Funghi

Fungo Puzzone – Hebeloma sinapizans

Un fungo velenoso caratterizzato da un forte odore sgradevole

Funghi Velenosi

Fungo Puzzone – Hebeloma sinapizans

Fungo Velenoso
Velenoso

Il fungo puzzone, nome botanico Hebeloma sinapizans, è un fungo velenoso non facile da identificare. Questo perché esistono molti esemplari simili della stessa specie e anche del genere Cortinarius.

Hebeloma sinapizans - Fungo puzzone
Fungo Puzzone – Hebeloma sinapizans

Photo Credit: Marjan Kustera

Il suo nome deriva dal termine latino sinapis, ovvero senape, ad indicare il colore giallo ocra del cappello. Il nome del genere Hebeloma deriva da due parole del greco antico. La prima è hebe che significa giovinezza, la seconda è loma che significa velo.

I funghi di questo genere quindi, hanno un velo parziale presente solo nelle prime fasi dello sviluppo, ovvero quando il fungo è giovane.

Il puzzone è un fungo molto comune e diffuso quasi ovunque.

Aspetto

Il cappello dell’Hebeloma sinapizans può raggiungere un diametro di 13 cm. Inizialmente ha forma emisferica per poi divenire convesso e infine piano, leggermente ondulato. La sua superficie è liscia e diventa viscida con l’umidità.

Il suo colore è giallo crema con sfumature arancio marroni. Le lamelle sono fitte, con un colore pallido che negli esemplari vecchi diventa scuro.

Il gambo del puzzone, che può raggiungere i 13 cm di altezza, è cilindrico e ingrossato alla base. La sua consistenza è carnosa quando il fungo è giovane. Con l’invecchiamento il gambo diventa cavo. Il suo colore è bianco crema.

La carne è soda, carnosa e di colore bianco con toni grigiastri. Il suo sapore è amaro mentre ha un forte odore di ravanello o rafano.

Habitat

Hebeloma sinapizans - Fungo puzzone

L’Hebeloma sinapizans cresce comunemente dei boschi di latifoglie e di conifere, con preferenza sotto ai faggi e alle querce. Si tratta di un fungo molto comune nei nostri boschi dove cresce in gruppi  e a volte in piccole file. Fa la sua comparsa nei boschi in tarda estate fino ad autunno inoltrato.

Commestibilità

È un fungo velenoso, la sua ingestione provoca problemi gastrointestinali con diarrea e vomito persistenti.

Curiosità

Il fungo può essere confuso con altri esemplari appartenenti allo stesso genere, come ad esempio l’H. crustuliniforme. Può anche essere confuso con alcuni funghi del genere Tricholoma. In questo caso il rischio è per i meno esperti che possono confonderlo con il commestibile T. portentosum. Quest’ultimo però ha il cappello marrone.

Il puzzone assomiglia anche al Cortinarius caperatus, un buon fungo commestibile, anche se di taglia leggermente inferiore.

Fungo Puzzone – Hebeloma sinapizans

Attenzione:

La classificazione dei funghi e della loro relativa commestibilità vanno affidate a micologi esperti o al personale specializzato degli enti sanitari competenti. Informazioni errate o atteggiamenti superficiali in merito potrebbero arrecare gravi danni da intossicazione o avvelenamenti anche mortali. Non consumare funghi se non si ha l’assoluta certezza della loro commestibilità.

Le immagini riportate sul sito www.mr-loto.it sono puramente indicative, si tenga presente che gli stessi funghi da un anno all’altro o da un luogo ad un altro possono presentarsi sotto forme e sfumature di colori leggermente diverse.

Articoli correlati

Back to top button