Psicologia

Credere in sé Stessi

L'autostima è il motore di ogni percorso

Credere in sé Stessi

Vedo tanta rassegnazione in giro, è come se gli esseri umani non riuscissero più a credere in sé stessi.

Credere in se stessi

Se c’è qualcosa che davvero può fare la differenza tra un individuo e l’altro, è proprio la capacità di credere in sé stessi. Attenzione però! Non mi riferisco all’arroganza del non saper riconoscere i propri limiti che mostrano certi soggetti della nostra epoca.

Quello che intendo è la capacità di valutare le proprie qualità e le proprie possibilità in modo oggettivo, senza farsi buttare giù dalle difficoltà.

Oggi tutto sembra aver perduto una direzione certa. Penso alla crisi finanziaria che dà instabilità economica alla gente e tutte le nuove insicurezze e limitazioni scaturite purtroppo dalla pandemia. Ma penso anche alla superficialità della nostra società tende a farci apparire sbagliati se non siamo conformi ad essa. Mettiamo dentro anche l’individualismo dilagante che ci rende diffidenti verso il buono e il bello e il gioco è fatto! È così che, strada facendo, si perde la capacità di credere in sé stessi e si lascia sempre più spazio alla paura e all’incertezza.

A volte, per far sì che le cose cambino in meglio, è necessario darsi il giusto valore per trovare dentro di noi la forza di spezzare le catene che ci impediscono di essere davvero liberi. Abbiamo tutti bisogno di riscoprire la libertà. Non parlo della libertà di fare ciò che vogliamo fregandocene degli altri. Quella che dobbiamo riscoprire è la libertà di vedere il mondo a modo nostro. Ci serve per costruire la nostra vita a misura del nostro essere più profondo. È indispensabile per lottare per quello in cui crediamo.

Perché Bisogna Credere in Sé Stessi

Se non si comincia ad avere un po’ più di convinzione nelle proprie capacità, è davvero difficile che qualcun altro creda in noi. Di conseguenza, sarà quasi impossibile che qualcosa cambi davvero nella nostra vita e in quella dell’umanità.

È proprio sull’incapacità di credere in sé stessi che, da secoli, le persone malvagie fanno leva. Loro alimentano e usano questa insicurezza sulla massa per detenere potere, beni, e supremazia. Forse questi termini ti ricordano le epoche passate ma ti assicuro che ancora oggi non è cambiato nulla.

Se ognuno di noi si rendesse davvero conto di quello che è, della grandezza che giace sopita nel suo essere, tutto cambierebbe. Sai perché? Perché niente e nessuno potrebbe fermarci, ognuno di noi potrebbe esprimere al meglio, nel proprio campo, le proprie doti naturali. Te lo immagini un mondo in cui ogni persona esprime il meglio di sé stessa, nel lavoro e nella vita personale?

Ognuno di noi può creare la propria vita così come si scrive un romanzo. Per farlo, deve solo avere il coraggio di superare tutte le false paure che ci condizionano ogni giorno. È la paura che rende così difficile credere in sé stessi.

Sei in grado di fare tutto quello che vuoi, puoi perfino cambiare la storia. Tienilo a mente la prossima volta che penserai di non essere all’altezza della situazione.

Lettura consigliata: Il segreto è credere in sé stessi di Brian Tracy

Il segreto è credere in se stessi

Tasto Amazon

Articoli correlati

20 Commenti

  1. Sono d’accordo con tutto quello che hai scritto. Nel mio caso, c’è voluto tempo, da ragazzina ho sofferto molto a causa dei bulli, compagni di classe che se ne approfittavano perché ero molto timida , pian piano ho preso coscienza di quella che sono, anche grazie a piccoli successi personali e ora mi conosco meglio, so quali sono i miei punti di forza, allo stesso modo conosco le mie insicutezze e mi regolo di conseguenza. Saluti cari.

