Curiosità

Cosa fare in 15 Minuti

Una scelta intelligente ti cambia la vita

Cosa fare in 15 Minuti

Decidendo consapevolmente ogni giorno cosa fare in 15 minuti puoi cambiare in meglio la tua vita senza nemmeno accorgertene.

Cosa fare in 15 minuti
Cosa fare in 15 minuti

Tutti oggi ci lamentiamo di non avere il tempo necessario per fare tutto quello che vorremmo fare. Ci priviamo di moltissime cose che potrebbero migliorarci o farci stare meglio con la scusa di avere troppo altro da fare.

Il punto è che spesso sottovalutiamo il tempo che abbiamo a disposizione. Non ci rendiamo conto che, nell’arco di una giornata, qualche minuto si può sempre trovare e anche abbastanza facilmente. Prova a pensare a quanto tempo resti seduto davanti alla tv o con lo smartphone in mano, e senza averne alcun giovamento.

Ti sei mai chiesto, ad esempio, cosa fare in 15 minuti che, alla lunga, possa arricchirti in qualche modo?

Se ti sembra davvero troppo poco per dei cambiamenti sostanziali, tieni presente che 15 minuti al giorno sono ben 91 ore all’anno. È un tempo ragionevole da poter essere usato in vari modi per il nostro benessere.

Sicuramente, se pensi a cosa fare in 15 minuti la prima attività che ti viene in mente è quella fisica. Un quarto d’ora al giorno sembra pochissimo ma, se lo dedichiamo quotidianamente allo yoga o alla corsa nel lungo termine avrà fatto una grande differenza. Con pochi minuti dedicati all’attività fisica ci ritroveremo alla fine dell’anno molto più flessibili, sani e magri, con uno sforzo quotidiano davvero minimo.

Se invece scegliamo di dedicare una briciola del nostro tempo alla lettura saremo in grado di portare a termine un numero maggiore di libri. Pensa che è stato calcolato che per leggere la Bibbia, uno dei libri più lunghi e impegnativi che esistono, ci vogliono circa 50 ore. Riusciresti quindi a leggerla tutta in circa sei mesi e mezzo!

Cosa Fare in 15 Minuti, Suggerimenti

Un quarto d’ora è più che sufficiente per la meditazione o per una passeggiata all’aperto. Il nostro livello di stress si abbasserà notevolmente e noi, pian piano, diventeremo più sereni e soddisfatti della nostra vita.

Perfino la nostra parte creativa può trovare libero sfogo con pochi minuti al giorno. Possiamo dipingere, inventare ricette veloci o scrivere un blog personale.

A volte ci chiediamo cosa fare in 15 minuti anche quando, per mancanza di tempo, trascuriamo i nostri amici o i nostri famigliari. Dedicare qualche minuto all’ascolto di chi ci sta a cuore con un caffè insieme o una telefonata sarà un toccasana per i nostri rapporti sociali e per il nostro benessere emotivo.

Possiamo perfino scegliere di imparare qualcosa di nuovo. Con un quarto d’ora di ricerca oppure di studio di un determinato argomento riusciremo a tenere la nostra mente allenata.

15 minuti quotidiani corrispondono ad un’ora e mezza di tempo in sei giorni. Usando questo tempo per provvedere a buona parte delle faccende domestiche, eviteremmo di pagare qualcuno per farlo al posto nostro. Oppure avremmo a disposizione più tempo alla domenica per fare qualcosa di meglio.

Insomma, nella maggior parte dei casi, non è davvero il tempo a mancarci ma soltanto la costanza e la buona volontà. Ogni grande cambiamento globale incomincia con piccoli cambiamenti individuali. Allo stesso modo, se scegli bene cosa fare in 15 minuti puoi cambiare notevolmente la qualità della tua intera vita.

Lettura consigliata: Gestione Del Tempo e Procrastinazione di Leonardo Parodi

Gestione Del Tempo e Procrastinazione: L'arte di: Smettere di Procrastinare, Sviluppare Autodisciplina, Riconquistare il Proprio Tempo, Vivere una vita soddisfacente

Tasto Amazon

Articoli correlati

25 Commenti

  1. Sono stato sempre una persona molto lenta,
    Dunque non faccio mai mille cose in un “minuto”
    Ho bisogno di tempo per fare una sola cosa.
    Sai ho provato a leggere la Bibbia ………. non ci riesco, perchè divento troppo critico.

