Puoi Farlo Tu

Fake News, Cosa Sono e Come Riconoscerle

Ecco come si diffondono le notizie false e come difendersi

Fake News, Cosa Sono e Come Riconoscerle

Fake News è un termine inglese che tradotto letteralmente significa notizie false. In realtà, dietro a questo termine, si cela un vero e proprio mondo fatto di bufale, di notizie non verificate, di propaganda politica e molto altro ancora.

Fake news, cosa sono e come riconoscerle
Fake news, cosa sono e come riconoscerle

Le notizie false non sono certamente un fenomeno nuovo visto che esistono fin dalla nascita della carta stampata. Tuttavia, con l’avvento di internet e dei Social Network, le Fake News si diffondono molto più velocemente ed in modo capillare.

Inoltre, se una volta era più facile risalire all’origine di una notizia falsa pubblicata su un giornale, oggi con internet è molto più difficile identificarne l’origine. Per questi motivi oggi le Fake News sono diventate un fenomeno molto difficile da controllare.

Secondo la guida pubblicata da Truffa.net per difendersi dalle notizie false, in Italia le fonti online hanno ormai superato la televisione come mezzo di informazione. A questo sorpasso ha decisamente contribuito la pandemia da Covid-19 che ha spinto gli italiani alla ricerca quasi esasperata di informazioni.

Per quanto riguarda le piattaforme di Social Media e di messaggistica, Facebook con il 56% è quella più utilizzata dagli italiani a scopo informativo. Seguono Whatsapp con il 29% e YouTube con il 24%.

Da notare che il peso della disinformazione ha raggiunto il suo apice con l’arrivo della pandemia. Secondo l’Agcom in questo periodo circa il 30% degli italiani ha consultato siti di disinformazione.

Qual è lo Scopo delle Fake News

Le notizie false vengono create principalmente per influenzare l’opinione pubblica per scopi personali, politici ed economici. Alcuni siti web per esempio utilizzano le notizie false corredate di titoli sensazionali per attrarre più utenti e clic sulle pubblicità.

In altri casi molti siti web di scommesse o di broker online, promettono facili guadagni facendo i nomi di personaggi famosi che utilizzerebbero i loro servizi. In questi casi lo scopo della menzogna è puramente economico.

Per quanto riguarda la politica, ci sono molti stati, soprattutto nel continente asiatico, che usano la disinformazione per influenzare e manipolare le menti delle popolazioni. (1)

Un altro esempio sono le Brigate del Web, commentatori politici anonimi e troll che operano su internet e che sono sponsorizzati dalla Russia. Questi gruppi utilizzano trucchi e campagne di disinformazione per promuovere una propaganda favorevole a Putin e alla Russia. (2)

Chi Crea Le Notizie False

Secondo Marianna Spring, giornalista della BBC specializzata in disinformazione e Social Media, ecco chi è all’origine delle Fake News:

  • Burlone: colui che crea e condivide una storia falsa per scherzo. Può sembrare una cosa divertente ma le persone possono crederci e diffondere la notizia
  • Scammer: un individuo o un gruppo di persone che utilizzano notizie false per attirarti ed indurti a cedere denaro o informazioni personali
  • Politici: politici e personalità pubbliche che danno informazioni fuorvianti
  • Complottisti: chi condivide una teoria non dimostrata con la convinzione che questa sia vera
  • Insider: un individuo che si propone come una fonte affidabile, ad esempio un medico o un operatore sanitario. Questi diffondono notizie false senza poter dimostrare la loro veridicità
  • Social Bot: un algoritmo in grado di generare contenuti in modo automatico
  • Troll: persone convinte che il proprio pensiero sia l’unico giusto e che tutti gli altri si sbagliano Questi individui sono molto attivi sui social e spesso influenzano la percezione della verità
Potrebbe interessarti: Bufale sull’alimentazione

Perché le Fake News si Diffondono Velocemente

Come riconoscere le Fake News

Come abbiamo accennato in precedenza, uno dei problemi legati alle Fake News, è la velocità con cui queste si diffondono nell’era di internet. Ma chi concorre alla loro diffusione? Quando una persona si convince della veridicità di un’informazione, la condivide immediatamente con amici e familiari tramite i servizi di messaggistica.

Ci sono poi le persone famose che quando credono ad una Fake News, pubblicano la notizia fuorviante sui Social Media o peggio rilasciano dichiarazioni in televisione.

C’è poi il fattore sensazionalità. Le notizie false sono spesso corredate da titoli che attraggono la curiosità delle persone. Per questo motivo la falsità si diffonde meglio rispetto alla verità, anche grazie alle emozioni associate ai contenuti come la paura, il disgusto e la sorpresa.

Queste emozioni fanno più presa sulle persone, a differenza della verità che suscita tristezza e, a volte, un senso di rassegnazione.

Una fattore che contribuisce enormemente alla diffusione delle Fake News è poi il Confirmation Bias. Ma cos’é il Confirmation Bias? È la tendenza che le persone hanno a credere alle notizie che coincidono e confermano le proprie convinzioni piuttosto che a quelle che le contraddicono.

C’è anche un recente studio realizzato su 126.000 notizie pubblicate, che dimostra che le notizie false hanno sempre la meglio su quelle vere. (3)

Come Riconoscere le Fake News

Per riconoscere una Fake News ci sono diverse strategie che puoi mettere in atto. Una di queste è il CRAAP Test messo a punto dall’Università della California. Il test, tramite alcune domande specifiche, ti aiuta a valutare la veridicità di una notizia.

Craap Test

C’é poi l’International Federation of Library Associations and Institutions che ha pubblicato delle linee guida per riconoscere le notizie false.

Tuttavia identificare le bufale su internet può essere complicato in alcuni casi. Ci sono però dei dettagli che puoi controllare per tentare di capire se ti trovi davanti ad una notizia vera oppure no. Ecco come agire:

  • Controlla il profilo del mittente sul Social Media prima di condividere un post
  • Verifica da quanto tempo esiste quel profilo e se ha la spunta blu dell’account verificato
  • Guarda quanti follower ha l’account, pochi follower indicano che potrebbe trattarsi di un social bot o di un troll
  • Controlla che tipo di post vengono pubblicati

Verifica Foto e Video

Un’ immagine può facilmente essere manipolata e trasformata. Oggi abbiamo a disposizione diversi strumenti che ci permettono di smascherare le Fake News. Puoi fare una ricerca immagine su internet utilizzando direttamente Google immagini per capire qual è l’origine di un’immagine. In alternativa puoi usare strumenti come Tineye o l’estensione per Chrome Reveye.

Verificare l’originalità di un video è un po’ più difficile, tuttavia puoi usare YouTube DataViewer per trovare il video originale.

Fake News, Cosa Sono e Come Riconoscerle

 

(1) https://en.wikipedia.org/wiki/State-sponsored_Internet_propaganda

(2) https://it.wikipedia.org/wiki/Brigate_del_Web

(3) https://science.sciencemag.org/content/359/6380/1146

Articoli correlati

Back to top button