Comportamento

Essere Aggressivi

Da cosa dipende l’aggressività e cosa nasconde?

Essere Aggressivi

Vedo sempre più soggetti che tendono ad essere aggressivi anche senza un reale motivo. Un parcheggio soffiato all’ultimo momento o una comune discussione con il proprio partner danno spesso luogo a reazioni fuori misura dettate dall’aggressività.

Essere aggressivi

Gli uomini moderni fanno sempre più fatica a controllare la rabbia perché, nella nostra società, essere aggressivi è visto come una manifestazione di forza.

Il filosofo Thomas Hobbes sosteneva il concetto di homo homini lupus. L’uomo è un lupo per l’uomo, nel senso che ognuno di noi possiede dentro l’aggressività necessaria per danneggiare chi ci sta intorno.

Secondo Erich Fromm essere aggressivi può essere una cosa positiva se, legata all’istinto di sopravvivenza, serve ad attaccare per difendere interessi vitali.

Konrad Lorenz era convinto che le persone aggressive hanno semplicemente un accumulo di energie represse all’interno di loro stesse.

Tutti, almeno una volta, abbiamo sperimentato nella vita il piacere e l’appagamento momentaneo che regala comportarsi in modo irruente. Pensiamo al bambino che, per dispetto, distrugge con soddisfazione il castello di sabbia del fratellino. Purtroppo questo tipo di piacere lo sperimentano anche la maggior parte degli adulti. Possiamo pensare a ciò che si prova nel vendicarsi di una cattiveria subita oppure allo sfogo del rompere qualcosa in un momento di rabbia.

È triste doverlo ammettere ma essere aggressivi ha il suo piacere, per questo spesso è così difficile e frustrante reprimere certe emozioni. Dato che è qualcosa con cui tutti abbiamo a che fare, sarebbe importante capire i meccanismi che scatenano l’aggressività. Se si impara a conoscere questa forma di interazione si imparare a gestirla, non soltanto quando su noi stessi ma anche quando riguarda gli altri.

Essere Aggressivi, Perché Succede?

Dove nasce quindi l’aggressività che sembra accompagnarci fin da bambini?

Alcuni studiosi sostengono che questa sia una predisposizione naturale del genere umano. Ciò sarebbe dimostrato dal fatto che in ogni popolo esiste questo atteggiamento. Ovviamente, questo viene manifestato in modi diversi, a seconda degli usi e dei costumi del luogo.

Altri sostengono invece che sia un comportamento indotto prevalentemente dalla frustrazione interiore o dall’ambito in cui un individuo si muove. Spesso chi ha atteggiamenti aggressivi è infatti cresciuto con familiari o amici che hanno lo stesso comportamento. È certamente vero che, all’interno di un gruppo, se la maggioranza sceglie di aggredire, gli altri seguiranno a ruota. Basta pensare alla violenza negli stadi, ai black bloc o alla mentalità del branco di cui spesso sentiamo parlare nella cronaca nera.

Personalmente credo che essere aggressivi sia istintivo quando ci si sente in pericolo. Per questo motivo ritengo questo tipo di comportamento più comprensibile (e accettabile) durante l’età giovanile, quando le insicurezze sono molto profonde. Quando si cresce, evolvendosi anche emotivamente, l’aggressività dovrebbe attenuarsi sensibilmente, fino a scomparire del tutto. Se questo non accade e questo comportamento permane ed è frequente in età adulta è, secondo me, il chiaro segno di uno squilibrio interiore. Significa che la persona in questione ha paura e che, quindi, si sente debole… altro che forza!

Voi cosa ne pensate?

Lettura consigliata: L’Aggressività nel Linguaggio NON Verbale di Di Sante Monica

L'Aggressività nel Linguaggio NON VerbaleTasto Amazon

Articoli correlati

11 Commenti

  1. Della serie:” Attacca prima che gli altri ti aggrediscano!” oppure: “La migliore difesa è l’attacco”. Così parlano i proverbi. Penso che l’aggressività sia sempre il sintomo di una frustrazione interiore o di un senso di inadeguatezza che vengono così mascherati e nascosti. Anche gli animali, nella maggior parte dei casi, diventano aggressivi quando hanno paura, per se stessi o per i propri cuccioli. Poi c’è l’aggressività dovuta all’ignoranza e alla maleducazione. In quel caso l’aggressività è sinonimo di forza, quella forza che consente di ottenere facilmente ciò che si vuole giocando sulla paura del prossimo.
    Io, che ho fatto l’insegnante per una vita, non avrei mai potuto essere aggressiva, o certamente qualche alunno l’avrei buttato dalla finestra. Quindi tanta pazienza, tanto autocontrollo, tanta diplomazia, tanta gentilezza anche quando volentieri un bello scapaccione l’avrei dato. Tutto questo si rifletteva anche nella mia vita sociale e privata. Ammetto che, qualche volta, qualche bella arrabbiatura, col marito, col figlio o con mia madre che non capiva più niente, mi sia pure capitata e allora…vai di voce grossa e magari un bel giornale sbattuto per terra con tutta la forza che potevo…tanto…non si rompeva! Ma restava la soddisfazione di averlo buttato! 😀

    1. Direi che uno sfogo ogni tanto è umano ma è qualcosa di molto diverso da chi usa l’aggressività come stile di vita e come modo di reagire a tutto ciò che non gli va a genio. Molto dipende da cosa certe reazioni sono generate e dallo scopo che si vuole raggiungere, anche a livello inconscio. Se ci pensi, perfino Gesù si è arrabbiato rovesciando tutti i banchetti del mercato che si svolgeva nel tempio…
      Ciao, buon fine settimana.

  2. Ci sono anche persone sempre arrabbiate perchè invece di vedere le cose positive nella loro vita guardano quelle negative. Vivono male loro e fanno vivere male gli altri.

  3. Io sono buona ma se arrivo ad arrabbiarmi, cosa che generalmente è difficile, allora apriti cielo. Purtroppo non riesco a controllarmi ma poi mi passa anche in fretta. Buon inizio settimana

    1. A me capitava la stessa cosa quando ero più giovane. Poi ho iniziato a farmi qualche domanda, cercando di capire cos’era che, realmente, mi faceva scattare quelle esplosioni di aggressività. ora è davvero molto, molto difficile che accada.
      Ciao, buona settimana!

    1. Io li ho approvati tutti e sono visibili! Magari devi ricaricare la pagina (con il tasto F5 sulla tastiera) per vederli. Fammi sapere se ne manca qualcuno.
      Ciao, buona serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button