    1. La Bibbia era solo un esempio di come un libro lungo e impegnativo possa essere affrontato anche leggendo solo un quarto d’ora al giorno… ovviamente ognuno deve sentirsi libro di leggere ciò che vuole! Inoltre per leggere la Bibbia c’è bisogno comunque di qualcuno che l’abbia studiata seriamente, ad esempio un sacerdote, che possa spiegarti ciò che non sempre è facile cogliere, un po’ per le metafore e un po’ per la giusta collocazione storica di certe storie.
      Anche io sono tendenzialmente una persona “lenta”, ma ti assicuro che in quindici minuti si può scegliere di seguire progetti quotidiani che portano dei risultati sul lungo termine! 🙂
      Buon fine settimana.

      1. IO non faccio parte di quelle persone che hanno molto da fare.
        Non so se ci hai fatto caso, quando mi stanco di scrivere non dico stacco ho da fare, Dico: mi sono seccato di scrivere, Dunque il mio commento sopra è dire ho tempo da perdere, non debbo stare a studiare come dedicare 15 minuti a un qualcosa.
        Propio con te una volta ti ho fatto sapere un qualcosa che tutt’ora m’interessa e che coltivo nel mio piccolo.
        lo faccio ma quando ne ho voglia..
        Ricambio M.Loto

  2. Mi ha fatto riflettere questo post piu che l altro sul grado di “autoconsapevolezza “di una società tutta dedita alla produzione e al consumo,dove gli altri e alti spicchi di tempo sono inghiottiti dalla corsa frenetica ai posti di lavoro ,divenendo “servitori” del tempo più che
    “abitanti ” del tempo ,quello che acquisisce valore in base all’amore e alla dedizione che sentiamo liberamente e interiormente.

    Quel calcolo dei quindici minuti da ritagliarsi nella quotidianità moltiplicato nei giorni ,dà
    anche una triste idea di obiettivi che sottraiamo per una mancata libertà interiore ,rapiti dalla consuetudine di acquisizioni in riempitivi materiali che spesso rimangono li come insignificanti suppellettili in esposizione…dove il tempo rimane come traccia con l’usura.Beh tu mi dirai che un libro potrebbe rientrare in uno di quegli oggetti materiali usurati dal tempo…ed io potrei rispondenti quale senso possano avere questi oggetti se disconosciamo il nostro vero “senso” del tempo?

    Buona giornata mister

    1. Le tue riflessioni sono molto giuste, il punto è che la nostra società a volte è alienante e non tutti hanno la fortuna di poter scegliere come impiegare il proprio tempo. Oltre alle critiche verso il tempo che viviamo, bisogna essere realistici. Non esistono soltanto quelli con il posto fisso che fanno gli straordinari per comprarsi un paio di scarpe firmate, ci sono anche delle persone che magari fanno due lavori sottopagati per riuscire a pagare l’affitto e mettere insieme il pranzo con la cena, o per poter comprare i libri scolastici ai figli.
      Per questo è importante trovare delle soluzioni che ci permettano di non morire dentro. Trovare quindici minuti per coltivare qualcosa che ci faccia stare bene è possibile per tutti… fosse anche una lettura nel tragitto in autobus fino al lavoro!
      Quando non si possono cambiare subito le cose bisogna saper resistere agli eventi, aggrappandosi a ogni tipo di bellezza possibile.
      Ti auguro un buon fine settimana.

  3. Io da dopo il confinamento ho capito fante cose. Non prendo troppi impegni e vivo la vita senza scorrermela addosso… notte

      1. Infatti. Cmq per me 15 minuti per l’attività fisica sono pochi 😀 di solito per meno di 1 ora non esco. Però leggo volentieri per 15 minuti o passeggio col cane o addestro il cane o come dici tu inizio qualche lavoro in casa. L’importante è occupare il tempo 🙂 serena giornata

        1. Dipende dal tipo di attività. Fare un quarto d’ora al giorno di flessioni o addominali sono più che sufficienti per tenere in forma i muscoli, ad esempio.
          L’importante è occupare il tempo con qualcosa che ci arricchisca o ci dia salute e pace interiore.
          Buona giornata.