    1. Effettivamente i giovanissimi possono avere maggiormente questo problema ed è un vero peccato perché è proprio in quegli anni che si ha la forza e la determinazione per fare grandi cose. A questo dovrebbero servire le famiglie e gli insegnanti, a dare ai ragazzi maggiore fiducia nelle loro possibilità. Invece spesso succede il contrario. 🙁
      Ciao, ti auguro una buona giornata.

  2. Ho fatto un percorso di vita che volendo non era nemmeno scelto ma è stato questo e mi ha dato tanta sicurezza di ciò che sono e il forte rispetto per chiunque non sia me. E cioè idee diverse, modi di vivere diversi. Ovviamente posso avere un pensiero mio su una cosa ma ciò non toglie che per fortuna siamo tutti diversi altrimenti sai che palle a sto mondo. Però rispetto tutti sempre. Per me il rispetto è fondamentale. Vitale. Comunque sì sono sicura di ciò che sono. 51 anni per “costruirmi” nel bene e nel male. Buona notte

    1. Hai detto bene, il rispetto è fondamentale. Ognuno ha il proprio percorso e le proprie esperienze, bisognerebbe portare rispetto non soltanto per ogni essere umano, ma per ogni vita. Tra l’altro sono fermamente convinto che chi non rispetta gli altri non abbia una gran visione di sé stesso…
      Buona giornata!

  3. Buongiorno Mr. penso d’aver avuto consapevolezza delle mie capacità e con esse la voglia di cambiare delle situazioni che non mi andavano più bene , tutto non da molto tempo , diciamo da un 13 anni a questa parte .
    Credere in noi stessi è un atto d’Amore verso la nostra persona .

    Un caro saluto ed una buona giornata.

    Rosy

    1. È così, è un atto d’amore verso noi stessi. E non si può amare qualcun altro finché non si impara ad amare sé stessi (ovviamente qui non parliamo di egocentrismo).
      Sono molto felice che tu sia riuscita a cambiare ciò che non ti piaceva, vuole dire che sei forte abbastanza per fare grandi cose!
      A presto.

  4. “” Penso alla crisi finanziaria che dà instabilità economica alla gente e tutte le nuove insicurezze e limitazioni “”
    Rientra nel mio essere …….. nomarlità.
    Nonostante i miei secoli, ancora mi scopro tante cose nuove, come dicono chi parla bene ….. mi evolvo in continuazione.
    Buona giornata

    1. È un bene che tu ti evolva in continuazione, bisogna cercare di adattarsi a ciò che non si può cambiare per sopravvivere. L’importante è che questo adattamento non sia il lasciarsi trascinare nella paura e nell’inbsicurezza interiore.
      Se sei consapevole di ciò che sei, niente deve inquietarti perché puoi superare qualunque sfida della vita!
      Un saluto.

  5. Non è sicuramente facile riuscire a trovare il giusto equilibrio. Quando si è molto giovani dipende molto dalle persone che ci stanno intorno e che, con l’approvazione e l’incoraggiamento, ci aiutano a comprendere i nostri punti di forza e di debolezza. Sono i genitori e gli insegnanti i primi a mettere il giovane sulla buona strada. Contano anche molto gli amici, soprattutto nell’adolescenza, e ci vuole poco a cadere nello scoramento, in certe situazioni. A quel punto, se la crescita è stata equilibrata e si è riusciti a prendere coscienza delle proprie potenzialità e debolezze, si potrà affrontare la vita con la consapevolezza dei propri meriti e riuscire a non farsi abbattere dalle difficoltà. Il cammino verso la sicurezza in noi stessi è comunque lungo, soprattutto per alcuni, ma non bisogna mai perdere la speranza.

    1. Come per tutte le conquiste, bisogna lavorarci. Alcuni partono in vantaggio se hanno a disposizione, come giustamente dici, il supporto di amici, familiari ed insegnanti. Per altri la streada è in salita, ma si può arrivare a credere in sé stessi se non ci si fa fermare dalla paura… bisogna avere il coraggio di accettare le sfide della vita. Solo così potremo accorgerci di quante qualità abbiamo, alcune del tutto sconosciute perfino a noi stessi.
      Ciao, buona giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button