti di un’altra persona.

Secondo te, questo è ipotizzabile in una società che alimenta l’incapacità di amare, insegnando agli individui ad evitare tutto questo nel nome del benessere e dell’affermazione individuale?

La Carenza d’Amore Genera Infelicità

I giovani, in modo particolare, avvertono questo paradosso. Soffrono più degli adulti della carenza d’amore e finiscono per farsi del male anche fisicamente, forse per rendere visibile fuori il dolore che hanno dentro. Vedono che non c’è amore nei genitori che si separano, negli amici che ci sono solo per divertirsi, negli insegnanti privi di passione.

Siamo circondati dalla dilagante incapacità di amare ed emerge quotidianamente ovunque: guerre, violenze, ingiustizie. La situazione è gravissima e sta diventando sempre peggio. Ma il nocciolo della questione resta lo stesso. Come fai a convincere qualcuno che ha conosciuto soltanto indifferenza e menefreghismo che l’amore esiste e dura per sempre? Come fai a parlare d’amore, a trasmettere il significato di questo sentimento a qualcuno che non l’ha mai visto intorno a sé? Chi ha dentro questo enorme vuoto potrà mai riempirlo se è circondato da gente che soffre della stessa mancanza?

Siamo stati abituati a pensare solo a noi stessi, a fare quello che ci risulta più comodo, anche quando si parla di sentimenti. È così che alle prime difficoltà da affrontare con qualcuno, per qualcuno, tendiamo a mollare tutto e a ritrovarci sempre soli. E la solitudine generata da questa incapacità di amare genera, a sua volta, infelicità.

Per arginare la carenza d’amore di questo mondo impariamo allora a comprendere davvero questo sentimento, a coltivarlo dentro di noi e a diffonderlo sfacciatamente ovunque! Anche se non tutti riescono a vederlo, l’amore esiste e, quando è sincero, non finisce mai.

Lettura consigliata: Solitudini di Paolo Crepet

Solitudini

Tasto Amazon

 

Articoli correlati

16 Commenti

  1. C’è da evidenziare innanzitutto un elemento. la carenza di amore è in chi dovrebbe amare. Dobbiamo tutti imparare a dare, e ricevere sollievo già dal solo offrire amore. Poi ritornerà anche, ma non deve essere quella la priorità. La solitudine è il non donarsi, il non comprendere, il non amare gli altri incondizionatamente. La felicità è nell’imparare a donarsi e voler bene davvero. Semplice ma complicatissimo per tanti, per troppi.

    1. Sono d’accordo, almeno in linea teorica.
      Al giorno d’oggi, però, ci troviamo di fronte ad un grande scoglio. Chi non ha mai visto l’amore, e ce ne sono tanti, credimi, stenta a credere che esista. Vive nella convinzione di dover pensare soltanto al proprio bene e ai propri interessi. La nostra intera società non fa che suggerire a tutti che siamo noi e i nostri desideri l’unica cosa che conta. Come può chi è cresciuto in questo ambiente amare se non è mai stato amato e non conosce l’amore se non sotto forma di fugaci passioni momentanee?

      1. Chi pretende soltanto, non imparerà mai, se non vedrà come rendere felici le persone che ha accanto. E’ un cambio di prospettive che solo la sensibilità mette in luce. Auguro a queste persone di essere amate e di incontrare chi farà scattare in loro la scintilla della reciprocità. Del donarsi. Altrimenti vivranno – come sottolinei – un’effimera esistenza bruciandosi in un attimo come cerini. Speriamo che il mondo si sensibilizzi, caro amico.. ma ho seri dubbi..

  2. Bello il detto che si mostra una finestra piena e una stanza vuota forse è una sintesi veramente geniale, mi ha lasciato da pensare
    Con il tempo anche i sentimenti più grandi si affievoliscono anke sempre meno accettati

    1. Anche io sono rimasto colpito da quella frase… forse perché, purtroppo, è molto vera e rispecchia i tempi che stiamo vivendo. Io credo credo che l’amore, se è Amore, non si affievolisce con il tempo. Al massimo si trasforma.
      Buona serata!

  3. Leggerti è avere davanti agli occhi della mente una ………. società in piena decadenza.
    Ho sempre sostenuto sia nella vita reale ed in tutti i miei blog passati che nascendo già siamo pieni d’Amore (n generale), poi magari da grandi non lo riconosciamo.
    Buonagiornata

    1. Bisogna guardare in faccia alla realtà se la si vuole migliorare. Sì, anche io credo che nasciamo pieni d’amore… ma hai visto i bambini non amati quanto sanno essere crudeli con gli altri bambini e con gli animali? L’amore con cui nasciamo deve essere custodito e coltivato pazientemente anche dalle persone che abbiamo intorno! Per questo le relazioni sono così importanti, lo scambio è importante, il comprendere che abbiamo bisogno degli altri è importante.
      Buona giornata anche a te.

  4. Esistono determinati casi in cui i bambini non sono amati, ma li considero delle eccezioni o meglio voglio credere alle eccezioni.
    Anche qui è una questione di scelte della persona …….
    Io personalmente amo il mio prossimo, come amo stesso.
    E come vedi io ricado ed obbedisto alle scelte altrui.
    Buon Pranzo M.Loto

      1. UNa cosa è certa M. Loto ….. che l’evoluzione ha fatto si che è stata confusa la vera Libertà col libertinaggio per il tipo (io faccio quello che mi pare a piace) Il male della società è che per moltissimi sia donne che uomini usano molto spesso questa frase che viene detta anche a loro.
        Però il mio pensiero “speranzoso” che questa frase tra parentesi la gente capisca che non deve essere mai più usata.
        Buona giornata

        1. Purtroppo è così. Si scambia la libertà con l’idea di fare tutto ciò che si vuole. La giustizia è un concetto che sta iniziando a prendere troppa polvere!!
          Ciao, buona giornata anche a te.

  5. Purtroppo siamo in una società molto individualista e molto “social” ma solo sul web e la carenza d’amore è visibile a occhio nudo. Concordo amore è fatica, dedizione e non è sopratutto “bla bla”. Si fa presto a dire ti amo o ti voglio bene ma dimostrare esattamente il contrario. Speriamo che si inverta un pò la rotta altrimenti la vedo dura. Serena giornata

    1. Sai che è vero? Quando leggo certe liti sui social mi preoccupa tutta l’aggressività che viene manifestata, spesso senza alcun motivo, e mi chiedo sempre se queste persone sono così anche nella vita reale. Di sicuro quella cattiveria ce l’hanno dentro, ma chissà se la tirano fuori come fanno nel web.
      Speriamo che la rotta cambi.
      Ciao, a presto.

      1. Forse non la tirano fuori come fanno sul web, la sorta di “anonimato” fa sentire più liberi di sfogarsi ma sì penso che la società sia proprio incattivita e si debba decisamente invertire la rotta. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button