          1. Certo concordo. Per la corsa 15 minuti sono pochi ma per addominali o esercizi così vanno anche bene. Serena giornata

  4. Mi hai fatto ricordare un bel libro che. i regalò una cara collega anni fa, in occasione di un mio ricovero in ospedale. Lo apprezzai molto, però riduceva il tempo a “10 minuti”. Sicuramente lo conoscerai. Buon lungo ponte!

    1. No, non lo conosco ma trovo sempre interessanti questi testi che offrono una prospettiva diversa su come spendere il proprio tempo in modo utile. 🙂
      Buon fine settimana.

  5. Concordo con l’idea che si possa trovare tempo da dedicare a fare cose utili e intelligenti. Spesso si sprecano energie fisiche o mentali su cose che non contano nulla o non apportano alcun benessere fisico e mentale. Penso che ciascuno di noi dovrebbe riflettere su questo e scegliere di chiudere alcune porte.
    Anche i social, fruibili facilmente e in qualsiasi momento grazie ai dispositivi mobili, possono far perdere parecchio tempo inutilmente. Per non parlare del fatto che molte persone li considerano davvero un mezzo per creare relazioni significative. Ma qui il discorso si fa complesso e un commento non basta ad affrontarlo.

    1. C’è un modo infallibile per rendersi conto di quanto tempo si passa sui social. In molti smartphone, infatti, c’è la possibilità di vedere il tempo che si dedica ad ogni attività on-line. Su Instagram c’è “La tua attività” con la media del tempo quotidiano dedicato a questo social e penso sia possibile trovare qualcosa di simile anche per tutti gli altri. Andando a verificare ci si stupisce sempre di quanto tempo si butta via davanti a uno schermo.
      Ciao, buona serata e buon fine settimana.

  6. Sto leggendo anche te.. ahah.. e un sacco di altri bloggers, e commentando pure.. altro che quindici minuti.. poi ci sarà da fare colazione, sistemare casa, andare a comprare il giornale e trovare il tempo di leggerlo, pensare alla cura personale, attaccare quadri, sistemare foto, fare ricerche procrastinate sempre, e lavare i piatti? Pensi che facciano da soli? 😉

  7. Allora…io dedico i mei 15 minuti giornalieri a svolgere, quasi ogni sera, alcuni esercizi di stretching mentre, nel frattempo, guardo la tv o ascolto la radio; altre volte leggo un giornale. Ci sono altre attività che svolgo durante la giornata, ma non riesco ad impiegare solo 15 minuti. Ad esempio, se suono il piano, mi serve almeno una mezz’ora, ma se posso proseguo per un’ora, se leggo un libro non ne parliamo, perché se mi appassiona non riesco a smettere e se scrivo un post, siccome sono prolissa, impiego sicuramente più di un quarto d’ora. Poi ci sono le passeggiate con il cane, che durano almeno un’ora. Un giorno lo dedico ad un’attività, quello seguente ad un’altra e così via. Di sicuro non mi annoio mai!

    1. Certo, se si può scegliere quanto tempo dedicare a ogni attività è il massimo, comunque quello che conta, alla fine, è cercare di essere padroni del proprio tempo più che si può!
      Un caro abbraccio.

  8. Andare piano e provare gioia nel camminare, sentire il corpo che si ora si allunga ora si comprime e la mente vola perché si sente libera Peccato che provo solo questo tempo dopo cena con un bel tramonto, con una pioggia e anche sulla neve x terra, ma non ne posso fare nulla
    Buona festività di Tutti i Santi misteri

    1. Se trovi il tempo di camminare anche solo dopo cena ma questo ti appaga e ti rilassa va bene… le cose nella vita cambiano continuamente e arriverà anche un momento in cui avrai più tempo da dedicare aciò che ti piace.
      Grazie Andrea, buona festività anche a te.

  9. C’è un’infinità di cose da poter fare in quei benedetti 15 minuti…gliedo dico sempre ai miei figlie quando stanno al cellulare —
    Buon martedì mio caro Mr. Loto

    1. Per i ragazzi i cellulari fanno parte della vita sociale, diciamo così, quindi è impossibile rinunciarci del tutto… anche se sicuramente se trovassero qualcosa che li diverte e li fa star bene gli dedicherebbero molto meno tempo!
      Ciao, a presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button