Comportamento

Far Finta di Niente

Siamo tutti responsabili delle colpe della società

Far Finta di Niente

Guardati intorno, come riesci a far finta di niente davanti o ciò che vedi?

Anche se l’ottimismo è la mia natura, non è possibile e non sarebbe giusto tapparsi gli occhi di fronte alla cruda realtà.

Far finta di niente

Osserva il mondo senza ipocrisia e cerca di guardarlo con gli occhi della tua coscienza più profonda. Quella coscienza che cerchi di tenere a bada, accecandola e lasciandola muta, non ti dirà mai di far finta di niente.

Lo vedi il sangue dei tuoi fratelli che sgorga nelle guerre di potere? Le vedi la fame e la sete che uccidono migliaia di bambini? Le vedi la fatica e la solitudine dei tuoi simili sfruttati e maltrattati? Osserva gli emarginati, i poveri, i reietti della società.

Guarda il mondo ancora per un po’, osserva cosa fa l’umanità di cui fai parte, e abbi coraggio.

La vedi la sofferenza degli animali uccisi per il nostro diletto?  Osserva in silenzio le numerose specie che si sono estinte a causa nostra. Continui a far finta di niente perché non è colpa tua? È stato a causa dell’espandersi del nostro cemento e dei nostri “bisogni” consumistici che abbiamo tolto spazio al loro habitat naturale. Di questo sei colpevole anche tu, come lo siamo tutti.

E poi ci sono le scorie nucleari che corrodono la terra e rendono l’aria irrespirabile. C’è il petrolio, gli scarti chimici e la plastica che lentamente distruggono i mari e i loro muti abitanti.

Guarda in faccia l’indifferenza, l’arroganza, la corruzione e l’egoismo di cui siamo circondati. Ma non sono colpe soltanto degli altri, perché sono veleni che portiamo dentro anche noi. È difficile ammetterlo, ma questo modo di vivere ci consuma ci rende soli, sempre e comunque perdenti.

Sì, anche te, anche me.

Far Finta di Niente è Comodo

Lo so, preferiresti continuare a non guardare, evitare di pensarci.

Ma non sei stanco di tutta questa bruttezza? Non ti senti in colpa quando vedi tutto questo? Come puoi far finta di niente e pensare che non è anche colpa tua?

Forse non la senti ma la tua coscienza ti sta urlando “fai qualcosa!”. Non puoi voltarti ancora una volta dall’altra parte. Guardati intorno, le vittime di tutti questi abusi urlano il tuo nome, chiedono il tuo aiuto. Se non lo fai tu, se non inizierai a farlo tu, non li aiuterà nessuno.

Tutti dicono che bisognerebbe fare qualcosa ma poi nessuno cerca mai di fare niente.

Non possiamo continuare a fregarcene, abituarci al male. Sono sicuro che senti ancora quel fastidio in fondo allo stomaco quando assisti a un’ingiustizia. Quando vedi qualcuno che inquina. Quando rifletti sul fatto che stiamo distruggendo la natura con il nostro stile di vita. Ognuno di noi consuma, consuma, consuma all’infinito ogni risorsa, ogni vita.

La brama di denaro sta distruggendo la terra, macina morti e sofferenze. La nostra coscienza si sta perdendo in quell’ enorme schiacciasassi che chiamiamo “progresso” ma che non ci fa evolvere per niente.

Dobbiamo agire e smetterla di far finta di niente. Ogni piccola battaglia vinta contro tutto questo orrore può renderci più uniti e forti in questa guerra contro il tempo.

Adesso guardati dentro. Immagina il mondo come dovrebbe essere, come potrebbe essere.

Lettura consigliata: Io posso: Due donne sole contro la mafia di Pif e Marco Lillo

Io posso. Due donne sole contro la mafia

Tasto Amazon

 

Articoli correlati

14 Commenti

  1. Far finta di niente è come non saper leggere, ma oggi non si vuole leggere.
    E mi viene in mente un detto, credo appartenesse ad una canzone.
    Se c’ero, ero andato a fare la pipì.
    Buona Notte

  2. Non faccio finta di niente. Vedo le cose e cerco di fare del mio meglio per cambiare le cose nel mio piccolo. Sono vegana, ho pieno rispetto della natura e del mondo che mi circonda. Poi ho l’auto e purtroppo mi serve, ma in 10 anni con la macchina vecchia avevo fatto 90 mila chilometri quindi la uso il meno che posso. Ognuno di noi dovrebbe fare del suo meglio per rispettare il mondo, la natura, umani e animali. Serena giornata

  3. Ognuno può fare qualcosa per l’altro e non possiamo essere indifferenti al male, aalla sofferenza e alla povertà che c’è sulla terra! Grazie pe questo post di sensibilizzazione!

    1. È così, ognuno di noi può cambiare le cose, almeno in parte, almeno nel piccolo pezzo di mondo che lo riguarda. L’egocentrismo non porterà mai l’umanità da nessuna parte.
      Grazie a te per avermi dedicato un po’ del tuo tempo e per aver lasciato il tuo pensiero.
      Un caro saluto.

  4. L’anima sente dolore nel frattempo che scorrono le righe del post.. bisognerebbe ascoltare sempre la coscienza.. c’è tanta sofferenza e purtroppo troppa indifferenza..

    1. … ma l’unica indifferenza che possiamo colmare è la nostra. Ognuno dovrebbe fare la sua parte e smettere di pensare che non sarà abbastanza.
      A presto.

  5. Buonasera mister l’elenco sopra scritto da te mi trova concorde,
    Ma come è successo che mi sono trovato ad assistere a una contesa molto violenta per un parcheggio non mi sono sentito in grado di intervenire poi sono arrivati alla violenza si sono malmenati sputati insultati Forse stando alla larga ho guadagnato un po’ di salute in più

    1. Non dico che bisogna rischiare la vita, ma non si può lavarsene le mani o, come vedo fare ultimamente sempre più spesso, mettersi lì a filmare le scene di violenza per condividerle sui social. Ad esempio, davanti a due che si picchiano, la prossima volta potresti chiamare i vigili o la polizia… che ne dici?
      Ciao, a presto!

  6. Per far finta di niente per voltarsi dall’altra parte per non lasciarsi coinvolgere da ingiustizia, dolore, arroganza e tanto altro, ci vuole molto pelo sullo stomaco, elemento che non dimostra coraggio ma una ottima soglia di sopportazione o un’alta dose di indifferenza nel cuore, e tanta tanta viltà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Back to top button